FAST FIND : NR18887

L. R. Lazio 02/11/2006, n. 14

Norme in materia di diversificazione delle attività agricole.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 23/11/2020, n. 16
- L.R. 27/02/2020, n. 1
- L.R. 22/10/2018, n. 7
- L.R. 14/08/2017, n. 9
- L.R. 20/06/2017, n. 6
- L.R. 31/12/2016, n. 17
- L.R. 10/08/2016, n. 12
Scarica il pdf completo
36046 6953934
[Premessa]


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953935
CAPO I - DISPOSIZIONI GENERALI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953936
SEZIONE I - FINALITÀ E DEFINIZIONI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953937
Art. 1 - (Finalità)

1. Al fine di valorizzare la cultura e le tradizioni rurali, la promozione dei prodotti agroalimentari del territorio nonché la fruizione delle risorse locali, la Regione, in armonia con la legislazione europea e statale vigente, sostiene l’agricoltura e la diversificazione agricola mediante la promozione:

a) delle attività agricole multifunzionali di cui all’articolo 2, comma 1, lettera b), ivi incluse quelle agrituristiche e quelle in materia di agricoltura sociale di cui alla legge 18 agosto 2015, n. 141

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953938
Art. 2 - (Definizione delle attività aziendali)

N32

1. “Per attività agricole aziendali, esercitate dagli imprenditori agricoli, singoli o associati, di cui all’articolo 2135 del codice civile ed all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 228 (Orientamento e modernizzazione del settore agricolo, a norma dell'articolo 7 della L. 5 marzo 2001, n. 57) e successive modifiche, si intendono:”N49

a) le attività agricole denominate “tradizionali” quali la coltivazione del fondo, la zootecnia, l’itticoltura e la silvicoltura come specificato all’articolo 2135 del c.c. e dal decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 228 (Orientamento e modernizzazione del settore agricolo a norma dell’art. 7 della L. 5 marzo 2001, n. 57) e successive modifiche, eseguite anche con le moderne tecniche disponibili;

b) le attività connesse con le attività agricole tradizionali denominate “multifunzionali” come specificato dall’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953939
Art. 2 bis - (Modalità di attuazione delle attività multifunzionali)

N35

1. Le attività multifunzionali sono svolte in rapporto di connessione con le attività agricole tradizionali che devono essere prevalenti su quelle multifunzionali. Le attività agricole tradizionali sono considerate prevalenti quando il tempo lavoro medio convenzionale necessario per lo svolgimento delle attività stesse prevale sul tempo lavoro medio convenzionale necessario per lo svolgimento delle attività multifunzionali. Le modalità della connessione e la relativa prevalenza, ove non individuata da specifica normativa, è stabilita in base alle ore lavoro individuate dalle tabelle di cui al comma 1 bis.N46

1 bis. Le tabelle per il calcolo delle ore lavorative relative alle attività agricole tradizionali e quelle multifunzionali sono individuate, sulla base dei dati forniti dal tavolo di cui all’articolo 11, con atto della direzione regionale competente in materia di agricoltura, da aggiornare ogni tre anni.N50

1 ter. Qualora le attività non siano ricomprese nelle tabelle di cui al comma 1 bis vigono, in conformità all’articolo 2135 del codice civile, le seguenti condizioni di prevalenza:

a) per le attività di multifunzionalità produttiva, intesa quale attività di manipolazione, conservazione, trasformazione, commercializzazione e valorizzazione di cui all’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953940
Art. 2 ter - (Esercizio delle attività)

N54

1. N67

2. N68

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953941
Art. 2 quater - (Elenco regionale dei soggetti abilitati all’esercizio delle attività multifunzionali)

N54

1. Ai fini conoscitivi e promozionali, nonché dell’esercizio delle attività di vigilanza e sanzionatorie di cui agli articoli 27 bis e 27 ter, presso la direzione regionale competente in materia di agricoltura è istituito l’elenco regionale dei sogget

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953942
Art. 3 - (Definizione e modalità di attuazione della multimprenditorialità)

N1

1. Sono attività multimprenditoriali le attività integrate e complementari alle attività agricole aziendali, ivi compreso il turismo rurale di cui all’articolo 54 della l.r. 38/1999.N46

1 bis. Le attività multimprenditoriali sono esercitate da soggetti diversi dagli imprenditori agricoli, purché svolte in regime di connessione con l’impresa agricola all’int

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953943
SEZIONE II - FUNZIONI E COMPITI AMMINISTRATIVI. DISCIPLINA DELLE FUNZIONI REGIONALI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953944
Art. 4 - (Funzioni e compiti amministrativi della Regione)

1. Sono riservati alla Regione le funzioni ed i compiti amministrativi concernenti:

a) l’adozione del piano agrituristico regionale, di cui all’articolo 7;

b) l’adozione dei regolamenti di cui agli articoli 2 bis e 9;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953945
Art. 5 - (Funzioni e compiti amministrativi delle province)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953946
Art. 6 - (Funzioni e compiti amministrativi dei comuni)

1. Sono attribuiti ai comuni le funzioni ed i compiti amministrativi concernenti:

a) l’inizio attività e le sue variazioni e la v

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953947
Art. 7 - (Programmazione regionale della diversificazione delle attività agricole)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953948
Art. 8 - (Piani agrituristici provinciali)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953949
Art. 9 - (Regolamento regionale delle attività agrituristiche)

N24

1. Ai sensi dell’articolo 47, comma 2, lettera b), dello Statuto, la Giunta regionale, previo parere della competente commissione consiliare, adotta un regolamento di attuazione ed integrazione della presente legge, nel quale sono definiti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953950
Art. 10 - (Atti di direttiva e poteri sostitutivi)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953951
Art. 11 - (Tavolo regionale della diversificazione agricola)

N57

1. È istituito il tavolo regionale della diversificazione agricola, di seguito denominato tavolo, presso la direzione regionale competente in materia di agricoltura. Sono componenti del tavolo:

a) il dirigente dell’area competente in materia o un suo delegato;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953952
Art. 12 - (Finanziamento delle iniziative per investimenti a favore dell’agriturismo e del turismo rurale)

1. La Regione concorre agli investimenti degli imprenditori agricoli, iscritti negli elenchi “di cui all’articolo 2 quater”N51 che intendono realizzare iniziative a favore dell’agritu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953953
Art. 13 - (Promozione e sostegno per lo sviluppo delle attività multifunzionali e di turismo rurale)

N60

1. La Regione, nei limiti dello stanziamento iscritto nel capitolo istituito ai sensi dell’articolo 34, con deliberazione della Giunta regionale, definisce annualmente le iniziative di promozione nonché di sviluppo “delle attività multifunzionali, ivi incluse l’agriturismo e l’agricoltura sociale,”N51 e del turismo rurale, nel rispetto dei criteri fissati dai commi successivi e tenendo conto, per quanto riguarda l’agriturismo, di quanto previsto "dal piano di cui all'articolo 7"N4.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953954
CAPO II - DISCIPLINA DELLE ATTIVITÀ DI AGRITURISMO


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953955
SEZIONE I - CRITERI PER L’ESERCIZIO DELLE ATTIVITÀ DI AGRITURISMO


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953956
Art. 14 - (Limiti dell’attività di agriturismo)

1. L’attività di agriturismo è esercitata in rapporto di connessione con l’attività agricola tradizionale, che rimane prevalente “ai sensi dell’articolo 2 bis”N47.N30

2. N61

3. Al fine di sostenere l’attività di agriturismo nelle zone montane o svantaggiate nonché nelle aree naturali protette e perseguire gli obiettivi di promozione della qualità e cura dell’ambiente connessi all’esercizio dell’attività di agriturismo, al tempo di lavoro agricolo calcolato in base alle “tabelle di cui all’articolo 2 bis”N51 si applica un coefficiente correttivo compreso fra 1,5 e 2,5 determinato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953957
Art. 15 - (Immobili destinati alle attività di agriturismo)

1. Per l'esercizio delle attività di agriturismo sono utilizzati i locali situati nell'abitazione “di residenza o domicilio”N47 dell'imprenditore agricolo ubicata nel fondo nonché gli edifici, o parte di essi a destinazione urbanistica rurale, esistenti nel fondo e ricadenti sia in zona agricola sia in aree a vocazione agricola. L'utilizzo di questi ultimi edifici, a fini agrituristici, è consentito soltanto attraverso la presentazione di un PUA ai sensi dell'articolo 57 della L.R. n. 38/1999. Analogamente, possono essere utilizzati, sempre solo attraverso la presentazione di un PUA, i seguenti fabbricati:

a) i locali e gli edifici presenti sul fondo a destinazione urbanistica diversa da quella rurale, senza che ciò comporti cambio di destinazione d'uso dell'edificio;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953958
Art. 16 - (Norme igienico-sanitarie)

1. Gli immobili, le attrezzature ed i servizi destinati all’attività agrituristica sono organizzati e gestiti in modo da garantire l’igiene e la sicurezza degli ospiti e degli operatori.

2. Nella valutazione dei requisiti igienico-sanitari si tiene conto delle particolari caratteristiche architettoniche e di ruralità degli edifici, in particolare per quanto attiene all’altezza ed al volume dei locali in rapporto alle superfici aeroilluminanti.

3. La produzione, la preparazione, il confezionamento e la somministrazione di alimenti e bevande sono soggetti alle disposizioni della normativa comunitaria e statale vigente.

4. L

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953959
SEZIONE II - ESERCIZIO DELL’ATTIVITÀ DI AGRITURISMO


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953960
Art. 17 - Art. 19

N13

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953961
Art. 20 - (Obblighi amministrativi)

1. L’esercizio dell’attività di agriturismo è soggetto al rispetto dei se

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953962
Art. 21 - (Sospensione e divieto di esercizio dell’attività)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953963
Art. 22 - (Periodi di apertura e tariffe)

1. L’attività di agriturismo può essere esercitata tutto l’anno oppure in periodi stabiliti preventivamente dall’imprenditore agricolo N77. La somministrazione di cibi e bevande può essere esercitata tutto l’anno a condizione che siano rispett

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953964
Art. 23 - (Riserva di denominazione. Classificazione)

1. L’uso della denominazione “Agriturismo” e di termini da essa derivati nelle insegne, nel materiale illustrativo e pubblicitario ed in ogni altra forma di comunicazione al pubblico è riservata esclusivamente agli imprenditori agricoli iscritti ne

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953965
Art. 24 - (Vendita e promozione dei prodotti)

1. Al fine di rendere più efficace la funzione dell’agriturismo a sostegno dell’agricoltura, di incentivare le produzioni tipiche regionali, di favorire la riconversione e la diversificazione produttiva delle aziende agricole, la Regione incentiva la vendita diretta da parte delle aziende agrituristiche dei prodotti propri nonché dei prodotti tipici locali, con particolare riferimento a quelli ufficialmente riconosciuti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953966
Art. 25 - (Revoca dei contributi)

1. I soggetti beneficiari dei contributi pubblici di cui alla presente legge decadono dai benefici qualora:

a) perdano i requisiti richiesti per l’esercizio delle

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953967
Art. 26 - (Vigilanza)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953968
Art. 27 - (Sanzioni)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953969
CAPO II BIS - DISPOSIZIONI IN MATERIA DI VIGILANZA E SANZIONI

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953970
Art. 27 bis - (Vigilanza)

N54

1. Fatte salve le specifiche competenze delle autorità sanitarie e di pubblica sicurezza, le funzioni di vigilanza e controllo sono esercitate dal comune e dalla Regione, nell’ambito delle rispettive competenze.

2. Il regime dei controlli sulle attività multifunzionali, nonché le procedure per l’irrogazione delle sanzioni, sono disciplinate dal regolamento di cui all’articolo 2 bis, comma 7, lettera c ter).N15

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953971
Art. 27 ter - (Sanzioni)

N54

1. Il comune competente per territorio può sospendere l’esercizio dell’attività per un periodo compreso tra dieci e trenta giorni in caso di violazione degli obblighi di cui all’articolo 20. L’esercizio dell’attività è, altresì, sospeso per il tempo necessario a consentire l’adeguamento strutturale e organizzativo previsto dalla normativa igienico-sanitaria o di sicurezza o da altre disposizioni di legge.

2. Fatto salvo quanto previsto al comma 4, il provvedimento di divieto di esercizio dell’attività è disposto dal comune competente per territorio nei seguenti casi:

a) violazione delle condizioni per l’esercizio delle attività previste dalla normativa vigente;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953972
CAPO III - DISCIPLINA DELLE ATTIVITÀ DI TURISMO RURALE

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953973
CAPO IV - DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953974
Art. 31 - (Disposizioni transitorie)

1. Fino alla data di entrata in vigore del regolamento regionale di cui all’articolo 9, continuano ad applicarsi le disposizioni contenute nella deliberazione della Giunta regionale 4 agosto 1998, n. 3992 (Definizione dei valori medi di impiego per le attività agricole e agrituristiche nel quinquennio 1998/2002) e nella deliberazione del Consiglio regionale 1° dicembre 1999, n. 597 (Legge regionale 36/1997,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953975
Art. 32 - (Modifiche alla legge regionale 6 agosto 1999, n. 14 “Organizzazione delle funzioni a livello regionale e locale per la realizzazione del decentramento amministrativo” e successive modifiche)

1. Al comma 1 dell’articolo 35 della l.r. 14/1999, dopo la lettera u bis) sono aggiunte, in fine, le seguenti:

“u ter) in materia di agriturismo:

1) il tavolo regionale dell’agriturismo;

2) la ripartizione tra le province delle risorse finanziarie destinate all’agriturismo;

3) l’adozione delle tabelle per il calcolo del tempo lavoro convenzionale;

4) la concessione di contributi per iniziative a favore dell’agriturismo;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953976
Art. 33 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953977
Art. 34 - (Disposizioni finanziarie)

1. Per la copertura degli oneri finanziari derivanti dall’attuazione dell’articolo 12 è stanziata la somma di 1 milione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36046 6953978
Art. 35 - (Abrogazione)

1. La legge regionale 10 novembre 1997, n. 36 (Norme in materia di agriturismo) è abrogata. Tale abrogazione, limitatamente all’articolo 7, decorre dalla data di subentro delle province nelle funzioni delle commissioni provinciali ai sensi dell’articolo 17 della presente legge e, con riferimento alle procedure di cui all’articolo 31, comma 2, dalla definizione dei procedimenti ivi indicati.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Agricoltura e Foreste
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica

Basilicata: sostegno alla costituzione e sviluppo di agriturismi e fattorie multifunzionali

Dieci milioni di euro per favorire lo sviluppo e il riequilibrio del territorio agricolo, agevolare la permanenza degli imprenditori agricoli nel territorio rurale con il sostegno ad investimenti finalizzati alla diversificazione dell’attività attraverso la costituzione e lo sviluppo di agriturismi e fattorie multifunzionali. È quanto prevede il bando pubblicato della Regione Basilicata. Possono essere finanziati gli interventi riguardanti il recupero funzionale di immobili accatastati dall'azienda agricola da almeno 5 anni, piccole costruzioni ex novo per la realizzazione di laboratori polifunzionali aziendali, agricampeggi, aree verdi attrezzate ed allestimento di spazi per musei sulle tradizioni contadine, sistemazioni esterne, piccole piscine e campetti, acquisto di nuovi impianti e attrezzature funzionali alla realizzazione del progetto.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive

Emilia Romagna: 7 mln per agriturismi e fattorie didattiche

Contributi in conto capitale per la creazione e lo sviluppo di agriturismi e fattorie didattiche. Le risorse a disposizione dell’Avviso ammontano a 7.144.216,00 euro e possono beneficiarne gli imprenditori agricoli, singoli o associati, che rientrino nella definizione di micro e piccola impresa. La misura sostiene: la ristrutturazione e l’ampliamento di fabbricati rurali, la qualificazione di spazi aperti di aziende agricole esistenti e l’acquisto di attrezzature da destinare all'attività agrituristica e/o di fattoria didattica. La percentuale di contributo varia in relazione alle diverse zone di aree rurali.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Fisco e Previdenza
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Edilizia e immobili
  • Imposte indirette

Trattamento IVA costruzione, compravendita e locazione di residenze turistico alberghiere

DEFINIZIONE DI RESIDENZA TURISTICO ALBERGHIERA - TRATTAMENTO IVA DELLE RESIDENZE TURISTICO ALBERGHIERE (IVA sui contratti di appalto per la costruzione; IVA sulle compravendite; IVA sulle locazioni; Differenza fra locazione ed altre prestazioni di servizi) - DETRAIBILITÀ DELL’IVA SU COSTRUZIONE, ACQUISTO O RISTRUTTURAZIONE.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Emilia Romagna: riqualificazione urbana nel distretto turistico balneare della costa emiliano-romagnola

La Regione Emilia Romagna rende disponibili 20 milioni di euro per la promozione dell'innovazione del prodotto turistico e della riqualificazione urbana nel Distretto Turistico Balneare della Costa emiliano-romagnola. Sono ammissibili gli interventi i cui lavori, servizi e forniture sono avviati a decorrere dal 01/01/2019 e i contributi sono concessi nella misura massima del 100% della spesa ammissibile per un importo massimo di 10 milioni di euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Il credito d’imposta per la ristrutturazione di alberghi e strutture ricettive

Aspetti generali; Aumenti di cubatura; Riparto del credito d’imposta e cumulo con altre agevolazioni; Soggetti beneficiari; Interventi e spese ammissibili (con tabella riepilogativa); Presentazione istanze (con tabella riepilogativa); Fruizione del credito d’imposta; Aspetti pratici.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica