Art. 47 - Deficienze edeccedenze nel deposito e nella circolazione dei prodotti soggetti adaccisa (Art. 16, commi 6 e 7, D.L. n. 271/1957 - Artt. 304, 305 e 308D.P.R. 23 gennaio 1973, n. 43)

Info
Titolo: 
Art. 47 - Deficienze ed eccedenze nel deposito e nella circolazione dei prodotti soggetti ad accisa (Art. 16, commi 6 e 7, D.L. n. 271/1957 - Artt. 304, 305 e 308 D.P.R. 23 gennaio 1973, n. 43)

1. Per le deficienze riscontrate nella verificazione dei depositi fiscali di entità superiore al 2 per cento oltre il calo consentito si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma di denaro dal doppio al triplo della relativa accisa. Nel caso di prodotti denaturati, se la deficienza eccede l'uno per cento oltre il calo consentito, l'esercente è punito, indipendentemente dal pagamento dell'accisa commisurata all'aliquota più elevata gravante sul prodotto, con la multa fino a 2582 euro

...

Il contenuto completo è riservato agli abbonati.
Se sei abbonato effettua il log in per proseguire.
Se non sei abbonato, per ottenere l’accesso ai contenuti riservati puoi abbonarti oppure attivare una prova gratuita e decidere in seguito.

Se pensi che ci sia un errore contatta il Servizio Clienti di Legislazione Tecnica al numero verde 800.55.45.77 o inviando una email a servizio.clienti@legislazionetecnica.it