FAST FIND : GP13713

Sent. C. Cass. pen. 09/11/2015, n. 44793

2266354 2266354
Sicurezza - Cantieri temporanei e mobili - Infortuni sul lavoro - Tutelato anche il terzo - Colpe del DL su rischio nel DVR non neutralizzato - Fattispecie.

In materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro al datore di lavoro non basta prevedere il rischio nel documento di valutazione per es

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
Scarica il pdf completo
2266354 2296699
SENTENZA

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE QUARTA PENALE

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2266354 2296700
SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

1. Con sentenza del 21/3/2013 la Corte di Appello di Milano confermava la condanna di F.L. per il delitto di cui all'art. 589 c.p. per omicidio colposo in danno di G.R. (acc. in (OMISSIS)).

Al F. era stato addebitato di avere, in qualità di responsabile per la sicurezza della unità locale di (OMISSIS) della ditta N. TRS s.r.l. (Gruppo B. s.p.a.) contribuito a cagionare l'investimento del pedone Gr.Ro. (unitamente a tale A., autista dell'autoarticolato S. 1441); infatti mentre il pedone si trovava sul piazzale di carico e scarico della N. TRAS dando le spalle all'autoarticolato, veniva investito dal mezzo che stava effettuando una manovra di retromarcia. In particolare il F. non aver provveduto a predisporre nel piazzale dell'unità locale di (OMISSIS), pur avendo redatto il documento di valutazione dei rischi ed avendo evidenziato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2266354 2296701
MOTIVI DELLA DECISIONE

1. Il ricorso è infondato e deve essere rigettato.

2. In ordine alla doglianza di rito relativa alla lamentata violazione del principio di correlazione, va ricordato che questa corte di legittimità, con giurisprudenza consolidata, ha statuito che "nei procedimenti per reati colposi, quando nel capo d'imputazione siano stati contestati elementi generici e specifici di colpa, la sostituzione o l'aggiunta di un profilo di colpa, sia pure specifico, rispetto ai profili originariamente contestati non vale a realizzare una diversità o mutazione del fatto, con sostanziale ampliamento o modifica della contestazione. Difatti, il riferimento alla colpa generica evidenzia che la contestazione riguarda la condotta dell'imputato globalmente considerata in riferimento all'evento verificatosi, sicché questi è posto in grado di difendersi relativamente a tutti gli aspetti del comportamento tenuto in occasione di tale evento, di cui è chiamato a rispondere (Cass. 4, 38818/05, De Bona; conf. Cass. 1, 11538/97, Geremia; Cass. 4, 2393/05, Tucci; Cass. 4, 31968/09, Raso). Tale orientamento giurisprudenziale ha, di recente, ricevuto l'avallo delle Sezioni Unit

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2266354 2296702
P.Q.M.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Cantieri temporanei e mobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Sicurezza
  • Imprese

Toscana: prestiti alle imprese per tutelare salute e sicurezza dei lavoratori dei cantieri edili e navali

La Regione Toscana investe 1.500.000 euro per aumentare il livello di salute e sicurezza dei lavoratori con specifico riguardo alle imprese che svolgono la propria attività nei cantieri edili e navali. Per beneficiare della misura del prestito a tasso zero le imprese e i professionisti devono essere costituiti da almeno 2 anni e devono esercitare un'attività economica prevalente rientrante in specifici codici Ateco dei settori Manifatturiero, Costruzioni, Fornitura acqua, Gestione rifiuti e risanamento, Noleggio e altri servizi. Domande dal 2 settembre fino ad esaurimento risorse.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Cantieri temporanei e mobili
  • Sicurezza

Sicurezza in cantiere e obblighi di committente, responsabile lavori, coordinatore sicurezza, imprese affidatarie ed esecutrici

COMMITTENTE E RESPONSABILE DEI LAVORI (Il committente nella normativa sulla sicurezza in cantiere; Il responsabile dei lavori e la delega da parte del committente; Sintesi degli obblighi del committente) - NOMINA DEL COORDINATORE PER LA SICUREZZA (Quando è obbligatoria la nomina, tempistiche; Lavori privati non soggetti a permesso di costruire e inferiori a 100.000 Euro ; Tabella riepilogativa obbligo di nomina del coordinatore per la sicurezza) - NOTIFICA PRELIMINARE - ULTERIORI ADEMPIMENTI DEL COMMITTENTE (Verifica dell’idoneità tecnico-professionale di imprese e lavoratori autonomi; Dichiarazione dell’organico medio annuo e del CCNL applicato; Trasmissione di copia della notifica preliminare; Assenza notifica preliminare o DURC) - COORDINATORE PER LA SICUREZZA (Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione; Coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione) - IMPRESA AFFIDATARIA E IMPRESA ESECUTRICE, DIFFERENZA E CASISTICHE - VERIFICA IDONEITÀ PROFESSIONALE DELLE IMPRESE - OBBLIGHI DELL’IMPRESA AFFIDATARIA (Obblighi connessi all’appalto con l’impresa esecutrice; Gestione pratica dei lavori; Obblighi contrattuali nei confronti delle imprese esecutrici; Lavori pubblici) - COMUNICAZIONE LAVORI RELATIVI A EDIFICI ADIBITI A LAVORAZIONI INDUSTRIALI.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Sicurezza
  • Impianti tecnici e tecnologici

La sicurezza nei lavori sotto tensione

I lavori sotto tensione nel Testo unico della sicurezza; Il decreto ministeriale attuativo 04/02/2011; Esecuzione di lavori sotto tensione (autorizzazione alle aziende, abilitazione ai lavoratori a seguito di formazione, autorizzazione all’esecuzione dei corsi, attrezzature e DPI, autorizzazioni conseguite in vigenza delle norme pregresse).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Sicurezza
  • Uffici e luoghi di lavoro

Protezione dei lavoratori da sostanze pericolose (agenti chimici, cancerogeni e amianto)

A cura di:
  • Angela Perazzolo