FAST FIND : NN14745

Par. Aut. Vigilanza Contratti Pubbl. 19/03/2014, n. 50

2657286 2657286
Istanze di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del D.Lgs. n. 163/2006 presentate dalla EDILGE COSTRUZIONI S.r.l. e dalla DE SANTO COSTRUZIONI S.a.s. – “Procedura aperta per l’appalto delle opere di recupero e trasformazione area in Via Foro Boario – Opere edili relative a n. 5 immobili: edifici A-B-D-L-M” – Data di pubblicazione del bando: 20.3.2013 – Criterio di aggiudicazione: prezzo più basso – Importo a base d’asta: euro 2.714.781,51 – S.A.: Comune di Brescia.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
Scarica il pdf completo
2657286 2657795
[Premessa]


Il Consiglio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2657286 2657796
Considerato in fatto

In data 23 luglio 2013 e in data 26 luglio 2013, sono pervenute le istanze di parere in epigrafe, con le quali le società istanti, partecipanti alla gara in oggetto, evidenziano rispettivamente quanto segue.

La società EDILGE COSTRUZIONI deduce che, con comunicazione in data 27.6.2013, il Comune di Brescia ha reso noto l’avvio del procedimento di annullamento in autotutela dell’aggiudicazione dell’appalto in oggetto, precedentemente disposta in favore della medesima. La S.A. - in linea con le conclusioni della società Cognolato srl che aveva preavvisato ricorso giurisdizionale, chiedendo l’esclusione dalla gara dell’ATI FALVO COSTRUZIONI - DE SANTO COSTRUZIONI e la conseguente aggiudicazione a sé medesima per effetto della modifica della soglia di anomalia - aveva avviato il procedimento in autotutela basando l’esclusione predetta sui seguenti motivi: illegittima ammissione alla gara della suddetta ATI, in quanto la qualificazione SOA nella categoria prevalente OG2, classifica I, corrispondente ad un importo di euro 258.000,00, della mandante DE SANTO, al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2657286 2657797
Ritenuto in diritto

I lavori di cui si compone l’intervento in oggetto, nella sola categoria prevalente OG2 ammontano ad euro 1.354.606,47.

La società mandataria FALVO è qualificata con propri requisiti, essendo in possesso di adeguata attestazione SOA per la categoria prevalente OG2, nella classifica IV, che garantisce e copre tutto l’importo dei lavori in appalto e ha presentato offerta quale capogruppo di un costituendo RTI con l’impresa mandante DE SANTO, la quale si dichiara qualificata con attestazione SOA per la categoria prevalente OG2, nella classifica I.

Come indicato nell’atto di impegno a costituire l’ATI, allegato alla documentazione di gara, la suddivisione delle quote di esecuzione di lavori tra i componenti del costituendo raggruppamento, fa riferimento alle sole lavorazioni della categoria prevalente OG2: FALVO 81% di euro 1.354.606,47 = euro 1.097.231,24; DE SANTO 19% di euro 1.354.606,47 = 257.375,23.

E’, dunque, indubbio che la suddivisione dei lavori tra le due imprese riguardava solo la categoria prevalente.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2657286 2657798
Il Consiglio

ritiene, nei limiti di cui in motivazione, non conforme alla normativa di settore l&r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Appalti e contratti pubblici

La progettazione dei lavori pubblici

A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Il subappalto nei contratti pubblici: nozione, limiti e condizioni

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Appalti e contratti pubblici
  • Attività in cantiere (direzione lavori, collaudo, coordinamento sicurezza, ecc.)
  • Autorità di vigilanza
  • Professioni

Direzione, esecuzione e contabilità dei lavori pubblici

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Emanuela Greco
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Autorità di vigilanza

Gli affidamenti di somma urgenza o in caso di calamità nel D. Leg.vo 50/2016

APPLICABILITÀ DELLA PROCEDURA DI SOMMA URGENZA (Quali sono i casi di somma urgenza e di protezione civile; Limiti di importo) - DESCRIZIONE DELLA PROCEDURA DI AFFIDAMENTO (Constatazione dello stato di urgenza e redazione del verbale; Affidamento dei lavori; Perizia giustificativa, invio e contenuti; Copertura della spesa e approvazione dei lavori; Autocertificazione dell’affidatario e verifiche successive; Fissazione dei corrispettivi e intervento dell’ANAC) - VIGILANZA ANAC SULLA LEGITTIMITÀ DELLE PROCEDURE.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di qualsiasi importo

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore a 1 milione di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore alla soglia comunitaria