FAST FIND : NR24556

L. R. Umbria 16/02/2010, n. 12

Norme di riordino e semplificazione in materia di valutazione ambientale strategica e valutazione di impatto ambientale, in attuazione dell'art. 35 del D. Leg.vo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale) e successive modificazioni ed integrazioni.

Con le modifiche introdotte da:
- L.R. 16/09/2011, n. 8
- L.R. 04/04/2012, n. 7
- L.R. 21/06/2013, n. 12
- L.R. 21/01/2015, n. 1

Scarica il pdf completo
41716 1541146
TITOLO I - PRINCIPI GENERALI E DEFINIZIONI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541147
Art. 1 - (Principi generali)

1. In attuazione della direttiva 2001/42/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 giugno 2001, concernente la valutazione degli effetti di determinati piani e programmi sull’ambiente, della direttiva 85/337/CEE del Consiglio, del 27 giugno 1985, concernente la valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati, come modificata ed integrata dalla direttiva 1997/11/CE del Consiglio e dalla direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 2003/35/CE, ed in conformità alle leggi e ai decreti nazionali di recepimento, la Regione Umbria detta norme di adeguamento, riordino e semplificazione della normativa regionale in materia di Valutazione Ambientale Strategica, di seguito denominata VAS, e in materia di Valutazione di Impatto Ambientale, di seguito denominata VIA, al fine di agevolare le procedure di valutazione della sostenibilità ambientale di piani, programmi e progetti.

2. Nel rispetto dei principi sulla produzione del diritto ambientale, dell’azione ambientale, dello sviluppo sostenibile, d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541148
Art. 2 - (Definizioni)

1. Ferme restando le definizioni di cui all’articolo 5 del d.lgs. 152/2006 e successive modifiche e integrazioni, ai fini della presente legge si intende per:

a) Studio preliminare ambientale: l’elaborato che integra il progetto preliminare, redatto sulla base degli elementi indicati nell’Allegato V alla Parte seconda del d.lgs. 152/2006 e successive modifiche e integrazioni;

b) Rapporto preliminare: il documento, redatto sulla base degli elementi indicati nell’Allegato I alla Parte seconda del d.lgs. 152/2006 e successive modifiche e integrazioni, che descrive gli obiettivi dei piani o programmi e i possibili impatti ambientali significativi derivanti dalla sua attuazione ai fini dello svolgimento della procedura di Verifica di assoggettabilità ovvero per l’avvio della fase di consultazione preliminare di VAS;

c) Rapporto ambientale: il docum

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541149
TITOLO II - VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA (VAS)


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541150
Art. 3 - (Ambito di applicazione)

1. Sono sottoposti a VAS secondo le disposizioni della presente legge i piani o programmi la cui approvazione compete alla Regione e agli enti locali. La valutazione riguarda i piani o programmi che possono avere impatti significativi sull’ambiente e sul patrimonio culturale. Essa ricomprende una valutazione di conformità paesaggistica rispetto al Piano Paesaggistico Regionale (PPR), di cui viene dato atto nel parere motivato ambientale.

2. La valutazione viene effettuata per i piani o programmi:

a) che sono elaborati per la valutazione e gestione della qualità dell’aria ambiente per i settori agricolo, forestale, della pesca, energetico, industriale, dei trasporti, della gestione dei rifiuti e delle acque, delle telecomunicazioni, del turismo, d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541151
Art. 4 - (Fasi e disposizioni generali della procedura di VAS)

1. La procedura di VAS è avviata dal Proponente pubblico o dall’Autorità procedente che elabora, recepisce, adotta o approva i piani o programmi contestualmente al procedimento di loro formazione e si articola nelle seguenti fasi:

a) svolgimento di una Verifica di assoggettabilità ordinaria o semplificata;

b) consultazioni preliminari;

c) elaborazione del rapporto ambientale e della proposta di piani o programmi;

d) svolgimento consultazioni del pubblico;

e) valutazione del Rapporto ambientale attraverso l’espressione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541152
Art. 5 - (Modalità della procedura VAS)

1. Il processo di VAS si svolge attraverso la Conferenza di consultazione preliminare e attraverso la Conferenza di VAS.

2. La Conferenza di consultazione preliminare è convocata per consentire l’acquisizi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541153
Art. 6 - (Autorità competenti per la VAS)

N7 “1. Fatte salve le funzioni di autorità competente in materia di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541154
Art. 7 - (Monitoraggio ambientale dei piani e programmi)

1. L’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Regione Umbria, di seguito denominata ARPA, è individuata quale soggetto competente per le attività di monitoraggio ambientale degli impatti significativi sull’ambiente derivanti dall’attuazione dei piani e dei programmi approvati in ambito regionale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541155
Art. 8 - (Indicatori Ambientali e Quadro Ambientale Regionale)

1. La Regione, avvalendosi di ARPA e in collaborazione con le Province competenti, definisce un Quadro Ambientale Regionale, di seguito denominato QuAR, organizzato sia per territori provinciali che per eventuali distretti ambientali, il quale costituisce la base per la redazione dei rapporti e delle relazioni preliminari ambientali. Il QuAR è elaborato sulla base della Relazione sullo Stato dell’Ambiente, di seguito denominata RSA, e dei dati più aggiornati disponibili man mano che sono effettuati i monitoraggi ambientali, nonché sulla base degli altri documenti della pianificazione regionale, qua

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541156
Art. 9 - (Verifica di assoggettabilità ordinaria e semplificata)

1. La Verifica di assoggettabilità ordinaria dei piani o programmi si conclude con un provvedimento di assoggettabilità o di esclusione dalla VAS, assunto dall’Autorità competente entro novanta giorni dalla trasmissione della richiesta avanzata dal Proponente o dall’Autorità procedente. Il Proponente e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541157
TITOLO III - VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE (VIA)


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541158
Art. 10 - (Ambito di Applicazione)

1. La Verifica di assoggettabilità e la VIA costituiscono presupposto o parte integrante del procedimento di autorizzazione o approvazione per i progetti di opere e di interventi che rientrano nell’ambito di applicazione della presente legge. I provvedimenti di autorizzazione o approvazione adottati senza l’espletamento della procedura di VIA ovvero senza la previa Verifica di assoggettabilità, ove prescritte, sono annullabili per violazione di legge.

2. Sono sottoposti a procedura di VIA, espletata sulla base delle modalità e dei criteri di cui al Titolo III della Parte seconda del d.lgs. 152/2006 e successive modifiche e integrazioni:

a) i progetti di opere o interventi elencati nell’allegato III alla Parte seconda del d.lgs. 152/2006 e successive modi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541159
Art. 11 - (Fasi e modalità dei procedimenti)

1. Il procedimento di VIA comprende:

a) la presentazione e la pubblicazione del Progetto definitivo e dello Studio di impatto ambientale;

b) lo svolgimento di una Valutazione di Impatto Ambientale;

c) lo svolgimento di consultazioni;

d) la valutazione dello Studio di impatto ambientale e degli esiti delle consultazioni;

e) la decisione;

f) l’informazione sulla decisione;

g) il monitoraggio.

2. Il procedimento di Verifica di assoggettabilit

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541160
Art. 12 - (Autorità competente per la Verifica di assoggettabilità e la Valutazione di Impatto Ambientale)

1. L’Autorità competente, cui spetta lo svolgimento dei procedimenti di Verifica di assoggettabilità ovvero di VIA su progetti di opere o interventi elencati negli allegati III e IV alla Parte seconda del d.lgs. 152/2006 e successive modifiche e integrazioni e l’adozione del relativo provvedimento finale, è individuata nella Regione Umbria - Giunta Regionale, Servizio competente in materia di VIA. Alla stessa Autorità spetta la formulazione del parere ambientale regionale, di cui al comma 2 dell’articolo 25 del d.lgs. 152/2006 e successive modifiche e integrazioni, su progetti di opere e interventi sottoposti a procedura di VIA di competen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541161
Art. 13 - (Autorità competenti per i monitoraggi, per i controlli e per le sanzioni)

1. L’ARPA è l’Autorità competente allo svolgimento delle attività di vigilanza e controllo in ordine all’applicazione delle disposizioni di cui al Titolo II e all’osservanza delle prescrizioni impartite con il provvedimento di Verifica di assoggettabilità ovvero di VIA, al fine di accertarne il puntuale rispetto.

2. L’ARPA è anche l’Autorità competente per le attività di controllo e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541162
TITOLO IV - INTEGRAZIONE E COORDINAMENTO DELLE PROCEDURE E SEMPLIFICAZIONE DEI PROCEDIMENTI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541163
Art. 14 - (Integrazione e coordinamento delle procedure di VIA, VAS, VIncA e AIA)

1. Qualora la VAS sia effettuata su piani o programmi tra loro gerarchicamente ordinati o su variante a piani o programmi approvati, sono acquisite e utilizzate le analisi e le valutazioni già espletate e disponibili.

2. Nella redazione degli Studi di impatto ambientale relativi a progetti previsti da piani o programmi già sottoposti a VAS, possono essere uti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541164
TITOLO V - VALUTAZIONI AMBIENTALI: COORDINAMENTO, MONITORAGGIO E POTERE SOSTITUTIVO


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541165
Art. 15 - (Comitato di coordinamento sulle valutazioni ambientali)

1. Entro 45 giorni dall’entrata in vigore della presente legge, con atto della Giunta regionale è istituito, presso la Direzione regionale Ambiente, Territorio e Infrastrutture, un Comitato di coordinamento sulle valutazioni ambientali.

2. Il Comitato di coordinamento esprime pareri sui regolamenti previsti dalla presente legge e loro modifiche e svolge funzioni di natura consultiv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541166
Art. 16 - (Ulteriori competenze del SIAT in materia di valutazioni ambientali)

N9

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541167
Art. 17 - (Elenco di esperti)

1. La Giunta regionale individua, con proprio atto, esperti esterni specializzati in materia di valutazioni ambien

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541168
Art. 18 - (Potere sostitutivo)

1. La Giunta regionale, in caso di inadempienza da parte delle Province nello svolgimento dei process

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541169
TITOLO VI - DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541170
Art. 19 - (Oneri istruttori per le procedure di Verifica di assoggettabilità e di VIA)

1. Per ogni istanza di Verifica di assoggettabilità a VIA e per ogni istanza di VIA, il Proponente è tenuto al versamento di una tariffa determinata con il regolamento di attuazione di cui all’articolo 27 sulla base del s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541171
Art. 20 - (Valutazioni ambientali interregionali e statali)

1. Nel caso di piani o programmi soggetti a VAS e di progetti di interventi e di opere sottoposti a procedura di VIA di competenza regionale che risultino localizzati anche nel territorio di altre regioni confinanti, il procedimento di valutazione ambientale è effettuato d’intesa con le altre Autorità competenti interessate.

2. Nel caso di piani o programmi soggetti a VAS e di progetti di interventi e di opere sottoposti a procedura di VIA che possano avere impatti ambientali rilevanti sul territorio di regioni confinanti, l’Autorità competente è ten

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541172
Art. 21 - (Rinvio a norme statali)

1. Per quanto non previsto dalle disposizioni della presente legge si rinvia alla normativa statale i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541173
Art. 22 - (Norma finanziaria)

1. Al finanziamento degli interventi previsti agli articoli 17, comma 2 e 19, comma 3 si provvede, a partire dall’esercizio 2010, con imputazione alla unità previsionale di base 05.1.021 denominata “Studi e indagin

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541174
Art. 23 - (Norma transitoria)

1. Le istanze di VAS nonché le istanze di Verifica di assoggettabilità a VAS presentate antecedentemente all’entrata in vigore della presente legge regionale sono concluse ai sensi delle norme vigenti al momento dell’avvio del procedimento. Fino all’entrata in vigore del regolamento di attuazione di cui all’articolo 27 si applicano e sono efficaci le disposizioni contenute nella deliberazione della Giunta regionale 16 aprile 2008, n. 383 (Procedure di Valutazione Ambientale Stra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541175
TITOLO VII - NORME RELATIVE ALLA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE - MODIFICHE A LEGGI REGIONALI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541176
Art. 24 - (Modifiche alla legge regionale 26 giugno 2009, n. 13)

1. Alla legge regionale 26 giugno 2009, n. 13 R (Norme per il governo del territorio e la pianificazione e per il rilancio dell’economia attraverso la riqualificazione del patrimonio edilizio esi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541177
Art. 25 - (Modifiche alla legge regionale 22 febbraio 2005, n. 11)

1. Alla legge regionale 22 febbraio 2005, n. 11 R (Norme in materia di governo del territorio: pianificazione urbanistica comunale) sono apportate le seguenti modifiche:

a) dopo il comma 4 dell’articolo 2, è aggiunto il seguente:

“4bis. Il procedimento di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) è effettuato nell’ambito del procedimento di formazione, adozione e approvazione del PRG parte strutturale, del PRG parte operativa e delle relative varianti generali. Nel caso in cui il PRG parte strutturale e il PRG parte operativa sono formati contestualmente, la procedura di VAS è unica. Per il PRG parte operativa non adottato e approvato contestualmente al PRG parte strutturale, ai fini della procedura di VAS, sono acquisiti e utilizzati il Rapporto ambientale e i dati ambientali derivanti dall’attivazione del monitoraggio sul PRG. Le varianti parziali agli strumenti urbanistici comunali conseguenti ad accordi di programma, al procedimento del SUAP, di cui al d.p.r. 447/1998, ad opere pubbliche e per effetto di ogni altra disposizione normativa, sono sottoposte a VAS all’esito dello svolgimento della procedura di Verifica di assoggettabilità a VAS.”;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541178
Art. 26 - (Modifiche alla legge regionale 18 febbraio 2004, n. 1)

1. Al comma 2 dell’articolo 17 della legge regionale 18 febbraio 2004, n. 1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541179
TITOLO VIII - REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE E ABROGAZIONI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541180
Art. 27 - (Regolamento di attuazione)

1. Entro centoventi giorni dalla entrata in vigore della presente legge la Giunta regionale adotta un regolamento di attuazione. Con il regola

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41716 1541181
Art. 28 - (Abrogazioni)

1. La legge regionale 9 aprile 1998, n. 11 (Norme in materia di impatto ambientale) è abrogata.

2. Ogni rinvio e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Tutela ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

L’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA)

COSA È L’ AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Finalità dell’AIA e normativa di riferimento; Autorizzazioni e provvedimenti sostituiti dall’AIA; Rapporti tra AIA e Valutazione di impatto ambientale (VIA); Rapporti tra AIA e altre autorizzazioni non ambientali e/o edilizie) - INTERVENTI SOGGETTI AD AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Campo di applicazione dell’AIA; Esclusioni; Competenza al rilascio dell’AIA; Tabella completa impianti soggetti ad Autorizzazione integrata ambientale) - DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Contenuti della domanda di AIA in sede statale; Modulistica per la domanda di AIA in sede statale; Domanda di AIA in sede regionale o delle Province autonome; La relazione di riferimento per le attività che utilizzano sostanze pericolose; Oneri istruttori e spese per rilievi, accertamenti e sopralluoghi) - PROCEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Presentazione della domanda e verifica; Pubblicazione dei dati sulla domanda e osservazioni del pubblico; Istruttoria e acquisizione di atti e prescrizioni; Coordinamento autorizzazioni su parti diverse della stessa installazione; Conclusione del procedimento; Accordi tra gestore ed enti pubblici per impianti di preminente interesse nazionale; Direttiva per la conduzione dei procedimenti di AIA) - PROVVEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Condizioni per il rilascio dell’AIA; Contenuto dell’AIA) - RINNOVO O RIESAME DELL’AIA, MODIFICHE AGLI IMPIANTI (Rinnovo o riesame dell’AIA; Modifiche degli impianti sottoposti ad Autorizzazione integrata ambientale) - SANZIONI (Diffida, sospensione attività e chiusura installazione; Sanzioni penali e amministrative.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Studio Groenlandia
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Finanza pubblica
  • Tutela ambientale
  • Provvidenze
  • Imprese
  • Impresa, mercato e concorrenza

Marche: sostegno alle imprese che investono nell’economia circolare

La Regione Marche concede opportunità di finanziamento a fondo perduto per quelle imprese che investono secondo le logiche di miglioramento ambientale ed economia circolare basate cioè sulla re immissione in circolo di materiali, beni, energia per favorire la crescita economica e sociale della collettività attraverso un uso più efficiente e sostenibile delle risorse e il rispetto dell'ambiente.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Tutela ambientale
  • Inquinamento atmosferico
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti

Contributi a enti locali e regioni per la realizzazione di piste ciclabili - 2020

La misura prevede la concessione di contributi a comuni, città metropolitane, province e regioni per l’abbattimento degli interessi sui mutui relativi ad investimenti per la realizzazione di piste ciclabili. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 4.053.553,25 euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico
  • Tutela ambientale
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti

Contributi ai comuni per incentivare la mobilità urbana sostenibile

Il programma è destinato ai comuni con popolazione residente non inferiore a 50.000 abitanti ed è finalizzato al cofinanziamento di progetti di mobilità urbana sostenibile alternativi all'uso di autovetture private, quali la realizzazione di nuove piste ciclabili, nonché lo sviluppo del trasporto condiviso e del mobility management. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 15 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Amianto - Dismissione e bonifica

Emilia Romagna: contributi per rimozione e smaltimento amianto nelle scuole

Con il Bando la Regione Emilia Romagna mette a disposizione le risorse assegnate nell'ambito del Piano di Bonifica Amianto - FSC 2014-2020 per sostenere, attraverso la concessione di contributi economici, i progetti di rimozione e smaltimento amianto negli edifici scolastici di proprietà pubblica. Le risorse finanziarie disponibili ammontano a circa 9 milioni di euro e il contributo massimo è del 100% del costo ammissibile a finanziamento, senza limite di importo.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

Lombardia: fine fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Monitoraggio e comunicazione dei dati emissioni veicoli pesanti

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Monitoraggio e comunicazione dei dati emissioni veicoli pesanti

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Energia e risparmio energetico
  • Trasporti

Adozione nuovi PUMS secondo le linee guida di cui al D.M. 04/08/2017

  • Albo nazionale dei gestori ambientali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti

Regime transitorio responsabili tecnici imprese iscritte Albo gestori ambientali