Flash news del
01/07/2018

Gestione del Casellario informatico dei contratti pubblici

La Delib. ANAC 06/06/2018 - pubblicata sulla G.U. 28/06/2018, n. 148 - definisce le modalità con le quali l'ANAC gestisce il Casellario informatico dei contratti pubblici.

Il casellario informatico dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture è un archivio informatico contenente i dati relativi agli operatori economici ed alle SOA, rilevanti ai fini delle ammissioni ed esclusioni dalle procedure di gara, nonché ai fini dell’ottenimento dell’attestazione di qualificazione e del rating di impresa.

Ai sensi dell’art. 213 del D. Leg.vo 18/04/2016, n. 50, comma 10, il casellario è gestito dall’ANAC. Con la Delib. ANAC 06/06/2018 - pubblicata sulla G.U. 28/06/2018, n. 148, ed in vigore dal 29/06/2018 - sono state definite le modalità per la gestione del casellario informatico dei contratti pubblici da parte dell’ANAC, con particolare riguardo a:
- modalità con le quali le stazioni appaltanti, le SOA e gli operatori economici effettuano le comunicazioni nei confronti del casellario stesso;
- procedimento di annotazione di informazioni e notizie nel casellario ed aggiornamento delle stesse, anche in relazione agli esiti di eventuale contenzioso.

Il casellario è articolato in sezioni distinte, differenziate in ragione dei soggetti cui verrà consentito l’accesso, così suddivise:
- “A”: area pubblica.
- “B”: area riservata alle stazioni appaltanti e alle Società Organismo di Attestazione (SOA). A tale area “B” possono accedere, limitatamente alla propria posizione, anche gli operatori economici interessati da specifiche annotazioni a proprio carico, nonché gli operatori economici che abbiano presentato offerta in relazione a procedure di affidamento ad evidenza pubblica, fino ai 30 giorni successivi alla data di pubblicazione del provvedimento di ammissione o esclusione alla gara;
- “C”: area riservata all’ANAC per lo svolgimento della propria attività di vigilanza e controllo.

Restano validi i seguenti provvedimenti:
- Delib. ANAC 21/12/2016, n. 1386, contenente i modelli con i quali gli operatori economici che abbiano conseguito l'attestazione di qualificazione e le Società organismo di attestazione (SOA) debbono effettuare le comunicazioni di loro competenza;
- Com. ANAC 21/12/2016, contenente i modelli che stazioni appaltanti e SOA devono utilizzare per segnalare fattispecie che possono comportare cause d’esclusione dalle gare nonché applicazione di sanzioni da parte dell'ANAC.

Quanto alle fattispecie che possono essere iscritte nel casellario si rinvia all’art. 8 della Delib. ANAC 06/06/2018 in commento, oppure alle premesse alla Delib. ANAC 1386/2016.
 

Dalla redazione