FAST FIND : NN13280

D. P.C.M. 24/10/2014

Definizione delle caratteristiche del sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale di cittadini e imprese (SPID), nonché dei tempi e delle modalità di adozione del sistema SPID da parte delle pubbliche amministrazioni e delle imprese.
Scarica il pdf completo
1455259 1684130
[Premessa]



IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI


Visto il decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82R, e successive modificazioni, recante il Codice dell'amministrazione digitale;

Visto, in particolare, l'art. 64 del decreto legislativo n. 82 del 2005R, come modificato dall'art. 17-ter del decreto-legge 21 giugno 2013, n.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1455259 1684131
Art. 1 - Definizioni

1. Ai fini del presente decreto si intende per:

a) Agenzia: l'Agenzia per l'Italia Digitale;

b) attributi: informazioni o qualità di un utente utilizzate per rappresentare la sua identità, il suo stato, la sua forma giuridica o altre caratteristiche peculiari;

c) attributi identificativi: nome, cognome, luogo e data di nascita, sesso, ovvero ragione o denominazione sociale, sede legale, nonché il codice fiscale o la partita IVA e gli estremi del documento d'identità utilizzato ai fini dell'identificazione;

d) attributi secondari: il numero di telefonia fissa o mobile, l'indirizzo di posta elettronica, il domicilio fisico e digitale, nonché eventuali altri attributi individuati dall'Agenzia, funzionali alle comunicazioni;

e) attributi qualificati: le qualifiche, le abilitazioni professionali e i poteri di rap

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1455259 1684132
Art. 2 - Oggetto e finalità

1. Il presente decreto stabilisce le caratteristiche dello SPID ai sensi dell'art. 64 del CAD, come m

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1455259 1684133
Art. 3 - Soggetti partecipanti allo SPID

1. I soggetti pubblici o privati che partecipano allo SPID sono:

a) i gestori

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1455259 1684134
Art. 4 - Ruolo dell'Agenzia

1. L'Agenzia cura l'attivazione dello SPID, svolgendo, in particolare, le seguenti attività:

a) gestisce l'accreditamento dei gestori dell'identità digitale e dei gestori di attributi qualificati, stipulando con essi apposite convenzioni. Con i regolamenti di cui al presente articolo sono disciplinate le convenzioni per l'adesione allo SPID da parte dei fornitori di servizi ed è re

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1455259 1684135
Art. 5 - Attributi dell'identità digitale

1. Le identità digitali rilasciate all'utente contengono obbligatoriamente il codice identificativo, gli attributi identificativi e almeno un attri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1455259 1684136
Art. 6 - Livelli di sicurezza delle identità digitali

1. Lo SPID è basato su tre livelli di sicurezza di autenticazione informatica:

a) nel primo livello, corrispondente al Level of Assurance LoA2 dello standard ISO/IEC DIS 29115, il gestore dell'identità digitale rende disponibili sistemi di autenticazione informatica a un fattore, quale la password, secondo quanto previsto dal presente decreto e dai regolamenti di cui all'art. 4;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1455259 1684137
Art. 7 - Rilascio delle identità digitali

1. Le identità digitali sono rilasciate, a domanda dell'interessato, dal gestore dell'identità digitale, previa verifica dell'identità del soggetto richiedente e mediante consegna in modalità sicura delle credenziali di accesso. Nell'ambito della propria struttura organizzativa, i gestori delle identità digitali individuano il responsabile delle attività di verifica dell'identità del soggetto richiedente.

2. La verifica dell'identità del soggetto richiedente e la richiesta di adesione avvengono in uno dei seguenti modi:

a) identificazione del soggetto richiedente che sottoscrive il modulo di adesione allo SPID, tramite esibizione a vista di un valido documento d'identità e, nel caso di persone giuridiche, della procura attestante i poteri di rappresentanza;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1455259 1684138
Art. 8 - Gestione delle identità digitali

1. Fatto salvo il caso in cui l'aggiornamento degli attributi identificativi avvenga in modalità automatica tramite le convenzioni previste all'art. 4, comma 1, lettera c), gli utenti sono obbligati a informare tempestivamente il gestore dell'identità digitale di ogni variazione degli attributi previamente comunicati. Il gestore dell'identità digitale provvede tempestivamente ai necessari aggiornamenti, avendo verificato le informazion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1455259 1684139
Art. 9 - Uso illecito delle identità digitali

1. Nel caso in cui l'utente ritenga, anche a seguito della segnalazione di cui all'art. 8, comma 4, che la propria identità digitale sia stata utilizzata abusivamente o fraudolentemente da un terzo, può chiedere, con le modalità indicate nei regolamenti di cui all'art.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1455259 1684140
Art. 10 - Accreditamento dei gestori dell'identità digitale

1. Le modalità di richiesta di accreditamento sono definite nei regolamenti attuativi adottati dall'Agenzia ai sensi dell'art. 4, che possono contenere ulteriori criteri per l'accreditamento delle pubbliche amministrazioni.

2. A seguito dell'accoglimento della richiesta, l'Agenzia stipula apposita convenzione secondo lo schema definito nell'ambito dei regolamenti di cui all'art. 4 e dispone l'iscrizione del richiedente nel registro SPID, consultabile in via telematica.

3. Al fine di ottenere l'accreditamento gli interessati devono:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1455259 1684141
Art. 11 - Obblighi dei gestori dell'identità digitale

1. I gestori dell'identità digitale, nel rispetto dei regolamenti di cui all'art. 4:

a) utilizzano sistemi affidabili che garantiscono la sicurezza tecnica e crittografica dei procedimenti, in conformità a criteri di sicurezza riconosciuti in ambito europeo o internazionale;

b) adottano adeguate misure contro la contraffazione, idonee anche a garantire la riservatezza, l'integrità e la sicurezza nella generazione delle credenziali di accesso;

c) effettuano un mo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1455259 1684142
Art. 12 - Cessazione, subentro, sospensione e revoca dell'attività dei gestori dell'identità digitale

1. Il gestore dell'identità digitale comunica all'Agenzia e agli utenti a cui ha attribuito l'identità digitale l'intenzione di cessare la propria attività almeno trenta giorni prima della data di cessazione, indicando gli eventuali gestori sostitutivi, ovvero segnalando la necessità di revocare le

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1455259 1684143
Art. 13 - Adesione ed obblighi dei fornitori di servizi

1. I fornitori di servizi possono aderire allo SPID stipulando apposita convenzione con l'Agenzia il cui schema è definito nell'ambito dei regolamenti attuativi di cui all'art. 4.

2. I forn

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1455259 1684144
Art. 14 - Adesione allo SPID da parte delle pubbliche amministrazioni in qualità di fornitori di servizi

1. Nel rispetto dell'art. 64, comma 2, del CAD, le pubbliche amministrazioni che erogano in rete servizi qualificati, direttamente o tramite altro fornitore di servizi, consentono l'identificazione informatica degli utenti attraverso l'uso dello SPID.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1455259 1684145
Art. 15 - Adesione allo SPID da parte di soggetti privati fornitori di servizi

1. Non possono aderire allo SPID i soggetti privati fornitori di servizi il cui rappresentante legale, soggetto preposto all'amministrazione o componente di organo preposto al controllo risulta condannato con sentenza passat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1455259 1684146
Art. 16 - Accreditamento dei gestori di attributi qualificati

1. I soggetti che hanno il potere, in base alle norme vigenti, di attestare gli attributi qualificati si accreditano indicando i dati che intendono rendere disponibili nello SPID, nel rispetto del presente decreto e secondo le modalità indicate nei regolamenti attuativi adottati ai sensi dell'art. 4.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1455259 1684147
Art. 17 - Disposizione finale

1. I soggetti interessati a ottenere l'accreditamento allo SPID possono presentare domanda all'Agenzi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Provvidenze
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Informatica
  • Finanza pubblica
  • Imprese

Lazio: 5 milioni per la digitalizzazione delle imprese

Pubblicato il primo bando del piano "Digital Impresa Lazio". Prevista una dotazione di 5 milioni di euro per aiutare le Pmi ad adottare interventi di digitalizzazione dei processi aziendali. Al finanziamento, che può riguardare progetti di importo fra i 7 mila e i 25 mila euro con un contributo fino al 70% a fondo perduto, possono accedere anche Pmi e liberi professionisti che non hanno sede operativa nella Regione al momento della presentazione della domanda, purché si impegnino localizzarsi nel Lazio entro la data dell'erogazione.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Professioni
  • Informatica

Emilia Romagna: sostegno all’innovazione tecnologica delle attività professionali

Incrementate le risorse finanziarie e riaperti i termini per la presentazione delle domande per accedere ai contributi a fondo perduto per promuovere l’innovazione per l’ampliamento e il potenziamento dei servizi offerti per la crescita delle attività libero professionali, a supporto dei processi produttivi e dell’economia regionale. Sono ammesse spese per: acquisto di attrezzature e infrastrutture digitali, acquisizione di brevetti, licenze software, consulenze specializzate per la gestione delle applicazioni Ict e studi di fattibilità. Ammesse anche spese accessorie di carattere edilizio strettamente connesse alla installazione e posa in opera dei beni strumentali, nel limite massimo di 5.000 euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Informatica
  • Professioni
  • Finanza pubblica

Emilia Romagna: contributi ai professionisti per l’innovazione digitale

I liberi professionisti dell'Emilia Romagna hanno l'opportunità di beneficiare del sostegno regionale per aumentare la propria competitività attraverso una maggiore digitalizzazione dei loro servizi. Gli interventi sostenuti dal bando riguardano l'innovazione tecnologica, il riposizionamento strategico sul mercato e nel caso di forme aggregate la promozione di azioni di marketing e di internazionalizzazione. Possono partecipare al bando sia i liberi professionisti iscritti a Ordini o Collegi professionali, sia quelli non iscritti ad alcun Ordine, titolari di partita Iva, in forma singola o associata.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Distanze tra le costruzioni
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Norme tecniche
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Pianificazione del territorio
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti tecnici e tecnologici
  • Informatica
  • Piano Casa
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Edilizia e immobili
  • Impiantistica
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Sicilia, recepimento del Testo Unico dell’edilizia

Con la legge 10/08/2016, n. 16, pubblicata sulla G.U. 19/08/2016, n. 36 Suppl. Ord., la Regione Sicilia ha recepito il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 06/06/2001, n. 380). Disponibile il Testo Unico dell'edilizia per la Regione Sicilia elaborato da Legislazione Tecnica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Procedimenti amministrativi
  • Informatica
  • Pubblica Amministrazione
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

Lombardia: avvio fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni

  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Pubblica Amministrazione
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi

Lombardia: fine fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni