FAST FIND : NR6393

L.R. Marche 16/03/2000, n. 20

Disciplina in materia di autorizzazione alla realizzazione e all'esercizio, accreditamento istituzionale e accordi contrattuali delle strutture sanitarie e socio - sanitarie pubbliche e private.
Con le modifiche introdotte da:
- L.R. 12/01/2001, n. 3
- L.R. 23/02/2005, n. 12
- L.R. 23/02/2007, n. 2
- L.R. 27/12/2007, n. 19
- L.R. 22/12/2009, n. 31
- L.R. 24/05/2011, n. 11
- L.R. 23/12/2013, n. 49
- L.R. 04/12/2014, n. 33
- L.R. 21/12/2015, n. 28
Scarica il pdf completo
23547 2295291
CAPO I - Disposizioni generali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295292
Articolo 1 - (Finalità)

1. La Regione garantisce attraverso gli istituti dell'autorizzazione alla realizzazio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295293
Articolo 2 - (Definizioni)

1. Per autorizzazione si intendono i distinti provvedimenti che consentono la realizzazione di strutture e l'esercizio di attività sanitarie e socio-sanitarie da parte di soggetti pubblici e privati.

2.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295294
Articolo 3 - (Compiti della Regione)

1. Il Consiglio regionale:

a) determina, nel piano sanitario, gli ambiti territoriali in cui si riscontrano carenze di strutture o di capacità produttive ai sensi dell'articolo 8 ter, comma 5, lettera b), del decreto legislativo nonché il fabbisogno di assiste

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295295
Articolo 4 - (Compiti dei Comuni)

1. Sono delegate ai Comuni le funzioni concernenti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295296
CAPO II - Autorizzazioni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295297
Articolo 5 - (Autorizzazioni)

1. Sono soggette ad autorizzazione le seguenti strutture:

a) strutture che erogano prestazioni di assistenza specialistica in regime ambulatoriale, così come di seguito classificate:

1) attività specialistica ambulatoriale medica;

2) attività specialistica ambulatoriale chirurgica;

3) attività specialistica odontoiatrica;

4) attività di medicina di laboratorio;

5) attività di diagnostica per immagini;

6) presidi ambulatoriali di recupero e rieducazione funzionale;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295298
Articolo 6 - (Requisiti per l'autorizzazione)

1. La Giunta regionale indica, sentita la Commissione consiliare competente, entro sessanta giorni dall'entrata in vigore del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295299
Articolo 7 - (Autorizzazione alla realizzazione di strutture sanitarie e socio-sanitarie)

1. I soggetti pubblici e privati che intendono realizzare, ampliare, trasformare o trasferire una struttura di cui all'articolo 5, comma 1, inoltrano al Comune competente per territorio la richiesta di concessione o autorizzazione edilizia e di autorizzazione alla realizzazione della struttura. La richiesta è corredata del progetto che deve in particolare illustrare le misure previste per il rispetto dei requisiti minimi strutturali e impiantistici di cui all'articolo 6 e, per le strutture appartenenti alle Aziende sanitarie, di quelli necessari per l'accreditamento.

2. La documentazione contenuta nella richiesta di cui al comma 1 è inviata al Comune:

a) in duplice copia per le strutture pubbliche di cui all'articolo 5, comma 1 e per le strutture private di cui al medesimo articolo 5, comma 1, lettere b), c), d)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295300
Articolo 8 - (Autorizzazione all'esercizio, delle attività sanitarie e socio-sanitarie)

1. I soggetti autorizzati alla realizzazione delle strutture sanitarie e socio sanitarie ai sensi dell'articolo 7, terminati i lavori e comunque prima dell'utilizzo delle medesime, debbono richiedere al Comune il rilascio del certificato di agibilità e l'autorizzazione all'esercizio dell'attività sanitaria.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295301
Articolo 9 - (Disposizioni comuni alle autorizzazioni)

1. L'autorizzazione indica in particolare:

a) i dati anagrafici del soggetto richiedente nel caso lo stesso sia pers

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295302
Articolo 10 - (Ricorso in opposizione)

1. Nel caso di diniego dell'autorizzazione o nel caso la stessa contenga le prescrizioni di cui all'articolo 9, comma 1, lettera e)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295303
Articolo 11 - (Decadenza dell'autorizzazione)

1. L'autorizzazione è trasmissibile previo assenso del Comune, che provvede alla relativa voltura, solo in caso di trasferimento, in qualsiasi forma, della struttura ad un soggetto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295304
Articolo 12 - (Verifica periodica dei requisiti minimi autorizzativi e vigilanza)

1. I soggetti autorizzati all'esercizio dell'attività sanitaria inviano con cadenza quinquennale al Comune una dichiarazione so

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295305
Articolo 13 - (Sospensione e revoca dell'autorizzazione)

1. Nel caso di violazione delle norme della presente legge o delle condizioni apposte nel provvedimento di autorizzazione o di disfunzioni assistenziali che possano essere eliminate mediant

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295306
Articolo 14 - (Sanzioni)

1. L'esercizio dell'attività sanitaria senza l'autorizzazione prescritta compo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295307
CAPO III - Accreditamento istituzionale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295308
Articolo 15 - (Requisiti per l'accreditamento istituzionale)

1. La Giunta regionale, sentita la Commissione consiliare competente, stabilisce, entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295309
Articolo 16 - (Procedura per l'accreditamento istituzionale)

1. I soggetti autorizzati all'esercizio dell'attività sanitaria ai sensi dell'articolo 8 che intendono chiedere l'accreditamento istituzionale inoltrano la relativa domanda al Dirigente del servizio competente in materia di sanità della Regione. La domanda è redatta secondo le modalità stabilite all'articolo 15, comma 2.

2. Il Dirigente del servizio competente in materia di sanità, sentita l'Agenzia regionale sanitaria e valutata positivamente la funzionalità della struttura, l'attività svolta e i risultati raggiunti dalla medesima in base agli indirizzi di programmazione regionale dettat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295310
Articolo 17 - (Ricorso in opposizione)

1. In caso di diniego dell'accreditamento o nel caso lo stesso contenga prescrizioni,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295311
Articolo 18 - (Accreditamento temporaneo)

1. Le Aziende sanitarie, per l'attivazione di nuove strutture o per l'avvio di nuove attività in strutture preesistenti, devono richiedere, unitamente all'autorizzazione all'esercizio dell'attività, l'accreditamento temporaneo per il tempo necessario alla verifica del volume di attività svolto e della q

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295312
Articolo 19 - (Vigilanza, sospensione e revoca dell'accreditamento istituzionale)

1. La Regione può verificare in ogni momento la permanenza dei requisiti necessari per l'accreditamento e l'attuazione delle prescrizioni eventualmente adottate con il provvedimento di accreditamento medesimo.

2. Nel

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295313
Articolo 20 - (Anagrafe dei soggetti accreditati)

1. Il Dirigente del servizio regionale competente in materia di sanità pubblic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295314
Articolo 21 - (Riconoscimento di attestazioni di qualità)

1. Le strutture accreditate che conseguano attestati di qualità da parte di or

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295315
Articolo 22 - (Gruppo di accreditamento regionale)

1. La Giunta regionale, sentita la Commissione consiliare competente, approva, entro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295316
CAPO IV - Accordi contrattuali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295317
Articolo 23 - (Procedure per la definizione degli accordi)

1. I soggetti accreditati possono accedere, anche tramite rappresentanze di categoria, alle procedure negoziali per la definizione dei piani delle prestazioni di cui all'articolo 2, comma 8, della legge 28 dicembre 1995, n. 549.

2. La Giunta regionale, N4 determina l'ambito di applicazione degli accordi contrattuali di cui all'articolo 8 quinquies, comma 1, del decreto legislativo e in particolare:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295318
CAPO V - Adeguamento delle strutture esistenti e disposizioni finali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295319
Articolo 24 - (Autorizzazioni provvisorie)

1. I soggetti che alla data di entrata in vigore della presente legge esercitano le attività sanitarie previste all'articolo 5, comma 1, possono proseguire la loro attività sino al rilascio dell'autorizzazione di cui al comma 6, purché rispettino la normativa vigente in materia igienico-sanitaria e di sicurezza del lavoro. Gli stessi devono adeguare le strutture sanitarie ai requisiti minimi previsti all'articolo 6, comma 1, entro i termini stabiliti dalla Giunta regionale sentita la Commissione consiliare competente. "I termini previsti per l'adeguamento ai requisiti minimi decorrono a partire dal “31 dicembre 2015” N7. I soggetti di cui al comma 4 possono effettuare in qualsiasi momento verifiche ed eventual

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295320
Articolo 25 - (Accreditamento provvisorio)

1. Alla data di entrata in vigore della presente legge, sono provvisoriamente accreditate:

a) le strutture pubbliche in esercizio;

b) le strutture pubbliche per la cui realizzazione è già stata rilasciata la concessione edilizia;

c) le strutt

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295321
Articolo 26 - (Strutture autorizzate alla data di entrata in vigore della presente legge)

1. I soggetti autorizzati all'esercizio dell'attività sanitaria alla data di e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295322
Articolo 27 - (Adeguamento strutture pubbliche esistenti)

1. Il Direttore generale dell'Azienda sanitaria presenta alla Giunta regionale:

a) entro tre mesi dal rilascio dell'autorizzazione provvisoria di cui a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295323
Articolo 28 - (Disposizione transitoria)

1. Nelle more dell'adozione del piano sanitario regionale successivo a quello vigente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
23547 2295324
Articolo 29 - (Abrogazioni)

1. Sono abrogate la l.r. 2 marzo 1982, n. 6; la l.r. 20 agosto 1984, n. 23; l'articolo 35, comma 10, della l.r. 17 luglio 1996, n. 26.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Distributori di carburanti
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Trasporti
  • Provvidenze
  • Ospedali e strutture sanitarie
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Fonti alternative

Emilia Romagna: 6,2 milioni di euro per sanità green e mobilità elettrica

Riqualificazione energetica degli edifici pubblici delle aziende sanitarie regionali e di infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica dei veicoli aziendali. La Regione Emilia-Romagna sostiene le Aziende sanitarie pubbliche regionali affinché vengano conseguiti obiettivi di risparmio energetico, uso razionale dell’energia, valorizzazione delle fonti rinnovabili, riduzione delle emissioni di gas serra, con particolare riferimento allo sviluppo di misure di miglioramento della efficienza energetica negli edifici pubblici e ad incentivare politiche di mobilità elettrica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Emilia Romagna: contributi per rimozione e smaltimento amianto nelle scuole - estensione agli edifici ospedalieri

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Fisco e Previdenza
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Compravendita e locazione
  • Imposte sul reddito

Caratteristiche e disciplina delle locazioni brevi

A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Barriere architettoniche

Sicilia: finanziamenti ai Comuni per la creazione di parchi gioco inclusivi

Quasi quattro milioni di euro dalla Regione Sicilia per creare nuovi parchi gioco dotati di attrezzature utilizzabili sia dai bambini normodotati che con disabilità. I parchi dovranno sorgere in spazi comunali individuati dalle amministrazioni cittadine e il contributo è previsto nella misura massima di cinquantamila euro. L’area prescelta dovrà essere posizionata in una zona priva di barriere architettoniche, accessibile e già frequentata da bambini. I Comuni dovranno compartecipare con proprie risorse finanziarie nella misura minima del 10 per cento del costo complessivo del progetto e ciascun Comune, pena l’esclusione, potrà presentare una sola istanza, eventualmente per più aree da attrezzare, ma sempre nei limiti del finanziamento massimo.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Agricoltura e Foreste
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica

Basilicata: sostegno alla costituzione e sviluppo di agriturismi e fattorie multifunzionali

Dieci milioni di euro per favorire lo sviluppo e il riequilibrio del territorio agricolo, agevolare la permanenza degli imprenditori agricoli nel territorio rurale con il sostegno ad investimenti finalizzati alla diversificazione dell’attività attraverso la costituzione e lo sviluppo di agriturismi e fattorie multifunzionali. È quanto prevede il bando pubblicato della Regione Basilicata. Possono essere finanziati gli interventi riguardanti il recupero funzionale di immobili accatastati dall'azienda agricola da almeno 5 anni, piccole costruzioni ex novo per la realizzazione di laboratori polifunzionali aziendali, agricampeggi, aree verdi attrezzate ed allestimento di spazi per musei sulle tradizioni contadine, sistemazioni esterne, piccole piscine e campetti, acquisto di nuovi impianti e attrezzature funzionali alla realizzazione del progetto.
A cura di:
  • Anna Petricca