FAST FIND : NR3001

L.R. Sicilia 31/05/1994, n. 17

Provvedimenti per la prevenzione dell'abusivismo edilizio e per la destinazione delle costruzioni edilizie abusive esistenti.
Con le modifiche introdotte da:
- L.R. 07/06/1994, n. 18
- L.R. 07/06/1994, n. 19
- L.R. 21/04/1995, n. 40
- L.R. 18/05/1996, n. 34
- L.R. 16/04/2003, n. 4
- L.R. 19/05/2005, n. 5
- Sentenza C. Cost. 08/02/2006, n. 39
- L.R. 05/04/2011, n. 5
- L.R. 23/06/2014, n. 14
Scarica il pdf completo
20140 1844829
Art. 1. - Provvedimenti a carico di sindaci e dipendenti comunali inadempimenti

1. Entro sessanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, i sindaci dei comuni provvedono agli adempimenti di cui all'articolo 4 della L.R. 30 aprile 1991, n. 10, R in riferimento ai procedimenti di repressione dell'abusivismo edilizio, con la specifica individuazione del responsabile dell'unità organizzativa preposta ai procedimenti medesimi.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20140 1844830
Art. 2. - Procedure per il rilascio delle concessioni edilizie

1. I comuni sono tenuti a rilasciare il certificato di destinazione urbanistica di immobili “entro venti giorni” N6 dal ricevimento della richiesta dell'interessato.

2. L'ufficio comunale competente, all'atto della presentazione della domanda di concessione edilizia, rilascia una certificazione di ricevimento, comunicando all'interessato il nome del responsabile del procedimento. Eventuali integrazioni documentali devono essere richieste dall'ufficio nei successivi trenta giorni. In questo caso il termine di “settantacinque giorni” N7 di cui al comma 5 decorre d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20140 1844831
Art. 3. - Procedure per il rilascio dei certificati di abitabilità, agibilità e conformità

1. I certificati di abitabilità, agibilità e conformità si intendono rilasciati ove, entro sessanta giorni dalla richiesta, non venga data al richiedente diversa comunicazione.

2. Alle richieste di cui al comma 1 deve essere allegata una perizia giurata a firma del “tecnico abilitato alla libera professione, nei limiti delle rispettive competenze professionali,”N12, che ne attesti la conformità al contenuto della concessione, alle norme igienico-sanitarie e ad ogni altra norma di legge o di regolamento, connessa all'oggetto della richiesta.

3. Eventuali integrazioni documentali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20140 1844832
Art. 4. - Concessione del diritto di abitazione sulle opere edilizie abusive acquisite

1. Entro centodieci giorni dall'entrata in vigore della presente legge, i comuni, con deliberazione del consiglio comunale, su proposta del sindaco, considerate le necessità di edilizia residenziale nel territorio comunale, da soddisfare anche mediante il ricorso al patrimonio edilizio pubblico, possono stabilire che le procedure successive all'acquisizione al patrimonio comunale delle opere edilizie abusive esistenti alla data di entrata in vigore della presente legge siano regolate dalle disposizioni del presente articolo, oltre che dalle disposizioni della legge 28 febbraio 1985, n. 47, R e successive modificazioni, e della L.R. 10 agosto 1985, n. 37, R e successive modificazioni, in quanto compatibili.

2. Qualora l'opera abusiva risulti adibita a dimora abituale e principale del responsabile dell'abuso e del suo nucleo familiare, anche di fatto, il sindaco, dopo l'acquisizione dell'immobile al patrimonio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20140 1844833
Art. 5. - Limiti per opere abusive costruite su aree sottoposte a vincolo

1. Le disposizioni di cui all'articolo 4 non si applicano se l'opera abusiva è stata costruita in zona sottoposta a vincolo di inedificabilità assoluta o comunque a divieto assoluto di costruzione di immobili ad uso residenziale in base a leggi statali o regionali.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20140 1844834
Art. 6. - Autorizzazione al mutamento di destinazione d'uso per gli immobili edificati nelle zone a verde agricolo

1. L'articolo 22 della L.R. 27 dicembre 1978, n. 71, R è così sostituito:

« Art. 22.

1. Nelle zone destinate a verde agricolo dai piani regolatori generali sono ammessi impianti o manufatti edilizi destinati alla lavorazione o trasformazione di prodotti agricoli o zootecnici locali ovvero allo sfruttamento a carattere artigianale di risorse naturali nella zona tassativamente individuate nello strumento urbanistico.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20140 1844835
Art. 7. - Erogazione dei pubblici servizi

1. Nel caso previsto dal comma 2 dell'articolo 45 della legge 28 febbraio 1985, n. 47, il richiedente il servizio è tenuto ad allegare alla domanda copia della concessione ad edificare o, per le opere abusive,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20140 1844836
Art. 8. - Rilascio del certificato di abitabilità per i volumi tecnici

1. Per gli edifici di civile abitazione realizzati alla data di entrata in vigore della presente legg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20140 1844837
Art. 9. - Attuazione dei piani particolareggiati di recupero

1. I piani particolareggiati di recupero di cui all'articolo 14 della L.R. 10 agosto 1985, n. 37, debbono essere adottati ed approvati, ai sensi dell'articolo 16 della stessa legge, entro il termine perentorio di novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge.

2. Le giunte comunali provvederanno a revocare gli incarichi per la redazione dei piani particolareggiati di recupero non approvati entro il termine fissato dal co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20140 1844838
Art. 10. - Aree libere interessate dai piani particolareggiati di recupero

1. Le aree libere interessate dai piani particolareggiati di recupero, con esclusione quindi di quell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20140 1844839
Art. 11. - Contributi per la formazione degli strumenti urbanistici

1. L'articolo 25 della L.R. 27 dicembre 1978, n. 71, già sostituito con l'articolo 5 della L.R. 21 agosto 1984, n. 66, è cosi sostituito:

«Art. 25.

1. L'Assessorato regionale del territorio e dell'ambiente concede contributi nelle spese per la redazione, revisione e rielaborazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20140 1844840
Art. 12. - Interpretazione art. 1, comma 1, lett. e), L.R. 48/91

1. L'articolo 32, comma 2, lettera b) della legge 8 giugno 1990, n. 142, così come recepito da

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20140 1844841
Art. 13. - Controlli ispettivi ed interventi sostitutivi dell'amministrazione regionale

1. Il responsabile dell'unità organizzativa di cui al comma 1 dell'articolo 1, fermo restando quanto previsto dal comma 7 dell'articolo 7 della legge 28 febbraio 1985, n. 47, e successive modifiche ed integrazioni, redige e trasmette ogni quindici giorni all'Assessorato regionale del territorio e dell'ambiente l'elenco delle ordinanze di sospensione dei lavori, delle ingiunzi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20140 1844842
Art. 14. - Attività di vigilanza e repressione dell'abusivismo edilizio all'interno delle zone dei parchi

1. Il direttore del parco, accertata, sulla base di apposito rapporto redatto dal personale di vigilanza, la violazione delle prescrizioni in materia edilizia all'interno delle zone "A", "B" e "C" del parco, ne dà immediata comunicazione al sindaco ed al presidente del parco.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20140 1844843
Art. 15. - Proroga del termine per l'adozione dei piani regolatori generali

Abrogato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20140 1844844
Art. 16.

1. La presente legge sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana ed entrerà in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Appalti di lavori privati
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili

Il reato di abuso d'ufficio in materia edilizia

Contesto normativo - Elementi costitutivi del reato: la condotta dell’agente (violazione di norme di legge o regolamento, omissione di astensione in caso di conflitto di interessi), l’evento del reato (procurare un ingiusto vantaggio patrimoniale, arrecare un ingiusto danno) e la configurazione del dolo (dolo intenzionale come volontà di cagionare l’evento in via primaria, gli elementi sintomatici del dolo) - Concorso del privato nel reato.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

La sanatoria degli abusi edilizi

ABUSO EDILIZIO SOSTANZIALE E FORMALE - PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA, ACCERTAMENTO DI CONFORMITÀ (Prima condizione - Tempestività della richiesta di sanatoria; Seconda condizione - Conformità alla normativa; Terza condizione - Pagamento della somma per oblazione; Schema grafico su presupposti ed effetti della sanatoria; Interventi realizzati in assenza di SCIA alternativa al permesso di costruire ed ex super DIA; Interventi realizzati a seguito di SCIA che invece necessitavano un permesso di costruire; Sanatoria parziale; Sanatoria condizionata) - CONTENUTO ED EFFETTI DELL’ISTANZA DI SANATORIA (Necessità di istanza dell’interessato; Legittimazione a presentare l’istanza di sanatoria; Contenuti dell’istanza di sanatoria; Effetti della presentazione dell’istanza di sanatoria; Inerzia dell’amministrazione nella risposta alla domanda di sanatoria - Silenzio-rigetto; Provvedimento di sanatoria con prescrizioni) - EFFETTI DELLA SANATORIA (Effetti sulle violazioni previste dalle norme edilizie; Effetti sulle violazioni previste da altre normative) - EFFETTI TRIBUTARI DELLA SANATORIA E RECUPERO DELLE AGEVOLAZIONI - SCIA TARDIVA E SCIA IN SANATORIA (Inapplicabilità agli interventi realizzati tramite SCIA alternativa al permesso di costruire) - TOLLERANZA DI DIFFORMITÀ MARGINALI (C.D. SANATORIA “EX LEGE”).
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Appalti di lavori privati
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili

Il contratto di appalto per la realizzazione di un intervento edilizio illecito

APPALTO TRA PRIVATI E NORME URBANISTICO-EDILIZIE - NULLITÀ DEL CONTRATTO DI APPALTO E CONSEGUENZE (Nullità del contratto per realizzazione di opera edilizia abusiva; Conseguenze della nullità nel rapporto tra committente e appaltatore; Appaltatore non a conoscenza dell’illiceità dell’opera - Irrilevanza; Impegno di una parte di richiedere i permessi - Irrilevanza; Altri rimedi - Irrilevanza; Indebito arricchimento del committente; Sanatoria successiva dell’intervento; Opere eseguite in difformità dai permessi).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Edilizia e immobili
  • Urbanistica

Ingiunzione di pagamento per inottemperanza all'ordine di demolizione

Sanzione amministrativa pecuniaria; art. 31, D.P.R. 06/06/2001, n. 380, comma 4-bis; L. 11/11//2014 n. 164; natura punitiva; natura ripristinatoria; giurisdizione del giudice amministrativo; legittimità dell’ordine di demolizione; atto vincolato; atto derivato; ordine di demolizione adottato in vigenza di sequestro penale; validità ed efficacia dell'ingiunzione di pagamento; legittimità dell’ordine di demolizione; principio di legalità e irretroattività delle sanzioni amministrative; L. 24/11/1981 n. 689; condizioni di efficacia; termine di prescrizione; permanenza dell'illecito.
A cura di:
  • Giulio Tomasi
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

Abuso edilizio anche in presenza di un titolo abilitativo provvisorio (Cass. pen. 9876/2018)

La Corte di Cassazione ha precisato che nel caso di opere contraddistinte dal carattere di precarietà la legge non richiede alcun titolo abilitativo; al contrario, le opere stabili, che comportino una modificazione urbanistico-edilizia apprezzabile nel tempo e non finalizzata a soddisfare esigenze improvvise e transitorie, necessitano del permesso di costruire, il quale non è surrogabile da un atipico provvedimento di carattere provvisorio.
A cura di:
  • Emanuela Greco