FAST FIND : NN15463

D. P.C.M. 23/02/2016

Disposizioni per l'organizzazione delle risorse umane e strumentali per il funzionamento dell'Agenzia Unica per le ispezioni del lavoro.
Scarica il pdf completo
3097364 6264174
[Premessa]

Il Presidente del Consiglio dei Ministri


VISTA la legge 23 agosto 1988, n. 400 e successive modificazioni, recante “Disciplina dell'attività di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri”;

VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive modificazioni, recante “Riforma dell'organizzazione del Governo, a norma dell'articolo 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59”, ed in particolare l'articolo 8, che disciplina l'ordinamento della Agenzie;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264175
Titolo 1 - Organizzazione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264176
Articolo 1 - Funzioni e struttura organizzativa

1. L'Agenzia unica per le ispezioni del lavoro, denominata “Ispettorato nazionale del lavoro”, di seguito “Ispettorato”, esercita le funzioni di cui all'articolo 2 del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 149, di seguito denominato “decreto istitutivo”, nonché quelle già previste dall'articolo 10, comma 1, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 14 febbraio 2014, n. 121, e, in particolare:

a) il coordinamento delle attività di verifica ispettiva svolte dai soggetti che effettuano vigilanza in materia di tutela dei rapporti di lavoro, dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali e di legislazione sociale nel settore pubblico e privato, c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264177
Articolo 2 - Organi e strutture centrali di vertice

1. Sono organi dell'Ispettorato: il direttore, il consiglio di amministrazione e il collegio dei revisori, che esercitano le attribuzioni loro demandate dal decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 149, e dallo statuto. Il direttore è anche denominato “capo dell'Ispettorato”.

2. Presso l'ufficio centrale con sede in Roma sono costituite le seguenti strutture di vertice:

a) “Direzione centrale vigilanza, affari legali e contenzioso”, che svolge le seguenti attività:

1) coordina su tutto il territorio nazionale, sulla base di direttive emanate dal Ministro del lavoro e delle politiche sociali di all'articolo 2, comma 2, del decreto istitutivo, la vigilanza in materia di lavoro, contribuzione e assicurazione obbligatoria, nonché legislazione sociale, ivi compresa la vigilanza in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, nei limiti delle competenze già attribuite al personale ispettivo del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, e gli accertamenti in materia di riconoscimento del diritto a prestazioni per infortuni su lavoro e malattie professionali, della esposizione al rischio nelle malattie professionali, delle caratteristiche dei vari cicli produttivi ai fini della applicazione della tariffa dei premi;

2) predispone circolari interpretative in materia ispettiva e sanzio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264178
Articolo 3 - Ispettorati interregionali

1. Gli ispettorati interregionali, con a capo ciascuno un dirigente denominato anche “capo dell'ispettorato interregionale”, hanno sede nelle città di Milano, Venezia, Roma e Napoli, ed esercitano le competenze di cui al successivo comma 2 con riferimento agli ambiti regionali di seguito indicati:


Milano

Venezia

Roma

Napoli

Lombardia

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264179
Articolo 4 - Ispettorati territoriali

1. Gli ispettorati territoriali, con a capo ciascuno un dirigente denominato anche “capo dell'ispettorato territoriale”, hanno sede presso gli ambiti provinciali di seguito indicati ed esercitano con riferimento a questi ultimi le competenze di cui al successivo comma 2: Aosta, Ancona, Arezzo, Ascoli Piceno, Asti-Alessandria, Avellino, Bari, Belluno, Benevento, Bergamo, Biella-Vercelli, Bologna, Brescia, Brindisi, Cagliari-Oristano, Campobasso-Isernia, Caserta, Catanzaro, Chieti-Pescara, Como-Lecco, Cosenza, Cremona, Cuneo, Crotone, Ferrara-Rovigo, Firenze, Foggia, Frosinone, Genova, Grosseto, Imperia, La Spezia, L'Aquila, Latina, Lecce, Livorno-Pisa, Lucca-Massa Carrara, Macerata, Mantova, Milano-Lodi, Modena, Napoli, Novara-Verb

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264180
Articolo 5 - Ripartizione delle competenze e organizzazione degli uffici

1. Il direttore, con propri provvedimenti, previo parere del consiglio di amministrazione e sentite le organizzazioni sindacali:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264181
Articolo 6 - Ufficio di staff

1. Alle dirette dipendenze del direttore dell'Ispettorato è assegnato un ufficio di funzione dirigenziale di livello non generale, che svolge le seguenti attività:

a) coordina le attività di audit

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264182
Titolo 2 - Ordinamento del personale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264183
Articolo 7 - Svolgimento della vigilanza con modalità flessibili e semplificate

1. Lo svolgimento dell'attività lavorativa del personale ispettivo può avvenire attraverso l'individuazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264184
Articolo 8 - Inquadramento professionale

1. Con atto del direttore è istituito il ruolo dei dirigenti. I dirigenti sono inquadrati nel ruolo in base alla fascia di appartenenza e, nell'ambito della fascia, in ordine alfabetico. Per ogni dirigente il ruolo riporta i seguenti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264185
Articolo 9 - Dotazione organica

1. Alla data di entrata in vigore del presente decreto la dotazione organica dell'Ispettorato è pari a 6046 unità, di cui 2 unità con qualifica dirigenziale di livello generale e 88 unità con qualifica dirigenziale di livello non generale, come risultante dalla Tabella 1 allegata al presente decreto.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264186
Articolo 10 - Assetti e organici del personale dell'Arma dei carabinieri

1. Presso la sede centrale dell'Ispettorato, presso gli ispettorati interregionali di Roma, Milano, Venezia e Napoli e presso gli ispettorati territoriali sono istituiti, rispettivamente, il “Comando carabinieri per la tutela del lavoro”, i “Gruppi carabinieri per la tutela del lavoro” ed i “Nuclei carabinieri ispettorato del lavoro” che operano nel rispetto di quanto previsto dal decreto istitutivo e dall'articolo 16. Pre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264187
Titolo 3 - Personale dirigente
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264188
Articolo 11 - Assunzione di personale

1. L'assunzione di personale dirigenziale e non dirigenziale avviene secondo le modalità e sulla base delle facolt&

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264189
Articolo 12 - Incarichi di funzioni dirigenziali

1. Il direttore dell'Ispettorato conferisce gli incarichi ai dirigenti di livello dirigenziale generale da assegnare alle direzioni centrali di cui all'articolo 2, nonché al dirigente di livello non generale da assegnare

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264190
Titolo 4 - Gestione e sviluppo professionale del personale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264191
Articolo 13 - Formazione

1. L'Ispettorato promuove, nel rispetto delle disposizioni contrattuali, interventi e programmi di formazione permanente e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264192
Articolo 14 - Gruppi di lavoro

1. Il Centro studi per l'attività ispettiva già previsto dall'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264193
Articolo 15 - Valutazione del personale

1. L'Ispettorato adotta adeguate metodologie per la valutazione periodica delle prestazioni e delle conoscenze professionali dei dipen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264194
Titolo 5 - Forme di coordinamento e trattamento di missione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264195
Articolo 16 - Coordinamento con il personale dell'Arma dei carabinieri

1. Il Comando carabinieri per la tutela del lavoro, di cui all'articolo 10, opera presso la sede centrale dell'Ispettorato alle dipendenze funzionali del Ministro del lavoro e delle politiche sociali.

2. Il personale dell'Arma dei carabinieri appartenente ai Gruppi carabinieri per la tutela del lavoro e ai Nuclei carabinieri ispettorato del lavoro, di cui all'articolo 10, è assegnato all'Ispett

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264196
Articolo 17 - Coordinamento con il personale dell'INPS e dell'INAIL

1. Il direttore emana specifiche direttive finalizzate ad assicurare il coordinamento di tutta l'attività ispettiva svolta dal personale con qualifica di ispettore del lavoro in forza presso l'Ispettorato, l'INPS e l'INAIL. A tal fine, l'Ispettorato definisce modalità di accertamento comuni, e, nel rispetto di quanto previsto dal decreto istitutivo, emana circ

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264197
Articolo 18 - Ulteriori disposizioni in materia di coordinamento

1. In attuazione di quanto previsto dall'Articolo 11, comma 6, del decreto istitutivo, gli altri organi di vigilanza che svolgono accertamenti in materia di lavoro e legislazione sociale assicurano, sulla bas

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264198
Articolo 19 - Trattamento di missione

1. Al personale ispettivo dell'Ispettorato, nonché dell'INPS e dell'INAIL, compete, in deroga alle discipline normative e contrattuali vigenti, il medesimo trattamento di missione. Il trattamento di missione è disciplinato dal presente articolo, e, per quanto non espressamente previsto e in quanto compatibile, dalla legge 18 dicembre 1973, n. 836 e successive modificazioni.

2. Al personale di cui al comma 1 compete, per le missioni da svolgere in un comune o in una località diverse dalla sede di servizio:

a)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264199
Articolo 20 - Coperture assicurative

1. L'Ispettorato attiva specifiche coperture assicurative per il personale dell'Ispettorato, ivi compreso il personale di cui all'articolo 6, comma 4, del decreto istitutivo, ed il personale isp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264200
Articolo 21 - Coordinamento con l'Avvocatura dello Stato

1. Fatto salvo quanto previsto dal comma 2, all'Ispettorato si applica l'articolo 1 del testo unico delle leggi e delle norme giuridiche sulla rappresentanza e difesa in giudizio dello Stato e sull'ordinamento dell'Avvocatura dello Stato di cui al regio decreto 30 ottobre 1933, n. 1611.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264201
Titolo 6 - Disposizioni transitorie
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264202
Articolo 22 - Disposizioni in materia di personale

1. A decorrere dalla data indicata dal decreto di cui al comma 4, è trasferito nei ruoli dell'Ispettorato:

a) il personale dirigenziale e non dirigenziale già in servizio, alla data di entrata in vigore del decreto istitutivo, presso la Direzione generale per l'attività ispettiva e presso le direzioni interregionali e territoriali del lavoro del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, fermo restando quanto previsto dalle lettere b), c), d) ed f), per un numero massimo di 5793 unità, di cui una posizione di livello dirigenziale generale e 76 posizioni di livello dirigenziale non generale, come risultante dalla allegata Tabella A;

b) il personale ispettivo in servizio presso le sedi centrali del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, individuato all'esito della procedura di cui all'articolo 6, comma 6, lettera b), del decreto istitutivo, pari a 96 unità di area III;

c) il personale non dirigenziale non appartenente ai profili ispettivi delle direzioni interregionali e territoriali del lavoro distaccato presso le sedi centrali del Ministero del lavoro e delle politiche sociali alla data di entrata in vigore del decreto istitutivo, per un numero massimo di 11 unità, come risultante dalla allegata Tabella B. E' fatta salva, per il s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264203
Articolo 23 - Trasferimento di risorse

1. Le risorse finanziarie disponibili a legislazione vigente, nonché le risorse strumentali trasferite dal Minister

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264204
Articolo 24 - Disposizioni per l'avvio e l'operatività dell'Ispettorato

1. In fase di prima attuazione, e per un periodo non superiore a ventiquattro mesi dalla data indicata dal decreto di cui all'articolo 22, comma 4, con accordo tra le amministrazioni interessate, che ne definisce anche gli oneri a carico dell'Ispettorato, può essere stabilito che le attività strumentali connesse al funzionamento dell'Ispettorato siano svolte dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, anche avvalendosi del personale trasferito all'Ispettorato, e p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264205
Articolo 25 - Codice di comportamento

1. In attesa dell'adozione del codice di comportamento dell'Ispettorato, trovano applicazione i codici adottati dal Minist

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264206
Articolo 26 - Accesso agli atti

1. In attesa dell'adozione di specifici atti regolamentari adottati dal direttore, trova applicazione, per l'Ispettorato,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264207
Tabella 1 - Dotazione organica art. 9, comma 1 tabella 1


DIRIGENT

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264208
Tabella A - Art. 22, comma 1, lett. a)


DIRIGENT

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264209
Tabella B - Art. 22, comma 1, lett. c)


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264210
Tabella C - Art. 22, comma 1, lett. d)


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264211
Tabella D - Art. 22, comma 1, lett. e)


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264212
Tabella E - Art. 22, comma 1, lett. f)


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264213
Tabella F - Art. 22, comma 1, lett. g)


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3097364 6264214
Tabella G - Art. 22, comma 1, lett. h)


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Lavoro e pensioni
  • Fisco e Previdenza
  • Sgravi contributivi imprese edili

Sgravi contributivi per i lavoratori delle imprese edili

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Imposte sul reddito
  • Lavoro e pensioni
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Pubblica Amministrazione
  • Imposte indirette

Sisma centro Italia 2016: scadenzario sospensione dei termini per adempimenti tributari, previdenziali e vari

Catasto dei rifiuti, comunicazioni ambientali e MUD - Rate mutui, finanziamenti e contratti di leasing - Sospensione pagamento utenze e fatture varie - Esenzione imposta di bollo istanze verso la P.A. - Sospensione termini adempimenti contributivi e assicurativi - Sospensione atti di pagamento e riscossione - Sospensione versamenti e adempimenti tributari - Sospensione versamenti sostituti d’imposta - Sospensione dei termini processuali - Obblighi di pubblicazione in materia di anticorruzione e trasparenza - Adempimenti connessi alle attività dell'ISTAT.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Professioni
  • Fisco e Previdenza
  • Tariffa Professionale e compensi
  • Lavoro e pensioni

Costi chilometrici ACI per il calcolo del “fringe benefit” e per i rimborsi spese

Concessione al dipendente di un mezzo di trasporto in “uso promiscuo” (“fringe benefit”) - Utilizzo dei costi chilometrici per la quantificazione del “fringe benefit” - Rimborsi al dipendente o al professionista che utilizza il proprio veicolo personale.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Fisco e Previdenza
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Lavoro e pensioni

La responsabilità solidale tra committente, appaltatore e subappaltatore negli appalti pubblici e privati

DISCIPLINA DELLA SOLIDARIETÀ RETRIBUTIVA E CONTRIBUTIVA (Normativa di riferimento per appalti pubblici e privati; Ambito applicativo; Durata del vincolo di obbligazione in solido; Modifiche introdotte dal D.L. 25/2017) - ULTERIORI NORME SPECIFICHE PER GLI APPALTI PUBBLICI - TUTELA GENERALE IN VIA RESIDUALE DISPOSTA DAL CODICE CIVILE - SICUREZZA SUL LAVORO - SOLIDARIETÀ FISCALE, LE NORME ORA SOPPRESSE.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Norme tecniche
  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Ecodesign apparecchi di refrigerazione

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Specifiche tecniche uniformi per i veicoli a motore

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Emissioni veicoli - Obblighi di comunicazione dei costruttori

  • Appalti e contratti pubblici
  • Disciplina economica dei contratti pubblici

Accesso al Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l'anno 2021