FAST FIND : NE248

Regolam. Comm. UE 18/03/2009, n. 244

REGOLAMENTO (CE) N. 244/2009 DELLA COMMISSIONE del 18 marzo 2009 recante modalità di applicazione della direttiva 2005/32/CE del Parlamento europeo e del Consiglio in merito alle specifiche per la progettazione ecocompatibile delle lampade non direzionali per uso domestico.

Testo aggiornato con le modifiche introdotte da:
- Regolamento (CE) n. 859/2009 della Commissione del 18 settembre 2009
- Regolamento (UE) 2015/1428 della Commissione del 25 agosto 2015.

Dalla redazione

Proroga termine divieto lampade alogene classe D (Regolamento UE 2015/1428)

Regolamento (UE) n. 2015/1428: prorogato al 1° settembre 2018 il termine per l’eliminazione dal mercato europeo delle lampade alogene di classe energetica D. Modificati di conseguenza i Regolamenti (CE) n. 244/2009, (CE) n. 245/2009 e (UE) n. 1194/2012.
A cura di:
  • Vincenzo Soragnese

Progettazione ecocompatibile dei motori elettrici: Regolamento (UE) n. 4/2014

Aggiornate le specifiche di progettazione ecocompatibile dei motori elettrici per il loro funzionamento anche in condizioni estreme. Applicazione del nuovo decreto dal 27/07/2014.
A cura di:
  • Vincenzo Soragnese
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Diagnosi energetiche: il programma per sensibilizzare le PMI

In data 08/11/2017 il Ministero dello sviluppo economico, di concerto con il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare ha pubblicato il bando per il cofinanziamento di programmi presentati dalle regioni finalizzati a sostenere la realizzazione di diagnosi energetiche nelle PMI o l’adozione, nelle stesse, di sistemi di gestione dell’energia conformi alle norme ISO 50001.
A cura di:
  • Valentina Rampulla

Toscana, efficientamento energetico degli immobili pubblici

Concessione di un contributo in c/capitale fino ad un massimo dell’80% delle spese totali per la realizzazione di progetti di efficientamento energetico degli immobili pubblici esistenti. Ammissibilità, fra le altre, delle spese per investimenti materiali (impianti, macchinari attrezzature, sistemi e materiali); opere edili e impiantistiche (inclusi oneri sicurezza e rimozione e smaltimento amianto su edifici costruiti o oggetto di interventi ante 28/04/1992); delle spese tecniche (progettazioni, diagnosi energetiche, studi e consulenze professionali, etc.); IVA se indetraibile.
A cura di:
  • Club Mep Network

Piemonte, bando per l’efficienza energetica e fonti rinnovabili degli enti locali

L’obiettivo è sostenere l'efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico e degli enti locali con una popolazione superiore a 5.000 abitanti, attraverso la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni climalteranti, mediante la riqualificazione energetica e/o l’utilizzo di fonti rinnovabili negli edifici. Viene concesso un contributo in conto impianti e un credito agevolato commisurati all'entità dell’investimento, fino ad un massimo di 2.700.000 euro. Investimento minimo di 1.000.000 euro. Diverse possibilità d’incarico per i professionisti fra le tipologie di spesa ammesse. Riaperti i termini fino al 20/10/2017.
A cura di:
  • Club Mep Network

11/12/2017

07/12/2017

01/12/2017

27/11/2017