FAST FIND : NR18356

L. R. Marche 23/02/2005, n. 6

Legge forestale regionale.
Stralcio.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 17/12/2019, n. 40
- L.R. 18/04/2019, n. 8
- L.R. 02/08/2017, n. 25
- L.R. 28/04/2017, n. 15
- L.R. 21/06/2016, n. 12
- L.R. 16/02/2015, n. 3
- L.R. 30/12/2014, n. 36
- L.R. 04/12/2014, n. 33
- L.R. 06/05/2014, n. 9
- L.R. 18/03/2014, n. 3
- L.R. 23/12/2013, n. 49
- L.R. 27/12/2012, n. 45
- L.R. 04/06/2012, n. 20
Scarica il pdf completo
35515 6114259
CAPO I - Disposizioni generali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114260
Art. 1 - (Finalità)

N12

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114261
Art. 2 - (Definizioni)

N1

1. Ai fini della presente legge si intende per:

a) albero ad alto fusto: una pianta di origine gamica od affrancata, naturale o artificiale, nella quale sia nettamente distinguibile il tronco dai rami oppure nella quale il tronco si diffonda in rami ad una certa altezza; si considerano ad alto fusto le piante aventi un diametro di almeno 15 centimetri a 1,30 metri da terra;

b) albero secolare: un albero di alto fusto che, in mancanza di dati attendibili riguardo la sua nascita o piantagione, ha un diametro pari o superiore a quello indicato nell’allegato 1 alla presente legge;

b bis) albero monumentale:

1) l’albero ad alto fusto isolato o facente parte di formazioni boschive naturali o artificiali ovunque ubicate ovvero l’albero secolare tipico, che può essere considerato come raro esempio di maestosità e longevità per età o dimensioni, o di particolare pregio naturalistico per rarità botanica e peculiarità della specie, ovvero che reca un preciso riferimento a eventi o memorie rilevanti dal punto di vis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114262
Art. 3 - (Corpo forestale dello Stato)

1. Il Corpo forestale dello Stato collabora con la Regione secondo le modalità

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114263
Art. 4 - (Programma forestale regionale)

N34

1. Per la valorizzazione e la tutela delle risorse forestali, per la definizione e la programmazione degli interventi nel settore forestale, la Giunta regionale predispone, entro dodici mesi dall’entrata in vigore della presente legge, il “Programma forestale regionale” N32 che:

a) individua, mediante cartografie, le superfici boschive da migliorare e i complessi boschivi da sottoporre a particolari forme di gestione e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114264
Art. 5 - (Ecocertificazione forestale)

1. Per ecocertificazione forestale si intende la certificazione dei sistemi e dei processi di gestione forestale sostenibile.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114265
Art. 6 - (Gestione associata delle superfici boscate)

N12

1. La Regione promuove la gestione forestale associata del patrimonio forestale pubblico e privato.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114266
Art. 7 - (Incentivi all’imboschimento ed alla produzione legnosa nelle zone non montane)

1. La Regione, tenuto conto dei dati dell’inventario forestale regionale, al fi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114267
Art. 8 - (Formazione forestale)

1. La Regione promuove corsi di formazione forestale rivolti agli operatori del setto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114268
Art. 9 - (Albo regionale delle imprese agricolo-forestali)

1. Presso la struttura regionale competente in materia forestale è istituito l’albo regionale delle imprese che operano nel settore degli interventi pubblici agricolo-forestali.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114269
Art. 9 bis - (Lavori e servizi forestali in zona montana)

N13

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114270
CAPO II - Tutela e gestione del bosco e demanio forestale regionale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114271
Art. 10 - (Tagli boschivi)

1. Salvo quanto disposto all’articolo 12, è vietata la riduzione di superficie dei boschi esistenti, ovvero la trasformazione dei boschi di altra qualità di coltura nonché la conversione dei boschi di alto fusto in ceduo e dei cedui composti in cedui semplici o matricinati.

2. I tagli boschivi sono autorizzati dall

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114272
Art. 11 - (Vincolo idrogeologico)

N2

1. Dalla data di entrata in vigore della presen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114273
Art. 12 - (Riduzione e compensazione di superfici boscate)

N3

1. Fermo restando quanto stabilito dall’articolo 6 della l.r. 1° dicembre 1997, n. 71 (Disciplina delle attività estrattive), la riduzione di superficie del bosco e la trasformazione dei boschi in altra qualità di coltura sono autorizzate dalla Provincia, sentita la Comunità montana per gli interventi ricadenti nel proprio territorio, esclusivamente nei seguenti casi:

a) realizzazione di opere pubbliche o di pubblica utilità;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114274
Art. 13 - (Rimboschimenti realizzati con fondi pubblici)

1. I boschi realizzati, migliorati, trasformati e quelli convertiti all’altofusto, nonché gli impianti di arboricoltura da legno realizzati con contributi finanziari pubblici, anche parziali, sono gestiti secondo un apposito piano coltur

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114275
Art. 14 - (Libro regionale dei boschi da seme)

1. Presso la struttura regionale competente in materia di foreste è istituito il

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114276
Art. 15 - (Disposizioni di difesa fitosanitaria)

1. I proprietari o i possessori dei boschi o di formazioni vegetali monumentali hanno l’obbligo, entro sette giorni, di dare comunicazione della presenza di organismi n

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114277
Art. 15 bis - (Interventi forestali di pubblica incolumità)

N13

1. Sono definiti di pubblica incolumità gli interventi finalizzati alla prevenzione dei fenomeni di dissesto idrogeologico, alla prevenzione degli incendi boschivi, le sistemazioni idraulico-forestali, il ripristino delle formazioni forestali nelle zone colpite da calamità naturali o da eventi di eccezionale gravit&agr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114278
Art. 15 ter - (Procedure per l’attuazione del piano d’intervento forestale straordinario)

N13

1. Il proprietario o possessore dei terreni interessati dagli interventi previsti nel progetto esecutivo di cui al comma 3 dell’articolo 15 bis sottoscrive un verbale di accordo bonario per la loro cessione temporanea a favore dell’ente competente all’attuazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114279
Art. 15 quater - (Competenze delle Province)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114280
Art. 15 quinquies - (Accordi bonari per la realizzazione di interventi forestali)

N13

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114281
Art. 15 sexies - (Determinazione dell’importo dei lavori)

1. Il valore dei lavori posto a base delle procedure finalizzate alla attuazione degl

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114282
Art. 16 - (Demanio forestale regionale)

1. I terreni ed i fabbricati che fanno parte del demanio forestale regionale sono gestiti dalle Comunità montane, ai sensi dell’articolo 7 della l.r. 20 giugno 1997, n. 35 (Provvedimenti per lo sviluppo economico, tutela e valorizzazione del territorio montano), secondo i piani di cui all’articolo 6, comma 2, lettera h), della medesima legge regionale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114283
Art. 17 - (Vivai forestali regionali)

N4

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114284
Art. 18 - (Organizzazioni montane)

1. Le Comunanze, le Università degli Antichi Originari e le Associazioni Agrarie, comunque denominate, partecipano anche sotto il profilo produttivo e di tutela ambientale, al raggiungimento delle finalità stabilite dall’articolo 1 della presente legge.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114285
CAPO III - Difesa dei boschi dagli incendi


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114286
Art. 19 - (Prescrizioni e divieti)

1. Ai fini di quanto stabilito dall’articolo 3, comma 3, lettera c), della legge 21 novembre 2000, n. 353 (Legge-quadro in materia di incendi boschivi), tutti i boschi sono aree a rischio di incendio boschivo.

2. Nei periodi individuati a rischio di incendio boschivo, come individuati dal piano di cui all’articolo 3 della legge 353/2000 approvato dalla Giunta regionale, è vietata l’accensione di fuochi nei boschi o ad una distanza inferiore ai metri 200 dai medesimi ad eccezione:

a) dell’accensione di fuochi per la cottura delle vivande in aree attrezzate allo scopo e, al di fuori di esse, solo da chi soggiorna nei boschi per motivi di lavoro;

b) dell’accensione di fuochi nelle radure dei castagneti da frutto per la combustione in cumuli del materiale vegetale derivante dalla ripulitu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114287
Art. 19 bis - (Tutela delle specie arboree autoctone)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114288
CAPO IV - Tutela delle formazioni vegetali non ricomprese nei boschi N19
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114289
Art. 20 - (Tutela degli alberi ad alto fusto)

N5

1. Nel territorio della regione sono protetti gli alberi ad alto fusto, isolati, in filare od a gruppi appartenenti alle seguenti specie: cipresso comune (Cupressus sempervirens); pino domestico (Pinus pinea); abete bianco (Abies alba); tasso (Taxus baccata); agrifoglio (Ilex aquifolium); leccio (Quercus ilex); farnia (Quercus robur); cerro (Quercus cerris); cerrosughera (Quercus crenata); rovere (Quercus petraea); roverella (Quercus pubescens) e relativi ibridi; castagno (Castanea sativa); faggio (Fagus sylvatica); acero campestre (Acer campestre); acero napoletano o d’ungheria (Acer obtusatum); acero opalo (Acer opalifolium); acero di monte (Acer pseudoplatanus); acero riccio (Acer platanoides); tiglio (Tilia spp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114290
Art. 21 - (Autorizzazione all’abbattimento)

1. È vietato l’abbattimento degli alberi ad alto fusto elencati all’articolo 20, comma 1, senza l’autorizzazione del Comune. In zona montana l’autorizzazione è rilasciata dalla Comunità montana qualora delegata dal Comune. Nella nozione di abbattimento rientra, oltre ad ogni ipotesi di taglio e sradicamento, ogni altra grave menomazione delle capacità e potenzialità vegetative della pianta.

2. L’autorizzazione all’abbattimento è concessa nei seguenti casi:

a) realizzazione di opere pubbliche;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114291
Art. 22 - (Potatura)

1. Le piante ad alto fusto tutelate ai sensi dell’articolo 20 possono essere so

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114292
Art. 23 - (Compensazione)

N6

1. Al fine di garantire la conservazione e la rinnovazione del patrimonio arboreo regionale, per ogni albero abbattuto ai sensi dell’articolo 21 “, comma 2, lette

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114293
Art. 24 - (Tutela delle siepi)

1. Al fine di salvaguardare l’integrità ecologica e paesistico-ambientale del territorio regionale, la tutela della fauna selvatica, di prevenire la degradazione e l’erosione dei suoli, sono sottoposte a tutela le siepi ad eccezione di quelle che si trovano nelle zone A, B, C, D e F del territorio comunale così come delimitate dagli strumenti urbanistici vigenti, di quelle poste lungo le autostrade e di quelle facenti parte di cimiteri e di giardini pubblici o privati.

2. È vietata l’estirpazione delle siepi senza l’autorizzazione del Comune. In zona montana l’au

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114294
Art. 25 - (Formazioni vegetali miste)

1. Qualora una formazione vegetale sia costituita da due o più degli elementi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114295
Art. 26 - (Formazioni vegetali monumentali)

1. Nel territorio regionale sono tutelate le formazioni vegetali monumentali così come definite all’articolo 2, comma 1, lettera l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114296
Art. 27 - (Censimento ed elenco regionale delle formazioni vegetali monumentali)

1. La Giunta regionale, entro novanta giorni dall’entrata in vigore della presente legge, definisce i criteri, le modalità ed i tempi per la realizzazione del censimento delle formazioni vegetali monumentali ed istituisce a tal proposito un apposito elenco, periodic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114297
Art. 28 - (Registro comunale delle formazioni vegetali abbattute abusivamente)

1. Ai fini della inedificabilità prevista dall’articolo 30, comma 14, i Comuni ist

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114298
CAPO V - Accertamento e sanzioni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114299
Art. 29 - (Accertamento delle infrazioni)

1. L’accertamento delle violazioni alle norme contenute nella presente legge spetta al Corpo forestale dello Stato.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114300
Art. 30 - (Sanzioni)

N7

1. L’esecuzione di tagli boschivi senza l’autorizzazione, o senza la dichiarazione di inizio lavori di cui all’articolo 10, è punita con una sanzione da euro 100,00 ad euro 300,00; alla medesima sanzione è soggetto chi inizia i lavori prima della data indicata nell’autorizzazione o nella dichiarazione di inizio lavori.

2. La violazione a quanto disposto ai sensi dell’articolo 11 è punita con le sanzioni previste dalla legge 9 ottobre 1967, n. 950 (Sanzioni per i trasgressori delle norme di polizia forestale) e dal r.d.l. 3267/1923. Gli enti competenti possono prescrivere l’esecuzione di lavori riparatori e di opere necessarie ad evitare i danni di cui all’articolo 1 del r.d.l. 30 dicembre 1923, n. 3267 (Riordinamento e riforma della legislazione in materia di boschi e di terreni montani). Gli stessi enti provvedono direttamente all’esecuzione delle opere a spese dell’interessato qualora questi non le esegua con le modalità e nei termini prescritti.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114301
Art. 31 - (Applicazione delle sanzioni)

1. Per l’applicazione delle sanzioni amministrative previste dalla presente legge si applicano le disposizioni di cui alla l.r. 10 agosto 1998, n.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114302
CAPO VI - Disposizioni finanziarie
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114303
Art. 32 - (Norma finanziaria)

1. Per l’attuazione degli interventi previsti dalla presente legge è autorizzata, per l’anno 2005, la spesa di euro 2.740.153,29.

2. Per gli anni successivi l’entità della spesa sarà stabilita con le rispettive leggi finanziarie nel rispetto degli equilibri di bilancio.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114304
CAPO VII - Norme finali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114305
Art. 33 - (Procedure)

1. La Giunta regionale, entro sessanta giorni dalla pubblicazione del bilancio annuale di previsione, sentita la competente Commissione consiliare, approva il riparto annuale dei finanziamenti per gli interventi previsti dalla presente legge e stabilisce le modalità per la concessione dei contributi ai sensi dell’articolo 5 della l.r. 31 ottobre 1994, n. 44 (Norme concernenti la democratizzazione e la semplificazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114306
Art. 34 - (Norme finali e transitorie)

1. Sono fatte salve le previsioni dei piani regolatori generali e degli strumenti di pianificazione territoriale già adottati o approvati, nelle parti in cui individuano o definiscono i boschi secondo la normativa vigente prima de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114307
Art. 35 - (Decorrenza degli effetti)

1. Gli effetti degli articoli 4, comma 2, 5, 6, 7, 8, 9, comma 4, 20, comma 4, 27, co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114308
Art. 36 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35515 6114309
Allegato 1 - Allegato 2 Omissis





IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
Testo coordinato con modifiche fino alla L.R. 20/2012.

Dalla redazione

  • Agricoltura e Foreste
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica

Basilicata: sostegno alla costituzione e sviluppo di agriturismi e fattorie multifunzionali

Dieci milioni di euro per favorire lo sviluppo e il riequilibrio del territorio agricolo, agevolare la permanenza degli imprenditori agricoli nel territorio rurale con il sostegno ad investimenti finalizzati alla diversificazione dell’attività attraverso la costituzione e lo sviluppo di agriturismi e fattorie multifunzionali. È quanto prevede il bando pubblicato della Regione Basilicata. Possono essere finanziati gli interventi riguardanti il recupero funzionale di immobili accatastati dall'azienda agricola da almeno 5 anni, piccole costruzioni ex novo per la realizzazione di laboratori polifunzionali aziendali, agricampeggi, aree verdi attrezzate ed allestimento di spazi per musei sulle tradizioni contadine, sistemazioni esterne, piccole piscine e campetti, acquisto di nuovi impianti e attrezzature funzionali alla realizzazione del progetto.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Agricoltura e Foreste
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Urbanistica
  • Finanza pubblica
  • Aree rurali
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali

Emilia Romagna: azioni di prevenzione per ridurre le conseguenze di calamità naturali e avversità climatiche

La Regione Emilia Romagna mette a disposizione 17 milioni di euro per sostenere interventi di prevenzione dei danni che le frane, innescate da maltempo o calamità naturali, possono causare a terreni coltivati e fabbricati produttivi agricoli. Oltre alle spese sostenute per gli interventi sul territorio, (ovvero interventi a carattere strutturale per la riduzione del rischio di dissesto idro-geologico) sono ammissibili a contributo le spese tecniche generali, incluse le indagini geognostiche, come onorari di professionisti o consulenti. L’azione del bando non riguarda azioni di ripristino di danni già avvenuti.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agricoltura e Foreste
  • Difesa suolo
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica

Toscana: contributi per interventi di prevenzione del dissesto idrogeologico

Dalla Regione Toscana 5 milioni di euro destinati al sostegno di investimenti in azioni di prevenzione volte a ridurre le conseguenze di probabili calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici. Il contributo concedibile è pari all'80% della spesa prevista a progetto per le aziende agricole e del 100% per gli enti pubblici o progetti collettivi. L’importo massimo di contributo erogabile è pari a 400 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Agricoltura e Foreste
  • Fonti alternative
  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze

Marche: contributi per la produzione di energia da biomasse forestali

Con il bando “Progetti Integrati Filiere per la produzione di energia da biomasse forestali” la Regione Marche ha destinato 10,8 milioni di euro per promuovere la valorizzazione economica dei boschi e delle foreste regionali. Si tratta di un pacchetto di interventi coordinati che spazia dalla formazione degli operatori forestali alla viabilità rurale per rendere fruibili le aree boscate; dalla produzione di energia alla commercializzazione del legname; dal sostegno a progetti agricoli e forestali innovativi, alle aggregazioni tra produttori di biomassa. È prevista la stipula di uno specifico contratto di filiera, sottoscritto dagli imprenditori agroforestali e dai soggetti coinvolti nella produzione di energia da biomasse forestali.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Agricoltura e Foreste
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Provvidenze

Lazio: miglioramento e ripristino della viabilità forestale

Con una dotazione complessiva di 4,8 milioni di euro la Regione Lazio concede contributi in conto capitale per migliorare o ripristinare la viabilità forestale extra aziendale esistente e permanente. La finalità è quella di potenziare la redditività delle aziende agricole e forestali e la competitività dell'agricoltura in tutte le sue forme. Possono accedere al bando sia i soggetti pubblici sia i soggetti privati e sono escluse dai contributi le strade classificate come statali, regionali, provinciali e comunali.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Accesso al Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l'anno 2020

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Bando Horizon 2020 sul Green deal europeo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali