FAST FIND : NN14627

Par. Aut. Vigilanza Contratti Pubbl. 13/03/2013, n. 23

2618426 2618426
Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del D.Lgs. n. 163/2006 presentate da Industria Acqua Siracusana S.p.a. (IAS) – Gara per l’affidamento delle “inadigini Geognostiche Geofisiche e prove Geotecniche Indagini Strutturali” - - S.A.: IAS S.p.a.

Indagini geotecniche da parte di laboratori autorizzati. Legittimità. Obbligo di sopralluogo. Legittimità dell’esclusione

1. Secondo consolidata giurisprudenza, in caso di appalto di servizi, pur in presenza dell’art. 42, la lettura sistematica della norma fa emergere che l'Amministrazione aggiudicatrice ha il potere discrezionale di fissare requisiti di partecipazione ad

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
Scarica il pdf completo
2618426 2618453
[Premessa]


Il Consiglio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2618426 2618454
Considerato in fatto

In data 15 marzo 2012 è pervenuta dall’Industria Acqua Siracusana S.p.a. l’istanza di parere indicata in oggetto con la quale la suddetta società, quale stazione appaltante, ha chiesto opportuni chiarimenti su due differenti rilievi, fatte pervenire da due concorrenti, con le quali si contesta, da un lato (posizione della INGEO IESSE) la qualificazione dei servizi oggetto della gara e la doverosa necessità di utilizzare laboratori autorizzati e, dall’altro (posizione dell’architetto Antonello Fabrizio Briguglio), la richiesta di un sopralluogo sulla situazione di fatto, quale condizione di partecipazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2618426 2618455
Ritenuto in diritto

Le questioni prospettate dalla stazione appaltante (IAS s.p.a.), relative alle censure riportate in fatto, hanno trovato nell’intenzione del soggetto proponente già una prima definizione: in tutti i casi le questioni sono state, con diverse e pertinenti motivazioni, ritenute prive di fondamento.

La prima censura, relativa alla qualificazione dei servizi, non ha trovato seguito poiché la descrizione delle attività oggetto di gara non consentirebbe l’applicazione dell’art. 263 del regolamento di applicazione del codice dei contratti pubblici, bensì il richiamo alla disciplina generale di cui agli artt. 41 e 42 del predetto codice.

Le disposizioni contenute negli artt. 263 e 252 del D.P.R. n. 207/2010R si applicano, attraverso un ulteriore rinvio all’art. 90, comma 6, del codice dei contratti, alle ipotesi in cui le amministrazioni aggiudicatrici affidano la redazione del progetto preliminare, definitivo ed esecutivo, nonché lo svolgimento di attività tecnico-amministrative connesse alla progettazione, ai soggetti di cui al comma 1, lettere d), e), f), f-bis), g) e h), in caso di carenza in organico di personale tecnico, ovvero di difficoltà di rispettare i tempi della programmazione dei lavori o di svolgere le funzioni di istituto, ovvero in caso di lavori di speciale complessità o di rilevanza architettonica o ambientale o in caso di necessità di predisporre progetti integrali, così come definiti dal regolamento, che richiedono l'apporto di una pluralità di competenze, casi che devono essere accertati e certificati dal responsabile del procedimento.

Dalla lettura del capitolato speciale d’appalto, predisposto dall’Industria Acqua Siracusana (IAS S.p.a.), e del conseguente bando di gara, si ricava che l’oggetto del servizio è dato da indagini geognostiche geofisiche e prove geotecniche ed indagini strutturali per la redazione ed attuazione delle verifiche tecniche dei livelli di sicurezza sismica ai sensi dell’ordinanza P.C.M. n. 3274 del 2003, relative alle strutture ed ai manufatti costituenti l’impianto di depurazione consortile IAS S.p.a. sito in Priolo Gargallo (SR).

Per le indagini geognostiche si prevede l’installazione dell’attrezzatura di perforazione, il prelievo di campioni di tipo indisturbato, la fornitura di cassette catalogatrici, l’installazione di piezometri a tubo aperto ed altre specifiche attività.

Per le indagini strutturali, sono previste prove sclerometriche, prove ultrasoniche, prove meccaniche sui campioni di calcestruzzo ed altri specifici esami.

La dettagliata descrizione delle prestazioni oggetto di gara induce a ritenere che la qualificazione della gara sia incompatibile, come

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2618426 2618456
Il Consiglio

ritiene, nei limiti di cui in motivazione, infondate le censure mosse dalla societ&ag

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Avvisi e bandi di gara
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Edilizia e immobili
  • Pubblica Amministrazione
  • Tutela ambientale

D.L. 76/2020: semplificazioni e altre misure in materia edilizia

Analisi puntuale delle disposizioni in materia di edilizia introdotte dal D.L. 76/2020 (c.d. Decreto Semplificazioni) dopo la sua conversione in legge, avvenuta con L. 11/09/2020, n. 120. Testo a fronte delle parti modificate del Testo unico edilizia (modifiche in giallo).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Appalti e contratti pubblici
  • Avvisi e bandi di gara
  • Soglie normativa comunitaria
  • Disciplina economica dei contratti pubblici

Procedure di scelta del contraente e criteri di aggiudicazione dei contratti pubblici

PROCEDURE DI SCELTA DEL CONTRAENTE (Procedure accessibili alle stazioni appaltanti e oggetto del contratto; La procedura competitiva con negoziazione; La procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara) - CRITERI DI AGGIUDICAZIONE (Casistiche applicazione offerta economicamente più vantaggiosa o minor prezzo; Dettagli sull’offerta economicamente più vantaggiosa; Deroghe temporanee fino al 31/12/2021).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Appalti e contratti pubblici
  • Avvisi e bandi di gara
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Cause di esclusione degli operatori economici, criteri di selezione e soccorso istruttorio

GENERALITÀ; SCHEMA DELLE CAUSE DI ESCLUSIONE E CHIARIMENTI (Cause di esclusione riferite solo all’operatore economico; Cause di esclusione riferite sia all’operatore economico che al subappaltatore; Soggetti nei cui confronti deve essere verificata l’assenza di condanne penali) - CRITERI DI SELEZIONE E SOCCORSO ISTRUTTORIO (Requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnica; Attestazione SOA; Rating d’impresa; Dichiarazioni del concorrente e verifiche della stazione appaltante, il DGUE; Accertamento sul possesso dei requisiti; Soccorso istruttorio; Mezzi di prova e registro online dei certificati).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Partenariato pubblico privato
  • Soglie normativa comunitaria
  • Appalti e contratti pubblici
  • Avvisi e bandi di gara

Impatto del Decreto Semplificazioni (D.L. 76/2020) sul Codice dei contratti pubblici

Analisi delle disposizioni in materia di appalti pubblici previste dal D.L. 76/2020 (c.d. Decreto Semplificazioni) dopo la sua conversione in legge, avvenuta con L. 11/09/2020, n. 120. Testo a fronte delle parti modificate del Codice appalti (modifiche in giallo).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Emanuela Greco
  • Appalti e contratti pubblici
  • Avvisi e bandi di gara
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Oneri sicurezza e manodopera nei bandi di gara e nelle offerte

PREMESSA - COSTI PER LA SICUREZZA NELLA DOCUMENTAZIONE DI GARA (Distinzione tra costi per la sicurezza specifici dell’appalto (interferenze) e generici; Indicazione dei costi per la sicurezza da parte della stazione appaltante nella documentazione di gara; Costi della sicurezza soggetti e non soggetti a ribasso d’asta) - COSTI PER LA SICUREZZA E LA MANODOPERA NELLE OFFERTE (Obbligo di indicazione da parte dell’operatore economico e verifica di congruità; Conseguenze della mancata indicazione, punto della giurisprudenza e orientamento dell'ANAC).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di qualsiasi importo

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore a 1 milione di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore alla soglia comunitaria