FAST FIND : NR27607

L. R. Piemonte 04/05/2012, n. 5

Legge finanziaria per l'anno 2012.
Stralcio.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- Sentenza C. Cost. 13/06/2013, n. 137
- L.R. 12/08/2013, n. 17
- L.R. 03/08/2017, n. 13
- L.R. 31/10/2017, n. 16
- L.R. 17/12/2018, n. 19
Scarica il pdf completo
678583 5278210
Capo I. DISPOSIZIONI FINANZIARIE E PATRIMONIALI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278211
Art. 1. - Art. 6. - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278212
Art. 7. (Ricognizione e valorizzazione del patrimonio immobiliare)

1. Per procedere al riordino, gestione e valorizzazione del patrimonio immobiliare, la Giunta regionale, con propria deliberazione, redige il Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari, di cui all’allegato del bilancio di previsione.

2. L’inserimento degli immobili nel Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari ne determina la conseguente classificazione come patrimonio disponibile e ne dispone espressamente la destinazione urbanistica, nel rispetto delle procedure di Valutazione Ambientale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278213
Art. 8. - Art. 9. - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278214
Art. 10. (Disposizioni per il rilascio delle concessioni per l’utilizzo di beni del demanio forestale e determinazione dei relativi canoni)

1. La Giunta regionale è delegata a disciplinare con proprio regolamento, sentito il parere della commissione consiliare competente, il procedimento per il rilascio delle concessioni di beni del demanio forestale con riferimento ai beni assegnati in gestione alla strutture regionale competente in materia di proprietà forestali regionali e vivaistiche.

2. Ai fini della predisposizione del regolamento di cui al comma 1 la Giunta regionale si attiene alle disposizioni e ai criteri di seguito indicati:

a) il regolamento definisce i tempi di conclusione del procedimento, le modalità per la presentazione delle istanze, le linee di svolgimento dell’istruttoria, i criteri per la valutazione di eventuali domande concorrenti, le condizioni della concessione e le ipotesi di revoca e decadenza, la disciplina dei rinnovi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278215
Art. 11. - Art. 12. - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278216
Art. 13. (Albo fornitori della Regione Piemonte)

1. Al fine di realizzare con trasparenza, economicità ed efficacia le procedure di affidamento, è istituito l’albo dei fornitori della Regione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278217
Art. 14. (Canoni per l’uso delle acque pubbliche)

1. I proventi derivanti dall’aumento dei canoni idrici di cui al Regolamento re

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278218
Capo II. MODIFICHE DI LEGGI REGIONALI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278219
Art. 15. - Art. 17. - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278220
Art. 18. (Modifiche alla legge regionale 15 aprile 1985, n. 31)

1.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278221
Art. 19. - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278222
Art. 20. (Modifiche alla legge regionale 26 aprile 2000, n. 44)

1. Dopo il comma 1 dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278223
Art. 21. (Modifiche alla legge regionale 18 febbraio 2002, n. 5)

1. La lettera f) del comma 3 dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278224
Art. 22. - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278225
Art. 23. (Modifiche alla legge regionale 18 maggio 2004, n. 12)

1. N2

2. Dopo il com

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278226
Art. 24. - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278227
Art. 25. (Modifiche alla legge regionale 12 luglio 1994, n. 25)

1. Dopo il comma 4 dell’articolo 25 della legge regionale 12 luglio 1994, n. 25 (Ricerca e coltivazione di acque minerali e termali), come modificata dalla legge regionale 3 gennaio 1997, n. 3, sono inseriti i seguenti:

“4 bis. Il titolare di concessioni di acque minerali e di sorgente destinate all’imbottigliamento è tenuto alla corresponsione di un canone annuo rapportato all’estensione della superficie dell’area oggetto di concessione e al quantitativo d’acqua imbottigliat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278228
Art. 26. - Art. 28. - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278229
Art. 29. (Modifiche alla legge regionale 28 maggio 2007, n. 13)

1. Il comma 1 dell’articolo 20 della legge regionale 28 maggio 2007, n. 13 (Disposizioni in materia di rendimento energetico nell’edilizia) è abrogato.

2. Il comma 2 dell’articolo 20 della l.r. 13/2007 è sostituito dai seguenti commi:

“2. Il certificatore che rilascia l’attestato di certificazione senza il rispetto dei criteri o delle metodologie di cui all’articolo 5, è punito con la sanzione amministrativa da euro 150,00 a euro 1.500,00. La sanzione è pari al doppio nei casi in cui l’attestato di certificazione energetica determini l’attribuzione di una classe energetica più efficiente.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278230
Art. 30. - Art. 31. - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278231
Art. 32. (Modifiche alla legge regionale 29 giugno 2009, n. 19)
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278232
Art. 33. (Modifiche alla legge regionale 26 gennaio 2009, n. 2)

1. Dopo il comma 4 dell’articolo 40 della legge regionale 26 genna

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278233
Art. 34. - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278234
Art. 35. (Modifiche alla legge regionale 6 agosto 2009, n. 22)

1. Dopo il comma 3 dell’articolo 30 della legge regionale 6 agosto 2009, n. 22 (Disposizioni collegate alla manovra finanziaria per l’anno 2009) sono inseriti i seguenti:

“3 bis. A sostegno degli interventi di edilizia sociale destinati alla locazione realizzati att

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278235
Art. 36. (Modifiche alla legge regionale 3 agosto 2010, n. 19 e disposizioni in materia di cessione dei crediti delle imprese)

1. Al secondo periodo del comma 1 dell’articolo 1 della legge regionale 3 agosto 2010,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278236
Art. 37. - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278237
Art. 38. (Modifiche alla legge regionale 10 ottobre 2011, n. 19)

1. Alla lettera e) del comma 4 dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278238
Art. 39. - Art. 40. - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278239
Capo III - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278240
Capo IV. DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PERSONALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278241
Art. 45. - Art. 46. - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278242
Art. 47. (Incarichi a dipendenti regionali per collaudo di opere e lavori pubblici)

N1

1. La Regione affida ai propri dipendenti gli incarichi di collaudo di opere e lavori pubblici nel rispetto dei principi di rotazione e trasparenza. A tal fine, la Regione attinge ad un elenco appositamente predisposto, a cui i dipendenti possono far domanda, tenendo altresì conto delle caratteristiche dell’opera, della professionalità, capacità ed esperienza maturata dagli stessi nell’ambito dell’amministrazione, nonché dei carichi di lavoro.

2. Qualora la Regione non disponga di dipendenti in possesso di specifici requisiti in relazione alla particolare complessità tecnica dell’opera oggetto di collaudo, accertata e certificata dal responsabile del procedimento, o abbia comprovate e motiva

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278243
Capo VI. DISPOSIZIONI IN MATERIA IDROGEOLOGICA E SISMICA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278244
Art. 48. (Disposizioni in materia di autorizzazioni alla realizzazione di interventi di cui alla legge regionale 9 agosto 1989, n, 45)

1. Per le richieste di autorizzazione di competenza regionale di cui alla legge regio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278245
Art. 49. (Disposizioni in materia di procedure sismiche)

1. Per le richieste di autorizzazione e per il deposito dei progetti di cui alla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278246
Capo VII. DISPOSIZIONI IN MATERIA DI SICUREZZA NELLE PISCINE AD USO NATATORIO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278247
Art. 50. (Disposizioni per dotazione personale nelle piscine ad uso natatorio)

1. Al fine di assicurare le esigenze di carattere unitario, si dispone che le piscine ad uso natatorio classificate ai sensi dell’Accordo Stato - Regioni del 16 gennaio 2003, e della Disciplina interregionale delle piscine approvata dal coordinamento interregionale nella seduta del 22 giugno 2004 ne

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278248
Capo VIII - Capo IX - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278249
Capo X. NORME TRANSITORIE E FINALI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278250
Art. 53. (Norma transitoria)

1. Le disposizioni di cui all’articolo 29 si applicano anche alle violazioni co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278251
Art. 54. (Dichiarazione d’urgenza)

1. La presente legge è dichiarata urgente, ai sensi dell’articolo 47 del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
678583 5278252
Allegato A - Allegato D - Omissis



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Fonti alternative
  • Partenariato pubblico privato
  • Lavoro e pensioni
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Compravendita e locazione
  • Imposte sul reddito
  • Disposizioni antimafia
  • Imposte indirette
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Edilizia e immobili
  • Servizi pubblici locali
  • Edilizia scolastica
  • Impianti sportivi
  • Enti locali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Calamità/Terremoti
  • DURC
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Fisco e Previdenza
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Professioni
  • Protezione civile
  • Mediazione civile e commerciale
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Pianificazione del territorio

Il D.L. 50/2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel D.L. 24/04/2017, n. 50 (c.d. “manovrina correttiva” convertito in legge dalla L. 21/06/2017, n. 96), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Piano Casa
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Distanze tra le costruzioni
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Norme tecniche
  • Impiantistica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti tecnici e tecnologici
  • Informatica
  • Pianificazione del territorio
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Sicilia, recepimento del Testo Unico dell’edilizia

Con la legge 10/08/2016, n. 16, pubblicata sulla G.U. 19/08/2016, n. 36 Suppl. Ord., la Regione Sicilia ha recepito il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 06/06/2001, n. 380). Disponibile il Testo Unico dell'edilizia per la Regione Sicilia elaborato da Legislazione Tecnica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico
  • Distributori di carburanti
  • Trasporti
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Fonti alternative
  • Provvidenze
  • Ospedali e strutture sanitarie

Emilia Romagna: 6,2 milioni di euro per sanità green e mobilità elettrica

Riqualificazione energetica degli edifici pubblici delle aziende sanitarie regionali e di infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica dei veicoli aziendali. La Regione Emilia-Romagna sostiene le Aziende sanitarie pubbliche regionali affinché vengano conseguiti obiettivi di risparmio energetico, uso razionale dell’energia, valorizzazione delle fonti rinnovabili, riduzione delle emissioni di gas serra, con particolare riferimento allo sviluppo di misure di miglioramento della efficienza energetica negli edifici pubblici e ad incentivare politiche di mobilità elettrica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Urbanistica
  • Provvidenze
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Aree urbane
  • Tutela ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Lazio: 2,8 milioni per la tutela e il recupero dei centri storici

Concessione di contributi in conto capitale ai Comuni del Lazio, ad esclusione di Roma Capitale, per la realizzazione di opere e lavori pubblici finalizzati alla tutela e al recupero dei centri storici. Stanziato un fondo di oltre 2,8 milioni di euro destinato per il 64% ai Comuni sotto i 5.000 abitanti e per il restante 36% ai Comuni con popolazione pari o superiore ai 5.000 abitanti. Verranno stilate due distinte graduatorie e sarà attribuito un punteggio premiante a quei Comuni che presentano progetti con rilevante attenzione al tema della sostenibilità ambientale.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impianti di sollevamento e a fune
  • Impianti di sollevamento e a fune
  • Provvidenze
  • Impiantistica
  • Finanza pubblica
  • Norme tecniche

Veneto: bando di finanziamento impianti di risalita per l’anno 2018

Il bando, rivolto a soggetti pubblici o piccole e medie imprese (PMI), assegna contributi in conto capitale destinati a nuovi impianti di risalita o a interventi di ammodernamento e innovazione tecnologica di impianti esistenti, comprese le opere di difesa dal pericolo valanghe e per la sicurezza idrogeologica inerenti gli impianti stessi. Le risorse previste ammontano a circa 4,5 milioni di euro e le domande vanno presentate entro il 22/10/2018.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Norme tecniche
  • Impiantistica
  • Impianti di sollevamento e a fune
  • Impianti di sollevamento e a fune
  • Edilizia e immobili
  • Impianti sportivi

Lombardia, impianti di risalita e piste da sci: contributi per l'adeguamento e la sicurezza - Bando 2015