FAST FIND : NR36939

L. R. Veneto 30/12/2016, n. 30

Collegato alla Legge di stabilità regionale 2017.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 10/09/2019, n. 38
- Sent. Corte Cost. 15/05/2018, n. 98
- Sent. Corte Cost. 20/04/2018, n. 83
- Sent. Corte Cost. 05/04/2018, n. 69
- Sent. Corte Cost. 30/03/2018, n. 66
- L.R. 16/03/2018, n. 13
- L.R. 06/12/2017, n. 40
Scarica il pdf completo
3361565 5853073
CAPO I - Riordino delle funzioni non fondamentali delle province e della Città metropolitana di Venezia
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853074
Art. 1 - Riallocazione delle funzioni non fondamentali delle province e della Città metropolitana di Venezia

1. Sono riallocate in capo alla Regione le funzioni non fondamentali già conferite, alla data di entrata in vigore della presente legge, alle province e alla Città metropolitana di Venezia in materia di caccia e pesca, turismo, agriturismo, economia e sviluppo montano, energia, industria, artigianato e commercio, sociale, mercato del lavoro, difesa del suolo, lavori pubblici, individuate nell’Allegato A della presente legge.

2. Sono confermate in capo alle province le funzioni non fondamentali già conferite alla data di entrata in vigore della presente legge, con l’esclusione delle funzioni individuate nell’Allegato A della presente legge.

3

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853075
Art. 2 - Disposizioni transitorie

1. La Regione, con uno o più disegni di legge, adegua la propria normativa di settore ai principi sul riordino delle funzioni stabiliti con la presente legge.

2. La Giunta regionale, previo parere della Conferenza permanente Regione-Autonome locali e dell’Osservatorio regionale, definisce con proprio provvedimento gli indiriz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853076
Art. 3 - Funzioni urbanistiche della Città metropolitana di Venezia.

1. La Giunta regionale, fino all’approvazione del piano strategico triennale del territorio metropolitano e del piano territoriale generale di cui all’articolo 1, comma 44, lettere a) e b), della legge 7 aprile 2014, n. 56, esercita tutte le funzioni in materia urbanistica già attribuite alla Provincia di Venezia a seguito dell’approv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853077
Art. 4 - Clausola valutativa.

1. Trascorsi due anni dalla attuazione della disciplina del riordino delle funzioni amministrative non fondamentali di cui

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853078
Art. 5 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853079
CAPO II - Servizio regionale di vigilanza
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853080
Art. 6 - Servizio regionale di vigilanza

1. È istituito il Servizio regionale di vigilanza.

2. La Giunta regionale, ai sensi dell’articolo 2, comma 2, lettera b), della legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54 “Legge regionale per l’ordinamento e le attribuzioni delle strutture della Giunta regionale in attuazione della legge regionale statutaria 17 aprile 2012, n. 1 “Statuto del Veneto”” individua la struttura di cui al comma 1 e ne determina le relative competenze.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853081
CAPO III - Capo IV Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853082
CAPO V - Disposizioni in materia di fondazioni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853083
Art. 21 - Razionalizzazione delle fondazioni a partecipazione regionale nel territorio della Provincia di Rovigo

1. Per rendere più omogenea ed efficace la politica regionale con particolare attenzione alla divulgazione, promozi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853084
Art. 22 - Art. 24 Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853085
CAPO VI - Razionalizzazione del patrimonio immobiliare della Regione del Veneto
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853086
Art. 25 - Razionalizzazione delle sedi istituzionali della Giunta regionale, dei suoi organi e degli uffici operativi dell’amministrazione

1. La Regione del Veneto, in attuazione delle finalità previste dall’articolo 2 commi 222 e seguenti della legge 23 dicembre 2009, n. 191 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanzi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853087
Art. 26 - Modifiche all'articolo 16 della legge regionale 18 marzo 2011, n. 7 "Legge finanziaria regionale per l'esercizio 2011"

1. Al fine di dare compiuta attuazione al Piano di valorizzazione e/o alienazione degli immobili di proprietà della Regione del Veneto e degli enti, aziende e/o organismi, comunque denominati, strumentali o dipendenti, i quali non siano essenziali per l'esercizio delle funzioni istituzionali ovvero siano sottoutilizzati, sono apportate le seguenti modifiche all'articolo 16 della legge regionale 18 marzo 2011, n. 7:

a) il secondo periodo del comma 3 è sostituito dal seguente:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853088
Art. 27 - Art. 28 Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853089
CAPO VII - Disposizioni in materia di sanità
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853090
Art. 29 - Art. 33 Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853091
Art. 34 - Modifiche alla legge regionale 16 agosto 2002, n. 22 “Autorizzazione e accreditamento delle strutture sanitarie, socio-sanitarie e sociali”

1. Il comma 1 dell’articolo 4 della legge regionale 16 agosto 2002, n. 22 è sostituito dal seguente:

"1. Il rilascio dell'autorizzazione all'esercizio delle strutture di cui all'articolo 3 è subordinato alla previsione contenuta nell'articolo 2, comma 1, lettera g), n. 7,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853092
Art. 35 - Art. 38 Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853093
Art. 39 - Disposizioni in materia di immobili rientranti nel patrimonio disponibile delle aziende e degli enti del Servizio Sanitario Regionale

1. Le aziende e gli enti del servizio sanitario regionale devono approvare e trasmettere alla Giunta regionale, entro il 31 marzo 2017 un Piano straordinario delle alienazioni degli immobili classificati ai sensi dell’articolo 20, comma 4, della legge regionale 14 settembre 1994, n. 55 “Norme sull'assetto programmatorio, contabile, gestionale e di controllo delle unità locali socio sanitarie e delle aziende ospedaliere in attuazione del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853094
Art. 40 - Art. 53 Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853095
Art. 54 - Disposizioni in materia di ubicazione dei locali destinati a sale da gioco e degli esercizi alle stesse assimilati

N8

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853096
Art. 55 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853097
CAPO VIII - Disposizioni in materia di servizi sociali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853098
Art. 56 - Art. 59 Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853099
Art. 60 - Modifiche della legge regionale 10 agosto 2012, n. 29 “Norme per il sostegno delle famiglie monoparentali e dei genitori separati o divorziati in situazione di difficoltà”

1. Alla fine del comma 2 dell’articolo 1 della legge regionale 10 agosto 2012, n. 29 sono aggiunte le seguenti parole: “e sono cumulabili con altri interventi, contributi o finanziamenti concessi nell’ambito delle politiche sociali di aiuto e sostegno alle famiglie.”.

2. Dopo il comma 2 dell’articolo 1 della legge regionale 10 agosto 2012, n. 29 è aggiunto il seguente:

"2 bis. La Giunta regionale, al fine di consentire

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853100
CAPO IX - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853101
CAPO X - Disposizioni in materia di governo del territorio
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853102
Art. 63 - Modifiche della legge regionale 23 aprile 2004, n. 11 “Norme per il governo del territorio e in materia di paesaggio”, della legge regionale 29 novembre 2013, n. 32 “Nuove disposizioni per il sostegno e la riqualificazione del settore edilizio e modifica di leggi regionali in materia urbanistica ed edilizia” e disposizioni transitorie

"Art. 11 ter - Misure per il coordinamento degli strumenti di pianificazione incidenti sul governo del territorio.

1. Al fine di garantire il coordinamento tra la pianificazione territoriale, urbanistica, ambientale e paesaggistica di competenza regionale, e quella di competenza di altri enti, la Giunta regionale può convocare, su proposta del dirigente della struttura regionale competente in materia di governo del territorio, una conferenza di servizi istruttoria tra gli enti interessati per verificare se sussistano disposizioni della pianificazione incoerenti o contrastanti tra loro.

2. Qualora la conferenza di servizi di cui al comma 1 evidenzi la necessità di apportare modifiche alla pianificazione urbanistica e territoriale, il Presidente della Giunta regionale promuove la conclusione di un accordo di programma ai sensi dell'articolo 32 della legge regionale 29 novembre 2001, n. 35 "Nuove norme sulla programmazione". La variazione degli strumenti di pianificazione comunale e provinciale, conseguente all'accordo di programma, è determinata sulla base delle risultanze della conferenza di servizi e dei pareri espressi in quella sede dai soggetti interessati, autorizzati a norma dei rispettivi ordinamenti, nel rispetto delle gerarchie dei piani e delle competenze dei soggetti in rapporto al livello di pianificazione.

3. Per ipotesi diverse da quelle di cui al comma 2, la conferenza di servizi può, altresì, segnalare alla Giunta regionale, sulla base degli esiti della verifica effettuata, la necessità di revisioni, integrazioni o precisazioni dei contenuti degli strumenti di pianificazione di competenza del Consiglio regionale.".

2. Fino all’attuazione di quanto previsto dall’articolo 11 ter della legge regiona

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853103
Art. 64 - Interpretazione autentica dell’articolo 2, comma 1, dell’articolo 6, comma 1 e dell’articolo 9, comma 8, della legge regionale 8 luglio 2009, n. 14 “Intervento regionale a sostegno del settore edilizio e per favorire l’utilizzo dell’edilizia sostenibile e modifiche alla legge regionale 12 luglio 2007, n. 16 in materia di barriere architettoniche”

1. Le norme di deroga alle previsioni dei regolamenti comunali e degli strumenti urbanistici e territoriali comunali, provinciali e regionali di cui all’articolo 2, comma 1, e di prevalenza sulle norme dei regolamenti degli enti locali e sulle norme tecniche dei piani e regolamenti urbanistici di cui all’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853104
Art. 65 - Modifica della legge regionale 8 luglio 2009, n. 14 “Intervento regionale a sostegno del settore edilizio e per favorire l’utilizzo dell’edilizia sostenibile e modifiche alla legge regionale 12 luglio 2007, n. 16 in materia di barriere architettoniche”

1. Al comma 7 dell’a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853105
Art. 66 - Modifica dell’articolo 8 della legge 16 marzo 2015, n. 4 “Modifiche di leggi regionali e disposizioni in materia di governo del territorio e di aree naturali protette regionali”
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853106
Art. 67 - Modifica della legge regionale 31 dicembre 2012, n. 55 “Procedure urbanistiche semplificate di sportello unico per le attività produttive e disposizioni in materia urbanistica, di edilizia residenziale pubblica, di mobilità, di noleggio con conducente e di commercio itinerante” e disposizione applicativa

1. Dopo l’articolo 4 della legge regionale 31 dicembre 2012, n. 55 è aggiunto il seguente articolo:

"Art. 4 bis - Eccellenze Produttive.

1. Le attività produttive cui siano riconosciute caratteristiche di "eccellenza" ai sensi del presente articolo, possono ampliarsi anche in deroga ai limiti stabiliti dai PTCP, dai PAT e PATI, nel rispetto delle specificità territoriali e ambientali.

2. I parametri e le caratteristiche di "eccellenza" di cui al comma 1 sono definiti dalla Giunta regionale in ragione del valore strategico sovra comuna

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853107
Art. 68 - Norme semplificative per la realizzazione degli interventi di sicurezza idraulica

1. Gli interventi di manutenzione degli alvei, delle opere idrauliche in alveo, delle sponde e degli argini dei corsi d’acqua, compresi gli interventi sulla vegetazione ripariale arborea e arbustiva, finalizzati a garantire il li

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853108
CAPO XI - Disposizioni in materia di lavori pubblici, trasporti e parchi
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853109
Art. 69 - Modifiche dell’articolo 4 della legge regionale 7 novembre 2003, n. 27 “Disposizioni generali in materia di lavori pubblici di interesse regionale e per le costruzioni in zone classificate sismiche”

1. Al comma 1 dell’articolo 4 della legge regionale 7 novembre 2003, n. 27 sono apportate le seguenti modifiche:

a) dopo le parole: “all’articolo 2, comma 2, lettera a),” sono inserite le seguenti: “numero 1),”;

b) dopo le parole: “di singolo importo” sono aggiunte le seguenti: “pari o”;

c) le parole: “, avvalendosi a tal fine delle valutazioni del Nucleo regionale di valutazione e verifica degli investimenti (NUVV) di cui all’articolo 31 della legge regionale 29 novembre 2001, n. 35 “Nuove norme sulla programmazione”” sono soppresse;

d) il secondo periodo è sostituito dal seguente: “Il Programma triennale e l’Elenco annuale dei lavori di cui al primo periodo sono predisposti dalla struttura regionale competente in materia di lavori pubblici, su proposta delle strutture regionali specificamente interessate.”.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853110
Art. 70 - Modifica della legge regionale 10 ottobre 1989, n. 38 “Norme per l’istituzione del Parco regionale dei Colli Euganei” e disposizioni transitorie

1. Nelle more dell’insediamento dell’Ente gestore, la Giunta regionale, d’intesa con l’Ente Parco regionale dei Colli Euganei e con i comuni ricompresi nell’area del Parco medesimo e nelle aree contigue, sottopone al Consiglio regionale la modifica della planimetria del Parco dei Colli Euganei e delle aree contigue, entro e non oltre novanta giorni dall’entrata in vigore della presente legge.

2. Al comma 2 dell’articolo 1 della legge regionale 10 ottobre 1989, n. 38 la parola: “comprende” è sostituita dalle seguenti parole: “e le aree contigue comprendono”.

3. Dopo l’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853111
Art. 71 - Modifica della legge regionale 30 gennaio 1990, n. 12 “Norme per l’istituzione del Parco Naturale Regionale della Lessinia” e disposizioni transitorie

1. L’articolo 8 della legge regionale 30 gennaio 1990, n. 12, viene sostituito dal seguente:

"Art. 8 - Classificazione delle aree protette..

1. Il Piano ambientale, in conformità agli indirizzi indicati all'articolo 9, procede alla perimetrazione definitiva del territorio del parco, tenuto conto degli obiettivi e finalità della direttiva 30 novembre 2009, n. 2009/147/CE, del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la conservazione degli uccelli selvatici e della direttiva 21 maggio 1992, n. 92/43/CEE del Consiglio relativa alla conservazione degli habitat naturali e seminatural

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853112
Art. 72 - Norme regionali sulla cremazione e dispersione delle ceneri

1. Nelle more dell’adozione del Piano regionale di coordinamento per la realizzazione dei crematori da parte dei comuni di cui all’articolo 6 della legge 30 marzo 2001, n. 130 “Dis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853113
Art. 73 - Azioni per lo sviluppo del Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale (SFMR)

1. Al fine di favorire lo sviluppo del trasporto su ferro su scala regionale, la Giunta regionale è autorizzata ad

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853114
Art. 76 - Sviluppo di modelli per la prevenzione del rischio idrogeologico

1. Al fine della tutela del territorio dal rischio idraulico ed idrogeologico, la Giunta regionale è autorizzata a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853115
CAPO XII - Disposizioni in materia di sostegno alle attività produttive
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853116
Art. 77 - Modifica dell’articolo 11 della legge regionale 23 ottobre 2003, n. 23 “Norme per la razionalizzazione e l’ammodernamento della rete distributiva di carburanti”

1. Il comma 6 dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853117
Art. 78 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853118
Art. 79 - Accelerazione della definizione dei procedimenti agevolativi

1. In considerazione della gravità della crisi economica che ha colpito il sistema produttivo regionale veneto, al fine di non creare disparità di trattamento con le imprese di cui all’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853119
Art. 80 - Art. 85 Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853120
CAPO XIII - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853121
CAPO XIV - Disposizioni in materia di turismo
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853122
Art. 91 - Inserimento di articolo alla legge regionale 14 giugno 2013, n. 11 “Sviluppo e sostenibilità del turismo veneto”

1. Dopo l’articolo 27 bis della legge regionale 14 giugno 2013, n. 11 “Sviluppo e sostenibilità del turismo veneto” è aggiunto il seguente:

"Art. 27 ter - Strutture ricettive in ambienti naturali.

1. Sono strutture ricettive in ambienti naturali, avendone i requisiti di cui al presente articolo, le attività ricettive in edifici o manufatti, anche adattati con elementi facilmente rimovibili, aventi particolari aspetti costruttivi e collocati in ambienti naturali del paesaggio veneto, con capacità ricettiva non superiore a otto posti letto e non riconducibili ad una delle tipologie ricettive di cui agli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853123
Art. 92 - Modifica della legge regionale 14 giugno 2013, n. 11 “Sviluppo e sostenibilità del turismo veneto”

1. Dopo il comma 1 bis dell’articolo 31 della legge regionale 14 giugno 2013, n. 11 è inserito il s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853124
Art. 93 - Semplificazione degli adempimenti degli stabilimenti balneari

1. L’articolo 59 della legge regionale 4 novembre 2002, n. 33 “Testo unico delle leggi reg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853125
Art. 94 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853126
CAPO XV - Disposizioni in materia di cave
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853127
Art. 95 - Prime disposizioni in materia di pianificazione regionale delle attività di cava

N6

1. Ai fini e per gli effetti di cui all’articolo 5 e seguenti della legge regionale 7 settembre 1982, n. 44 “Norme per la disciplina dell’attività di cava” e successive modificazioni ed al fine di concorrere alla valorizzazione delle risorse non rinnovabili del territorio regionale mediante un loro utilizzo razionale anche attraverso il massimo sfruttamento dei giacimenti ed in coerenza con le politiche regionali di riduzione del consumo di suolo sotto il profilo del contenimento della estrazione di sabbie e ghiaie nel territorio, nonché ai fini della tutela del lavoro e delle imprese del settore estrattivo e della migliore gestione dei materiali inerti estratti nel corso della realizzazione di opere pubbliche e di pubblica utilità, sono definite prime disposizioni di pianificazione regionale delle attività di cava per i materiali del Gruppo A), di cui all’articolo 3, primo comma della legge regionale 7 settembre 1982, n. 44, relativamente a sabbie e ghiaie.

2. È consentito, previa autorizzazione della struttura regionale competente in materia di attività estrattive, lo stoccaggio e la lavorazione, nelle cave non estinte, di materiali da scavo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853128
CAPO XVI - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853129
CAPO XVII - Disposizioni afferenti la autonomia del Consiglio regionale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853130
Art. 99 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853131
Art. 100 - Modifica dell’articolo 13 della legge regionale 10 agosto 2001, n. 18 “Istituzione, organizzazione e funzionamento del Comitato regionale per le comunicazioni (CORECOM)”

1. Il comma 1 dell’articolo 13

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853132
Art. 101 - Modifica dell’articolo 9 della legge regionale 10 agosto 2001, n. 18 “Istituzione, organizzazione e funzionamento del Comitato regionale per le comunicazioni (CORECOM)”
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853133
Art. 102 - Art. 103 Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853134
CAPO XVIII - Disposizioni in materia di bonifica
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853135
Art. 104 - Modifiche della legge regionale 8 maggio 2009, n. 12 “Nuove norme per la bonifica e la tutela del territorio”

1. Dopo il comma 2 dell’articolo 39 della legge regionale 8 maggio 2009, n. 12 “Nuove norme per la bonifica e la tutela del territorio” sono aggiunt

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853136
Art. 105 - Modifiche dell’articolo 37 della legge regionale 8 maggio 2009, n. 12 “Nuove norme per la bonifica e la tutela del territorio”

1. I commi 2 e 3 dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853137
CAPO XIX - Ulteriori disposizioni diverse
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853138
Art. 106 - Art. 109 Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853139
Art. 110 - Modifiche dell’articolo 23 della legge regionale 18 febbraio 2016, n. 4 recante “Disposizioni in materia di valutazione di impatto ambientale e di competenze in materia di autorizzazione integrata ambientale”

1. Dopo il comma 2 dell’articolo 23, della legge regionale 18 febbraio 2016, n. 4 sono aggiunti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853140
Art. 111 - Disposizioni in materia di impianti energetici

1. Al fine di contemperare il ricorso all’uso di fonti energetiche rinnovabili con le esigenze di tutela della salute umana, di protezione dell’ambiente e di tutela del paesaggio, di contenimento del consumo di suolo, di preservazione delle risorse naturalistiche, relativamente agli impianti energetici a biomassa, agli impianti energetici a biogas e gas di discarica e di processi di depurazione di potenzialità uguale o superiore a 999 kW elettrici si applicano le disposizioni di cui al presente articolo.

2. Tutti i manufatti che costituiscono gli impianti per la produzione di energia alimentati da biogas e da biomasse quali digestore, vasca di caricamento delle biomasse, vasca di stoccaggio dell’effluente/concimaia, impianti di combustione o gassificazione della biomassa per la cogenerazione di energia elettrica e calore, devono essere collocati ad una distanza pari a:

a) per gli impianti sopra i 1.000 kW elettrici di potenza:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853141
Art. 112 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853142
CAPO XX - Disposizioni finali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853143
Art. 113 - Entrata in vigore

1. La presente legge entra in vigore il giorno della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3361565 5853144
Allegato A - Collegato alla legge di stabilità regionale 2017

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Energia e risparmio energetico
  • Fisco e Previdenza
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Mediazione civile e commerciale
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Servizi pubblici locali
  • Lavoro e pensioni
  • Impianti sportivi
  • Edilizia scolastica
  • Urbanistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Pubblica Amministrazione
  • Professioni
  • Protezione civile
  • Fonti alternative
  • Disposizioni antimafia
  • Imposte indirette
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Compravendita e locazione
  • Imposte sul reddito
  • Partenariato pubblico privato
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • DURC
  • Enti locali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Calamità/Terremoti
  • Compravendite e locazioni immobiliari

Il D.L. 50/2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel D.L. 24/04/2017, n. 50 (c.d. “manovrina correttiva” convertito in legge dalla L. 21/06/2017, n. 96), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Distributori di carburanti
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Trasporti
  • Provvidenze
  • Ospedali e strutture sanitarie
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Fonti alternative

Emilia Romagna: 6,2 milioni di euro per sanità green e mobilità elettrica

Riqualificazione energetica degli edifici pubblici delle aziende sanitarie regionali e di infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica dei veicoli aziendali. La Regione Emilia-Romagna sostiene le Aziende sanitarie pubbliche regionali affinché vengano conseguiti obiettivi di risparmio energetico, uso razionale dell’energia, valorizzazione delle fonti rinnovabili, riduzione delle emissioni di gas serra, con particolare riferimento allo sviluppo di misure di miglioramento della efficienza energetica negli edifici pubblici e ad incentivare politiche di mobilità elettrica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Impiantistica
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Informatica
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti tecnici e tecnologici
  • Pianificazione del territorio
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Piano Casa
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Distanze tra le costruzioni
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Norme tecniche
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Sicilia, recepimento del Testo Unico dell’edilizia

Con la legge 10/08/2016, n. 16, pubblicata sulla G.U. 19/08/2016, n. 36 Suppl. Ord., la Regione Sicilia ha recepito il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 06/06/2001, n. 380). Disponibile il Testo Unico dell'edilizia per la Regione Sicilia elaborato da Legislazione Tecnica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Beni culturali e paesaggio
  • Enti locali
  • Aree urbane
  • Pianificazione del territorio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Urbanistica
  • Finanza pubblica

Fondo per l’attuazione del programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie

La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha approvato il bando con il quale sono definite le modalità e la procedura di presentazione dei progetti per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane, dei comuni capoluogo di provincia e della città di Aosta. AGGIORNAMENTO: modificate le percentuali di erogazione dei finanziamenti.
A cura di:
  • Roberto Gallia
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Imprese
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze

Umbria: sostegno alle imprese per l’efficienza energetica e utilizzo di fonti rinnovabili

Con l'Avviso la Regione Umbria sostiene gli investimenti delle imprese extra agricole per l'efficienza energetica e l'utilizzo delle fonti di energia rinnovabile. In particolare, l’Avviso prevede una dotazione finanziaria di 3 milioni di euro ed è volto a erogare incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese. Le agevolazioni vanno dal 30 al 50% dei costi ammissibili, in relazione alla dimensione delle imprese.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta

01/06/2020