FAST FIND : GP11915

Sent. C. Cass. pen. 23/11/2006, n. 38841

1413165 1413165
Edilizia e immobili - Parcheggi ed autorimesse - Applicabilità delle procedure semplificate di cui alla L. n. 122 del 1989 - Condizioni - Individuazione.

La realizzazione di garage è consentita con procedura semplificata ai sensi dell'art. 9 L. 24 marzo 1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
Scarica il pdf completo
1413165 1414593
SENTENZA

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TERZA

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1413165 1414594
CONSIDERATO IN FATTO E DIRITTO

Con la impugnata ordinanza il Tribunale di Napoli, in funzione di giudice del riesame, ha confermato il decreto di sequestro preventivo di un manufatto emesso dal G.I.P. del Tribunale di Napoli in data 24.3.2006 nei confronti di Di Iorio Felice, indagato del reato di cui al D.P.R. n. 380 del 2001, art. 44. Si osserva nell'ordinanza che il Di Iorio aveva ottenuto una autorizzazione edilizia per la realizzazione di un garage pertinenziale interrato per 110 posti auto, ai sensi della L. n. 122 del 1989, art. 9, (cosiddetta L. Tognoli); che, a seguito di indagini effettuate in data 24.6.2005 dal personale dell'UOSAE, era emerso che il parcheggio era stato costruito completamente fuori terra, in totale difformità della citata autorizzazione edilizia n. 263 dell'8.4.2000 e della successiva variante dell'8.4.2003.

Alla luce delle indicate emergenze fattuali l'ordinanza, premesso che non costituiva oggetto di contestazione la sussistenza del fumus del reato oggetto di indagine, palesandosi peraltro evidente che l'opera necessitava del rilascio del permesso di costruire, ha respinto i rilievi dell'istante per il riesame con i quali era stata dedotta la prescrizione del reato oggetto di indagine e la insussistenza delle esigenze cautelari, risultando le opere ultimate alla data dell'accertamento.

Avverso l'ordinanza ha proposto ricorso il difensore dell'indagato, che la denuncia con due motivi di gravame. Con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1413165 1414595
P.Q.M.

La Corte rigetta il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle spese processuali.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Professioni
  • Attività in cantiere (direzione lavori, collaudo, coordinamento sicurezza, ecc.)
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Edilizia e immobili

Responsabilità del direttore dei lavori negli appalti privati

PREMESSA - NORMATIVA DI RIFERIMENTO Le disposizioni del Codice civile; Il Testo unico edilizia - D.P.R. 380/2001 - RESPONSABILITÀ CIVILE DEL DIRETTORE DEI LAVORI Obbligo di controllare la regolarità dell’esecuzione dell’opera; Il DL non è obbligato a vigilare sulle attività di semplice esecuzione; Responsabilità solidale del DL e dell’impresa per vizi dell'immobile; Responsabilità di DL e progettista; Responsabilità extracontrattuale del DL ex art. 1669 c.c. - RESPONSABILITÀ PENALE DEL DIRETTORE DEI LAVORI Responsabilità per mancata osservanza a permesso di costruire e leggi urbanistiche; Presupposti per l’esonero della responsabilità del DL; Responsabilità del DL per omessa vigilanza anche in caso di assenza dal cantiere; Responsabilità del DL anche per opere non rientranti nell'incarico.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento acustico
  • Edilizia e immobili

Requisiti acustici passivi degli edifici

  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

La sanatoria degli abusi edilizi

ABUSO EDILIZIO SOSTANZIALE E FORMALE - PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA, ACCERTAMENTO DI CONFORMITÀ (Prima condizione - Tempestività della richiesta di sanatoria; Seconda condizione - Conformità alla normativa; Terza condizione - Pagamento della somma per oblazione; Schema grafico su presupposti ed effetti della sanatoria; Interventi realizzati in assenza di SCIA alternativa al permesso di costruire ed ex super DIA; Interventi realizzati a seguito di SCIA che invece necessitavano un permesso di costruire; Sanatoria parziale; Sanatoria condizionata) - CONTENUTO ED EFFETTI DELL’ISTANZA DI SANATORIA (Necessità di istanza dell’interessato; Legittimazione a presentare l’istanza di sanatoria; Contenuti dell’istanza di sanatoria; Effetti della presentazione dell’istanza di sanatoria; Inerzia dell’amministrazione nella risposta alla domanda di sanatoria - Silenzio-rigetto; Provvedimento di sanatoria con prescrizioni) - EFFETTI DELLA SANATORIA (Effetti sulle violazioni previste dalle norme edilizie; Effetti sulle violazioni previste da altre normative) - EFFETTI TRIBUTARI DELLA SANATORIA E RECUPERO DELLE AGEVOLAZIONI - SCIA TARDIVA E SCIA IN SANATORIA (Inapplicabilità agli interventi realizzati tramite SCIA alternativa al permesso di costruire) - TOLLERANZE COSTRUTTIVE E TOLLERANZE ESECUTIVE (Tolleranze costruttive; Tolleranze esecutive o “di cantiere”; Tolleranze, stato legittimo e circolazione degli immobili) - SANATORIA DI OPERE REALIZZATE IN BASE AL TITOLO EDILIZIO ANNULLATO (Orientamenti giurisprudenziali; Rimessione all’Adunanza Plenaria).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Emilia Romagna: contributi per rimozione e smaltimento amianto nelle scuole - estensione agli edifici ospedalieri

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Edilizia scolastica

Friuli Venezia Giulia: bando efficientamento energetico edifici scolastici

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Compravendita e locazione
  • Imprese
  • Calamità
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Provvidenze

Sisma centro Italia 2016: termine sospensione versamenti mutui e canoni di locazione finanziaria (attività economiche e privati con prima casa distrutta o inagibile)