FAST FIND : NN15969

D. Min. Ambiente e Tutela Terr. e Mare 06/03/2017, n. 58

Regolamento recante le modalità, anche contabili, e le tariffe da applicare in relazione alle istruttorie ed ai controlli previsti al Titolo III -bis della Parte Seconda, nonché i compensi spettanti ai membri della commissione istruttoria di cui all’articolo 8-bis.
Scarica il pdf completo
3802029 7159858
Premessa


IL MINISTRO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

DI CONCERTO CON

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

IL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE


Visto il decreto legislativo del 3 aprile 2006, n. 152, ed in particolare l’articolo 33, comma 3-bis, che prevede che con decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, di concerto con i Ministri dello sviluppo economico e dell’economia e delle finanze, d’intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sono disciplinate le modalità, anche contabili, e le tariffe da applicare in relazione alle istruttorie e ai controlli previsti dallo stesso decreto legislativo, nonché i compensi dei componenti della Commissione incaricata di condurre le istruttorie per le domande di autorizzazione integrata ambientale di competenza statale, in cui si specifica, tra l’altro che gli oneri per istruttoria e controlli sono quantificati sulla base del numero e della tipologia delle emissioni e delle componenti ambientali interessat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159859
Art. 1. Oggetto, ambito di applicazione e definizioni

1. Il presente decreto disciplina le modalità, anche contabili, e le tariffe da applicare ai procedimenti previsti dal decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 in relazione:

a) all’istruttoria necessaria allo svolgimento da parte dell’autorità competente delle attività previste dagli articoli 29-bis, comma 2, 29-ter, 29-quater, 29-sexies e 29-septies, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, per il primo rilascio dell’autorizzazione integrata ambientale (nel seguito AIA) relativa a impianti nuovi o ad impianti esistenti, comprese le eventuali attività di aggiornamento dell’autorizzazione previste dall’articolo 29-sexies, comma 8, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, in caso di conclusione del procedimento ai sensi del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159860
Art. 2. Tariffe relative all’istruttoria

1. Ai fini della determinazione della tariffa relativa alle attività istruttorie di cui all’articolo 1, comma 1, lettere a) e b), il gestore assevera, con dichiarazione allegata alla domanda di autorizzazione:

a) l’elenco delle attività di cui all’allegato VIII alla Parte II del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, condotte nell’installazione (nel seguito indicate come attività IPPC) e, nel caso di domanda presentata al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, il tipo di impianto di cui all’allegato XII, alla Parte II del medesimo decreto legislativo, specificando se alcune di tali attività IPPC sono gestite da diversi soggetti;

b) la presenza di ulteriori attività o impianti soggetti ad autorizzazione integrata ambientale localizzati nel medesimo sito e funzionalmente connessi ad una o più attività di cui alla lettera a) (nel seguito indicati come attività non IPPC connesse), specificando se si tratta di impianti gestiti dal medesimo gestore o da diversi soggetti;

c) il numero di fonti (puntuali, lineari o areali, a regime e non) di emissione significativa in aria di sostanze inquinanti oggetto della richiesta di autorizzazione e l’associazione di ognuna di tali fonti ad una o più attività di cui alle lettere a) e b);

d) il numero di fonti di emissione liquida significati

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159861
Art. 3. Tariffe relative ai controlli

1. La tariffa dovuta per le attività dell’autorità di controllo di cui all’articolo 29-decies, comma 3, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, nel corso dell’anno o secondo le tempistiche previste dal piano di ispezione ambientale predisposto ai sensi dell’articolo 29-decies, comma 11-bis, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, sia tramite verifica della documentazione trasmessa dal gestore, sia tramite eventuale visita presso l’installazione, è indicata all’allegato IV. Tali attività consistono, come indicato nell’articolo 29-decies, comma 3, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, nell’accertamento del rispetto delle condizioni dell&

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159862
Art. 4. Rimborsi spese

1. Le tariffe determinate ai sensi degli articoli 2 e 3 comprendono le somme dovute per rimborsi spese relative allo svolg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159863
Art. 5. Modalità di versamento per le tariffe delle istruttorie

1. All’istanza di AIA, alle comunicazioni di cui all’articolo 29-nonies del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, nonché all’invio della documentazione a seguito di richiesta per il riesame ai sensi dell’articolo 29-octies del medesimo decreto, è allegata la quietanza dell’avvenuto pagamento dell’importo tariffario dovuto ai sensi dell’articolo 2 del presente decreto ovvero una corrispondente attestazione n

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159864
Art. 6. Modalità di versamento delle tariffe dei controlli

1. Salvo quanto diversamente previsto nei provvedimenti emanati ai sensi dell’articolo 10, comma 3, le tariffe relative alle attività di controllo di cui all’articolo 3 devono essere versate dai gestori come segue:

a) prima della comunicazione prevista dall’articolo 29-decies, comma 1, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, allegando la relativa quietanza a tale comunicazione, per le attività di controllo relative al periodo che va dalla data di attuazione di quanto pre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159865
Art. 7. Interessi per tardivo pagamento

1. In caso di ritardo nell’effettuazione dei versamenti previsti dall’articolo 6 del presente decreto, fatta s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159866
Art. 8. Conduzione delle istruttorie e dei controlli

1. Le modalità generali non contabili inerenti alla conduzione delle istruttorie e dei controlli sono disciplinate

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159867
Art. 9. Compensi spettanti ai componenti della Commissione AIA-IPPC
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159868
Art. 10. Norme finali e disciplina transitoria

1. Gli allegati al presente decreto costituiscono parte integrante del presente regolamento.

2. Il decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare di concerto con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159869
Allegato I Determinazione della tariffa per le istruttorie connesse a rilascio di una nuova AIA, nonché all’aggiornamento di una AIA in esito a richiesta di modifica sostanziale o generico riesame

(articolo 2, comma 2) 1


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159870
Allegato II Determinazione della tariffa per le istruttorie connesse a riesame con valenza di rinnovo di autorizzazione integrata ambientale (art. 29-octies, comma 3, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152)

(articolo 2, comma 3) 2


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159871
Allegato III (articolo 2, comma 5)

N1

La tariffa dell’istr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159872
Allegato IV Tariffa relativa alle attività di controllo di cui all’articolo 3, comma 1

(articolo 3, comma 1)


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159873
Allegato V Tariffa relativa alla esecuzione di prelievi ed analisi

(articolo 3, comma 2)


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159874
Allegato VI - Modalità generali per la conduzione delle istruttorie e dei controlli

(articolo 8, comma 1)


1. Istruttoria per primo rilascio o per riesame con valenza di rinnovo

L’istruttoria è specificamente finalizzata a consentire all’autorità competente di acquisire, in tempo utile per il rilascio dell’autorizzazione integrata ambientale, un parere istruttorio conclusivo e un piano di monitoraggio e controllo in merito a ciascuna domanda di autorizzazione che diano evidenza, tra l’altro:

delle autorizzazioni sostituite (ai sensi dell’articolo 29-quater, comma 11 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152);

delle condizioni che garantiscono la conformità dell’installazione ai requisiti previsti dal decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (ai sensi dell’articolo 29-quater, comma 12 dello stesso decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152);

delle modalità previste per conseguire un livello elevato di protezione dell’ambiente nel suo complesso secondo quanto indicato dall’articolo 29-sexies, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152;

dei valori limite di emissione fissati per le sostanze inquinanti che possono essere emesse dall’installazione interessata in quantità significativa o, se del caso, dei parametri o misure tecniche equivalenti che integrano o sostituiscono tali valori limite di emissione (ai sensi dell’articolo 29-sexies, comma 3 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152), tenendo conto delle caratteristiche tecniche dell’installazione in questione, della sua ubicazione geografica, delle condizioni locali dell’ambiente e con riferimento all’applicazione delle migliori tecniche disponibili, senza peraltro prevedere l’obbligo di utilizzare una tecnica o una tecnologia specifica;

dei valori limite ai sensi della vigente normativa in materia di inquinamento acustico (ai sensi dell’articolo 29-sexies, comma 3 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152);

della coerenza (ai sensi dell’articolo 29-sexies, comma 4-bis, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152) dei valori limite fissati, con i BAT-AEL defini ti nelle «Conclusioni sulle BAT» applicabili, emanate a livello comunitario, ovvero delle motivazioni per le quali appare necessario derogare da tale requisito (ai sensi dell’articolo 29-sexies, commi 4-ter o 9-bis, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152);

delle eventuali ulteriori disposizioni che garantiscono la protezione del suolo e delle acque sotterranee e delle opportune disposizioni per la gestione dei rifiuti prodotti dall’installazione e per la riduzione dell’inquinamento acustico (ai sensi dell’articolo 29-sexies, comma 3-bis, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159875
Allegato VII - Compensi omnicomprensivi spettanti ai singoli componenti della commissione istruttoria per l’autorizzazione ambientale integrata ippc di cui all’articolo 10, del decreto del presidente della repubblica n. 90/07

(articolo 9, comma 2)


Il 20% dell’importo destinato ai compensi complessivi dei componenti della Commissione AIA-IPPC di cui all’articolo 9, comma 1, del presente decreto, è ripartito in parti uguali tra tutti i componenti di nomina ministeriale.

Il 30% dell’importo destinato ai compensi complessivi dei componenti della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3802029 7159876
Allegato VIII - Individuazione del capitolo di entrata relativo alle tariffe istruttorie connesse alle istanze di autorizzazione integrata ambientale presentate allo Stato

(articolo 5, comma 2)


Le tariffe di cui all’articolo 5, comma 2, relative a procedimenti istruttori di competenza s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Tutela ambientale

L’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA)

COSA È L’ AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Finalità dell’AIA e normativa di riferimento; Autorizzazioni e provvedimenti sostituiti dall’AIA; Rapporti tra AIA e Valutazione di impatto ambientale (VIA); Rapporti tra AIA e altre autorizzazioni non ambientali e/o edilizie) - INTERVENTI SOGGETTI AD AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Campo di applicazione dell’AIA; Esclusioni; Competenza al rilascio dell’AIA; Tabella completa impianti soggetti ad Autorizzazione integrata ambientale) - DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Contenuti della domanda di AIA in sede statale; Modulistica per la domanda di AIA in sede statale; Domanda di AIA in sede regionale o delle Province autonome; La relazione di riferimento per le attività che utilizzano sostanze pericolose; Oneri istruttori e spese per rilievi, accertamenti e sopralluoghi) - PROCEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Presentazione della domanda e verifica; Pubblicazione dei dati sulla domanda e osservazioni del pubblico; Istruttoria e acquisizione di atti e prescrizioni; Coordinamento autorizzazioni su parti diverse della stessa installazione; Conclusione del procedimento; Accordi tra gestore ed enti pubblici per impianti di preminente interesse nazionale; Direttiva per la conduzione dei procedimenti di AIA) - PROVVEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Condizioni per il rilascio dell’AIA; Contenuto dell’AIA) - RINNOVO O RIESAME DELL’AIA, MODIFICHE AGLI IMPIANTI (Rinnovo o riesame dell’AIA; Modifiche degli impianti sottoposti ad Autorizzazione integrata ambientale) - SANZIONI (Diffida, sospensione attività e chiusura installazione; Sanzioni penali e amministrative.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Studio Groenlandia
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti
  • Tutela ambientale

Classificazione dei rifiuti in base all'origine e in base alla pericolosità

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Albo nazionale dei gestori ambientali
  • Rifiuti

Albo gestori ambientali, normativa, categorie, iscrizione, responsabile tecnico, modulistica

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti
  • Tracciabilità

Tracciabilità dei rifiuti (formulari trasporto, registri carico e scarico, modello unico dichiarazione ambientale - MUD)

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti

Rifiuti, non rifiuti e sottoprodotti: definizione, classificazione, normativa di riferimento

RIFIUTI, NON RIFIUTI E SOTTOPRODOTTI (Rifiuti; Non rifiuti (esclusioni dal campo di applicazione della parte IV del D. Leg.vo 152/2006); Sottoprodotti) - CESSAZIONE DELLA QUALITÀ DI RIFIUTO (END OF WASTE) E ATTIVITÀ DI RECUPERO (Condizioni da rispettare per la cessazione della qualità di rifiuto; Criteri end of waste e decreti emanati; Autorizzazioni a impianti di recupero in assenza di criteri end of waste; Controllo dei provvedimenti autorizzatori adottati; Aggiornamento autorizzazioni rilasciate all’uscita di criteri end of waste; Disposizioni transitorie per le autorizzazioni in essere al 03/11/2019) - CONDIZIONI PER LA QUALIFICAZIONE COME SOTTOPRODOTTO (Condizioni per la qualifica di sottoprodotto; Dimostrazione dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti) - CRITERI PER LA QUALIFICAZIONE COME SOTTOPRODOTTO DI SPECIFICHE TIPOLOGIE DI SOSTANZE.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Specifiche tecniche uniformi per i veicoli a motore

  • Albo nazionale dei gestori ambientali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti

Regime transitorio responsabili tecnici imprese iscritte Albo gestori ambientali

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Autorizzazione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Limiti di emissione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW