FAST FIND : GP1074

Sent.C. Cass. 09/12/1992, n. 13003

44268 44268
1. Geometra Consiglio nazionale - Decisioni in materia disciplinare e di iscrizione all'albo - Sottoscrizione del presidente e del segretario - Sufficienza - Art. 9 D.M. 15 febbraio 1949 - Legittimità 2. Geometra - Dipendente provinciale - Docenza presso scuola secondaria Statale - Esercizio di attività professionale - Compatibilità - Iscrizione all'albo - Ammissibilità.
1. La disposizione regolamentare dell'art 9 D.M. 15 febbraio 1949, la quale, per le pronunzie del Consiglio nazionale dei geometri in materia disciplinare e di iscrizione all'albo, richiede la sottoscrizione del Presidente e del segretario ma non anche dell'estensore (come invece prescritto dall'art. 132 C.p.c. per le sentenze del giudice ordinario), non è illegittima, atteso che la disposizione medesima, compatibile con la natura giurisdizionale di dette pronunzie e con l'assoggettamento del relativo procedimento alle regole del processo civile, si conforma ad analoghi principi fissati, con norme di legge, per il funzionamento dei Consigli di altri Ordini professionali (come, in tema di ordinamento della professione di avvocato e procuratore, l'art. 64 R.D. 23 gennaio 1934 n. 37). 2. Nei confronti di dipendente di Amministrazione provinciale che svolga attività di docente presso scuole secondarie statali non sussiste incompatibilità assoluta con l'esercizio della professione a norma dell'art. 241 3° c., R.D. 3 marzo 1934 n. 383, in quanto in ragione della suddetta attività trovano applicazione anche per detto dipendente gli artt. 92, 6° c., e 118 D.P.R. 31 maggio 1974 n. 417 (rientranti nei limiti della delega conferita con L. 30 luglio 1973 n. 477 e quindi manifestamente non in contrasto con gli artt. 76 e 77 Cost.), i quali, nel concorso di determinate condizioni, consentono al personale docente nelle scuole statali l'esercizio della libera professione; per tanto, a tale dipendente non può essere negata l'iscrizione all'albo dei geometri ai sensi dell'art. 7, 21 c., R.D. 11 febbraio 1929 n. 274, né, quando a ciò sia stato autorizzato dal Capo dell'istituto scolastico, l'esercizio della professione.

1. Sulla validità della decisione del Consiglio nazionale dei geometri sottoscritta dal solo Presidente e dal Segretario, ved. Cass. 13 febbraio 1992 n. 1720 R , S. U. 13 luglio 1990 n. 7277 R, S. U. 12 giugno 1990 n. 5718 [R=W12G905718], S. U. 9 marzo 1990 n. 1926R 2. Sull'attività professionale di geometra pubblico dipendente ved. C. Stato IV 13 novembre 1992 n. 955 [R=W13N92955] e V 31 ottobre 1992 n. 1140 [R=W31O921140], Cass. S. U. 15 giugno 1992 n. 7302 R e n. 7300 R I. a quest'ultima, S.U. 19 maggio 1992 n. 5992 R, 8 gennaio 1992 n. 116 [R=W8GE92119], Cass. 1990 n. 7277 (La pronuncia del Consiglio nazionale dei geometri, in materia d'iscrizione dell'albo professionale, deve essere sottoscritta dal presidente e dal segretario). Ved. anche nota 1. e 2. a C. Stato V 31 ottobre 1992 n. 1140.[R=W31O921140]
C.p.c. art. 132 ; R.D. 23 gennaio 1934 n. 37, art. 64; D.M. 15 febbraio 1949. Cost. artt. 76 e 77; R.D. 11 febbraio 1929 n. 274, art. 7 ; R.D. 3 marzo 1934 n. 383, art. 241; L. 30 luglio 1973 n. 477; D.P.R. 31 maggio 1974 n. 417, artt. 92 e 118

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Edilizia residenziale
  • Provvidenze
  • Compravendita e locazione

Lombardia: interventi volti alla realizzazione di nuova edilizia residenziale sociale

La Regione Lombardia sostiene gli interventi volti a soddisfare il fabbisogno abitativo pubblico, tramite il recupero del patrimonio immobiliare sfitto a rischio di degrado, e a rendere disponibili nuovi alloggi a canoni sostenibili per i cittadini che non possono sostenere i costi di locazione del libero mercato. Il bando è rivolto a soggetti privati (persone giuridiche) e soggetti pubblici (ad eccezione di Comuni e Aler) proprietari o che abbiano la piena disponibilità di immobili da recuperare e da destinare a servizi abitativi sociali (SAS).
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Friuli Venezia Giulia: contributi a sostegno di interventi edilizi per i servizi di prima infanzia

Contributi per interventi edilizi di costruzione, ampliamento, ristrutturazione edilizia, manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo di immobili destinati a nidi d'infanzia, centri per bambini e genitori, spazi gioco. Il contributo copre il 100% della spesa ammissibile che non può essere inferiore a 25.000,00 euro né superiore a 200.000,00.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Soglie normativa comunitaria
  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Partenariato pubblico privato
  • Appalti e contratti pubblici
  • Avvisi e bandi di gara

Impatto del Decreto Semplificazioni (D.L. 76/2020) sul Codice dei contratti pubblici

Analisi delle disposizioni in materia di appalti pubblici previste dal D.L. 76/2020 (c.d. Decreto Semplificazioni) dopo la sua conversione in legge, avvenuta con L. 11/09/2020, n. 120. Testo a fronte delle parti modificate del Codice appalti (modifiche in giallo).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Emanuela Greco
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Avvisi e bandi di gara
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Edilizia e immobili
  • Pubblica Amministrazione
  • Tutela ambientale

D.L. 76/2020: semplificazioni e altre misure in materia edilizia

Analisi puntuale delle disposizioni in materia di edilizia introdotte dal D.L. 76/2020 (c.d. Decreto Semplificazioni) dopo la sua conversione in legge, avvenuta con L. 11/09/2020, n. 120. Testo a fronte delle parti modificate del Testo unico edilizia (modifiche in giallo).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito

Detrazioni fiscali per interventi di recupero delle facciate di edifici (c.d. “Bonus facciate”)

NORMATIVA E PRASSI DI RIFERIMENTO SUL BONUS FACCIATE - INTERVENTI AMMESSI (Categorie di interventi ammessi al Bonus facciate e indicazioni generali; Interventi influenti dal punti di vista termico; Interventi su balconi, ornamenti e fregi; Spese accessorie; Individuazione delle zone urbanistiche ammesse al Bonus facciate; Cumulabilità) - SOGGETTI BENEFICIARI, ADEMPIMENTI E PROCEDURE (Soggetti beneficiari; Importo della detrazione e periodo di fruizione; Modalità pratiche e procedure).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta