FAST FIND : NR36505

L. R. Marche 30/09/2016, n. 21

Autorizzazioni e accreditamento istituzionale delle strutture e dei servizi sanitari, socio-sanitari e sociali pubblici e privati e disciplina degli accordi contrattuali delle strutture e dei servizi sanitari, socio-sanitari e sociali pubblici e privati.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 27/12/2016, n. 37
- L.R. 14/03/2017, n. 7
- L.R. 22/10/2018, n. 42
- L.R. 27/12/2018, n. 50
Scarica il pdf completo
3105946 5300204
CAPO I - Disposizioni generali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300205
Art. 1 - (Finalità e oggetto)

1. Al fine di garantire l’erogazione di prestazioni sanitarie, socio-sanitarie e sociali, efficaci e sicure, il miglioramento continuo della qualit&agr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300206
Art. 2 - (Definizioni)

1. Ai fini di questa legge si intendono per:

a) autorizzazioni: i distinti provvedimenti che consentono:

1) la realizzazione, l’ampliamento, la trasformazione o il trasferimento di strutture sanitarie, socio-sanitarie e sociali da parte di soggetti pubblici e privati;

2) l’esercizio di attività sanitarie, socio-sanitarie e sociali da parte di soggetti pubblici e privati;

b) realizzazione: la costruzione di nuove strutture, l’adattamento di strutture già esistenti o la loro diversa utilizzazione, l’acquisto o l’affitto di immobile da adibire agli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300207
Art. 3 - (Funzioni della Regione)

1. La Giunta regionale in particolare:

a) determina, sulla base del piano socio-sanitario, il fabbisogno complessivo di strutture e servizi e la localizzazione territoriale delle strutture presenti in ambito regionale, ai fini della verifica di compatibilità regionale di cui all’articolo 2, comma 1, lettera h);

b) stabilisce e aggiorna periodicamente i requisiti per il rilascio delle autorizzazioni e per l’accreditamento istituziona

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300208
Art. 4 - (Funzioni dei Comuni)

1. Spetta ai Comuni in particolare:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300209
Art. 5 - (Procedure per autorizzazione e accreditamento regionale delle strutture sanitarie e socio sanitarie)

1. La Giunta regionale disciplina le procedure di autorizzazione e di accreditamento regionale in relazione alle strutture sanitarie e socio sanitarie e, nel loro ambito, lo svolgimento dei compiti tecnico-cons

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300210
Art. 6 - (Anagrafe delle strutture e dei servizi autorizzati e accreditati)

1. La Giunta regionale istituisce l’anagrafe regionale delle strutture e dei servizi sanitari, sociosanitari e sociali, autorizzati e accreditati ai sensi di questa legge.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300211
CAPO II - Autorizzazioni alla realizzazione e all’esercizio
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300212
Art. 7 - (Strutture subordinate ad autorizzazione)

1. Sono subordinati ad autorizzazione alla realizzazione e all’esercizio previste da questo capo:

a) le strutture che erogano prestazioni in regime di ricovero ospedaliero a ciclo continuativo o diurno per acuti;

b) le strutture ospedaliere ed extraospedaliere che e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300213
Art. 8 - (Autorizzazione alla realizzazione)

1. I soggetti pubblici e privati che intendono realizzare, ampliare, trasformare o trasferire una delle strutture di cui all’articolo 7 “, comma 1,” N4 di questa legge presentano al Comune competente per territorio, oltre alla richiesta di rilascio del titolo abilitativo edil

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300214
Art. 9 - (Autorizzazione all’esercizio)

1. I soggetti pubblici e privati che intendono esercitare l’attività presso strutture di cui all’articolo 7 e per le quali sia stata rilasciata l’autorizzazione di cui all’articolo 8, terminati i lavori e comunque prima dell’utilizzo delle strutture medesime, devono presentare al Comune apposita domanda per il rilascio dell’autorizzazione all’esercizio.

2. Il Comune, accertata la regolarità della domanda, per la verifica del rispetto dei requisiti minimi si avvale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300215
Art. 10 - (Disposizioni comuni)

1. La deliberazione di cui all’articolo 3, comma 1, lettera b), disciplina le procedure per il rilascio delle autorizzazioni previste da questo Capo.

2. Le autorizzazioni rilasciate dai Comuni indicano in particolare:

a) i dati anagrafici del richiedente se persona fisica, ovvero la sede e la ragione sociale se società, ovvero la sede e la denominazione se soggetto pubblico;

b) la tipologia delle strutture e dei servizi, nonché delle relative prestazioni;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300216
Art. 11 - (Richiesta di riesame)

1. In base a quanto previsto dall’articolo 8 ter, comma 5, lettera a), del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300217
Art. 12 - (Decadenza e trasferibilità dell’autorizzazione all’esercizio)

1. L’autorizzazione all’esercizio decade nei casi di:

a) decesso del titolare della struttura o servizio autorizzato ovvero estinzione della persona giuridica;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300218
Art. 13 - (Verifica periodica dei requisiti minimi e vigilanza)

1. Il Comune e la Regione possono effettuare in qualsiasi momento controlli o sopralluoghi nei confronti delle strutture autorizzate all’esercizio, anche avvalendosi dei soggetti indicati all’articolo 9, comma 2.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300219
Art. 14 - (Sospensione e revoca dell’autorizzazione all’esercizio)

1. Nel caso in cui vengano accertati il venir meno dei requisiti o delle condizioni apposte nel provvedimento di autorizzazione, o disfunzioni assistenziali elimin

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300220
Art. 15 - (Sanzioni)

1. Nel caso di realizzazione, ampliamento, trasformazione e trasferimento di struttur

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300221
CAPO III - Accreditamento istituzionale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300222
Art. 16 - (Requisiti)

1. La Giunta regionale stabilisce i requisiti per l’accreditamento ai sensi del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300223
Art. 17 - (Procedura per l’accreditamento)

1. La deliberazione di cui all’articolo 3, comma 1, lettera b), disciplina le procedure per il rilascio e il rinnovo dell’accreditamento istituzionale. Nei casi in cui la domanda di accreditamento è presentata contestualmente alla domanda di autorizzazione all’esercizio, i termini del procedimento per l’accreditamento decorrono dal rilascio dell’autorizzazione.

2. Le funzioni amministrative concernenti l’accreditamento sono svolte:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300224
Art. 18 - (Richiesta di riesame)

1. In base a quanto previsto dall’articolo 8 quater, comma 3, lettera c), del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300225
Art. 19 - (Vigilanza, sospensione, revoca e decadenza dell’accreditamento istituzionale)

1. La Regione o il Comune per le strutture di competenza possono verificare in ogni momento, anche avvalendosi rispettivamente “dell’OTA” N3 o della commissione tecnico-consultiva di cui all’articolo 9, comma 2, lettera c), la permanenza dei requisiti necessari per l’accreditamento o l’attuazione delle prescrizioni eventualmente impartite

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300226
CAPO IV - Accordi contrattuali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300227
Art. 20 - (Definizione degli accordi contrattuali con le strutture sanitarie e socio-sanitarie)

1. La Regione e gli enti del SSR definiscono accordi con le strutture pubbliche e stipulano contratti con i soggetti privati accreditati, anche mediante intese con le loro organizzazioni rappresentative a livello regionale. In particolare, la Regione può stipulare accordi a livello regionale con le organizzazioni rappresentative dei soggetti accreditati e gli enti del SSR stipulano gli accordi con i singoli soggetti privati accreditati per la fornitura di prestazioni.

2. La qualità di soggetto accreditato non costituisce obbligo per gli enti del SSR a corrispondere la r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300228
Art. 21 - (Definizione degli accordi contrattuali con le strutture e i servizi sociali)

1. I soggetti accreditati che gestiscono strutture o servizi sociali possono stipulare accordi contrattuali con i Comuni, nel rispetto del fabbisogno e dei vincoli determinati dai t

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300229
CAPO V - Disposizioni transitorie e finali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300230
Art. 22 - (Autorizzazioni provvisorie)

1. Le strutture sanitarie e socio sanitarie che, alla data di entrata in vigore di questa legge, sono in possesso di autorizzazione alla realizzazione comunicano alla struttura organizzativa regionale competente, entro il 31 dicembre 2016, la data prevista per l’inoltro della relativa richiesta di autorizzazione all’esercizio, a pena di decadenza dell’autorizzazione alla realizzazione. Tale previsione non può comunque superare i trentasei mesi dalla data di entrata in vigore di questa legge, fatta salva la facoltà, da parte della Regione, di concedere eventuali proroghe per situazioni di particolare difficoltà realizzat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300231
Art. 23 - (Accreditamento e accordi contrattuali in regime provvisorio)

1. Alla data di entrata in vigore di questa legge sono provvisoriamente accreditate le strutture pubbliche in esercizio ai sensi della l.r. 20/2000 . L’accreditamento provvisorio decade qualora non venga richiesto l&r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300232
Art. 24 - (Neutralità finanziaria)

1. Dall’attuazione delle presenti norme non derivano oneri a carico del bilanci

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300233
Art. 25 - (Norma transitoria)

1. Fino alla data di pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione della deliberazione di cui all’articolo 3, comma 1, lettera b), continuano ad applicarsi ", salvo quanto previsto al comma 1-bis,"

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3105946 5300234
Art. 26 - (Abrogazioni)

1. Sono abrogate le seguenti leggi regionali:

a) 16 marzo 2000, n. 20 (Disciplina in materia di autorizzazione alla realizzazione e all’esercizio, accreditamento istituzionale e accordi contrattuali delle strutture sanitarie e socio-sanitarie pubbliche e private);

b) 12 gennaio 2001, n. 3 (Integrazione all’articolo 28 della legge regionale 16 marzo 2000, n. 20 sull’accreditamento istituzionale delle strutture sanitarie e socio-sanitarie pubbliche e private);

c) 6 novembre 2002, n. 20 (Disciplina in materia di autorizzazione e accreditamento delle strutture e dei servizi sociali a ciclo residenziale e semiresidenziale).

2. Sono abrogati i seguenti regolamenti regionali:

a) 8 marzo 2004, n. 1 (Disciplina in materia di autorizzazione delle strutture e dei servizi sociali a ciclo residenziale e semiresidenziale);

b) 24 ottobre 2006, n. 3 (Modifiche al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Distributori di carburanti
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Trasporti
  • Provvidenze
  • Ospedali e strutture sanitarie
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Fonti alternative

Emilia Romagna: 6,2 milioni di euro per sanità green e mobilità elettrica

Riqualificazione energetica degli edifici pubblici delle aziende sanitarie regionali e di infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica dei veicoli aziendali. La Regione Emilia-Romagna sostiene le Aziende sanitarie pubbliche regionali affinché vengano conseguiti obiettivi di risparmio energetico, uso razionale dell’energia, valorizzazione delle fonti rinnovabili, riduzione delle emissioni di gas serra, con particolare riferimento allo sviluppo di misure di miglioramento della efficienza energetica negli edifici pubblici e ad incentivare politiche di mobilità elettrica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Emilia Romagna: contributi per rimozione e smaltimento amianto nelle scuole - estensione agli edifici ospedalieri

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Fisco e Previdenza
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Compravendita e locazione
  • Imposte sul reddito

Caratteristiche e disciplina delle locazioni brevi

A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Barriere architettoniche

Sicilia: finanziamenti ai Comuni per la creazione di parchi gioco inclusivi

Quasi quattro milioni di euro dalla Regione Sicilia per creare nuovi parchi gioco dotati di attrezzature utilizzabili sia dai bambini normodotati che con disabilità. I parchi dovranno sorgere in spazi comunali individuati dalle amministrazioni cittadine e il contributo è previsto nella misura massima di cinquantamila euro. L’area prescelta dovrà essere posizionata in una zona priva di barriere architettoniche, accessibile e già frequentata da bambini. I Comuni dovranno compartecipare con proprie risorse finanziarie nella misura minima del 10 per cento del costo complessivo del progetto e ciascun Comune, pena l’esclusione, potrà presentare una sola istanza, eventualmente per più aree da attrezzare, ma sempre nei limiti del finanziamento massimo.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Agricoltura e Foreste
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica

Basilicata: sostegno alla costituzione e sviluppo di agriturismi e fattorie multifunzionali

Dieci milioni di euro per favorire lo sviluppo e il riequilibrio del territorio agricolo, agevolare la permanenza degli imprenditori agricoli nel territorio rurale con il sostegno ad investimenti finalizzati alla diversificazione dell’attività attraverso la costituzione e lo sviluppo di agriturismi e fattorie multifunzionali. È quanto prevede il bando pubblicato della Regione Basilicata. Possono essere finanziati gli interventi riguardanti il recupero funzionale di immobili accatastati dall'azienda agricola da almeno 5 anni, piccole costruzioni ex novo per la realizzazione di laboratori polifunzionali aziendali, agricampeggi, aree verdi attrezzate ed allestimento di spazi per musei sulle tradizioni contadine, sistemazioni esterne, piccole piscine e campetti, acquisto di nuovi impianti e attrezzature funzionali alla realizzazione del progetto.
A cura di:
  • Anna Petricca