FAST FIND : GP14179

Sent. C. Cass. civ. 15/10/2015, n. 20885

2397351 2397351
Urbanistica - Pianificazione territoriale e urbanistica - P.R.G. - Piani per insediamenti produttivi - Fallimento - Effetti - Beni del fallito - Espropriazione di terreni per l'attuazione di opere nella zona industriale e nel porto fluviale di Padova ex l. n. 739 del 1969 - Divieto a carico dell'assegnatario delle aree di cedere la proprietà a terzi - Fondamento - Riconducibilità all'art. 1379 Cod. civ. - Esclusione - Conseguenze - Opponibilità del divieto all'acquirente delle aree all'esito di procedure concorsuali.

In tema di espropriazione e assegnazione di terreni a singole aziende, ai sensi della L. n. 739 del 1969 (modificativa della L. n. 158 del 1958, per la realizzazione di ope

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Finanza pubblica
  • Fisco e Previdenza
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Servizi pubblici locali
  • Edilizia scolastica
  • Impianti sportivi
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Protezione civile
  • Professioni
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Pianificazione del territorio
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Mediazione civile e commerciale
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Fonti alternative
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Disposizioni antimafia
  • Imposte indirette
  • Compravendita e locazione
  • Lavoro e pensioni
  • Imposte sul reddito
  • Partenariato pubblico privato
  • DURC
  • Appalti e contratti pubblici
  • Enti locali
  • Calamità/Terremoti
  • Compravendite e locazioni immobiliari

Il D.L. 50/2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel D.L. 24/04/2017, n. 50 (c.d. “manovrina correttiva” convertito in legge dalla L. 21/06/2017, n. 96), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Distanze tra le costruzioni
  • Pianificazione del territorio
  • Urbanistica

Distanze, muri, luci e vedute tra costruzioni - Vincoli di inedificabilità

VALORE DELLE NORME SULLE DISTANZE - IL CONCETTO DI “COSTRUZIONE” O “EDIFICIO” AI FINI DELLE NORME SULLE DISTANZE (In genere; Rispetto delle distanze nel caso di interventi di demolizione e ricostruzione) - DISTANZE TRA EDIFICI NEI RAPPORTI TRA VICINI (Distanze tra edifici, nei rapporti tra vicini, in caso di inesistenza di norme edilizio-urbanistiche locali; Distanze riguardanti particolari manufatti edilizi (pozzi, cisterne, tubi, ecc.); Alberi e siepi) - DISTANZE TRA EDIFICI AI FINI DEL RILASCIO E DELLA LEGITTIMITÀ DEI TITOLI ABILITATIVI EDILIZI - IL CALCOLO DELLE DISTANZE TRA EDIFICI (In genere; Balconi aggettanti) - LE DISTANZE TRA COSTRUZIONI: DISCIPLINE SPECIALI (Cimiteri; Strade pubbliche; Ferrovie; Aeroporti; Suoli boschivi; Corsi d’acqua; Linee elettriche) - COSTRUZIONE IN ADERENZA O IN APPOGGIO AL MURO DI CONFINE - DISTANZE DAL CONFINE (Muro sul confine; Muro del vicino ad una distanza inferiore a quella legale; Costruzioni sul muro di confine e norme tecniche delle costruzioni; Inapplicabilità della disciplina sui muri di confine) - IL MURO DI CINTA (Richiesta di costruire un muro di cinta, divisorio da altra proprietà; Individuazione del/i proprietario/i del muro - Comunione del muro di cinta; Lavori sul muro di cinta in comunione tra i confinanti; Titolo abilitativo per costruire, ristrutturare, manutenere il muro di cinta) - LUCI E VEDUTE (Luci; Vedute - finestre) - PATTI IN DEROGA - VIOLAZIONE DELLE NORME SULLE DISTANZE - TUTELA DEI DIRITTI DEI VICINI - COSTRUZIONI IN CONFINE CON LE PIAZZE E LE VIE PUBBLICHE.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Appalti e contratti pubblici
  • Pianificazione del territorio
  • Urbanistica

La realizzazione delle opere di urbanizzazione nel D. Leg.vo 50/2016

PREMESSA (Gli oneri di urbanizzazione; I riferimenti nel T.U. dell’edilizia e nella Legge urbanistica; Quali sono le opere di urbanizzazione) - LA DISCIPLINA NEL “VECCHIO” D. LEG.VO 163/2006 (Procedure per l’affidamento; Livello di progettazione a base di gara; Opere non realizzate a scomputo ma in base a convenzione) - LA DISCIPLINA NEL NUOVO D. LEG.VO 50/2016 (Procedure per l’affidamento; Livello di progettazione a base di gara; Decorrenza della disciplina del D. Leg.vo 50/2016) - ALTRI CASI DI OPERE PUBBLICHE REALIZZATE A SPESE DEL PRIVATO - DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLE OPERE (Criteri di determinazione; Variazione del valore stimato).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Provvidenze
  • Urbanistica
  • Finanza pubblica
  • Pianificazione del territorio

Emilia Romagna: contributi ai comuni per la redazione dei Piani urbanistici generali (PUG)

Il bando regionale mette a disposizione dei Comuni un milione 800 mila euro per la redazione dei Piani urbanistici generali comunali (PUG). I Comuni potranno avere un contributo fino al 70% della spesa e avranno tempo fino al 15/10/2018 per presentare la domanda, che dovrà contenere un cronoprogramma con le tempistiche e la programmazione finanziaria delle attività per la formazione del Piano.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Standards
  • Urbanistica
  • Edilizia e immobili
  • Pianificazione del territorio

Regolamento edilizio comunale tipo: contenuti, valenza, iter di approvazione

Intesa 20/10/2016 della Conferenza unificata che reca il Regolamento edilizio tipo ai sensi del D.L. “sblocca Italia” 133/2014. Nell'articolo sono fornite indicazioni su che cosa è il Regolamento edilizio comunale, i suoi contenuti ed il procedimento di approvazione, sui contenuti del Regolamento tipo, sull'iter della sua approvazione e del successivo recepimento da parte degli enti territoriali.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia e immobili
  • Urbanistica
  • Pianificazione del territorio
  • Standards

Veneto, i regolamenti edilizi comunali devono adeguarsi al Regolamento edilizio tipo

  • Titoli abilitativi
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia e immobili
  • Piano Casa
  • Standards
  • Urbanistica

Marche: obbligo di adeguamento dei regolamenti edilizi comunali al Regolamento edilizio tipo (RET)

  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica
  • Procedimenti amministrativi
  • Commercio e mercati

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede non agibile al 31/12/2018