Flash news del
18/12/2017

Lavori pubblici, pagamento acconti: in arrivo diminuzione del termine a 30 giorni

Nella Legge di bilancio 2018 è stato approvato un emendamento che riduce da 45 a 30 giorni, decorrenti da ciascuno stato di avanzamento lavori (SAL), il termine per l'emissione dei certificati di pagamento.

Si prevede in particolare che venga sostituito l'art. 113-bis del D. Leg.vo 50/2016 (comma 1), come segue.

ATTUALE TESTO

NUOVO TESTO (NON ANCORA VIGENTE)

Il termine per l'emissione dei certificati di pagamento relativi agli acconti del corrispettivo di appalto non può superare i quarantacinque giorni decorrenti dall’adozione di ogni stato di avanzamento dei lavori.

I certificati di pagamento relativi agli acconti del corrispettivo di appalto sono emessi nel termine di trenta giorni decorrenti dall'adozione di ogni stato di avanzamento dei lavori, salvo che sia diversamente ed espressamente concordato dalle parti e previsto nella documentazione di gara e purché ciò non sia gravemente iniquo per il creditore.

 

Dalla redazione