Considerato in diritto

Info
Titolo: 
Considerato in diritto

Il quesito sottoposto all’esame dell’Autorità verte sulla automaticità o meno dell’escussione della cauzione provvisoria quale conseguenza dell’esclusione dell’impresa dalla gara, per mancata prova dei requisiti ex art. 48, comma 1, D.Lgs. n. 163/2006R.

Come già affermato da questa Autorità e da costante giurisprudenza (cfr. TAR Lazio Roma Sez. II ter 28/5/2013 n. 5356; Cons. Stato, Sez. V, ord.za 31 marzo 2012 n. 1886; Cons. Stato, Sez. VI, 8 marzo 2012 n. 1321 e Sez. IV, 16 febbraio 2012 n. 810), si ritiene, ai sensi dell’art. 48, comma 1, D.Lgs. n. 163/2006 che il termine di dieci giorni, entro cui i concorrenti sorteggiati devono documentare i requisiti richiesti nel bando ed oggetto di autodichiarazione, abbia natura perentoria ed improrogabile,

...

Il contenuto completo è riservato agli abbonati.
Se sei abbonato effettua il log in per proseguire.
Se non sei abbonato, per ottenere l’accesso ai contenuti riservati puoi abbonarti oppure attivare una prova gratuita e decidere in seguito.

Se pensi che ci sia un errore contatta il Servizio Clienti di Legislazione Tecnica al numero verde 800.55.45.77 o inviando una email a servizio.clienti@legislazionetecnica.it