FAST FIND : NR12807

L. R. Abruzzo 17/04/2003, n. 7

Disposizioni finanziarie per la redazione del bilancio annuale 2003 e pluriennale 2003/2005 della Regione Abruzzo (legge finanziaria regionale).
Scarica il pdf completo
29964 6125020
CAPO I - Disposizioni finanziarie
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125021
Art. 1 - Art. 3 Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125022
Art. 4

1. - 2. Omissis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125023
Art. 5 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125024
Art. 6

1. La promozione di iniziative imprenditoriali eco-compatibili nel territorio dei par

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125025
Art. 7 - Art. 23 Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125026
Art. 24

1. Omissis

2. Il 5° comma dell'art. 3 della L.R. 10 luglio 2002, n. 15 è sostituito dal seguente: "5. Lo svilup

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125027
Art. 25 - Art. 38 Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125028
Art. 39

1. - 4. Omissis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125029
CAPO II - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125030
CAPO III - Modifiche, integrazioni ed abrogazioni di leggi regionali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125031
Art. 44 - Art. 45 Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125032
Art. 46

N1

1. È ammesso il rico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125033
Art. 47 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125034
Art. 48

1. La Regione Abruzzo attiva interventi utili alla difesa, tutela, salvaguardia e sviluppo sostenibile della sua intera fascia costiera concorrendo al sostegno degli interventi che i Comuni vorranno assicurare sui tratti di costa di rispettiva competenza.

2. La Regione a tal fine favorisce i seguenti interventi:

a) opere foranee e radenti di difesa degli abitati o di strutture pubbliche;

b) interventi di sistemazione opere idrauliche e di d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125035
Art. 49 - Art. 63 Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125036
Art. 64

N22

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125037
Art. 65 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125038
Art. 66

1. L'art. 44 recante "Marchio di provenienza e qualità" della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125039
Art. 67 - Art. 70 Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125040
Art. 71

1. All'art. 16 della L.R.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125041
Art. 72 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125042
Art. 73

1. Il comma 2 dell'art. 6 della L.R. 34/2002 con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125043
Art. 74 - Art. 91-ter Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125044
Art. 91-quater

N2

1. Al 1° comma dell'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125045
Art. 91-quinquies

N3

1. Alla L.R. 99/1999 è inserito il seguente capo:

CAPO IV (Controllo e monitoraggio degli interventi di cui all'art. 2)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125046
CAPO IV - Disposizioni in materia di gestione del demanio idrico di cui all'art. 86 del D.Lgs. 112/1998
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125047
Art. 92

1. Nelle more dell'emanazione del regolamento di cui al successivo comma 2, la determinazione dei canoni di concessione relativi alle aree e alle pertinenze del demanio idrico, ivi compresi le autorizzazioni, è effettuata in base ai criteri vigenti in materia di normativa statale e le somme relative alle spese di istruttoria sono fissate secondo i criteri di cui all'allegata tabella "A".

2. Al fine di procedere:

a) alle modalità di presentazione delle domande di utilizzo del bene o delle autorizzazioni per l'esecuzione di opere sui corsi d'acqua pubblici, di cui al R.D. 25 luglio 1904, n. 523 e le norme per la compilazione degli atti tecnici dei progetti di massima e di esecuzione a corredo delle domande;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125048
Art. 92-bis - Concessioni Pertinenze idrauliche e autorizzazioni idrauliche

N5

1. A decorrere dal 1° gennaio 2005, in attuazione dell'art. 86 del D.Lgs. 112/1998, i canoni annui, relativi alle concessione delle pertinenze idrauliche, calcolati secondo le leggi statali vigenti in materia, nelle more dell'emanazione da parte della Giunta regionale di prezzi unitari per metro quadro di superficie concessa e riferiti per ogni uso e per zone omogenee, non possono essere inferiori, per ogni tipologia d'uso, agli importi indicati nell'allegata tabella "E".

2. A decorrere dalla data di cui al comma 1, il richie

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125049
Art. 93

1. Nelle more dell'emanazione del regolamento di cui al successivo comma 5), il corrispettivo per gli usi delle acque pubbliche è quello indicato all'art. 18 della legge 36/1994 e successivi aggiornamenti di cui ai DD. del Ministero delle Finanze 25.2.1997, n. 90 e 24.11.2000 e le somme relative alle spese di istruttoria sono fissate secondo i criteri di cui all'allegata tabella "A". A far data dal 1° gennaio 2003 gli aggiornamenti dei canoni si applicano anche ai minimi stabiliti dalle vigenti disposizioni legislative statali.

2. A decorrere dal 1° gennaio 2004, "i canoni e i sovracanoni" N25, relativi all'utilizzazione delle acque pubbliche sono dovuti per anno solare e sono versati anticipatamente nel periodo compreso tra il 1° gennaio ed il 28 febbraio di ciascun anno. Al fine di armonizzare i versamenti dei canoni, per le concessioni già assentite, i ratei mensili da versare sono pari a un dodicesimo per ciascun mese rimanente al 31.12.2004 e per gli anni successivi, in deroga a quanto previsto nei rispettivi disciplinari, i canoni sono dovuti per anno solare.

3. Per le concessioni in scadenza, per le quali non sia stata presentata domanda di rinnovo o rilasciate nel corso dell'anno, il canone è dovuto per dodicesimo per ciascun mese di validità dell'atto di concessione.

4. I canoni per le utenze ad uso irriguo da riconoscere oppure da concedere in via preferenziale, ai sensi degli articoli 3 e 4 del T.U. 1775/33, sono comunque dovuti dal 1° gennaio 2003, anche in via extracontrattuale; mentre quelli per tutti gli altri usi sono introitati in via extracontrattuale dal 1° gennaio 2001 fatti salvi i canoni arretrati dovuti allo Stato.

4-bis. Nel caso di concessione di derivazione ad uso plurimo delle acque che preveda anche l’uso antincendio, non si applica il canone relativo all’uso antincendio qualora si tratti di un solo concessionario ed esercente globale dell’utilizzazione plurima e non già che il concessionario risulti dal congiungimento di interessi perfettamente distinti e destinati a separarsi dopo aver ottenuto il decreto di concessione. N7

4-ter. Nel caso di concessione di derivazione ad uso plurimo delle acque che preveda sia l’uso igienico che l’uso civile, qualora il quantitativo d’acqua concesso per questi usi non superi i 2 litri al secondo e la superficie da irrigare sia inferiore a mille metri quadri, limitatamente a questi usi si applica il canone più elevato qualora per il concessionario ricorrano le condizioni di cui al comma 4-bis. N7

5. A decorrere dal 1° gennaio 2020, in attuazione dell'articolo 86 del d.lgs. 112/1998, i canoni annui, relativi alle concessioni di derivazione di acqua pubblica e alle licenze annuali di attingimento, costituiscono il corrispettivo per gli usi delle acque prelevate e sono così stabiliti:

a) consumo umano, per ogni modulo di acqua assentito: euro 2.704,00;

b) irriguo agricolo:

b1) quando il prelievo è effettuato a bocca tassata, per ogni modulo di acqua assentito: euro 107,00; per i Consorzi di Bonifica: euro 99,00;

b2) quando il prelievo non è suscettibile di essere fatto a bocca tassata, per ogni ettaro di terreno: euro 1,05; per i Consorzi di Bonifica: euro 1,00;

c) idroelettrico e forza motrice, per ogni kW di potenza nominale concessa o riconosciuta:

c1) fino a 220 kW: euro 21,00/kW;

c2) superiore a 220 kW: euro 40,00/kW;

c3) per i Consorzi di Bonifica: euro 17,00/kW;

d) industriale, per ogni modulo di acqua assentito, euro 18.981,00, assumendosi ogni modulo pari a 3.000.000 di mc annui. Il canone unitario è ridotto del 50% se il concessionario attua un uso delle acque senza restituzione ovvero se attua un riuso delle acque a ciclo chiuso reimpiegando le acque risultanti a valle del processo produttivo;

d1) per i Consorzi di Bonifica, per ogni modu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125050
Art. 94

1. Nelle more dell'emanazione del regolamento previsto di cui al successivo comma 6, i procedimenti amministrativi di concessione delle acque pubbliche sono disciplinate dai riferimenti normativi nazionali e regionali indicati nel suddetto comma, fatta eccezione:

a) per le domande di concessione di derivazione di acqua destinata al consumo umano, conformi al vigente Piano Regolatore Generale degli Acquedotti, non si da luogo alla pubblicazione dell'avviso di cui al 4° comma dell'art. 7 del T.U. 1775/1933, anche se presentate precedentemente all'entrata in vigore della presente legge;

b) per le domande di concessioni di cui al precedente comma, unitamente a quelle relative a progetti acquedottistici di interesse regionale, i finanziamenti dei quali sono stati inseriti in programmi nazionali e regionali, anche se non conformi al suddetto PRGA '67, può procedersi al rilascio dell'autorizzazione provvisoria di cui all'art. 13 del citato T.U. 1775/1933 anche in pendenza di opposizioni o osservazioni, purché il richiedente la concessione si impegna formalmente di accettare, senza alcuna eccezione, eventuali forme di indennizzo a terzi o di norme di salvaguardia da inserire nel disciplinare di concessione;

c) per le domande di concessioni di derivazione d'acqua destinata al consumo umano, non conformi al suddetto P.R.G.A., può procedersi al rilascio della concessione in sanatoria ovvero di nuove concessioni relative a progetti acquedottistici di interesse regionale di cui alla precedente lett. b) in deroga al medesimo P.R.G.A., purché la domanda sia stata presentata in sanatoria ai sensi dell'art. 23, comma 6, del D.lgs. 11.5.1999, n. 152; sia giustificato il fabbisogno d'acqua per abitante residente e fluttuante, calcolato secondo i parametri vigenti nella Regione Abruzzo. Tale procedura si applica anche alle domande presentate prima dell'entrata in vigore di detto D.Lgs. le cui opere siano state completamente o parzialmente realizzate, previa istanza di parte da presentare entro novanta giorni dell'entrata in vigore della presente legge N18.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125051
CAPO V - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125052
CAPO V bis - Norme per il coordinamento dei tempi delle città

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125053
Art. 106-bis - Art. 106-quater - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125054
Art. 106-quinquies - Ruolo delle Comunità montane

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125055
Art. 106-sexies - Contributi regionali per l'elaborazione e l'adozione dei piani territoriali degli orari

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125056
Art. 106-septies - Art. 106-undecies Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125057
CAPO VI - Disposizioni finali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125058
Art. 107 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125059
Art. 108

1. La presente legge è dichiarata urgente ed entra in vigore il giorno success

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
29964 6125060
Tabelle - Omissis



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Finanza pubblica

Piemonte: contributi per la riqualificazione dei corpi idrici

Riqualificazione dei corpi idrici e soluzioni alle criticità prioritarie del reticolo idrografico piemontese individuate negli strumenti di pianificazione vigenti (Piano di gestione del distretto idrografico del Po, Piano di tutela delle acque). Questi sono gli obiettivi del bando della Regione Piemonte relativo all'anno 2020 della Regione Piemonte che ha una dotazione di 2.700.000 euro ed è indirizzato agli enti locali (Comuni in forma singola o associata, Province e Città metropolitana) e agli Enti gestori delle aree naturali protette e dei siti della Rete Natura 2000.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Imposte indirette
  • Compravendita e locazione
  • Imposte sul reddito
  • Protezione civile
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Alluvione Veneto ed Emilia Romagna 2014
  • Edilizia e immobili
  • Fisco e Previdenza
  • Finanza pubblica
  • Appalti e contratti pubblici
  • Calamità/Terremoti
  • Rifiuti
  • Terremoto Ischia 2017
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico

La Legge di bilancio 2018 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di bilancio 2018 (L. 27 dicembre 2017, n. 205), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica

Lombardia: bando 2019 edifici scolastici #amiantozero

Via l'amianto dalle scuole della Lombardia grazie ad un bando da 5 milioni di euro. Possono partecipare gli Enti locali e altri soggetti pubblici proprietari di poli per l’infanzia, scuole dell’infanzia statali e comunali, scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, abilitati all'Anagrafe regionale dell'edilizia scolastica (ARES). Il contributo a fondo perduto massimo erogabile è di 500 mila euro e verrà così ripartito: per i Comuni con popolazione superiore a 5.000 abitanti e Province fino al 50% della spesa ammessa; per i Comuni con popolazione inferiori ai 5.000 abitanti e Comunità montane fino al 90% della spesa ammessa.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Beni culturali e paesaggio

Finanziamento per la valorizzazione di borghi e centri storici nel sud d’Italia

Vengono finanziati interventi per il rafforzamento dell’attrattività dei borghi e dei centri storici di piccola e media dimensione nei comuni delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, attraverso il restauro e recupero di spazi urbani, edifici storici o culturali. La dotazione finanziaria complessiva è di 30 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Pubblica Amministrazione
  • Demanio idrico
  • Demanio
  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Concessioni demaniali marittime, canoni aggiornati, proroghe e scadenze

QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO SUI CANONI CONCESSORI (Canone minimo e finalità diverse da turistico ricreative, pesca, cantieristica e diporto; Pesca, acquacoltura, cantieristica navale e attività su mezzi di trasporto aeronavali; Imprese di costruzione e di riparazione navale iscritte agli albi speciali; Nautica da diporto; Finalità turistico-ricreative e nautica da diporto; Tabella riepilogativa dei riferimenti normativi) - TABELLE CON LA MISURA AGGIORNATA DEI CANONI (Ultimo aggiornamento annuale valido per il 2020; Tabelle aggiornate 2020 e dati storici; Sospensione dei canoni per le imprese balneari danneggiate dal maltempo a ottobre 2018; Sospensione temporanea 2020 canoni per nautica da diporto e turistico-ricreative) - PROROGHE E SCADENZE DELLE CONCESSIONI (Proroga di 15 anni contenuta nella Legge di bilancio 2019; Normativa e giurisprudenza UE, affidamento dei titolari delle autorizzazioni; Sospensione procedimenti pendenti al 15/11/2015 relativi alle aree pertinenziali) - REVISIONE DELLA DISCIPLINA E DELLE ZONE DEMANIALI (Tentativi di revisione antecedenti al 2019; Nuovi criteri di revisione introdotti dalla Legge di bilancio 2019).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Scarichi ed acque reflue
  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Toscana, scarichi: conclusione degli interventi di realizzazione o adeguamento

  • Demanio idrico
  • Demanio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Pubblica Amministrazione

Scadenza concessioni demaniali per finalità turistico-ricreative e varie

  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Finanza pubblica
  • Calamità
  • Protezione civile
  • Imprese
  • Provvidenze

Esenzione Imposta di bollo istanze verso la P.A. comuni colpiti dal sisma 2016