Flash news del
12/09/2018

Sicilia: differita al 15/10/2018 la domanda di contributi per i piccoli centri storici

Con Avviso prot. n. 4205 del 23/08/2018 il Dip. infrastrutture e mobilità Sicilia ha differito il termine per la presentazione delle domande da parte dei Comuni previsto nel Bando pubblico che ha messo a disposizione 26 milioni di euro per il finanziamento di interventi infrastrutturali finalizzati a tutelare l'ambiente e i beni culturali favorendo l'accrescimento dei livelli di sicurezza, il risanamento dei centri storici e la prevenzione del rischio idrogeologico.

La proroga al 15/10/2018 è stata disposta per la difficoltà rappresentata al Dipartimento infrastrutture e mobilità della Regione Sicilia di rispettare il termine previsto dall’Avviso, in quanto le procedure richieste - ottenimento di visti e pareri su progetti esecutivi - necessitano di tempi non compatibili con la scadenza del 17/09/2018.

Il Bando è rivolto ai Comuni per il finanziamento di interventi che ricadono nei “centri storici”, o nelle “zone territoriali omogenee A”, con un numero di abitanti inferiore a 15.000. L’importo complessivo dei finanziamenti concessi per ogni singolo intervento non può eccedere l'importo di 1,25 milioni di euro. Sono ammessi a finanziamento gli interventi di riqualificazione urbana e/o il miglioramento della sicurezza degli edifici pubblici di proprietà dei Comuni. Sono, altresì, finanziabili gli interventi finalizzati a mitigare il rischio idrogeologico e le opere di urbanizzazione primaria e secondaria, purché finalizzate alla mitigazione del rischio idrogeologico dei centri storici.

Tra le spese ammissibili le competenze tecniche per la redazione dei progetti, la direzione dei lavori e i collaudi, nonché le indagini e le consulenze specialistiche.
 

Dalla redazione