FAST FIND : GP13325

Sent. C. Cass. civ. 01/10/2015, n. 19658

2175568 2175568
Edilizia e immobili - Attività edilizia - Procedure esecutive e concorsuali - Trasferimento di immobili abusivi - Ammissibilità.

Le nullità di cui al secondo comma dell'articolo 40 della legge 28 febbr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
Scarica il pdf completo
2175568 2190869
SENTENZA

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE PRIMA CIVILE

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2175568 2190870
SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

Con la sentenza impugnata la Corte d'appello di Napoli si è pronunciata nella controversia promossa il 27 dicembre 2001 da L.M. nei confronti del Fallimento della società di fatto Irpinia e dei soci P.R. e D.V.G., dal quale aveva acquistato, per aggiudicazione alla pubblica asta nel 1996, un immobile costituito da un terreno edificato con una costruzione in cemen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2175568 2190871
MOTIVI DELLA DECISIONE

1. Con il primo motivo il ricorrente principale deduce violazione e falsa applicazione della L. 28 febbraio 1985, n. 47, art. 40 e dell'art. 1418 c.c., lamentando che abbia omesso di considerare l'espressa esenzione da nullità dei trasferimenti di immobili irregolari avvenuti nell'ambito di procedure esecutive anche concorsuali, come il fallimento (L. 28 febbraio 1985, n. 47, art. 40, comma 5).

Aggiunge che, contrariamente a quanto ritenuto dai giudici del merito, la L. 28 febbraio 1985, n. 47, art. 40, comma 6, riconosce all'acquirente la possibilità di sanatoria nel termine di 120 giorni dall'aggiudicazione, quando si tratti di trasferimenti avvenuti nell'ambito di procedure esecutive.

Con il secondo motivo il ricorrente principale deduce ulteriori violazioni e false applicazioni della L. 28 febbraio 1985, n. 47, art. 40, lamentando in particolare l'erronea interpretazione del comma 2 del suddetto art. 40.

Sostiene infatti che la nullità prevista dalla L. 28 febbraio 1985, n. 47, art. 40, comma 2, è applicabile per il solo dato formale della mancata indicazione della concessione a edificare, prescindendo dall'accertamento dell'effettiva legittimità della costruzione. E aggiunge che comunque il fabbricato in discussione era stato realizzato in difformità, non in mancanza di concessione, come risultava dalla consulenza tecnica allegata al bando di vendita.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2175568 2190872
P.Q.M.

La Corte accoglie il primo e il sesto motivo del ricorso principale, dichiara assorbiti i rimanenti motivi del ricorso principale e il ricor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Appalti di lavori privati
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Il reato di abuso d'ufficio in materia edilizia

Contesto normativo - Elementi costitutivi del reato: la condotta dell’agente (violazione di specifiche regole di condotta, omissione di astensione in caso di conflitto di interessi), l’evento del reato (procurare un ingiusto vantaggio patrimoniale, arrecare un ingiusto danno) e la configurazione del dolo (dolo intenzionale come volontà di cagionare l’evento in via primaria, gli elementi sintomatici del dolo) - Concorso del privato nel reato.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia e immobili
  • Appalti di lavori privati
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Il contratto di appalto per la realizzazione di un intervento edilizio illecito

APPALTO TRA PRIVATI E NORME URBANISTICO-EDILIZIE - NULLITÀ DEL CONTRATTO DI APPALTO E CONSEGUENZE (Nullità del contratto per realizzazione di opera edilizia abusiva; Conseguenze della nullità nel rapporto tra committente e appaltatore; Appaltatore non a conoscenza dell’illiceità dell’opera - Irrilevanza; Impegno di una parte di richiedere i permessi - Irrilevanza; Altri rimedi - Irrilevanza; Indebito arricchimento del committente; Sanatoria successiva dell’intervento; Opere eseguite in difformità dai permessi).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia e immobili
  • Piano Casa
  • Standards
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Requisiti igienico-sanitari nelle costruzioni

Requisiti igienico-sanitari generali delle abitazioni (altezza dei locali, superficie minima, bagni, riscaldamento, temperatura di progetto, ventilazione ed esclusione di condizioni di umidità, aspirazione di fumi ed esalazioni); Requisiti igienico-sanitari in edifici condonati e nel caso di recupero di sottotetti; Deroghe per interventi di efficientamento termico; Titoli abilitativi e requisiti igienico-sanitari: autocertificazione o parere di conformità igienico-sanitaria.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Professioni

Mutamento destinazione d’uso, titolo edilizio, responsabilità dirigente comunale e professionista (Cass. Pen. 6873/2017)

Importanti principi giuridici su: titolo edilizio per mutamento destinazione d’uso (con aggiornamento alla modifica del D.P.R. 380/2001 operata dal D.L. 50/2017), alla differenza tra la SCIA semplice e quella sostitutiva del Permesso di costruire, al ruolo ed alle responsabilità del dirigente dell’ufficio tecnico comunale e del professionista che redige e presenta gli elaborati tecnici nonché le attestazioni e le asseverazioni.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Edilizia e immobili
  • Impiantistica
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Informatica
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti tecnici e tecnologici
  • Pianificazione del territorio
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Piano Casa
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Distanze tra le costruzioni
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Norme tecniche
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Sicilia, recepimento del Testo Unico dell’edilizia

Con la legge 10/08/2016, n. 16, pubblicata sulla G.U. 19/08/2016, n. 36 Suppl. Ord., la Regione Sicilia ha recepito il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 06/06/2001, n. 380). Disponibile il Testo Unico dell'edilizia per la Regione Sicilia elaborato da Legislazione Tecnica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Protezione civile
  • Norme tecniche

Contributi per la ripresa delle attività economiche e produttive nei territori colpiti dal sisma a far data dal 24/08/2016

  • Edilizia e immobili
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Titoli abilitativi
  • Piano Casa
  • Standards
  • Urbanistica

Marche: obbligo di adeguamento dei regolamenti edilizi comunali al Regolamento edilizio tipo (RET)