ALLEGATO A - CRITERI SPECIFICIDI TUTELA INERENTI LE SINGOLE ZONE RELATIVAMENTE AGLI ASPETTIPAESISTICO-CULTURALI (Riferimento art. 5, comma 2º, delle NTA)

Info
Titolo: 
ALLEGATO A - CRITERI SPECIFICI DI TUTELA INERENTI LE SINGOLE ZONE RELATIVAMENTE AGLI ASPETTI PAESISTICO-CULTURALI (Riferimento art. 5, comma 2º, delle NTA)

a) Zona di riserva naturale parziale di interesse forestale della Valle del Faè (art. 14 NTA)

Il contenuto paesistico-culturale è strettamente connesso, in questo caso, al contenuto fisico-ambientale, in quanto si basa sulle prerogative dei boschi di pregio che si trovano su questa pendice del monte. La tutela del contenuto paesistico-culturale si identifica quindi esattamente, in questo caso, con la tutela del contenuto fisico-ambientale. La fruizione è anch’essa direttamente conseguente alle prerogative boschive di questo ambito: possono essere mantenuti i sentieri esistenti, non possono essere previste aree attrezzate a pic nic, possono essere posti in opera cartelli contenenti indicazioni didattiche. I sentieri debbono essere mantenuti in stato di facile percorribilità, liberi da rami, e con adeguato assetto del piano di camminamento. Possono essere attrezzati punti di sosta panoramica.

b) Zona di riserva naturale parziale di interesse botanico e paesistico della vetta (art. 15 NTA)

Il contenuto paesistico-culturale in questo caso è costituito prevalentemente dall’espressività formale delle conformazioni rocciose che affiorano alla superficie, e del profilo delle pendici.

La tutela di tali componenti è quindi costituita dal mantenimento dell’integrità del profilo naturale delle pendici e delle relazioni visuali che intercorrono tra gli affioramenti rocciosi e le parti prative e boschive immediatamente circostanti.

Non possono quindi essere effettuati interventi modificatori in grado di alterare tali equilibri: gli eventuali interventi strettamente necessari per il risanamento boschivo o il riassetto idrogeologico, devono essere progettati ed eseguiti tenendo adeguatamente conto dei valori estetico visuali da tutelare.

c) Zona di riserva naturale parziale di interesse faunistico-forestale del roccolo di Costa Perla (art. 16 NTA)

Il contenuto paesistico-culturale, in questo caso, è prevalentemente costituito dalla conformazione particolare del roccolo per l’uccellagione, dal rapporto tra quest’ultimo ed il bosco immediatamente circostante ed infine dalla presenza delle eccezionali vedute panoramiche che si aprono verso Sud.

La tutela di questo contenuto consiste nella non modificabilità degli elementi che lo compongono, quali la conformazione dei percorsi pedonali, della radura, della piantumazione, ecc.

La fruizione di tale contenuto deve avvenire unicamente tramite percorsi panoramici pedonali, relative zone di sosta attrezzata, e segnaletica didattica.

Parte delle strutture edilizie esistenti possono essere adibite a funzioni compatibili,

...

Il contenuto completo è riservato agli abbonati.
Se sei abbonato effettua il log in per proseguire.
Se non sei abbonato, per ottenere l’accesso ai contenuti riservati puoi abbonarti oppure attivare una prova gratuita e decidere in seguito.

Se pensi che ci sia un errore contatta il Servizio Clienti di Legislazione Tecnica al numero verde 800.55.45.77 o inviando una email a servizio.clienti@legislazionetecnica.it