FAST FIND : NR8631

L. R. Veneto 13/04/2001, n. 11

Conferimento di funzioni e compiti amministrativi alle autonomie locali in attuazione del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- Sent. Corte Cost. 25/11/2020, n. 246
- L.R. 24/01/2020, n. 2
- L.R. 25/11/2019, n. 44
- L.R. 25/07/2019, n. 29
- L.R. 21/12/2018, n. 46
- L.R. 14/12/2018, n. 43
- L.R. 08/10/2018, n. 34
- L.R. 29/12/2017, n. 46
- L.R. 29/12/2017, n. 45
- L.R. 03/11/2017, n. 39
- L.R. 27/06/2016, n. 18
- L.R. 18/02/2016, n. 4
- L.R. 27/04/2015, n. 6
- L.R. 24/02/2015, n. 2
- L.R. 02/04/2014, n. 11
- L.R. 29/06/2012, n. 23
- L.R. 04/03/2010, n. 19
- L.R. 04/03/2010, n. 15
- L.R. 16/02/2010, n. 11
- L.R. 22/01/2010, n. 10
- L.R. 13/03/2009, n. 5
- L.R. 25/07/2008, n. 10
- L.R. 26/06/2008, n. 4
- L.R. 16/08/2007, n. 23
- L.R. 16/08/2007, n. 20
- L.R. 10/08/2006, n. 18
- L.R. 25/02/2005, n. 8
- L.R. 25/02/2005, n. 6
- L.R. 28/12/2004, n. 38
- L.R. 23/04/2004, n. 11
- L.R. 30/01/2004, n. 1
- L.R. 29/10/2003, n. 26
- L.R. 03/10/2003, n. 19
- L.R. 01/08/2003, n. 16
- L.R. 04/11/2002, n. 33
- L.R. 16/08/2002, n. 29
- L.R. 16/08/2002, n. 27
- L.R. 29/10/2001, n. 30
Scarica il pdf completo
25786 7010972
TITOLO I -PRINCIPI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010973
CAPO I - FINALITÀ E INDIRIZZI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010974
Art. 1 - (Oggetto)

1. La presente legge regionale, individua, nelle materie relative al decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112 "Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni ed enti locali, in attuazione del capo I della L. 15 marzo 1997, n. 59" e successive modifiche e integrazioni, le funzioni amministrative che richiedono l'unitario esercizio a livello regionale e disciplina il conferimento delle rimanenti funzioni amministrative alle province, ai comuni, alle comunità mo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010975
Art. 2 - (Principio di sussidiarietà e partecipazione dei privati all'esercizio di funzioni amministrative)

1. La Regione riconosce e valorizza il ruolo dell'autonomia dei soggetti privati esercitata anche attraverso le formazioni sociali e le loro forme associative.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010976
Art. 3 - (Principio della concertazione)

1. La Regione attua, nelle materie oggetto della presente legge, il principio della c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010977
CAPO II - RUOLO DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010978
Art. 4 - (Funzioni della Regione)

1. Nelle materie oggetto della presente legge la Regione esercita funzioni di legislazione, di programmazione, di indirizzo e di coordinamento.

2. Qualora la presente legge attribuisca alla Giunta regionale funzioni amministrative senza una specifica competenza all'adozione del provvedimento finale, si intende fatta salva la previsione di cui all'articolo 28, comma 2, della legge regionale 10 gennaio 1997, n. 1 "Ordiname

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010979
Art. 5 - (Funzioni delle Province)

1. Le province, esercitano funzioni di programmazione in riferimento alle materie e competenze proprie, attribuite o delegate.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010980
Art. 6 - (Funzioni dei Comuni)

1. É attribuita ai comuni, singoli o associati, secondo le modalità di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010981
Art. 7 - (Funzioni delle Città metropolitane)

1. Alle città metropolitane, ove costituite, sono attribuite le funzioni ammin

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010982
Art. 8 - (Esercizio associato di funzioni da parte dei Comuni)

1. Al fine di favorire l'esercizio associato delle funzioni dei comuni, entro novanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, la Giunta regionale, d'intesa con la Conferenza permanente Regione-Autonomie locali di cui alla legge regionale 3 giugno 1997, n. 20 e successive modificazioni, definisce, per materia, i livelli ottimali di esercizio delle funzioni conferite ai comuni, al fine di garantire la possibilità di esercizio in forma associata con le modalità di cui all'articolo 3, comma 2, del decreto legislativo n. 112/1998, fatto salvo quanto già disciplinato dalla legge regionale 27 marzo 1998, n. 5 "Disposizioni in materia di risorse idriche, istituzione del servizio idrico integrato ed individuazione degli ambiti territoriali ottimali, in attuazione della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010983
CAPO III - TUTELA DEL TERRITORIO MONTANO

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010984
CAPO IV - MODALITÀ DI ASSEGNAZIONE DELLE RISORSE E POTERI SOSTITUTIVI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010985
Art. 11 - (Norma finanziaria)

1. Agli oneri derivanti dall'attuazione della presente legge, si provvede con le risorse trasferite con i decreti del Presidente del Consiglio dei ministri di cui all'articolo 7, comma 1, della legge n. 59/1997, ai sensi di quanto stabilito negli articoli 3, comma 3, e 7 del decreto legislativo n. 112/1998.

2. La Giunta regionale, con le disponibilità determinate ai sensi del comma 1, provvede all'esercizio delle funzioni richiedenti l'unitario esercizio a livello regionale avvalendosi contestualmente del personale statale trasferito e delle risorse strumentali, immobili e mobili, attribuite secondo modalità e termini definiti di concerto con le amministrazioni dello Stato interessate.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010986
Art. 12 - (Individuazione delle risorse umane)

1. La Giunta regionale procede all'inquadramento nei ruoli regionali del personale st

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010987
Art. 13 - (Trattamento economico del personale trasferito)

1. In assenza di specifica normativa, la Giunta regionale determina l'equiparazione delle qualifiche tra il personale dello Stato e il personale del comparto "Regioni - Autonomie locali".

2. Sono fatti salvi gli effetti derivanti da disposizioni modificative relative all'inquadramento del personale, introdotte dai contratti collettivi nazionali dei comparti interessati con decorrenza anteriore alla data di trasferimento.

3. Al personale trasferito è

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010988
Art. 14 - (Modificazioni organizzative)

1. La Giunta regionale provvede, in conseguenza delle attribuzioni delle deleghe e de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010989
Art. 15 - (Decorrenza dell'esercizio delle funzioni)

1. Il termine di decorrenza dell'esercizio delle funzioni conferite dal decreto legislativo n. 112/1998

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010990
Art. 16 - (Poteri sostitutivi)

1. Fatta salva l'esplicita diversa previsione nei titoli che seguono e fermo restando quanto stabilito dall'articolo 136 del decreto legislativo 18 agosto 2000 "Testo unico delle leggi sull'ordinamento

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010991
CAPO V - SISTEMA INFORMATICO REGIONALE, SERVIZI DI CONSULENZA E DISPOSIZIONI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010992
Art. 17 - (Sistema informatico e coordinamento delle informazioni)

1. La Regione e gli enti locali garantiscono la circolazione delle informazioni e delle conoscenze concernenti le funzioni di rispettiva competenza mediante l'utilizzo di sistemi informatici comuni.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010993
Art. 18 - (Modifica dell'articolo 12 della legge regionale 3 giugno 1997, n. 20 "Riordino delle funzioni amministrative e principi in materia di attribuzione e di delega agli enti locali" e successive modifiche e integrazioni)

1. L'articolo 12 della legge regionale 3 giugno 1997, n. 20 è sostituito dal seguente:

"Art. 12 (Funzioni) — 1. La Conferenza è organo concertativo, consultivo e di raccordo della Regione con gli enti locali. Formula proposte ed esprime pareri sulle questioni relative all'attuazione del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, della legge 15 marzo 1997, n. 59 e decreti le

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010994
Art. 19 - (Disposizioni transitorie)

1. I procedimenti amministrativi già iniziati alla data di cui all'articolo 15

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010995
TITOLO II - SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITÀ PRODUTTIVE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010996
CAPO I - AMBITO DI INTERVENTO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010997
Art. 20 - (Ambito di intervento)

1. Il presente titolo, in attuazione del decreto legislativo n. 112/1998, disciplina le funzioni amministra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010998
CAPO II - ARTIGIANATO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7010999
Art. 21 - Art. 24

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011000
CAPO III - INDUSTRIA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011001
Art. 25 - (Funzioni della Regione)

1. Sono di competenza regionale le funzioni amministrative concernenti:

a) l'attuazione di interventi finanziati dall'Unione europea;

b) la concessione di agevolazioni, contributi, sovvenzioni, incentivi e benefici di qualsiasi genere all'industria, di cui all

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011002
Art. 26 - (Disciplina delle funzioni inerenti alla concessione di benefici all'industria)

1. I benefici all'industria sono attribuiti, in conformità alle disposizioni di cui al decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 123, "Disposizioni per la razionalizzazione degli interventi di sostegno pubblico alle imprese, a norma dell'articolo 4, comma 4, lettera c), della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011003
Art. 27 - (Funzioni degli enti locali e delle autonomie funzionali)

1. Sono di competenza dei comuni le funzioni in materia di impianti produttivi e spor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011004
CAPO IV - COOPERAZIONE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011005
Art. 28 - (Funzioni della Regione)

1. Il presente capo disciplina l'esercizio da parte della Regione delle funzioni in materia di cooperazione conferite dall'articolo 19 del decreto legislativo n. 112/1998.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011006
CAPO V - TURISMO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011007
Art. 29 - (Funzioni della Regione)

1. Nell'ambito delle funzioni conferite dagli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011008
Art. 30 - (Funzioni delle autonomie funzionali e locali)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011009
Art. 31 - (Disposizioni transitorie in materia di turismo)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011010
Art. 32 - (Modifica della legge regionale 16 marzo 1994, n. 13 "Organizzazione turistica della Regione" e successive modifiche e integrazioni)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011011
Art. 33 - (Modifica della legge regionale 31 agosto 1983, n. 45 "Nuova disciplina relativa all'albo regionale e all'attività delle associazioni Pro-loco")

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011012
CAPO VI - COMMERCIO, FIERE E SOSTEGNO ALLA INTERNAZIONALIZZAZIONE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011013
Art. 34 - (Funzioni della Regione)

1. In attuazione degli articoli 41 e 48 del decreto legislativo n. 112/1998 la Giunta regionale provvede:

a) al riconoscimento della qualifica delle manifestazioni fieristiche di rilevanza nazionale e regionale;

b) al rilascio dell'autorizzazione allo svolgimento delle manifestazioni fieristiche di rilevanza internazionale, nazionale e regionale, sentiti i comuni interessati;

c) alla pubblicazione del calendario annuale delle manifestazioni fieristiche di cui all'articolo 11 della legge regionale 2 agosto 1988, n. 35 "Disciplina delle manifestazioni fieristiche" e successive modifiche ed integrazioni;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011014
Art. 35 - (Funzioni dei Comuni)

1. Sono attribuite ai comuni "o alle unioni dei comuni ove costituite,"N6 le seguenti funzioni:

a) programmazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011015
Art. 36 - (Funzioni delle camere di commercio, industria, artigianato ed agricoltura)

1. La Regione, con legge da approvare entro un anno dall'entrata in vigore della presente legge, delega alle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura l'esercizio delle funzioni in materia di tutela dei consumat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011016
Art. 37 - (Modifica alla legge regionale 2 agosto 1988, n. 35 "Disciplina delle manifestazioni fieristiche" e successive modifiche e integrazioni)

1. Dopo il numero 3) del comma 3 dell'articolo 10 della legge regionale 2 agosto 1988

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011017
CAPO VII - SPORTELLO UNICO E AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011018
Art. 38 - (Funzioni di competenza regionale in materia di servizi e assistenza alle imprese)

1. La Giunta regionale coordina le attività di servizio e di assistenza alle imprese, di cui all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011019
Art. 39 - (Principi organizzativi per l'esercizio delle funzioni comunali in materia di insediamenti produttivi e di assistenza alle imprese)

1. Per l'esercizio delle funzioni in materia di attività produttive attribuite ai comuni ai sensi degli articoli 24 e 25 del decreto legislativo n. 112/1998, i comuni, nel rispetto del regolamento approvato con decreto del Presidente della Repubblica 20 ottobre 1998, n. 447 "Regolamento recante norme di semplificazione dei procedimenti di autorizzazione per la realizzazione, l'ampliamento, la ristrutturazione e la riconversione di impianti produttivi, per l'esecuzione di opere interne ai fabbricati, nonché per la determinazione delle aree destinate agli insediamenti produttivi, a norma dell'articolo 20, comma 8, della legge 15 marzo 1997, n. 59" attivano una struttura che:

a) costituisca l'unica struttura responsabile dei procedimenti aut

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011020
Art. 40 - (Funzioni delle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura in materia di servizi e di assistenza alle imprese)

1. Le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura possono attivare spec

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011021
Art. 41 - (Aree industriali e aree ecologicamente attrezzate)

1. La Regione, con legge da approvare entro un anno dall'entrata in vigore della pres

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011022
CAPO VIII - ENERGIA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011023
Art. 42 - (Funzioni della Regione)

1. Nell'ambito delle funzioni relative alla materia energia, come definite dall'articolo 28 del decreto legislativo n. 112/1998 la Regione promuove e incentiva la riduzione dei consumi energetici e l'utilizzo delle fonti rinnovabili di energia.

1-bis. In attuazione della normativa statale e nel rispetto dei principi delle direttive comunitarie in materia di efficienza energetica e di promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili, la Giunta regionale adotta provvedimenti diretti a:

a) promuovere l'efficienza energetica negli usi finali;

b) promuovere la produzione di energia da fonti rinnovabili nel rispetto delle caratteristiche del territorio;

c) definire le attività di accertamento e di ispezione degli impianti termici;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011024
Art. 43 - (Funzioni dei Comuni)

1. Sono delegati ai comuni le funzioni e i compiti in materia di certificazione energetica degli edifici di cui all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011025
Art. 44 - (Funzioni delle Province)

1. Sono sub-delegate alle province le funzioni relative alla concessione ed erogazione dei contributi in conto capitale a sostegno dell'utilizzo delle fonti rinnovabili di energia nell'edilizia, di cui all'articolo 8 della legge n. 10/1991.

2. Le province esercitano inoltre, nell'ambito delle linee di indirizzo e di coordinamento

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011026
Art. 44 bis - Disposizioni applicative in materia di gasdotti

N23

1. La Giunta regionale disciplina con proprio provvedimento gli adempimenti necessari per le procedure di autorizzazione alla costruzione e al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011027
CAPO IX - MINIERE E RISORSE GEOTERMICHE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011028
Art. 45 - (Disposizioni generali e di rinvio)

1. Le funzioni amministrative in materia di miniere e risorse geotermiche delegate dallo Stato con l'articolo 34 del decreto legislativo n. 112/

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011029
Art. 46 - (Ausili finanziari)

1. La Regione, con la legge di cui all'articolo 45, comma 2, disciplina altresì:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011030
Art. 47 - (Diritti, canoni, contributi e tariffe)
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011031
Art. 48 - (Funzioni delle Province)

N55

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011032
Art. 49 - (Informazioni)

1. Il ricercatore ed il concessionario, entro centottanta giorni dall'entrata in vigo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011033
CAPO X - VIGILANZA SULLE CAMERE DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011034
Art. 50 - (Funzioni della Regione)

1. In attuazione delle disposizioni di cui all'articolo 37, comma 3 del decreto legislativo n. 112/1998, la Giunta regionale esercita la funzione di controllo sugli organi delle camere di commercio industria artigianato e agricoltura così come individuati

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011035
Art. 51 - (Scioglimento degli organi camerali)

1. La Giunta regionale, nell'esercizio della funzione di controllo di cui all'articolo 50, dispone lo scioglimento del consiglio camerale provvedendo contestualmente a nominare un commissario straordinario che esercita le funzioni conferitegli, fino alla nomina del nuovo organo, nei casi di:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011036
Art. 52 - (Revisori dei conti)

1. Spetta al Presidente della Giunta regionale la designazione di un membro effettivo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011037
CAPO XI - CARBURANTI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011038
Art. 53 - (Funzioni della Regione)

1. In attuazione dell'articolo 41, comma 1, lettera d) del decreto legislativo n. 112/1998 sono mantenute in capo alla Regione i criteri e le linee generali di indirizzo e programmazione nel

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011039
Art. 54 - (Funzioni degli enti locali)

1. Sono esercitate dagli enti locali le funzioni già ad essi attribuite dal

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011040
CAPO XII - INTERVENTI PER IL SOSTEGNO ALLE IMPRESE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011041
Art. 55 - (Disciplina del fondo unico regionale per lo sviluppo economico)

1. Il presente capo disciplina l'incentivazione alle imprese, e in particolare, gli interventi di cui agli articoli 21, 25, 28, 29, 34, 42, 46.

2. Agli effetti del presente titolo per imprese si intendono i soggetti che esercitano le attività imprenditoriali anche in forma cooperativa nei settori industria, agroindustria, energia, artigianato, miniere e risorse geotermiche, turismo, commercio, servizi e promozione all'export.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011042
Art. 56 - (Convenzioni)

1. La Regione subentra alle amministrazioni statali nei diritti e negli obblighi deri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011043
TITOLO III - TERRITORIO AMBIENTE E INFRASTRUTTURE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011044
CAPO I - AMBITO DI INTERVENTO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011045
Art. 57 - (Ambito di intervento)

1. In attuazione del d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011046
CAPO II - TERRITORIO ED URBANISTICA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011047
SEZIONE I - URBANISTICA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011048
Art. 58 - (Funzioni della Regione)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011049
Art. 59 - (Funzioni delle Province)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011050
Art. 60 - (Funzioni dei Comuni)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011051
SEZIONE II - BENI AMBIENTALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011052
Art. 61 - (Funzioni della Regione)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011053
Art. 62 - (Funzioni delle Province)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011054
Art. 63 - (Funzioni dei Comuni)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011055
Art. 64 - Funzioni degli enti parco.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011056
SEZIONE III - EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011057
Art. 65 - Art. 67

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011058
Art. 68 - (Modifiche delle leggi regionali 7 dicembre 1979, n. 95 "Norme per l'attuazione della legge 5 agosto 1978, n. 457" e successive modifiche e integrazioni e 9 marzo 1995, n. 10 "Norme per il riordinamento degli enti di edilizia residenziale pubblica" e successive modifiche ed integrazioni)

1. L'articolo 6 della legge regionale 7 dicembre 1979, n. 95 "Norme per l'attuazione della legge 5 agosto 1978, n. 457", è sostituito dal seguente:

"Art. 6 (Approvazione dei programmi esecutivi di intervento) — 1. Per l'attuazione dei programmi di edilizia residenziale sovvenzionata, l'azienda territoriale per l'edilizia residenziale (ATER) competente per territorio e il consiglio comunale provvedono, p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011059
Art. 69 - (Applicazione di norme vigenti)

1. Le disposizioni previste dalla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011060
Art. 70 - (Abrogazioni)

1. Sono abrogate tutte le disposizioni incompatibili con il presente capo ed in particolare:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011061
CAPO III - PROTEZIONE DELLA NATURA E DELL'AMBIENTE, TUTELA DELL'AMBIENTE DAGLI INQUINAMENTI E GESTIONE DEI RIFIUTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011062
SEZIONE I - FUNZIONI E SERVIZI DI CARATTERE GENERALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011063
Art. 71 - (Disposizioni generali e di rinvio)

1. Fatto salvo quanto previsto dagli articoli successivi, nelle materie disciplinate dal presente capo resta ferma la ripartizione delle competenze tra Regione ed enti locali prevista dalla legge regionale 16 aprile 1985, n. 33 "Norme per la tutela dell'ambiente" e successive modificazioni dalla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011064
Art. 72 - (Modifiche alla legge regionale 16 aprile 1985, n. 33 "Norme per la tutela dell'ambiente" e successive modifiche e integrazioni)

1. L'articolo 33, primo comma, della legge regionale 16 aprile 1985, n. 33 "Norme per la tutela dell'ambiente" e successive modifiche e integrazioni, è così sostituito:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011065
Art. 73 - (Procedimento per l'emanazione dei programmi attuativi in materia di tutela della natura e dell'ambiente)

1. Tutti i programmi regionali esecutivi e di gestione di piani sovraordinati in mate

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011066
SEZIONE II - VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011067
Art. 74 - (Valutazione di impatto ambientale)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011068
SEZIONE III - CONTROLLO DEI PERICOLI DI INCIDENTI RILEVANTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011069
Art. 75 - (Controllo dei pericoli di incidenti rilevanti)

1. Ferme restando le competenze già attribuite allo Stato ed agli enti locali, ai sensi del decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 334 "Attuazione della direttiva 96/82/CE relativa al controllo dei pericoli di incidenti rilevanti connessi con determinate sostanze pericolose" e del decreto legislativo n. 112/1998 sono di competenza:

a) della Regione:

1) l'individuazione e perimetrazione, sentiti gli enti locali interessati, sulla base dei criteri definiti ai sensi dell'articolo 13, comma 2, del decreto legislativo n. 334/1999, delle aree ad elevata concentrazione di stabilimenti soggetti alla disciplina del citato decreto legislativo;

2) l'adozione, entro centottanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, di un piano regionale di intervento nelle aree ad elevata concentrazione di stabilimenti soggetti alla disciplina del decreto legislativo n. 334/1999;

3) l'adozione dei provvedimenti conclusivi ch

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011070
SEZIONE IV - TUTELA DELL'AMBIENTE COSTIERO E DELLE ZONE COSTIERE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011071
Art. 76 - (Funzioni della Regione)

1. In materia di tutela dell'ambiente costiero, per effetto dell'articolo 69, comma 2, lettera d), del decreto legislativo n. 112/1998, alla Giunta regionale spettano, in via concorrente con lo Stato, le funzioni ed i servizi esercitati da quest'ultimo, tra cui il controllo, la sorveglianza e la gestione da terra della navigazione marittima nelle zone costiere e nei porti.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011072
SEZIONE V - TUTELA DELLE AREE NATURALI PROTETTE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011073
Art. 77 - (Funzioni della Regione)

1. Per effetto dell'articolo 78 del decreto legislativo n. 112/1998, la Giunta regionale:

a) identifica, sulla base della Carta della natura di cui all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011074
SEZIONE VI - TUTELA DELLE ACQUE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011075
Art. 78 - (Tutela delle acque)

1. La Regione, con legge da approvare entro un anno dall'entrata in vigore della presente legge, disciplina l'intera materia della tutela delle acque dall'inquinamento

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011076
SEZIONE VII - TUTELA DELL'INQUINAMENTO ACUSTICO, LUMINOSO, ATMOSFERICO ED ELETTROMAGNETICO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011077
Art. 79 - (Disposizioni generali e di rinvio)

1. Fatto salvo quanto previsto agli articoli successivi, nelle materie disciplinate dalla presente sezione resta ferma la ripartizione delle competenze fra Regione ed enti locali prevista dalle leggi regionali vigenti.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011078
Art. 80 - (Funzioni della Provincia)

1. Fatto salvo quanto previsto dall'articolo 79, comma 1, sono delegate alla provincia le seguenti funzioni:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011079
Art. 81 - (Funzioni dell'ARPAV)

1. L'ARPAV esercita le funzioni relative:

a) alla formazione e all'aggiornamento dell'elenco region

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011080
CAPO IV - RISORSE IDRICHE E DIFESA DEL SUOLO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011081
Art. 82 - (Oggetto)

1. Le funzioni in materia di risorse idriche e difesa del suolo trasferite dallo Stato con il decreto legislativo n. 112/1998 sono disciplinate dal presente capo nel rispetto degli atti di indirizzo e coordinamento emanati dallo Stato nonché dei principi di cui alla legge 18 maggio 1989, n. 183 "Norme per il riassetto organizzativo e funzionale della difesa del suolo", e alla legge 5 gennaio 1994, n. 36 "Disposizioni in materia di risorse idriche" al fine di garantire l'unitarietà della gestione e tutela delle risorse idriche di ciascun bacino idrografico.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011082
Art. 83 - (Canoni)

1. La Giunta regionale definisce con proprio provvedimento "i canoni dovuti per l'uso di acque pubbliche e" N11 i canoni dovuti per l'utilizzazione dei beni del demanio idrico, tenendo conto della qualità e della quantità delle acque utilizzate e degli usi cui sono destinate.

1 bis. La Giunta regionale, con proprio provvedimento, sentite le competenti Commissioni consiliari, individua i criteri, gli indirizzi e gli strumenti anche finanziari per l'ottimale gestione della falda acquifera e per il corretto uso, il risparmio e la tutela delle acque sotterranee. N9

2. I canoni di cui al comma 1 sono introitati dalla Regione che li destina al finanziamento di interventi di tutela delle risorse idriche e dell'assetto idraulico ed idrogeologico.

3.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011083
Art. 83 bis - Uso idroelettrico dell'acqua

N25

1. Il concessionario di derivazione di acqua per qualunque uso può utilizzare l'acqua, fino alla scadenza della concessione, anche allo scopo di produrre energia elettrica, purché restino invariate le opere di presa, la portata e la qualità dell'acqua e con l'ulteriore pagamento del maggior canone annuo dovuto. Se la concessione originaria è stata rilasciata per usi potabili o irrigui, tali usi si considerano prioritari ai sensi della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011084
Art. 83 ter - (Canoni del demanio della navigazione interna)

1. La Giunta regionale è autorizzata ad adottare appositi provvedimenti per de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011085
Art. 84 - (Funzioni della regione)

1. La Giunta regionale, al fine di garantire l'esercizio unitario a livello regionale e di bacino idrografico, tenuto conto delle peculiarità relative alla tutela del vincolo idrogeologico e dei territori montani N51 esercita le funzioni di pianificazione in materia di difesa del suolo e risorse idriche nonché di programmazione degli interventi di cui al presente articolo.

2. La Giunta regionale esercita le funzioni relative:

a) alla gestione delle risorse idriche e alla polizia delle acque di cui al Testo unico approvato con r.d. 11 dicembre 1933, n. 1775, in particolare relativamente alle derivazioni di acque pubbliche, utilizzazione delle acque sotterranee, nomina dei regolatori per il riparto delle disponibilità idriche, e tutela del sistema idrico;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011086
Art. 85 - Funzioni della Provincia di Belluno

N53

1. Spettano alla Provincia di Belluno le funzioni relative:

a) alla gestione delle risorse idriche e la polizia delle acque di cui al testo unico approvato con regio decreto 11 dicembre 1933, n. 1775 "Testo unico delle disposizioni di legge sulle acque e impianti elettrici", in particolare relativamente alle derivazioni di acque pubbliche, utilizzazione delle acque sotterranee, nomina dei regolatori per il riparto delle disponibilità idriche, e tutela del sistema idrico;

b) alla gestione dei beni e delle pertinenze del demanio idrico di cui al testo unico approvato con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011087
Art. 86 - (Monitoraggio)

1. La Giunta regionale al fine di preservare dagli sprechi le acque pubbliche, effett

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011088
Art. 87 - (Ulteriori funzioni conferite)

1. In relazione al processo di riorganizzazione delle strutture regionali periferiche di cui all'articolo 82, comma 2, sono conferite agli enti locali le funzioni e le risorse di seguito indicate, già espletate dalle unità periferiche del genio civile regionale.

2. Sono conferite alle province:

a) le funzioni istruttorie, autorizzative e operative in materia di impianti a fune, piste da sci e innevamento programmato di cui alla legge regionale 6 marzo 1990, n. 18 "Disciplina in materia di linee funiviarie in servizio pubblico, piste da sci e innevamento programmato";

b) le funzioni relative alla partecipazione ai segue

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011089
CAPO V - LAVORI PUBBLICI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011090
Art. 88 - (Funzioni della Regione)

1. Sono mantenute in capo alla Regione le seguenti funzioni:

a) coordinamento e responsabilità di attuazione dei programmi regionali di opere pubbliche, dei programmi operativi e dei quadri di sostegno con cofinanziamento dell'Unione europea e dello Stato, escluse la realizzazione e la gestione degli interventi;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011091
Art. 89 - (Funzioni degli Enti locali)

1. Le funzioni relative alla programmazione, progettazione, esecuzione, manutenzione e gestione di tutte le opere pubbliche, non espressamente mantenute alla competenza regionale ai sensi dell'articolo 88, sono trasferite ai comuni, alle province e alle comunità montane, secondo la rispettiva competenza.

2. La valutazione tecnico-amministrativa e l'attività consultiva sui progetti di opere pubbliche di interesse regionale sono ef

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011092
Art. 90 - (Monitoraggio e indirizzi)

1. Allo scopo di dare uniformità e celerità ai procedimenti in materia di progettazione, affidamento ed esecuzione dei lavori di in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011093
Art. 91 - (Realizzazione degli interventi)

1. I lavori pubblici di cui al presente capo sono eseguiti in conformità alla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011094
CAPO VI - VIABILITÀ
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011095
Art. 92 - (Programmazione della rete viaria)

1. Sulla rete viaria trasferita ai sensi dell'articolo 101 del decreto legislativo n. 112/1998 la Regione provvede:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011096
Art. 93 - (Rete viaria provinciale)

1. La rete viaria di cui all'articolo 92 è trasferita al demanio delle province territorialmente competenti, con esclusione della rete viaria di interesse regionale determinata ai sensi dell'articolo 95, co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011097
Art. 94 - (Funzioni amministrative degli enti locali)

1. Sulla rete viaria di cui all'articolo 93 le province esercitano le funzioni relative alla gestione, alla manutenzione ed alla vigilanza, nonché alla progettazione e costruzione, fatte salve le previsioni di cui agli articoli 95, comma 4, 96 e 97.

2. Sono delegate alle province ed ai comuni le funzioni relative alla classificazione e declassificazione amministrativa della rete viaria di rispettiva competenza.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011098
Art. 95 - (Funzioni amministrative della Regione)

1. Il Consiglio regionale, sentita la Conferenza permanente Regione-Autonomie locali, sulla base delle risorse finanziarie annualmente assegnate alla Regione per gli interventi di gestione, adeguamento e sviluppo della viabilità provvede a:

a) approvare il piano triennale di interventi per l'adeguamento della rete viaria di cui all'articolo 92, aggiornato in ragione dell'evoluzione degli stati di fabbisogno; tale piano è adottato dalla Giunta regionale d'intesa con le province; N1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011099
Art. 96 - (Rete viaria di interesse regionale)

1. La rete viaria di interesse regionale, determinata ai sensi dell'articolo 95, comma 1, lettera c), fa parte del demanio regionale.

1 bis. Le attività di progettazione, esecuzione, manutenzione, ge

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011100
Art. 96 bis - Espletamento dei servizi di polizia stradale

N13

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011101
Art. 97 - (Ulteriori funzioni della Regione)

1. Relativamente alle nuove tratte autostradali interamente comprese nel territorio regionale e non rientranti nella rete autostradale e stradale nazionale, la Giunta regionale, sentita la competente commissione consiliare, provvede a:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011102
Art. 98 - (Disposizioni finanziarie)

1. La Giunta regionale, sentite le province, provvede, annualmente, in coerenza con l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011103
Art. 99 - (Abrogazioni di norme)

1. È abrogata la legge regionale 14 marzo 1980, n. 17 "Disposizioni per la cla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011104
CAPO VII - TRASPORTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011105
Art. 100 - (Funzioni della Regione)

1. Fermo restando quanto disposto in attuazione del decreto legislativo 19 novembre 1997, n. 422 "Conferimento alle regioni ed agli enti locali di funzioni e compiti in materia di trasporto pubblico locale, a norma dell'articolo 4, comma 4, della legge 15 marzo 1997, n. 59", l'esercizio delle funzioni conferite alla Regione ai sensi del decreto legislativo n. 112/1998, è disciplinato con le modalità indicate nei commi che seguono.

2. La Giunta svolge le seguenti funzioni:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011106
Art. 100 bis - Funzioni dei Comuni

N47

1. Con riferimento alle concessioni del demanio della nav

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011107
Art. 101 - (Funzioni delle Province)

1. Oltre alle funzioni trasferite o delegate sulla base della vigente normativa statale e regionale spetta alle province:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011108
Art. 102 - (Disposizioni transitorie)

1. I procedimenti amministrativi relativi agli esami di idoneità all'esercizio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011109
CAPO VIII - PROTEZIONE CIVILE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011110
Art. 103 - (Sistema regionale veneto di protezione civile)

1. La Giunta regionale individua le strutture della propria amministrazione e degli enti amministrativi regionali, facenti parte del sistema regionale veneto di protezione civile, indicando le forme di partecipazione allo stesso nelle attivit

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011111
Art. 104 - (Attività programmatoria della Regione)

1. La Regione, nell'ambito della legislazione statale e regionale di settore, svolge le funzioni di coordinamento, indirizzo, pianificazione nei confronti degli enti locali e degli enti amministrativi regionali, nonché di direzione unitaria di emergenza e di partecipazione ai relativi interventi qualora l'emergenza interessi il territorio di più province.

2. In particolare la Giunta regionale:

a) approva linee guida, schemi di piano e direttive tecniche per la predisposizione, da parte degli enti locali, dei rispettivi strumenti di pianificazione di protezione civile;

b) sulla base degli indirizzi nazionali, in applicazione di quanto disposto dall'articolo 2, comma 2, lettera b), della legge regionale 27 novembre 1984, n. 58 e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011112
Art. 105 - (Attività di soccorso e di ripristino e modifiche alla legge regionale 27 novembre 1984, n. 58 "Disciplina degli interventi regionali in materia di protezione civile" e successive modifiche e integrazioni)

1. All'attuazione degli interventi urgenti , in caso di crisi determinata dal verificarsi o dall'imminenza di eventi calamitosi, si provvede secondo le modalità di cui al Titolo IV della legge regionale 27 novembre 1984, n. 58 e successive modifiche ed integrazioni. A tal fine, a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011113
Art. 106 - (Eccezionale calamità o avversità atmosferica)

1. Al verificarsi di eventi calamitosi di rilevanza regionale, si provvede con le seguenti modalità:

a) il Presidente della Giunta regionale o l'Assessore delegato, anche su richiesta dei sindaci dei comuni colpiti e informate le province interessate, dichiara l'esistenza di stato di crisi per calamità ovvero di eccezionale avversità atmosferica allo scopo di attivare tutte le componenti utili per interventi di protezion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011114
Art. 107 - (Funzioni delle Province)

1. Le province, in relazione alle funzioni loro attribuite dalla vigente normativa, oltre alle attività indicate dall'articolo 108, comma 1, lettera b), del decreto legislativo n. 112/1998, provvedono:

a) a suddividere il proprio territorio, in ragione della natura dei rischi attesi, in ambiti territoriali omogenei, sui quali organizzare, anche in collaborazione con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011115
Art. 108 - (Funzioni delle Comunità montane)

1. Le comunità montane, in relazione alle funzioni loro attribuite dalla vigente normativa, provvedono:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011116
Art. 109 - (Funzioni dei Comuni)

1. I comuni, in relazione alle funzioni loro attribuite dalla vigente normativa, oltre alle attività indicate dall'articolo 108, comma 1, lettera c) del decreto legislativo n. 112/1998, provvedono:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011117
Art. 110 - (Fondo regionale di protezione civile)

1. È istituito il fondo regionale di protezione civile la cui dotazione &egrav

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011118
TITOLO IV - SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITÀ
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011119
CAPO I - AMBITO DI INTERVENTO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011120
Art. 111 - (Ambito di intervento)

1. In attuazione al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011121
CAPO II - TUTELA DELLA SALUTE, SERVIZI SOCIALI E INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011122
SEZIONE I - TUTELA DELLA SALUTE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011123
Art. 112 - (Tutela della salute, servizi sociali e integrazione socio-sanitaria)

1. La Regione, entro un anno dall'entrata in vigore della presente legge, disciplina la materia relativa alla tutela della salute, ai servizi sociali e all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011124
Art. 113 - (Conferenza regionale permanente per la programmazione sanitaria e socio sanitaria)

1. É istituita la Conferenza regionale permanente per la programmazione sanitaria e socio sanitaria che, nello svolgimento delle attività, si raccorda con la Conferenza permanente Regione-Autonomie locali, prevista dall'articolo 9 della legge regionale 3 giugno 1997, n. 20.

2. La Conferenza regionale permanente per la programmazione sanitaria e socio sanitaria esprime parere:

a) sulla proposta di piano socio sanitario regionale;

b) sulle proposte di atti di rilievo regionale riguardanti l'alta integrazione socio sanitaria;

c) sui provvedimenti regionali laddove sia previsto dall'articolo 3 bis comma 7 del decreto legislativo n. 502/1992 e successive modifiche ed integrazioni relativamente alle aziende ULSS;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011125
Art. 114 - (Piano attuativo locale)

1. Il piano generale triennale di cui all'articolo 6, comma 3, lettera a), della legg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011126
Art. 115 - (Relazione sanitaria)

N32

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011127
Art. 116 - (Valutazione dei direttori generali delle aziende ULSS ed aziende ospedaliere)

1. La Giunta regionale nel corso degli adempimenti di cui all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011128
Art. 117 - (Poteri sostitutivi della Regione)

1. Ferme restando le funzioni del sindaco quale autorità sanitaria locale, la Regione, attraverso le aziende sanitarie, assicura i livelli essenziali di assistenza di cui all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011129
Art. 118 - (Ruolo dei comuni nella programmazione regionale e locale)

1. Ad integrazione di quanto già previsto dalla legge regionale 14 settembre 1994, n. 56, ed ai sensi della legge n. 328/2000 i comuni:

a) concorrono alla programmazione socio sanitaria regionale attraverso la loro rappresentanza nella Conferenza regionale perm

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011130
Art. 119 - (Modifiche all'articolo 5 della legge regionale 14 settembre 1994, n. 56)

1. All'articolo 5 della legge regionale 14 settembre 1994, n. 56, il comma 3 è così sostituito:

"3. La conferenza di cui al comma 2 adotta apposito regolamento per disciplinare lo svolgimento della propria attività nonché della rappresentanza di cui all'articolo 3 comma 14 del decreto legislativo n. 502/1992 che assume la denominazione di esecutivo, mediante il quale la conferenza stessa esercita le proprie funzioni di indirizzo e valutazione. La Conferenza dei sindaci adegua il proprio regolamento alle disposizioni della presente legge. Il regolamento individua le modalità per la scelta del presidente della conferenza e per la formazione dell'esecutivo.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011131
Art. 120 - (Comitato dei sindaci di distretto)

1. In ogni distretto socio sanitario dell'unità locale socio sanitaria, di cui all'articolo 22 della legge regionale 14 settembre 1994, n. 56, è costituito il Comitato dei sindaci di distretto, previsto dal comma 4, dell'articolo 3-quater, del decreto legislativo n. 502/1992 e successive modifiche ed integrazioni.

2. Il Comitato dei sindaci di distretto è composto dai sindaci dei comuni il cui territorio rientra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011132
Art. 121 - (Recepimento nell'atto aziendale delle norme concernenti il ruolo dei comuni nella programmazione locale socio sanitaria)

1. La Giunta regionale nell'approvare le disposizioni contenenti i principi e criteri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011133
Art. 122 - (Funzioni amministrative dei comuni)

1. Sono delegate ai comuni le funzioni amministrative concernenti:

a) l'autorizzazione alla produzione e deposito all'ingrosso di additivi alimentari di cui all'articolo 1 del decreto del Pr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011134
Art. 123 - (Funzioni amministrative delle Unità locali sociosanitarie)

1. Sono delegate alle Unità locali sociosanitarie, (ULSS) le funzioni amministrative concernenti:

a) la proposta al prefetto dell'elenco degli addetti alla attività di polizia giudiziaria per l'assunzione della relativa qualifica prevista dall'articolo 9 della legge regionale 30 novembre 1982, n. 54 "Prevenzione, igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro" e successive modificazioni;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011135
Art. 123 bis – (Piano regionale per l’impiego di sorgenti di radiazioni ionizzanti di categoria B comportanti esposizioni a scopo medico ed esercizio da parte delle aziende unità locali socio sanitarie (ULSS) delle funzioni relative al nulla osta)

N26

1. Con cadenza triennale, sulla base dell’inventario regionale delle sorgenti ed apparecchiature radiogene, la Giunta regionale approva il piano regionale per l’impiego di sorgenti di radiazioni ionizzanti di categoria B a scopo medico, che determina i bacini di utenza e, per ciascun bacino, la quantità di sorgenti autorizzabili con nulla osta, tenuto conto delle caratteristiche e della tipologia delle apparecchiature e delle sorgenti radioattive già autorizzate.

2. In attuazione degli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011136
Art. 123 ter – (Commissione per la protezione sanitaria della popolazione contro i rischi da radiazioni ionizzanti)

N26

1. È istituita presso ciascuna azienda ULSS la commissione per la protezione sanitaria della popolazione contro i rischi da radiazioni ionizzanti, di seguito denominata commissione.

2. La commissione esprime il parere radioprotezionistico di cui all’articolo 123 bis in ordine al rilascio, alla modifica ed alla revoca del nulla osta di cui al comma 2 del medesimo articolo 123 bis.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011137
SEZIONE II - SERVIZI E INTEGRAZIONE SOCIO SANITARIA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011138
Art. 124 - (Oggetto e finalità)

1. Per servizi sociali si intendono tutte le attività aventi contenuto sociale, socio-assistenziale e socio-educativo, di cui all'articolo 128 del decreto legislativo n. 112/1998, di cui all'articolo 22 della legge n.328/2000 nonché le prestazioni sociosanitarie di cui all'articol

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011139
Art. 125 - (Destinatari degli interventi)

1. Sono destinatari delle attività e degli interventi di cui al sistema dei se

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011140
Art. 126 - (Diritti degli utenti)

1. I servizi sociali sono garantiti agli utenti dagli enti erogatori nel rispetto del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011141
Art. 127 - (Qualità dei servizi)

1. Gli enti pubblici e i soggetti privati per poter erogare servizi sociali devono ottenere l'idoneità strutturale relativa alla conformità dei locali di servizio agli standard qualitativi e l'idoneità organizzativa relativa alla qualità delle prestazioni, alla qualificazione del personale e all'efficienza operativa richie

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011142
Art. 128 - (Programmazione dei servizi sociali)

1. Ferme restando le funzioni che attengono ad esigenze di carattere unitario, e nel rispetto del principio di sussidiarietà di cui all'articolo 4 della legge n. 59/1997 e, delle disposizioni di cui alla legge n. 328/2000, la Regione provvede alla programmazione dei servizi sociali attraverso i comuni, le province, le ULSS e con la partecipazione degli altri enti pubblici e dei soggetti di cui al comma 5 dell'articolo 1 della medesima legge n. 328/2000.

2. Con legge regionale, ai sensi del decreto legislativo n. 267/2000, sono indicati i principi della cooperazione dei comuni e delle province tra loro e la Regione, gli obiettivi generali della programmazione, le forme e i modi di partecipazione alla formazione dei piani e programmi regionali, e sono indicati i criteri e fissate le procedure per gli atti e gli strumenti della programmazione dei comuni e delle province rilevanti ai fini dei programmi regionali.

3. I comuni e le province svolgono i propri compiti di progettazione, realizzazione e gestione della rete dei serv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011143
Art. 129 - (Funzioni della Regione)

1. Nelle more dell'attuazione regionale della legge di riforma dei servizi sociali di cui alla legge 328/2000, sono mantenute in capo alla Regione, in quanto richiedono l'unitario esercizio a livello regionale, le funzioni amministrative di programmazione, coordinamento, vigilanza e controllo sui servizi sociali nonché le seguenti funzioni:

a) realizzazione di iniziative di interesse regionale o rientranti nella programmazione regionale, compresi i progetti pilota e obiettivo, nonché delle attività relative alla valorizzazione del volontariato;

b) individuazione dei criteri e del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011144
Art. 130 - (Funzioni dei Comuni)

1. In attuazione dell'articolo 131 del decreto legislativo n. 112/1998, nonché del decreto legislativo n. 267/2000, è attribuita ai comuni la generalità delle funzioni e dei compiti relativi all'erogazione dei servizi e delle prestazioni sociali ed in particolare di quelli relativi alle materie indicate alle lettere a), b), c), d) ,e), f), e g), comma 1 dell'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011145
Art. 131 - (Funzioni delle Province)

1.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011146
Art. 132 - (Ruolo delle ULSS, delle IPAB e dei soggetti del privato sociale)

1. Alla programmazione, gestione e realizzazione della rete dei servizi sociali locali e regionali concorrono, ciascuno per le proprie competenze e capacità, oltre alla Regione e agli enti locali territoriali, le ULSS, le IPAB e i soggetti di cui al comma 5 dell'articolo 1 della legge n. 328/2000 dotati di autonoma potestà decisionale, economico-patrimoniale ed organizzativa inseriti in registri e albi regionali.

2. Le ULSS, organizzate ai sensi dell'articolo 3 del decreto legislativo n. 502/1992 e successive modifiche ed integrazioni, assicurano lo svolgimento delle seguenti funzioni:

a) accertamento e rilascio, se delegate, delle idoneità strutturali ed organizzative di cui all'articolo 127, ivi comprese le connesse attività di vigilanza;

b) programmazione, progettazione e gestione dei servizi sociali in relazione alle deleghe conferite dagli enti locali e sulla base degli indirizzi espressi dalla Conferenza dei sindaci;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011147
Art. 133 - (Fondo regionale per le politiche sociali)

1. Nel bilancio regionale in sostituzione del fondo di cui all'articolo 15 della legge regionale 15 dicembre 1982, n. 55 e successive modificazioni, è istituito il Fondo regionale per le politiche sociali di seguito chiamato fondo sociale, per il conseguimento delle finalità del presente capo e, in particolare, degli obiettivi di programmazione regionale in materia di servizi sociali e di educazione alla socialità.

2. Confluiscono in tale fondo sociale:

a) le risorse destinate dallo Stato alla Regione in materia di servizi sociali, anche per l'esercizio di nuove funzioni trasferite, attribuite o delegate;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011148
Art. 134 - (Abrogazione)

1. Le disposizioni in contrasto con le norme del presente capo si intendono abrogate.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011149
CAPO III - FORMAZIONE PROFESSIONALE E ISTRUZIONE SCOLASTICA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011150
Art. 135 - (Finalità e principi)

1. La Regione e gli enti locali, ciascuno nell'ambito delle proprie competenze, attuano l'integrazione fra il sistema dell'istruzione, della formazione e del lavoro, allo scopo di promuovere la crescita civile, culturale e professionale della persona mediante azioni pubbliche, private e dei soggetti di cui al comma 5 dell'articolo 1 della legge n. 328/2000, nel settore dell'istruzione, della formazione professionale, dell'orientamento e del diritto allo studio, attuate nella dimensione della formazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011151
Art. 136 - (Programmazione dell'offerta formativa)

1. Nel rispetto delle finalità e dei principi di cui all'articolo 135, la programmazione riguarda sia la rete delle strutture della formazione professionale che la rete delle strutture scolastiche.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011152
Art. 137 - (Funzioni della Regione e delle province in materia di formazione professionale)

1. La Regione esercita le funzioni ed i compiti attribuiti dalla vigente normativa in materia di formazione professionale e orientamento, salvo quelli di cui al comma 2.

2. Le province, in attuazione della programmazione regionale e sulla base delle risorse proprie e trasferite, esercitano le seguenti funzioni:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011153
Art. 138 - (Funzioni della Regione, delle province e dei comuni in materia di istruzione scolastica)

1. La Regione esercita le seguenti funzioni:

a) indirizzo, coordinamento, valutazione, programmazione dell'offerta formativa integrata tra istruzione e formazione professionale;

b) definizione degli indirizzi e dei criteri generali di programmazione della rete scolastica in relazione al coordinamento regionale dei piani provinciali;

c) suddivisione del territorio regionale, sulla base delle proposte degli enti locali interessati, in ambiti funzionali al miglioramento dell'offerta formativa;

d) determinazione del calendario scolastico;

e) erogazione dei contributi alle scuole non statali;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011154
Art. 138 bis - Competenza dei Comuni per il funzionamento delle scuole materne non statali.

N12

1. Ne

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011155
Art. 139 - (Strutture di erogazione dell'offerta formativa)

1. La Regione, nell'ambito delle proprie competenze, formula indirizzi, anche sulla base di criteri e parametri nazionali, per il coordinamento nell'erogazione dell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011156
Art. 140 - (Diritto allo studio)

1. Entro un anno dall'entrata in vigore della presente legge, la Regione, nell'ambito

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011157
Art. 141 - (Edilizia scolastica e anagrafe)

1. Gli interventi di cui alla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011158
Art. 142 - (Sistema universitario veneto)

1. Al fine di contribuire alla qualificazione dell'offerta formativa integrata nell'a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011159
CAPO IV - BENI E ATTIVITÀ CULTURALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011160
Art. 143 - (Funzioni della Regione)

1. La Regione esercita direttamente o in concorso con lo Stato e gli enti locali, le funzioni e le competenze in materia di beni e attività culturali di cui al presente capo.

2. La Regione inoltre promuove:

a) la conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale;

b) lo sviluppo la diffusione la valorizzazione della cultura incentivando l'attività di soggetti sia pubblici che privati operanti nel territorio, nel rispetto della pluralità e dell'autonomia creativa.

3. In particolare la Regione:

a) esercita attività di programmazione, vigilanza, indirizzo e coordinamento, sperimentazione;

b) esercita le attività volte a conseguire la conservazione, la gestione, la promozione e la valorizzazione dei beni culturali, c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011161
Art. 144 - (Funzioni degli Enti Locali)

1. Le province concorrono alla definizione della programmazione regionale in materia di beni e attività culturali.

2. In particolare, ferme restando le competenze già attribuite dalla vigente normativa, le province:

a) promuovono e sviluppano, secondo gli indirizzi regionali e d'intesa con gli enti locali, i sistemi museali, bibliotecari e di altri servizi culturali sul proprio territorio;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011162
CAPO V - SPETTACOLO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011163
Art. 145 - (Finalità)

1. La Regione, nel proprio ambito di competenza, promuove la diffusione e lo sviluppo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011164
Art. 146 - (Funzioni della Regione)

1. La Regione, in collaborazione con lo Stato e gli enti locali, favorisce la promozione e la circolazione sul territorio delle compagnie teatrali e di danza e delle istituzioni concertistico-orchestrali.

2. La Regione programma e promuove, unitamente allo Stato e agli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011165
Art. 147 - (Funzioni delle Province)

1. É delegata alle province la funzione di incentivazione in ordine alla promozione, diffusione e sviluppo delle attività artistiche, musicali, teatrali e cinematografiche di rilevanza locale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011166
CAPO VI - SPORT
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011167
Art. 148 - (Funzioni della Regione)

1. La Regione svolge le funzioni che richiedono l'unitario esercizio a livello regionale e, in particolare, quelle concernenti la definizione degli indirizzi generali delle politiche in materia di sport, attraverso l'adozione di atti di indirizzo e coordinamento, monitoraggio, verifica e valutazione; sperimentazione per garantire la funzione sociale ed e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011168
Art. 149 - (Funzioni delle Province)

1. Sono delegate alle province le funzioni relative a:

a) incentivazione in ordine alla promozione delle attività sportive e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011169
TITOLO V - POLIZIA AMMINISTRATIVA REGIONALE E LOCALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25786 7011170
Art. 150 - (Funzioni della Regione e degli enti locali)

1. Le funzioni ed i compiti relativi alla polizia amministrativa regionale e locale concernono tutti i provvedimenti e gli atti diretti ad evitare danni o pregiudizi che possono essere arrecati alle persone ed ai beni, assunti nello svolgimento di attività relative alle materie di competenza propria, trasferita, delegata o sub-delegata alla Regione ed agli enti locali, con l'eccezione delle funzioni e dei compiti amministrativi di cui all'articolo 1, comma 3, lettera l), della legge n. 59/1997.

2. La Regione, con legge da approvare entro un anno dall'entrata in vigore della presente legge, disciplina le funzioni di polizia amministrativa che richiedono l'unitario esercizio a livello regionale.

3. Fatto salvo quanto previsto dalla legge regionale 9 agosto 1988, n. 40 "Norme in materia di polizia locale" e successive modifiche e integrazioni, le funzioni e i compiti di polizia locale degli enti locali si esplicano con riferimento alle materie loro trasferite, delegate o sub-delegate ai sensi della presente legge.



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Pubblica Amministrazione
  • Enti locali
  • Procedimenti amministrativi

Norme di trasparenza e anticorruzione per Ordini e Collegi professionali

NORMATIVA DI RIFERIMENTO - OBBLIGHI E SANZIONI (Sintesi dei principali obblighi; Scelta del RPCT in Consigli nazionali, Ordini e Collegi professionali; Decorrenza degli obblighi e controlli dell’ANAC; Sanzioni).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Rosalisa Lancia
  • Energia e risparmio energetico
  • Fisco e Previdenza
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Mediazione civile e commerciale
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Servizi pubblici locali
  • Lavoro e pensioni
  • Impianti sportivi
  • Edilizia scolastica
  • Urbanistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Pubblica Amministrazione
  • Professioni
  • Protezione civile
  • Fonti alternative
  • Disposizioni antimafia
  • Imposte indirette
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Compravendita e locazione
  • Imposte sul reddito
  • Partenariato pubblico privato
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • DURC
  • Enti locali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Calamità/Terremoti
  • Compravendite e locazioni immobiliari

Il D.L. 50/2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel D.L. 24/04/2017, n. 50 (c.d. “manovrina correttiva” convertito in legge dalla L. 21/06/2017, n. 96), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione
  • Energia e risparmio energetico

Calabria: contributi per l’efficienza energetica degli edifici pubblici nelle aree interne

È di oltre 21,4 milioni di euro lo stanziamento previsto dalla Regione Calabria per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico negli edifici dei Comuni inseriti nella Strategia Regionale per le Aree Interne (SRAI). Gli interventi, che possono essere finanziati fino al 100% delle spese ammissibili, devono conseguire un risparmio di energia primaria non rinnovabile rispetto alla situazione ante intervento non inferiore al 20% per ciascun edificio oggetto di intervento. Il valore del contributo richiesto dovrà essere compreso tra 100 mila e 500 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Enti locali
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Beni culturali e paesaggio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Pubblica Amministrazione

Lazio: valorizzazione del patrimonio culturale dei piccoli comuni

Il Bando regionale prevede la concessione di 2.000.000 € di contributi nel triennio 2019-2021 destinati alla riqualificazione di spazi, strutture e beni di valore storico e simbolico per i piccoli comuni del Lazio. I comuni potranno presentare proposte di intervento per contributi in conto capitale fino a 40 mila euro da assegnare in base a specifici criteri di priorità.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Enti locali
  • Pianificazione del territorio
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica

Abruzzo: contributi ai piccoli Comuni per la pianificazione urbanistica

La Regione Abruzzo concede contributi ai piccoli Comuni per la redazione o la revisione di strumenti urbanistici. Il contributo è concesso per la copertura totale delle spese effettivamente sostenute, con un massimale di € 15.000,00 per ogni Comune. Il termine massimo previsto per l'adozione o approvazione del piano urbanistico (PRG, PRE o variante generale degli stessi) è di un anno dalla data di formale comunicazione di concessione del finanziamento.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Accesso al Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l'anno 2020

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Bando Horizon 2020 sul Green deal europeo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali