FAST FIND : GP10345

Sent. C. Stato 01/04/2010, n. 1885

1248308 1248308
1. Appalti LSF - Pagamenti - Ritardo - Termini ed interessi fissati dal D.Lgs. 02/231 - Obbligo P.A. di osservanza - Difformi clausole del bando di gara - Inammissibilità
1. Le norme imperative della Direttiva 2000/35/CE, recepita in Italia con il D.Lgs. 9 ottobre 2002 n. 231, applicabili anche alle P.A., non sono derogabili mediante la tacita accettazione delle condizioni difformi con la presentazione di una offerta in una gara pubblica di appalto, con conseguente iniquità delle clausole di un bando di gara che prevedono: 1) il pagamento del corrispettivo a 60 giorni dal ricevimento della fattura, anziché ai 30 giorni, previsti dall’art. 4 del D.Lgs. 02/231; 2) la decorrenza degli interessi moratori dal 180° giorno anziché dal 30° giorno successivo alla scadenza del termine di pagamento, previsto dall’art. 4; 3) il saggio di interesse dell’1% anziché dell’8% (1% tasso BCE, più 7 punti di maggiorazione) previsto dall’art. 5.

1. Conf. C. Stato IV 2 febbraio 2010 n. 469. [R=WCS2F10469] Ved. anche C. Stato V 28 settembre 2007 n. 4996.[R=WCS28S074996] 1a. (PM.1) - Sui ritardati pagamenti negli appalti di lavori pubblici ved. C.Stato V 13 febbraio 2009 n. 832 R (Ritardati pagamenti negli appalti ll.pp. dovuti dalla P.A. per azione di arricchimento senza causa - Calcolo di rivalutazione monetaria e interessi); Cass. 12 febbraio 2009 n. 3490 R e S.U. 26 gennaio 2009 n. 1849 [R=W26GE091849] [Interessi di mora dovuti dalla P.A. all’appaltatore per ritardato pagamento di acconti e del saldo, ex artt. 35 e 36 Cap.gen. oo.pp., D.P.R. 16 luglio 1962 n. 1063 (ai quali corrispondono gli artt. 29 e 30 del vigente Cap.gen. oo.pp., D.M. 19 aprile 2000 n. 145)]; 10 novembre 2008 n. 26916 R (Interessi di mora per ritardati pagamenti all’appaltatore ex artt. 35 e 36 Cap.gen. oo.pp. 62/1063 per colpa P.A., ma non in seguito a contestazioni P.A./appaltatore); 21 gennaio 2008 n. 1216 R [Interessi spettanti all’appaltatore per il ritardo nel pagamento delle rate di acconto e di saldo del corrispettivo - Spettano anche (anatocismo) per il ritardo nel pagamento dei medesimi interessi]; 31 ottobre 2007 n. 23006 R e 30 ottobre 2007 n. 22843 R e 30 ottobre 2007 n. 22842 R (Nullità del patto contrario al pagamento degli interessi sugli stati d’avanzamento pagati in ritardo - Condizioni). Ved. anche «Ritardati pagamenti negli appalti di lavori pubblici»
(Dir. 29 giugno 2000 n. 2000/35/CE; D.Lgs. 9 ottobre 2002 n. 231)R

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Impianti sportivi

Finanziamento per impianti sportivi nelle periferie urbane e aree svantaggiate

La misura prevede il finanziamento di interventi per la realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi per l’attività agonistica localizzati nelle aree svantaggiate del Paese e nelle periferie urbane; l’obiettivo è di ridurre i fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale anche attraverso la promozione di attività sportiva. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 140 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Imprese
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica

Agevolazioni alle PMI per investimenti innovativi nelle regioni meno sviluppate

Il nuovo bando Macchinari innovativi sostiene la realizzazione di programmi di investimento finalizzati alla trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa nei territori delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. La dotazione finanziaria complessiva dello strumento è pari a 265 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Aree rurali
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Urbanistica

Emilia Romagna: Bando Montagna 2020

Contributi prima casa in montagna e lo scopo è quello di rivitalizzare le aree montane e recuperare il il patrimonio edilizio esistente. Il Bando Montagna 2020 concede contributi fino a 30.000 euro ai nuclei familiari già residenti in montagna o che desiderano trasferirvisi acquistando la prima casa, limitatamente a immobili già esistenti o recuperando il patrimonio edilizio esistente (o un mix delle due modalità).
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Sicurezza

Toscana: Bando per la sicurezza stradale 2020

Azioni Regionali per la Sicurezza Stradale. Approvazione del Bando regionale per la presentazione delle domande da parte di Città Metropolitana, Province e Comuni della Toscana in attuazione del PRIIM. Il bando regionale mette a disposizione 5 milioni di euro per mettere in atto tutte le misure necessarie al fine di contrastare il fenomeno dell'incidentalità stradale.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Informatica
  • Professioni
  • Calamità
  • Imprese

Umbria: Bridge to Digital 2020

Bridge to digital", un ponte per il digitale: tre milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Umbria per favorire la trasformazione digitale delle micro e piccole imprese e dei liberi professionisti per renderli più competitivi nei mercati nazionali ed interazionali ed aumentarne la capacità di reazione alla congiuntura negativa dovuta al COVID-19.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta