FAST FIND : GP14105

Sent. C. Stato 10/11/2015, n. 5102

2285986 2285986
1. Appalti pubblici - Gara - Offerte anomale - Verifica - Finalità - Accertamento se l'offerta sia attendibile ed affidabile in relazione alla corretta esecuzione dell'appalto - Tutela interesse pubblico alla scelta miglior contraente possibile. 2. Appalti pubblici - Gara - Offerte anomale - Verifica - Scelta di sottoporre a verifica tutte le offerte - Legittimità - Numero offerte inferiore a cinque - Motivazione - Non deve essere stringente. 3. Appalti pubblici - Gara - Appalto a corpo aggiudicato al prezzo più basso determinato mediante offerta a prezzi unitari - Offerta fissa e invariabile - Diversa metodologia di determinazione dell'offerta - Non modificabilità dell'offerta.

1. Il procedimento di verifica dell'anomalia non ha carattere sanzionatorio (al fine di eliminare l'offerta sospettata di anomalia) e non ha per oggetto la ricerca di specifiche e singole inesattezze dell'offerta economica, ma mira piuttosto ad accertare se in concreto l'offerta, nel suo complesso, sia attendibile ed affidabile in relazione alla corretta esecuzione dell'appalto: esso è pertanto finalizzato a garantire e tutelare l'interesse pubblico concretamente perseguito dall'Amministrazione attraverso la procedura di gara per l’effettiva scelta del miglior contraente possibile ai fini dell'esecuzione dell'appalto, ponendosi l'esclusione dalla gara dell'offerente per l'anomalia della sua offerta soltanto come effetto della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
Scarica il pdf completo
2285986 2287956
SENTENZA


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2285986 2287957
FATTO e DIRITTO

1. Le società Ing. C.S. G.L. s.p.a. e I. s.p.a. impugnano la sentenza del Tribunale amministrativo regionale del Lazio 21 gennaio 2013, n 686 che ha respinto il ricorso e i motivi aggiunti proposti dalle odierne appellanti, partecipanti in ATI alla gara indetta da Aeroporti di ... s.p.a. per l’affidamento dei lavori di cui in epigrafe, avverso la loro esclusione dalla selezione nonché avverso l’aggiudicazione della stessa all’ATI C.O. s.p.a..

Le società appellanti lamentano anche in questo grado l’illegittimità della loro esclusione disposta dalla stazione appaltante a seguito della verifica di anomalia della loro offerta, risultata inizialmente la migliore, tenuto conto del massimo ribasso percentuale offerto (38,92%) sull’importo a base di gara (euro 28.492.523). Le appellanti censurano, in particolare, la sentenza impugnata per la ragione che la stessa ha ritenuto inammissibile, nel sub-procedimento di verifica dell’anomalia, la modifica delle componenti dell’offerta presentata, e ciò nonostante l’evidente sovrastima, nel computo metrico estimativo posto a base di gara, dei quantitativi dei materiali da impiegare nell’appalto. Insistono pertanto per l’accoglimento delle loro tesi fondate sulla ammissibilità di dette giustificazioni, pienamente compatibili con la natura della gara a corpo ed a massimo ribasso, secondo quanto disposto dall’art. 118 del d.P.R. 5 ottobre 2010 n. 207R.

Le appellanti concludono, pertanto, per l’accoglimento dell’appello e per il riconoscimento in loro favore del risarcimento del danno consequenziale al mancato illegittimo espletamento dei lavori oggetto d’appalto, da quantificare nella misura del 15% sull’importo indicato a base d’appalto (di cui il 10% da attribuire a mancato guadagno ed il 5% a danno curriculare).

Si è costituita in giudizio la società Aeroporti di ... s.p.a. per resistere all’appello e per chiederne la reiezione.

Le parti hanno prodotto memorie in vista dell’udienza di discussione del ricorso.

All’udienza pubblica del 20 ottobre 2015 la causa è stata trattenuta per la sentenza

2. L’appello è infondato all’esame del merito.

Nonostante il carattere assorbente di tale decisione, vanno brevemente esaminate, per completezza espositiva, le eccezioni preliminari sollevate dalla difesa dell’appellata società Aeroporti di ... s.p.a., sia in relazione alla pretesa tardività del ricorso di primo grado, sia in relazione alla sua ipotizzata inammissibilità processuale in considerazione della mancata tempestiva impugnazione dell’atto di aggiudicazione della gara.

Sotto il primo profilo, vale da subito osservare che, contrariamente a quanto opinato dalla difesa di Aeroporti di ... s.p.a., l’appello non è tardivo se si considera che il termine decadenziale della sua proposizione deve essere correttamente conteggiato a far data dalla adozione del provvedimento 13 dicembre 2011 n. 899, col quale la stazione appaltante ha disposto la definitiva esclusione dell’offerta delle odierne appellanti e l’aggiudicazione della gara in favore dell’impresa C.O..

Nel precedente provvedimento del 7 dicembre 2011 la stazione appaltante, pur avendo anticipato il contenuto negativo (per le ragioni delle odierne appellanti) delle conclusioni raggiunte riguardo alla congruità dell’offerta delle odierne società appellanti, non aveva tuttavia assunto al riguardo una determinazione definitiva, tant’è che aveva rinviato alla seduta del 13 dicembre 2011 per la “formale conclusione della procedura di valutazione della conformità della vostra offerta”; solo a quest’ultima data è pertanto riferibile la definitiva volontà dell’amministrazione aggiudicatrice di escludere dall

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2285986 2287958
P.Q.M.

Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) definitivamente pronunciando sull'appello (RG n. 3244/13), come in epigrafe proposto, lo res

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Appalti e contratti pubblici
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Offerte anomale

Offerte anomale nelle gare pubbliche, determinazione e verifica

DISCIPLINA DELLE OFFERTE ANOMALE (Normativa di riferimento; Ratio della disciplina) - OFFERTE ANOMALE NELLE GARE CON OEPV (Soggetto competente alla verifica; Modalità di calcolo; Esempio di calcolo soglia di anomalia in caso di aggiudicazione con OEPV) - OFFERTE ANOMALE NELLE GARE CON PREZZO PIÙ BASSO (Soggetto competente alla verifica; Modalità di calcolo; Esempio di calcolo soglia di anomalia in caso di aggiudicazione con prezzo più basso; Possibilità di esclusione automatica delle offerte anomale; Verifica anomalia dell’offerta per le gare bandite fino al 18/06/2019) - PROCEDIMENTO DI VERIFICA DELLA CONGRUITÀ DELLE OFFERTE.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Ritardi nei pagamenti commerciali
  • Tariffa Professionale e compensi
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici
  • Indici, tassi e costi di costruzione
  • Professioni

Pagamenti, penali, interessi e tracciabilità nei contratti pubblici

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Appalti e contratti pubblici
  • Contabilità dei lavori pubblici e riserve
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Precontenzioso, contenzioso e giurisdizione

Inadempimenti dell’appaltatore e conseguenze negli appalti pubblici

A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Compensazione prezzi dei materiali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disciplina economica dei contratti pubblici

Compensazione dei prezzi dei materiali da costruzione

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Appalti e contratti pubblici
  • Avvisi e bandi di gara
  • Soglie normativa comunitaria
  • Disciplina economica dei contratti pubblici

Procedure di scelta del contraente e criteri di aggiudicazione dei contratti pubblici

PROCEDURE DI SCELTA DEL CONTRAENTE (Procedure accessibili alle stazioni appaltanti e oggetto del contratto; La procedura competitiva con negoziazione; La procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara) - CRITERI DI AGGIUDICAZIONE (Casistiche applicazione offerta economicamente più vantaggiosa o minor prezzo; Dettagli sull’offerta economicamente più vantaggiosa; Deroghe temporanee fino al 31/12/2021).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di qualsiasi importo

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore a 1 milione di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore alla soglia comunitaria