FAST FIND : AR1117

Ultimo aggiornamento
29/08/2018

La licenza di agibilità per i pubblici spettacoli ed i trattenimenti

PREMESSA (Quadro normativo; Documentazione aggiuntiva disponibile) - COMPOSIZIONE, MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO E ATTRIBUZIONI DELLE COMMISSIONI PER LA VIGILANZA (Compiti delle Commissioni di vigilanza; Quando è competente la Commissione provinciale; Controlli periodici) - LA RELAZIONE TECNICA SOSTITUTIVA DI PARERE, VERIFICHE ED ACCERTAMENTI; CASI IN CUI L’AUTORIZZAZIONE NON È NECESSARIA (L’intervento del D. Leg.vo 222/2016 e la tabella dei regimi; Eventi entro i 200 partecipanti che si svolgono entro le ore 24) - ALLESTIMENTI TEMPORANEI CHE SI RIPETONO NEL TEMPO - MANIFESTAZIONI IN LUOGHI E SPAZI ALL’APERTO SENZA RECINZIONI E ALLESTIMENTI PER IL PUBBLICO - NORMATIVA DI PREVENZIONE INCENDI E ALTRE NORME DI SICUREZZA APPLICABILI.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
2063504 5453383
PREMESSA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2063504 5453384
Quadro normativo

Per l’apertura di teatri, cinema o locali di pubblico spettacolo in genere, e comunque per lo svolgimento in luogo pubblico, aperto o esposto, di pubblici spettacoli o trattenimenti anche temporanei, gli artt. 68-69 del R.D. 773/1931 (Testo Unico delle leggi di pubblica sicurezza, cosiddetto “TULPS”) prevedono il rilascio di un’apposita licenza da parte della locale autorità di pubblica sicurezza (cosiddetta “licenza di agibilità”).

Detta licenza è da rilasciarsi - ai sensi del successivo art. 80 del R.D. 773/1931 - a seguito delle veri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2063504 5453385
Documentazione aggiuntiva disponibile

Si rendono inoltre disponibili per la consultazione:

1) la parte dedicata alle “Attività di spettacolo o intrattenimento” della tabella allegata al D. Leg.vo 222/2016 (Visualizza PDF);

2) il documento “Le manifestazioni ed i locali di pubblico spettacolo - Indicazioni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2063504 5453386
COMPOSIZIONE, MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO E ATTRIBUZIONI DELLE COMMISSIONI PER LA VIGILANZA

La composizione e le modalità per il funzionamento delle Commissioni di vigilanza - che sono istituite a livello si

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2063504 5453387
Compiti delle Commissioni di vigilanza

L’art. 141 del Regolamento di attuazione del TULPS (R.D. 635/1940) disciplina dettagliatamente al comma 1 i compiti delle suddette Commissioni di vigilanza nell’ambito del rilascio della licenza:

a) espri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2063504 5453388
Quando è competente la Commissione provinciale

L’intervento della Commissione di vigilanza provinciale è necessario nei seguenti casi (art. 142 del R.D. 635/1940):

- quando la commissione comunale non è istituita o le sue funzioni non sono esercitate in forma associata;

- per i locali cinematografici o teatrali e per gli spettacoli viaggianti di capienza superiore a 1.300 spettatori e per gli altri locali o gli impianti con capienza superiore a 5.000 spettatori N4;

- per i parchi di divertimento e per le attrezzature da divertimento meccaniche o elettromeccaniche che comportano particolari sollecitazioni fisiche degli spettatori o del p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2063504 5453389
Controlli periodici

È previsto (art. 141-bis del R.D. 635/1940, comma 8) che per l’effettuazione dei controlli di cui alla l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2063504 5453390
LA RELAZIONE TECNICA SOSTITUTIVA DI PARERE, VERIFICHE ED ACCERTAMENTI

Il comma 2 dell’art. 141 del R.D. 635/1940, come modificato dall’art. 4 del D. Leg.vo 25/11/2016, n. 222, comma 1, lettera c), dispone che - esclusivamente per i locali e gli impianti con capienza complessiva pari o inferiore a 200 persone - il parere N6, le verifiche

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2063504 5453391
CASI IN CUI L’AUTORIZZAZIONE NON è NECESSARIA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2063504 5453392
L’intervento del D. Leg.vo 222/2016 e la tabella dei regimi

Sul punto è intervenuto il menzionato D. Leg.vo 222/2016, il quale come detto reca in allegato una tabella contenente l’elenco delle attività economiche, edilizie ed am

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2063504 5453393
Eventi entro i 200 partecipanti che si svolgono entro le ore 24

Restano poi applicabili gli artt. 68-69 del R.D. 773/1931 - sul punto modificati dal D.L. 91/1993, convertito in legge dalla L. 112/2013 - i quali prevedono che per eventi fino ad un massimo di 200 partecipanti e che si svolgono entro le ore 24 del giorno di inizio, la licenza di agibilità è assorbita dalla Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2063504 5453394
ALLESTIMENTI TEMPORANEI CHE SI RIPETONO NEL TEMPO

Non occorre una nuova verifica per gli allestimenti temporanei che si ripetono periodicamente, per i quali la Commissione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2063504 5453395
MANIFESTAZIONI IN LUOGHI E SPAZI ALL’APERTO SENZA RECINZIONI E ALLESTIMENTI PER IL PUBBLICO

Caso particolare è quello delle manifestazioni di pubblico spettacolo o trattenimento che si svolgono in luoghi all’aperto o senza recinzioni quali piazze, parchi e simili, e che di conseguenza risultano ad accesso libero. In tali casi possono essere previsti palchi o pedane anche in assenza di strutture per lo stazionamento del pubblico, e vi sono oggettive difficoltà nello stabilire il numero di persone presenti, ai fini dell’applicazione dei differenti livelli di controllo.

Chiarimenti sono stati forniti in proposito con la Nota

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2063504 5453396
NORMATIVA DI PREVENZIONE INCENDI E ALTRE NORME DI SICUREZZA APPLICABILI

Nell’ambito dei procedimenti di prevenzione incendi ora disciplinati dal D.P.R. 01/08/2011, n. 151, i “locali di pubblico spettacolo” e simili sono presi in considerazione dal punto 65 dell’Allegato I al decreto, con una diversa formulazione rispetto a quanto previsto dal vecchio elenco del D.M. 16/02/1982, ora abrogato.


N.

ATTIVITÀ

CATEGORIA


A

B

C

65

Locali di spettacolo e di trattenimento in genere, impianti e centri sportivi, palestre, sia a carattere pubblico che privato, con capienza superiore a 100 persone, ovvero di superficie lorda in pianta al chiuso superiore a 200 m². Sono escluse le manifestazioni temporanee, di qualsiasi genere, che si effettuano in locali o luoghi aperti al pubblico.


fino a 200 persone

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Urbanistica
  • Provvidenze
  • Aree urbane
  • Finanza pubblica

Umbria: 3,5 mln per interventi di riqualificazione dei paesaggi rurali

Con 3,5 milioni di euro la Regione Umbria sostiene gli interventi di riqualificazione paesaggistica tesi a tutelare, recuperare e valorizzare i paesaggi rurali. Il contributo a fondo perduto copre fino all'80% delle spese ammissibili. Sono finanziabili: interventi di restauro, riqualificazione e valorizzazione dei paesaggi rurali; interventi per il ripristino delle infrastrutture verdi, con particolare attenzione alle penetrazioni verdi e agricole nei territori urbanizzati; interventi di mitigazione paesaggistica; interventi di restauro e risanamento conservativo di strutture e immobili funzionali al progetto d'area; la realizzazione di prodotti e materiali informativi e di sensibilizzazione.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia scolastica
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica

Veneto: bando per la sicurezza e qualità degli asili nido

La Regione Veneto ha messo a disposizione oltre 5 milioni di euro per contribuire ad interventi di messa a norma, adeguamento, riqualificazione e nuova costruzione di asili nido comunali e privati-convenzionati. Gli interventi devono riguardare: l'adeguamento sismico, antincendio e la messa a norma dell’edificio, nonché l'eliminazione di rischi e gli ampliamenti necessari per soddisfare esigenze di riqualificazione scolastica o di fruibilità di spazi. Finanziati anche interventi sull'esistente diversi dai precedenti, purché l’ente proponente certifichi che la struttura sia adeguata alle normative vigenti, e la costruzione di nuovi asili nido.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Energia e risparmio energetico
  • Pubblica Amministrazione

Calabria: contributi per l’efficienza energetica degli edifici pubblici nelle aree interne

È di oltre 21,4 milioni di euro lo stanziamento previsto dalla Regione Calabria per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico negli edifici dei Comuni inseriti nella Strategia Regionale per le Aree Interne (SRAI). Gli interventi, che possono essere finanziati fino al 100% delle spese ammissibili, devono conseguire un risparmio di energia primaria non rinnovabile rispetto alla situazione ante intervento non inferiore al 20% per ciascun edificio oggetto di intervento. Il valore del contributo richiesto dovrà essere compreso tra 100 mila e 500 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Rifiuti
  • Finanza pubblica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Puglia: contributi per l’ottimizzazione della gestione dei rifiuti urbani

È di 16 milioni di euro il contributo per l'avviso pubblico rivolto a tutti i Comuni pugliesi per la realizzazione di centri comunali per la raccolta di rifiuti differenziati urbani. I Comuni possono presentare una sola proposta progettuale tra le due differenti tipologie di intervento: per la realizzazione di un nuovo centro comunale di raccolta differenziata di rifiuti, con un finanziamento di 380 mila euro, oppure quello relativo all'ampliamento e/o adeguamento normativo di uno già esistente, per un importo di 230 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Imprese

Piemonte: sostegno alle Start up innovative - Bando SC-UP

Dal 25/09/2019 è aperto lo sportello del Bando SC-UP, del valore di 10 milioni di euro, che sostiene la realizzazione di programmi di investimento e sviluppo (business plan) da parte di start up innovative di piccola dimensione che abbiano superato la fase di esplorazione iniziale/primo avvio e possiedano il potenziale per effettuare una rapida e significativa penetrazione del mercato. Il contributo è a fondo perduto e compreso tra 150 e 500 mila euro, fino al 100% dei costi ammissibili. Le attività devono concludersi entro il 31/12/2022.
A cura di:
  • Anna Petricca