FAST FIND : NN14159

Par. Aut. Vigilanza Contratti Pubbl. 28/01/2010, n. 14

2286004 2286004
Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del D.Lgs. n. 163/2006 presentata dal Comune di Foligno – Procedura aperta per l’affidamento del servizio di installazione e gestione delle aree di sosta a pagamento nel capoluogo del Comune di Foligno - Importo a base d’asta € 250.000,00 - S.A.: Comune di Foligno.

1. Le clausole del bando che richiedono la presentazione di giustificazioni già a corredo dell’offerta rispondono ad esigenze pratiche di accelerazione e semplificazione del procedimento, mentre non possono mai essere intese, pena la loro illegittimità, come prescrizione di un requisito o adempimento a pena di esclusione (cfr.: C.d.S., Sez. VI, 21 maggio 2009, n. 3146 e TAR Lazio, Sez. III ter, 15.7.2009 n. 7006). Inoltre, sulla problematica in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
Scarica il pdf completo
2286004 2289021
IL CONSIGLIO

Vista la relazione dell’Ufficio del Precontenzioso

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2286004 2289022
CONSIDERATO IN FATTO

In data 7 luglio 2009 è pervenuta l’istanza di parere indicata in epigrafe, con la quale il Comune di Foligno ha chiesto la risoluzione di due specifiche problematiche attinenti alla fase procedimentale dell’esame della documentazione presentata dai partecipanti alla gara ai fini della loro ammissione.

La prima questione controversa riguarda la necessità della dicitura “senza riserve” nel corpo della dichiarazione dell’impegno del fideiussore a versare l’importo della cauzione nelle casse del Comune di Foligno quale garanzia provvisoria, come richiesto dal disciplinare di gara al punto 2, lettera c). La seconda questione sottoposta riguarda la necessità o meno della presentazion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2286004 2289023
RITENUTO IN DIRITTO

La richiesta di parere in esame riguarda due aspetti della procedura di gara diversamente disciplinati dalle norme del relativo bando e disciplinare.

Infatti, se la dichiarazione del fideiussore, per ciò che concerne la garanzia provvisoria richiesta a pena di esclusione, è espressamente, anche se in diverso modo, prevista sia dal bando che dal disciplinare di gara, la presentazione delle giustificazioni preventive dell’offerta economica non trova riscontro alcuno negli atti di gara, ma soltanto nella lettera della legge (art. 86, comma 5, del D.Lgs. n. 163/2006).

Ne consegue, pertanto, che per la prima questione controversa è decisivo l’aspetto dell’interpretazione della lex specialis alla luce delle norme di legge e degli atti esaminati dalla Commissione di gara; mentre per ciò che concerne la seconda vi è un dato rilevante che riguarda la possibile integrazione della disciplina di gara per effetto della eventuale natura cogente delle richiamate disposizioni del Codice dei contratti pubblici.

Come rilevato dalla Commissione di gara la presentazione della garanzia provvisoria, fornita nella forma prevista dall’art. 75 del D.Lgs. n. 163/2006R, espressamente richiamato dal bando di gara, e per un importo di € 6.000,00, viene specificamente descritta dal punto 2) del disciplinare di gara, il quale stabilisce che detta garanzia può essere alternativamente costituita: - da una quietanza di versamento alla tesoreria Comunale e dichiarazione di un istituto bancario o di una compagnia di assicurazione o di un intermediario avente i requisiti di cui appresso, contenente l’impegno a rilasciare, in caso di aggiudicazione dell’appalto, garanzia fideiussoria di cui all’art. 113 del D.Lgs n. 163/2006 in fa

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2286004 2289024
IL CONSIGLIO

ritiene, nei limiti di cui in motivazione, che l’operato della Commissione di g

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Offerte anomale
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Offerte anomale nelle gare pubbliche, determinazione e verifica

DISCIPLINA DELLE OFFERTE ANOMALE (Normativa di riferimento; Ratio della disciplina) - OFFERTE ANOMALE NELLE GARE CON OEPV (Soggetto competente alla verifica; Modalità di calcolo soglia di anomalia; Esempio di calcolo soglia di anomalia) - OFFERTE ANOMALE NELLE GARE CON PREZZO PIÙ BASSO (Soggetto competente alla verifica; Modalità di calcolo soglia di anomalia; Esempio di calcolo soglia di anomalia; Possibilità di esclusione automatica delle offerte anomale; Verifica anomalia dell’offerta per le gare bandite fino al 18/06/2019) - PROCEDIMENTO DI VERIFICA DELLA CONGRUITÀ DELLE OFFERTE.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Sicurezza
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici
  • Cantieri temporanei e mobili

Costo del lavoro nei contratti pubblici: tabelle ministeriali e giurisprudenza

COSTO DEL LAVORO E VALUTAZIONE ANOMALIA OFFERTE - TABELLE MINISTERIALI DI RIFERIMENTO - CRITERI DI VALUTAZIONE - VALORE DELLE “TABELLE” MINISTERIALI E NUOVI ORIENTAMENTI CON IL D. LEG.VO 50/2016.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Tariffa Professionale e compensi
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Professioni

Determinazione dei corrispettivi per i servizi tecnici negli appalti pubblici

PREMESSA (Decreto parametri per i servizi di Ingegneria e Architettura (SIA)); Coordinamento con i livelli di progettazione previsti dal D. Leg.vo 50/2016) - APPLICAZIONE DEI CORRISPETTIVI (Riferimenti nel D. Leg.vo 50/2016 e nel D. Min. Giustizia 17/06/2016; Linee guida dell’ANAC e buone pratiche, giurisprudenza; Equo compenso e contrasto ai ribassi eccessivi; Giurisprudenza sui compensi per i servizi di Ingegneria e Architettura) - MODALITÀ DI CALCOLO DEI CORRISPETTIVI (Generalità; Determinazione del compenso; Prestazioni non previste dal decreto o non determinabili; Oneri accessori e spese; Schema grafico riepilogativo) - ESEMPI PRATICI.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici
  • Avvisi e bandi di gara
  • Soglie normativa comunitaria

Procedure di scelta del contraente e criteri di aggiudicazione dei contratti pubblici

PROCEDURE DI SCELTA DEL CONTRAENTE (Procedure accessibili alle stazioni appaltanti e oggetto del contratto; La procedura competitiva con negoziazione; La procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara) - CRITERI DI AGGIUDICAZIONE (Casistiche applicazione offerta economicamente più vantaggiosa o minor prezzo; Dettagli sull’offerta economicamente più vantaggiosa).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Indici, tassi e costi di costruzione
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Professioni
  • Ritardi nei pagamenti commerciali
  • Tariffa Professionale e compensi
  • Appalti e contratti pubblici

Pagamenti, penali, interessi e tracciabilità nei contratti pubblici

NORMATIVA DI RIFERIMENTO SUI PAGAMENTI NEI CONTRATTI PUBBLICI - PAGAMENTI, INTERESSI E PENALI NEI CONTRATTI PUBBLICI (Termini per i pagamenti nei contratti pubblici; Tabella riepilogativa dei termini di pagamento nei contratti pubblici; Tabella riepilogativa dei termini di pagamento previgenti; Penali nei contratti pubblici; Interessi moratori nei contratti pubblici; Termini e condizioni per agire coattivamente per il pagamento di debiti della P.A.; Mancato pagamento retribuzioni ai dipendenti dell’affidatario o dei subappaltatori; Altre norme cui le P.A. devono attenersi) - TRACCIABILITÀ NEI PAGAMENTI TRA STAZIONE APPALTANTE, ESECUTORI, SUBAPPALTATORI E SUBCONTRAENTI (Strumenti di pagamento; Clausole sulla tracciabilità dei flussi finanziari nei contratti di subappalto; Denunce e verifiche; Risoluzione del contratto per mancato utilizzo dei mezzi di pagamento richiesti dalla legge; Codice identificativo gara, CIG).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 50 milioni di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di qualsiasi importo

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore a 1 milione di Euro