FAST FIND : GP654

Sent. C. Cass. pen. 12/08/1993, n. 9735

43848 43848
1. Edilizia ed urbanistica - Attività edilizia - Necessità di osservanza delle prescrizioni e modalità esecutive - Limiti. 2. Edilizia ed urbanistica - Attività edilizia - Modifica del profilo dell'opera - Non è variante - Sanzioni ex art. 20 L. 1985 n. 47 - Applicabilità. 3. Edilizia ed urbanistica - Abusi - Ordine di demolizione - No, per violazione art. 20 lett. a) L. 1985 n. 47.
1. In tema di osservanza delle prescrizioni e modalità esecutive della concessione edilizia, il costruttore è tenuto a realizzare l'opera in modo conforme al progetto approvato, e tale conformità deve sussistere durante tutto il tempo necessario al completamento dei lavori, senza che sia necessario attendere tale momento finale, pertanto, sfuggono a questa regola soltanto le opere interne, rispondenti ai criteri stabiliti dall'art. 26 L. 28 febbraio 1977 n. 47 e le varianti in corso d'opera, perché conformi alla disciplina dell'art. 15 legge n. 47 cit. 2. Qualsiasi modifica che comporti un mutamento della sagoma, delle superfici utili o la destinazione d'uso della costruzione o delle singole unità immobiliari, non rientra nella nozione di variante e determina l'applicazione delle sanzioni stabilite dall'art. 20 L. 28 febbraio 1985 n. 47; pertanto, la variazione del profilo dello stabile progettato ed approvato esclude che sia sufficiente l'approvazione della variante e necessita quindi di concessione in sanatoria. 3. L'ordine di demolizione non può mai essere disposto per le violazioni dell'art. 20 lett. a) L. 28 febbraio 1985 n. 47, poiché l'art. 7 stessa legge menziona esclusivamente i casi disciplinati dall'art. 17 lett. a) L. 28 gennaio 1977 n. 10 trasfusi con modifica nelle lett. b), c) dell'art. 20 legge n. 47 cit.; né è applicabile l'art. 165 C.p., circa la eliminazione delle conseguenze pericolose del reato, poiché la materia è disciplinata autonomamente (l'art. 7 cit., ha cioè una sua regolamentazione e rientra nella eccezione, prevista dall'art. 165 C.p. cit.. che esclude il caso in cui «la legge disponga altrimenti»).


Sanatoria delle opere abusive L. 28 febbraio 1985 n. 47, artt. 15 e 26 R [C.p. art. 165; Norme per la edificabilità di suoli L. 28 gennaio 1977 n. 10. art. 17 lett. a)R; L. 28 febbraio 1985 n. 47, artt. 7, 20 lett. a), b), c),

Dalla redazione

  • Finanza pubblica
  • Demanio
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Provvidenze
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Sardegna: contributi per la rimozione di posidonia dai litorali

La Regione Sardegna ha messo a disposizione dei Comuni costieri contributi destinati alle attività di gestione della posidonia depositata sui litorali finalizzata alla fruizione sostenibile del litorale ed al contrasto all’erosione costiera.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Fisco e Previdenza
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Imposte sul reddito

Asseverazioni Ecobonus 110%, indicazioni per il Tecnico redattore

In questa scheda si riporta il modello di asseverazione a fine lavori - contenuto nel D.M. 06/08/2020, c.d. "Decreto Asseverazioni" - da compilare in relazione agli interventi di efficientamento energetico ammessi a usufruire del Super-Ecobonus 110%, corredato da note e indicazioni redazionali.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Impiantistica
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Impianti di sollevamento e a fune

Veneto: bando di finanziamento impianti di risalita per l’anno 2020

La Regione Veneto ha approvato il bando relativo all'anno 2020 per il finanziamento di interventi sui nuovi impianti di risalita, o per l’ammodernamento di quelli esistenti, finalizzati allo sviluppo delle aree sciistiche interessate dagli eventi sportivi internazionali, con particolare riferimento alle Olimpiadi invernali Cortina-Milano 2026. I finanziamenti, che saranno erogati in conto capitale, ammontano a 11,7 milioni di euro, con un massimo di 4 milioni per ogni nuovo impianto e 500.000 euro per gli ammodernamenti.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Impianti sportivi

Abruzzo: contributi per interventi di impiantistica sportiva

Il bando della Regione Abruzzo, riservato ai Comuni, è finalizzato alla concessione di contributi in conto capitale per l’attuazione di interventi di impiantistica sportiva, ai sensi della L.R. 12/01/2018 n. 2. La dotazione finanziaria ammonta complessivamente a 3.950.000,00 euro da ripartire per il triennio 2020/2022. La scadenza delle domande, da far pervenire esclusivamente tramite P.E.C, è fissata al 02/11/2020.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Titoli abilitativi
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica

Piemonte: 26 milioni per i costi dei titoli edilizi

Per favorire la ripartenza dell'attività edilizia a causa dell'emergenza da COVID-19, la Regione Piemonte ha stanziato per l'anno 2020 euro 26.000.000,00 in favore dei Comuni a copertura parziale o totale del contributo del costo di costruzione relativo al rilascio dei titoli abilitativi in edilizia, di cui all'articolo 16 del Testo Unico edilizia (D.P.R. 380/2001). Si tratta di contributi e fondo perduto e le relative domande dovranno essere presentate da professionisti abilitati per la presentazione di istanze edilizie, a nome e per conto di privati e imprese.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Bando Horizon 2020 sul Green deal europeo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali