FAST FIND : NR10726

L.R. Friuli Venezia Giulia 31/05/2002, n. 14

Disciplina organica dei lavori pubblici.
Scarica il pdf completo
27882 6607514
CAPO I - Disposizioni generali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607515
Art. 1 - (Finalità)

1. La Regione Friuli Venezia Giulia, in attuazione dell'articolo 4, primo comma, n. 9

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607516
Art. 2 - (Ambito oggettivo di applicazione della legge)

1. La presente legge si applica ai lavori pubblici da realizzarsi nel territorio dell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607517
Art. 3 - (Ambito soggettivo di applicazione della legge)

1. La presente legge si applica alle amministrazioni aggiudicatrici, ai loro consorzi di diritto pubblico, agli organismi di diritto pubblico, di cui "all'articolo 1, paragrafo 9, della direttiva 2004/18/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 31 marzo 2004, relativa al coordinamento delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori, di forniture e di servizi.N88

2. La presente legge, a esclusione degli articoli 5 e 11, si applica agli enti pubblici economici. N3

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607518
Art. 4 - (Regolamento di attuazione)

1. Il regolamento di attuazione della presente legge è emanato entro novanta giorni dall'entrata in vigore della medesima, previo parere vincolante della competente Commissione consiliare, in conformità ai principi generali di cui all'articolo 1 della legge regionale 20 marzo 2000, n. 7, nonché in conformità ai seguenti ulteriori principi e criteri:

a) libera concorrenza degli operatori;

b) omogeneità e trasparenza delle procedure;

c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607519
CAPO II - Organizzazione, programmazione e progettazione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607520
Art. 5 - (Responsabile unico del procedimento)

1. Le amministrazioni aggiudicatrici perseguono come prioritario l'obiettivo di dotarsi di adeguate strutture tecnico - operative in armonia con i principi generali dell'ordinamento in materia di organizzazione della pubblica amministrazione, nonché secondo quanto disposto dal presente capo.

2. Le amministrazioni aggiudicatrici nominano, secondo i propri ordinamenti, un responsabile unico del procedimento di attuazione di ogni singolo intervento previsto dal programma triennale dei lavori pubblici di cui all'articolo 7, per le fasi della progettazione, dell'affidamento e dell'esecuzione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607521
Art. 6 - (Cooperazione tra enti)

1. La Regione favorisce forme di cooperazione fra gli Enti locali per la realizzazione di lavori pubblici, mediante:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607522
Art. 7 - (Programma triennale dei lavori pubblici)

1. L'attività di realizzazione dei lavori di cui alla presente legge si svolge sulla base del programma triennale dei lavori pubblici, di seguito denominato programma, e dei suoi aggiornamenti annuali.

2. I soggetti di cui all'articolo 3, comma 1, predispongono e approvano il programma, nel rispetto dei documenti programmatori, previsti dalla normativa vigente e in particolare dalla normativa urbanistica, unitamente all'elenco dei lavori da realizzare nell'anno di riferimento, ivi comprese le opere di manutenzione N3 straordinaria del patrimonio e dei servizi a rete.

3. I bisogni conness

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607523
Art. 8 - (Progettazione)

1. La progettazione si articola, nel rispetto dei vincoli esistenti, preventivamente accertati, e dei limiti di spesa prestabiliti “privilegiando, ove possibile, un’articolazione in lotti funzionali del lavoro” N42, secondo tre livelli di successivi approfondimenti tecnici, in preliminare, definitiva ed esecutiva, in modo da assicurare:

a) la qualità dell'opera e la rispondenza alle finalità relative;

b) la conformità alle norme ambientali e urbanistiche;

c) il soddisfacimento dei requisiti essenziali, definiti dal quadro normativo nazionale, regionale e comunitario.

N43 “c bis) l’attuazione della disciplina vigente in materia di eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici.”

2. Le prescrizioni relative agli elab

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607524
Art. 9 - (Attività di progettazione, direzione dei lavori e accessorie)

1. Le prestazioni finalizzate alla realizzazione di lavori pubblici e in particolare quelle relative alla progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva, nonché alla direzione dei lavori sono espletate:

a) dagli uffici tecnici delle stazioni appaltanti;

b) dagli uffici consortili di progettazione e di direzione dei lavori costituiti con la partecipazione di enti pubblici ai sensi della legislazione vigente, nonché con le modalità di cui all'articolo 6;

c) dagli uffici di altre pubbliche amministrazioni adeguatamente attrezzate, di cui le singole amministrazioni aggiudicatrici possono avvalersi sulla base di apposito accordo;

d) da liberi professionisti singoli o associati nelle forme di cui alla legge 1815/1939 e successive modificazioni;

e) dalle società di professionisti;

f) dalle società di ingegneria;

g) da raggruppamenti temporanei costituiti dai soggetti di cui alle lettere d), e) ed f).

2. I progetti redatti dai soggetti di cui al comma 1, lettere a), b) e c), sono firmati da dipendenti in possesso del titolo di abilitazione o equipollente ai sensi della normativa vigente in materia.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607525
Art. 10 - (Sicurezza nei cantieri)

1. Il piano di sicurezza e coordinamento, di cui al decreto legislativo 494/1996 e successive modificazioni, è sviluppato per successivi approfondimenti secondo le fasi della progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva delle opere. Alla progettazione preliminare è allegata una relazione ill

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607526
Art. 10 bis – (Disposizioni a tutela del lavoratore e della lavoratrice e sulla sicurezza del lavoro)

N31 1. In ogni procedura di affidamento di lavori e fornitura di servizi, nei bandi di gara o nei capitolati speciali va osservato:

a) l'obbligo di applicare e far applicare integralmente nei confronti di tutti i lavoratori dipendenti impiegati nell'esecuzione degli appalti pubblici di lavori e fornitura di servizi, compresi i soci-lavoratori, anche se assunti fuori dalla Regione, le condizioni economiche e normative previste dai contratti collettivi nazionali di settore firmati dalle organizzazioni sindacali nazionali comparativamente più rappresentative che si inte

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607527
Art. 11 - (Incentivi per la realizzazione di lavori pubblici)

N79

1. Gli oneri inerenti alla progettazione, alla direzione dei lavori, alla vigilanza, ai collaudi tecnici e amministrativi, al collaudo statico, agli studi e alle ricerche connessi, alla progettazione dei piani di sicurezza e di coordinamento e al coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione quando previsti ai sensi del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 (Attuazione dell’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro), ivi compresi i rilievi e i costi riguardanti prove, sondaggi, analisi, collaudo di strutture e di impianti per gli edifici esistenti, fanno carico agli stanziamenti previsti per la realizzazione dei singoli lavori negli stati di previsione della spesa o nei bilanci dei soggetti di cui all'articolo 3, fatte salve le eccezioni ivi previste.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607528
Art. 12 - (Organizzatore generale)

1. I soggetti di cui all'articolo 3 che sono tenuti alla realizzazione di lavori pubblici episodicamente e senza continuità e non dispongono al loro interno delle necessarie profe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607529
CAPO III - Requisiti degli esecutori di lavori pubblici
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607530
Art. 13 - (Qualificazione)

1. I soggetti esecutori a qualsiasi titolo di lavori pubblici devono essere qualificati ai sensi della normativa statale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607531
Art. 14 - (Requisiti per l'affidamento di lavori pubblici di importo inferiore a quello per cui la normativa statale prevede il sistema di qualificazione SOA)

N13

1. Per l'affidamento di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607532
Art. 15 - (Soggetti ammessi alle gare)

1. I soggetti ammessi a partecipare alle procedure di affidamento dei lavori pubblici, la disciplina dei consorzi e de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607533
CAPO IV - Sistemi di realizzazione di lavori pubblici e scelta del contraente
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607534
Art. 16 - (Sistemi di realizzazione di lavori pubblici)

1. I lavori pubblici di cui alla presente legge possono essere realizzati esclusivamente mediante contratti di appalto o di concessione di lavori pubblici, salvo quanto previsto per i lavori in economia.

2. I contratti di appalto di lavori pubblici di cui alla presente legge sono contratti a titolo oneroso, conclusi in forma scritta tra un imprenditore e un soggetto di cui all'articolo 3, aventi per oggetto:

a) la sola esecuzione dei lavori pubblici;

b) la progettazione esecutiva espletata da uno dei soggetti di cui all'articolo 9, comma 1, lettere d), e), f) e g), nonché l'esecuzione dei lavori pubblici qualora questi riguardino:

1) lavori la cui componente impiantistica o tecnologica presenti particolari complessità in relazione alla tipologia e al valore dell'opera;

2) lavori d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607535
Art. 17 - (Criteri di aggiudicazione e Commissione giudicatrice)

1. L'aggiudicazione degli appalti è effettuata:

a) con il criterio del prezzo più basso, inferiore a quello posto a base di gara, determinato mediante ribasso sull'elenco dei prezzi posto a base di gara ovvero mediante offerta a prezzi unitari;

b) “preferibilmente” N27 con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa.

2. L'aggiudicazione degli appalti mediante appalto-concorso, nonché l'affidamento di concessioni mediante procedura ristretta, avvengono con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa.

3. Il criterio dell'offerta economicamente pi&ug

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607536
Art. 18 - (Procedure di scelta del contraente)

1. Le procedure di scelta del contraente sono:

a) la procedura aperta;

b) la procedura ristretta;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607537
Art. 19 - (Procedura aperta)

1. L'autorità che presiede l'incanto dichiara l'asta deserta qualora non siano

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607538
Art. 20 - (Procedura ristretta)

1. Per l'affidamento dei lavori di importo al di sotto della soglia comunitaria mediante procedura ristretta il bando di gara può fissare il numero minimo e quello massimo entro cui collocare il numero di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607539
Art. 21 - (Procedura ristretta semplificata)

1. Nell'affidamento mediante procedura ristretta semplificata l'importo dei lavori messi in gara non può essere superiore a euro 1.500.000.

1 bis. L'espletamento d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607540
Art. 22 - (Procedura negoziata)

1. Le amministrazioni aggiudicatrici procedono all'affidamento di lavori pubblici mediante procedura negoziata nei casi previsti "dagli articoli 30 e 31 della direttiva 2004/18/CE"N13, e con l'osservanza delle modalità previste dalla medesima direttiva, nel caso di appalti di importo pari o superiore alla soglia comunitaria.

2. Nel caso di appalti di importo inferiore alla soglia comunitaria, le stazioni appaltanti affidano lavori con la procedura negoziata esclusivamente qualora ricorra una delle seguenti condizioni:

a) qualora la gara sia andata deserta in esito all'esperimento di una procedura aperta o ristretta, purché le condizioni iniziali dell'appalto non siano sostanzialmente modificate;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607541
Art. 22 bis - Facilitazione dell’accesso delle PMI ai lavori pubblici

N78

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607542
Art. 23 - (Lavori in economia)

1. I lavori in economia sono ammessi fino all'importo di euro 200.000.

2. I lavori in economia si possono eseguire:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607543
Art. 24 - (Clausole contrattuali)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607544
Art. 25 - (Offerte anomale)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607545
CAPO V - Esecuzione dei lavori pubblici
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607546
Art. 26 - (Documenti facenti parte del contratto)

1. Sono parte del contratto:

a) il capitolato generale;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607547
Art. 27 - (Varianti in corso d'opera)

1. Le varianti in corso d'opera possono essere ammesse, sentiti il progettista e il direttore dei lavori, esclusivamente qualora ricorra uno dei seguenti motivi:

a) per esigenze derivanti da sopravvenute disposizioni legislative e regolamentari;

b) per cause impreviste e imprevedibili o per l'intervenuta possibilità di utilizzare materiali, componenti e tecnologie non esistenti al momento della progettazione che possono determinare, senza aumento di costo, significativi miglioramenti nella qualità dell'opera o di sue parti e sempre che non alterino l'impostazione progettuale;

c) per la presenza di eventi inerenti la natura e specificità dei beni sui quali si interviene,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607548
Art. 28 - (Direzione dei lavori)

1. Per l'esecuzione di lavori pubblici oggetto della presente legge affidati in appalto le amministrazioni aggiudicatrici e gli enti realizzatori individuano le risorse specialistiche necessarie per espletare la funzione di direzione dei lavori al fine dell'istituzione del relativo ufficio.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607549
Art. 29 - (Collaudo)

1. Per tutti i lavori oggetto della presente legge è redatto un certificato di collaudo secondo le modalità e i tempi previsti dal regolamento di cui all'articolo 4. Il certificato di collaudo ha carattere provvisorio e assume carattere definitivo decorsi due anni dall'emissione del medesimo. Decorso tale termine, il collaudo si intende tacitamente approvato ancorché l'atto formale di approvazione non sia intervenuto entro due mesi dalla scadenza del medesimo termine.

2. Per i lavori di importo contrattuale non eccedente euro 1.500.000 è in facoltà del soggetto appaltante di sosti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607550
Art. 30 - (Garanzie e coperture assicurative)

1. L'offerta da presentare per l'affidamento dell'esecuzione dei lavori pubblici è corredata di una cauzione pari al 2 per cento dell'importo dei lavori, da prestare mediante fideiussione bancaria o assicurativa e dell'impegno del fideiussore a rilasciare la garanzia di cui al comma 2, qualora l'offerente risultasse aggiudicatario. Per l'affidamento di lavori di importo non superiore a euro 150.000 è altresì ammessa la cauzione in numerario anche mediante assegno circolare e non è richiesto l'impegno del fideiussore. La cauzione copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell'aggiudicatario ed è svincolata automaticamente al momento della sottoscrizione del contratto medesimo. Ai soggetti non aggiudicatari la cauzione è restituita entro trenta giorni dall'aggiudicazione.

2. L'esecutore dei lavori è obbligato a costituire una garanzia fideiussoria del 10 per cento dell'importo degli stessi. In caso di aggiudicazione con ribasso d'asta superiore al 20 per cento la garanzia fideiussoria è aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti il 20 per cento. La mancata costituzione della garanzia determina la revoca dell'affidamento e l'acquisizione della cauzione da parte del soggetto appaltante o concedente, che aggiudica l'appalto o la concessione al concorrente che segue nella graduatoria. La garanzia copre gli oneri per il mancato o inesatto adempimento e cessa d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607551
Art. 31 - (Piani di sicurezza)

1. I soggetti tenuti all'osservanza della disciplina sulla sicurezza, i contenuti e le procedure per l'attuazione della medesima sono individuati dalla normativa di settore.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607552
Art. 32 - (Clausole sociali)

1. Fermo restando quanto stabilito dalla normativa nazionale sul rispetto degli obblighi in materia di lavoro da parte delle imprese esecutrici di opere pubbliche e di interesse pubblico, i bandi di gara, i capitolati speciali d'appalto, i contratti di appalto di lavori pubblici, nonché le convenzioni di concessione di opere pubbliche nel territorio regionale prevedono:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607553
Art. 33 - (Lavori scorporabili e subappaltabili)

1. Ferme restando le disposizioni in materia di subappalto, la cui disciplina è regolamentata dalle norme statali, le s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607554
Art. 34 - (Capitolato generale d'appalto)

1. Il capitolato generale d'appalto di cui all'articolo 26, comma 1, lettera a), &egr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607555
CAPO VI - Norme in materia di contenzioso
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607556
Art. 35 - (Accordo bonario)

1. N6 Qualora, a seguito dell'iscrizione di riserve sui documenti contabili,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607557
Art. 36 - (Definizione delle controversie)

1. Tutte le controversie derivanti dall'esecuzione del contratto, comprese quelle con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607558
CAPO VII - Pubblicità, accesso alle informazioni e rapporti con l'Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607559
Art. 37 - (Forme di pubblicità)

1. Le forme di pubblicità degli appalti e delle concessioni per i lavori di importo pari o superiore alla soglia comunitaria sono disciplinate dalla "direttiva 20

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607560
Art. 38 - ("Sistema informativo regionale di pubblicità degli appalti di lavori pubblici")

1 bis. Ai fini di adeguata pubblicità, nel rispetto dei principi di trasparenza e di non discriminazione previsti dagli articoli 43 e 49 del trattato CE, sono in particolare diffusi, ai sensi del comma 1, l'elenco annuale dei lav

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607561
Art. 39 - (Rapporti con l'Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici)

1. L'Amministrazione regionale è autorizzata a svolgere, d'intesa con l'Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici, funzioni istituzionali dell'Autorità medesima relativamente ai lavori da realizzarsi in ambito regionale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607562
CAPO VIII - Attività a supporto delle amministrazioni aggiudicatrici
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607563
Art. 40 - (Iniziative per la realizzazione di lavori pubblici)

1. L'Amministrazione regionale promuove la realizzazione di lavori pubblici di interesse regionale e locale mediante le seguenti iniziative:

a) convocazione della Commissione regionale dei lavori pubblici;

b) assistenza e supporto nelle procedure di affidamento mediante le unità specializzate di cui all'articolo 44;

c) accesso

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607564
Art. 41 - (Commissione regionale dei lavori pubblici)

1. Al fine della semplificazione dei procedimenti di valutazione, di autorizzazione e di finanziamento concernente l'attuazione di lavori pubblici, il soggetto pubblico o privato attuatore dell'intervento può richiedere la convocazione della Commissione regionale dei lavori pubblici, di seguito denominata Commissione regionale, alla quale partecipano tutti i soggetti competenti all'esame tecnico del progetto e al rilascio dei provvedimenti autorizzatori previsti dalla normativa vigente. In tale ipotesi non trova applicazione il disposto di cui all'articolo 21 della legge regionale 7/2000. La convocazione della Commissione regionale può essere altresì richiesta da soggetti beneficiari di contributi pubblici per l'attuazione di opere non sog

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607565
Art. 42 - (Semplificazione delle procedure valutative)

1. La Commissione regionale, su richiesta di enti e professionisti incaricati della progettazione dei lavori da realizzare, può tenere apposite audizioni per fornire indicazioni e valutazioni preliminari ai fini dell'individuazione delle ipotesi progettuali più idonee.

2. La Commissione regionale si esprime, anche ai fini dell'ammissibilità della spesa, “e, ove ritenuto opportuno, con il supporto della Consulta regionale delle associazioni dei disabili di cui all’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607566
Art. 43 - (Snellimento delle procedure autorizzatorie)

1. Al fine del rilascio delle autorizzazioni, concessioni, licenze, nulla osta e pareri, la Commissione regionale esamina il progetto definitivo, “anche con il supporto della Consulta regionale delle associazioni dei disabili di cui all’articolo 13 bis della legge regionale 41/1996N42 predisposto ai sensi dell'articolo 8, comma 4, nonché del regolamento di cui all'articolo 4, per accerta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607567
Art. 44 - (Assistenza negli affidamenti e nella gestione dei lavori pubblici)

1. L'Amministrazione regionale istituisce, nell'ambito della struttura di cui all'articolo 50, comma 1, apposite unità specializzate per l'espletamento delle attività connesse con la realizzazione di appalti di lavori pubblici, anche in relazione agli adempimenti di cui all'articolo 14 del decreto-l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607568
Art. 44 bis - (Rete di stazioni appaltanti)

N76

1. In attuazione dei principi di “sussidiarietà, differenziazione, adeguatezza e”N91 razionalizzazione dell’azione amministrativa e nel rispetto dell’autonomia di ciascuna realtà locale, la Regione promuove la definizione di stazioni appaltanti adeguate alla realizzazione di lavori pubblici di interesse locale o regionale, con particolare riguardo alla fase di svolgimento delle procedure di scelta del contraente. “L'ambito di riferimento per i lavori pubblici di interesse locale e regionale è costituito dall'intero territorio della Regione.”N92

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607569
Art. 44 ter - Modalità di gestione dei lavori pubblici di interesse locale o regionale

N76

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607570
Art. 45 - (Archivio tecnico regionale)

1. Entro centottanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, è istituito l'archivio tecnico regionale quale strumento di conoscenza per la promozione del miglioramento qualitat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607571
Art. 46 - (Sistemi di qualità dell'attività amministrativa)

1. La Regione promuove l'adozione dei sistemi di qualità nell'attività amministrativa delle amministrazioni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607572
Art. 47 - (Attività contrattuale)

1. La Giunta regionale individua la struttura competente alle attività di form

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607573
Art. 48 - (Formazione professionale e studi)

1. L'Amministrazione regionale è autorizzata a promuovere attività di f

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607574
Art. 49 - (Opere di interesse locale realizzate dalla Regione)

1. L'Amministrazione regionale, quando se ne assume l'intera spesa, previa deliberazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607575
CAPO IX - Opere di competenza della Regione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607576
Art. 50 - (Disposizioni generali)

1. La Giunta regionale approva il programma triennale dei lavori pubblici di competenza della Regione. Tenuto conto degli indirizzi politici di cui all'articolo 6 della legge regionale 27 marzo 1996, n. 18, e successive modificazioni, entro il 31 marzo di ogni anno le direzioni regionali comunicano alla "Direzione centrale infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale, lavori pubblici, università" N70 le ipotesi di intervento, ai fini del coordinamento tecnico e della formulazione della proposta di programmazione. Entro il 30 aprile di ogni anno è sottoposto all'approvazione della Giunta regionale il programma triennale dei lavori pubblici di c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607577
Art. 50 bis delegazione amministrativa interorganica

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607578
Art. 51 - (Delegazione amministrativa intersoggettiva)

1. L'Amministrazione regionale è autorizzata a provvedere alla progettazione e all'esecuzione di lavori pubblici di propria competenza, mediante delegazione amministrativa intersoggettiva ai soggetti e nelle materie di cui ai commi 2 e 3.

1-bis. L’amministrazione regionale è autorizzata a provvedere “alla gestione delle opere realizzate ai sensi del comma 1, nonché” N37 all’esecuzione di studi e monitoraggi, propedeutici alle attività di cui al comma 1, mediante delegazione amministrativa intersoggetiva ai soggetti e nelle materie di cui ai commi 2 e 3, anche mediante modifica delle delegazioni amministrative intersoggetive già in essere. N23

1 ter. Limitatamente alle opere di cui al comma 3, lettera d), la Giunta regionale, su motivata richiesta del soggetto delegatario, può autorizzare, previa conferma del finanziamento, l’utilizzo di economie e ribassi d’asta conseguiti in corso di realizzazione di un’opera per sostenere maggiori oneri eccedenti le disponibilità del quadro economico relativi ad altra opera similare affidata in delegazione amministrativa al medesimo delegatario sulla base di un progetto di utilizzo delle suddette economie e dei suddetti ribassi d’asta. N65

1 quater. Ad avvenuta conclusione dei lavori il delegatario può essere autorizzato dal direttore del Servizio competente a utilizzare le economie conseguite in corso di realizzazione dell'intervento oggetto della delegazione, a copertura degli oneri per l'esecuzione di ulteriori lavori analoghi, per tipologia, a quelli eseguiti di cui al comma 3.N82

2. I soggetti delegatari possono essere individuati tra i seguenti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607579
Art. 51 bis - (Delegazione amministrativa intersoggettiva di interventi di manutenzione ordinaria)

N36

1. Gli interventi di manutenzione ordinaria N38 da affidare in delegazione amministrativa intersoggettiva sono esclusi dalla programmazione triennale e dall’elenco annuale dei lavori pubblici di cui all’articolo 7 e sono attuati secondo le modalità di cui al presente articolo.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607580
Capo IX bis - Opere di competenza degli enti locali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607581
Art. 51 ter - (Delegazione amministrativa intersoggettiva degli enti locali)

1. Gli enti locali sono autorizzati a provvedere alla progettazione e all’esecuzione di lavori pubblici di propria competenza mediante delegazione amministrativa intersoggettiva ai soggetti e nelle materie di cui, rispettivamente, ai commi 5 e 6.

2. Gli enti locali sono autorizzati a provvedere alla gestione delle opere realizzate ai sensi del comma 1, nonché all’esecuzione di studi e monitoraggi, propedeutici alle attività di cui al comma 1, mediante delegazione amministrativa intersoggettiva ai soggetti e nelle materie di cui, rispettivamente, ai commi 5 e 6 “ovvero in amministrazione diretta” N115.

3. Limitatamente alle opere di cui al comma 6, lettera d), la Giunta comunale, su motivata richiesta del soggetto delegatario, può autorizzare, previa conferma del finanziamento, l’utilizzo di economie e ribassi d’asta conseguiti in corso di realizzazione di un’opera per sostenere maggiori oneri eccedenti le disponibilità del quadro economico relativi ad altra opera similare affidata in delegazione amministrativa al medesimo delegatario sulla base di un progetto di utilizzo delle suddette economie e dei suddetti ribassi d’asta.

4. Ad avvenuta conclusione dei lavori il delegatario può essere autorizzato dalla Giunta comunale a utilizzare le economie conseguite in corso di realizzazione dell’intervento oggetto della delegazione, a copertura degli oneri per l’esecuzione di ulteriori lavori analoghi, per tipologia, a quelli eseguiti di cui al comma 6.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607582
CAPO X - Collaudo
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607583
Art. 52 - (Elenco regionale dei collaudatori)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607584
Art. 53 - (Specializzazione degli elenchi)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607585
Art. 54 - (Nomina dei collaudatori)

N13

1. I collaudatori sono nominati dalla stazione appaltante a seguito dell'espletamento delle procedure previste dalla vigente normativa in materia di appalti di servizi. Le stazioni appaltanti aggiudicano l'appalto mediante il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa.

2. Le

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607586
Art. 55 - (Commissione di collaudo)

1. Per i lavori di notevole importanza può essere nominata una commissione di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607587
CAPO XI - Finanziamento di lavori pubblici
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607588
Art. 56 - (Concessione del finanziamento a enti pubblici)

1. La concessione del finanziamento ai soggetti di cui all’articolo 3, commi 1 e 2, è disposta, in via definitiva, su istanza del legale rappresentante che contenga, oltre alla descrizione dell’opera da realizzare, un quadro economico e un cronoprogramma comprensivo delle fasi di progettazione e di esecuzione dei lavori. L’importo del finanziamento “è concesso sulla spesa”N83 risultante dal quadro economico dell’opera. Fino all’approvazione del progetto definitivo da parte dell’organo competente la Regione può revocare il finanziamento nel caso di mancato rispetto del cronoprogramma presentato.N72

2. Gli oneri per lavori, per l'acquisizione di aree e di immobili e per spese tecniche e generali e di collaudo, compresi i contributi previdenziali dovuti per legge e l'I.V.A., sono concessi e rendicontabili per intero; gli oneri per imprevisti, premi di accelerazione e per la costituzione del fondo per accordi bonari sono concessi e rendicontabili per un'aliquota massima del 10 per cento del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607589
Art. 57 - (Erogazione del finanziamento concesso a enti pubblici)

1. "Fatte salve particolari disposizioni di settore, il finanziamento concesso ai soggetti indicati all'articolo 3, commi 1 e 2, è erogato come segue:" N3

a) nel caso di concessione del finanziamento in conto capitale o di anticipazione finanziaria, il finanziamento viene erogato, previa richiesta, sull

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607590
Art. 58 - (Finanziamento a soggetti a partecipazione pubblica)

1. Ai soggetti privati a partecipazione pubblica che realizzano lavori pubblici si ap

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607591
Art. 59 - (Concessione del finanziamento a soggetti privati)

1. La concessione del finanziamento a soggetti diversi da quelli indicati all'articolo 56, comma 1, è disposta, in via definitiva,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607592
Art. 60 - (Erogazione del finanziamento in conto capitale concesso a soggetti privati)

1. Il finanziamento in conto capitale concesso ai soggetti diversi da quelli indicati all'articolo 56, comma 1, è erogato N86per una quota pari al 50 per cento del suo ammontare e non eccedente la somma di euro 155.000 “previa presentazione della documentazione comprovante l'inizio dei lavori”N85; la somma rimanente è erogata a presentazione della documentazione di cui all'articolo 62.

2. In alternativa al sistema di cui al comma 1, su domanda e subordinatamente alla prestazione, per un importo equivalente alla parte di anticipazione eccedente la som

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607593
Art. 61 - (Erogazione del finanziamento in annualità a favore di soggetti privati)

1. Il contributo pluriennale a favore dei soggetti indicati all'articolo 59 è erogato contestualmente all'atto di concessione mediante l'apertura di un ruolo di spesa fissa, con scadenza fissa annuale, per un numero di annualità pari alla metà di quelle concesse. Le restanti annualità sono erogate mediante apertura di un nuovo ruolo di spesa fissa a seguito della presentazione della documentazione di spesa, nonché della dichiarazione di un tecnico qualificato attestante la conformità dei lavori eseguiti al progetto dell'opera finanziata. Le spese non documentate entro il termine assegnato dal decreto di concessione sono escluse dal contributo; in tal caso l'organo concedente ridetermina mediante nuovo ruolo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607594
Art. 62 - (Rendicontazione del finanziamento)

1. Con il provvedimento di concessione sono stabiliti i termini di rendicontazione. A

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607595
Art. 63 - (Adempimenti specifici)

1. Per i lavori fruenti di incentivi regionali i beneficiari sono tenuti a esporre sui

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607596
Art. 64 - (Norme sulla sicurezza)

1. I soggetti beneficiari di incentivi per la realizzazione di lavori pubblici sono t

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607597
Art. 64 bis - (Termini di inizio e di ultimazione dei lavori)

N97

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607598
CAPO XII - Espropriazioni per pubblica utilità e occupazioni temporanee e d'urgenza
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607599
Art. 65 - (Organi competenti)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607600
Art. 65 bis - (Commissioni regionali competenti alla determinazione dell'indennità definitiva)

N97

1. In attuazione del combinato disposto di cui all’articolo 5, primo comma, n. 11 della legge costituzionale 31 gennaio 1963, n. 1 (Statuto speciale della Regione Friuli-Venezia Giulia), e all’articolo 10 della legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 (Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione), nonché della legge regionale 9 dicembre 2016, n. 20 (Soppressione delle Province del Friuli Venezia Giulia e modifiche alle leggi regionali 11/1988, 18/2005, 7/2008, 9/2009, 5/2012, 26/2014, 13/2015,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607601
Art. 65 ter - (Disposizioni generali sulle notifiche e sulle comunicazioni)

N97

1. Salvo quanto previsto dal comma 2 tutte le comunicazioni e gli avvisi comunque denominati previsti in materia di espropriazione possono essere trasmessi al destinatario mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento o posta elettronica certificata, salvo quanto previsto dai commi successivi.

2. Il provvedimento di espropriazione deve essere notificato al proprietario nelle forme degli atti processuali civili.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607602
Art. 66 - (Compilazione degli stati di consistenza)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607603
Art. 67 - (Dichiarazione di pubblica utilità)

N13 "1. Relativamente alle opere pubbliche

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607604
Art. 67 bis - (Incarichi nell'ambito di procedure espropriative)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607605
Art. 68 - (Termini di inizio e di ultimazione dei lavori e delle espropriazioni)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607606
Art. 69 - (Notificazioni)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607607
Art. 70 - (Svincolo delle indennità)

1. Ai fini dello svincolo delle indennità di occupazione temporanea e d'urgenza, di asservimento coattivo e di espropriazione per pubblica utilità, nonché

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607608
CAPO XIII - Disposizioni finali, transitorie e abrogative
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607609
Art. 71 - (Superamento delle barriere architettoniche)

1. Non può essere oggetto di incentivi la realizzazione di opere che non rispettino la normativa in materia di superamento delle barriere arc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607610
Art. 72 - (Adeguamento della struttura)

1. In relazione alle finalità della presente legge, l'Amministrazione regionale, anche in deroga alla disciplina prevista dalla vigente normativa secondo procedure e modalità da definirsi nei bandi di concorso di cui al comma 2, è autorizzata a effettuare assunzioni, nel ruolo unico r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607611
Art. 73 - (Norme finanziarie)

1. Gli oneri a carico dell'Amministrazione regionale derivanti dall'applicazione degli articoli 5, comma 8, limitatamente agli oneri derivanti dalla nomina di un dipendente di altra amministrazione quale responsabile unico del procedimento, e 9, comma 3, primo periodo, fanno carico all'unità previsionale di base 52.2.4.1.650 dello stato di previsione della spesa del bilancio pluriennale per gli anni 2002-2004 e del bilancio per l'anno 2002, con riferimento al capitolo 555 del documento tecnico allegato ai bilanci medesimi, la cui denominazione è integrata con l'aggiunta in fine della locuzione ", nonché per le polizze assicurative per la copertura dei rischi professional

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607612
Art. 74 - (Norma di rinvio)

1. Agli istituti regolamentati dallo Stato non disciplinati dalla presente legge si a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607613
Art. 75 - (Finanziamenti per strutture sanitarie e socio-assistenziali)

1. Per la concessione dei finanziamenti a soggetti pubblici e privati relativi a stru

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607614
Art. 76 - (Procedimenti contributivi in corso)

1. Salvo diversa richiesta del beneficiario

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607615
Art. 77 - (Conferma dell'iscrizione nell'elenco dei collaudatori)

1. È confermata l'iscrizione nell'elenco dei collaudatori di cui all'articolo 52 di coloro che, alla data di entra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607616
Art. 78 - (Norma transitoria in materia di espropriazioni)

1.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607617
Art. 78 bis – (Competenza in materia di espropriazioni)

N54 1. A decorrere dalla data di entrata in vigore della legge regionale 21 dicembre 201

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
27882 6607618
Art. 79 - (Abrogazioni)

1. Sono abrogate, in particolare, le seguenti disposizioni:

a) l'articolo 11 della legge regionale 26 agosto 1983, n. 74, e successive modificazioni;

b) il primo comma dell'articolo 2 della legge regionale 30 dicembre 1985, n. 54, e successive modificazioni;

c) l'articolo 61 della legge regionale 30 gennaio 1986, n. 5;

d) l'articolo 1 della legge regionale 6 giugno 1986, n. 24;

e) la legge regionale 46/1986 e successive modificazioni, a eccezione dei capi V e V bis, nonché dell'articolo 44;

f) i commi 1, 2 e 3 dell'articolo 7 della legge regionale 27/1988;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Disposizioni antimafia
  • Appalti e contratti pubblici
  • Impresa, mercato e concorrenza

Rating di legalità delle imprese: in cosa consiste, come richiederlo e come è considerato da banche e PA

Il rating di legalità è uno strumento introdotto nel 2012 per le imprese italiane, volto alla promozione e all'introduzione di principi di comportamento etico in ambito aziendale, tramite l’assegnazione di un riconoscimento misurato in "stellette" indicativo del rispetto della legalità da parte delle imprese che ne abbiano fatto richiesta. All'attribuzione del rating l’ordinamento ricollega vantaggi in sede di concessione di finanziamenti pubblici e agevolazioni per l’accesso al credito bancario.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Autorità di vigilanza
  • Contributi per la partecipazione alle gare
  • Appalti e contratti pubblici

Contributi all’ANAC sui contratti pubblici: importi e modalità di adempimento

SOGGETTI OBBLIGATI, ENTITÀ, ED ESENZIONI (Stazioni appaltanti ed operatori economici; Società organismo di attestazione (SOA); Esenzioni ed esclusioni) - MODALITÀ E TERMINI PER IL VERSAMENTO (Stazioni appaltanti ed enti aggiudicatori; Operatori economici nazionali; ATI e consorzi stabili; Operatori economici esteri; Società organismo di attestazione) - CASI PARTICOLARI (Mancato versamento o versamento in eccesso; Annullamento della gara o del bando) - ESENZIONE PROCEDURE RICOSTRUZIONE POST SISMA CENTRO ITALIA (Esenzione dal 28/09/2017 e successiva estensione; Modalità per ottenere l’esonero).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Attività tecniche dipendenti della P.A.: abilitazione, svolgimento e incentivi

PREMESSA, NORMATIVA DI RIFERIMENTO; LE PRESTAZIONI TECNICHE INTERNE ALLA P.A. NEL D. LEG.VO 50/2016 (Individuazione delle prestazioni tecniche; Soggetti che possono svolgere prestazioni tecniche; Abilitazione professionale e assicurazione dei progettisti interni - Tecnici diplomati; Sostenimento degli oneri) - INCENTIVI PER IL PERSONALE INTERNO ALLE AMMINISTRAZIONI (Attività oggetto di incentivo; Ammontare dell’incentivo e ripartizione; Mancata adozione del regolamento interno ad opera delle amministrazioni; Appalti di servizi e forniture; Enti esclusi; Personale delle centrali uniche di committenza) - DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI APPLICABILE “RATIONE TEMPORIS” (Principio di diritto; Tabella di riepilogo dei regimi applicabili tempo per tempo) - GIURISPRUDENZA E CASISTICA.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Soglie normativa comunitaria
  • Appalti e contratti pubblici
  • Autorità di vigilanza

L'affidamento di contratti pubblici sotto soglia comunitaria

PREMESSA E QUADRO NORMATIVO (Norme del D. Leg.vo 50/2016 e Linee guida ANAC; Valenza delle Linee guida ANAC n. 4 sui contratti sotto soglia) - AMBITO DI APPLICAZIONE: QUALI SONO I CONTRATTI SOTTO SOGLIA (Contratti cui si applica la disciplina del sotto soglia; Soglie di rilevanza comunitaria; Calcolo del valore stimato del contratto; Altre norme applicabili) - PRINCIPI COMUNI PER GLI AFFIDAMENTI SOTTO SOGLIA (Principi comuni; Sostenibilità energetica e ambientale; Conflitto di interessi; Clausole sociali; Il principio di rotazione degli affidamenti e degli inviti) - SCELTA DEL CONTRAENTE E CRITERI DI AGGIUDICAZIONE NEI CONTRATTI SOTTO SOGLIA (Procedure di scelta del contraente; Procedura per i servizi pubblici di ingegneria e architettura sotto soglia; Criteri di aggiudicazione) - PROCEDURE DI AFFIDAMENTO PER I CONTRATTI SOTTO SOGLIA (L’amministrazione diretta; L’affidamento diretto; La procedura negoziata; Lavori di importo pari o superiore a 150.000 Euro).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Emanuela Greco
  • Appalti e contratti pubblici
  • Offerte anomale
  • Disciplina economica dei contratti pubblici

Offerte anomale nelle gare pubbliche, determinazione e verifica

DISCIPLINA DELLE OFFERTE ANOMALE (Normativa di riferimento; Ratio della disciplina) - OFFERTE ANOMALE NELLE GARE CON OEPV (Soggetto competente alla verifica; Modalità di calcolo; Esempio di calcolo soglia di anomalia in caso di aggiudicazione con OEPV) - OFFERTE ANOMALE NELLE GARE CON PREZZO PIÙ BASSO (Soggetto competente alla verifica; Modalità di calcolo; Esempio di calcolo soglia di anomalia in caso di aggiudicazione con prezzo più basso; Possibilità di esclusione automatica delle offerte anomale; Verifica anomalia dell’offerta per le gare bandite fino al 18/06/2019) - PROCEDIMENTO DI VERIFICA DELLA CONGRUITÀ DELLE OFFERTE.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disposizioni antimafia
  • Ordinamento giuridico e processuale

Informativa antimafia terreni agricoli che usufruiscono di fondi europei inferiori a 25.000 Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di qualsiasi importo

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore a 1 milione di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore alla soglia comunitaria