FAST FIND : NR27463

Deliberaz. G.R. Veneto 06/03/2012, n. 354

Disciplina delle procedure di acquisizione di servizi, forniture e lavori in economia da disporsi a cura delle strutture della Regione del Veneto - Giunta Regionale (L.R. n. 6/1980, art. 43 bis, c. 2; L.R. n. 27/2003, art. 29; D. Lgs. n. 163/2006, art. 125; DPR 207/2010, artt. da 173 a 177, art. 267, artt. da 329 a 338).
Con le modifiche introdotte dalla Delib. G.R. del 27/11/2012 n. 2401
Scarica il pdf completo
655987 824657
[Premessa]



Lo scorso 9 giugno 2011, dopo sei mesi dalla sua pubblicazione, è entrato in vigore il Decreto del Presidente della Repubblica 5 ottobre 2010, n. 207 R “Regolamento di esecuzione ed attuazione del D. Lgs. 12 aprile 2006, n. 163, recante “Codice dei Contratti Pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE”: a seguito di ciò, si è definitivamente completata l’opera di riforma dell’intera materia degli appalti pubblici, avviata dal Legislatore statale nel 2006 con l’adozione del Codice dei Contratti Pubblici.

Com’è noto, nel quadro normativo statale che disciplina i pubblici appalti di valore inferiore alle soglie comunitarie, l’attivazione dell’istituto degli affidamenti “in economia” - alternativo alle ordinarie procedure di scelta del contraente e alle ordinarie figure contrattuali - consente, per determinate tipologie di acquisizioni, il conseguimento di un effettivo snellimento dell’iter amministrativo di un contratto pubblico, potendosi legittimamente individuare procedimenti più flessibili rispetto all’ordinario: con il risultato di contrarre in modo significativo la tempistica necessaria per l’espletamento delle procedure in parola e per l’esecuzione dei contratti così affidati.

Ne consegue che, a legislazione vigente, ogni Amministrazione Aggiudicatrice che intenda avvalersi delle procedure “in economia”, è tenuta ad individuare e disciplinare in concreto, nell’ambito della cornice normativa posta dal Legislatore statale, le specifiche tipologie di servizi, forniture e lavori così acquisibili e le relative procedure, mediante un proprio provvedimento: ciò non solo per espresso dettato normativo (vedasi i commi 6 e 10 dell’art. 125 del Codice dei contratti e l’art. 330, c. 1 del Regolamento Attuativo del Codice) ma anche al fine di dare attuazione a quel “rispetto dei principi in tema di procedure di affidamento e di esecuzione del contratto” (come previsto dal comma 14 del citato art. 125 del Codice), ivi compresa l’ottemperanza ai principi comunitari in materia di appalti, che lo stesso Legislatore statale ha demandato in via attuativa alle precise scelte operative, e quindi provvedimentali, di ogni Amministrazione Aggiudicatrice che si avvalga del sistema degli affidamenti in economia.

In ambito regionale, va altresì tenuto conto delle specifiche leggi di settore, previgenti al Codice dei contratti, che hanno formato la base giuridica delle successive deliberazioni di Giunta Regionale le quali costituiscono tuttora la disciplina provvedimentale per gli affidamenti in economia da disporsi a cura dell’amministrazione regionale. Ci si riferisce alla L.R. n. 6/1980 (in materia di approvvigionamento dei beni regionali) e alla L.R. n. 27/2003 R (in materia di lavori pubblici di interesse regionale): sulla base delle citate leggi la Giunta Regionale ha adottato le deliberazioni n. 4455/2004, n. 1052/2005, n. 2725/2009 e n. 322 0/2009 (per quest’ultima deliberazione il ri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824658
“ALLEGATO A - PROVVEDIMENTO DISCIPLINANTE LE PROCEDURE DI ACQUISIZIONE DI SERVIZI, FORNITURE E LAVORI IN ECONOMIA

N2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824659
TITOLO I - PRINCIPI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824660
Art. 1 - Principi e ambito di applicazione

1. Il presente provvedimento, in ottemperanza al principio comunitario di proporzionalità, contemperando altresì l’efficacia e l’economicità dell’azione amministrativa con i principi comunitari della massima trasparenza, parità di trattamento, non discriminazione e concorrenza tra gli operatori economici, disciplina le procedure per l’acquisizione in economia di “lavori”, “fornitu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824661
Art. 2 - Limiti di importo e limiti di frazionamento

1. Le acquisizioni in economia di servizi, forniture e lavori disciplinate dal presente provvedimento sono ammesse:

a) per importi non superiori a € 200.000,00, quanto a lavori;

b) per importi inferiori a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824662
Art. 3 - Responsabile del procedimento

1. Per ogni acquisizione in economia la Stazione appaltante opera attraverso un responsabile del proc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824663
Art. 4 - Criteri generali in materia di procedure e di scelta del contraente

1. In relazione alle acquisizioni in economia disciplinate dal presente provvedimento, la determinazione a contrarre ai sensi e per gli effetti dell’art. 11, c. 2, del Codice è costituita dalle deliberazioni di Giunta Regionale che, rispettivamente, adottano la programmazione annuale dei lavori pubblici di competenza regionale e approvano la programmazione dell’attività contrattuale di approvvigionamento di forniture e servizi dell’anno di riferimento; in ogni altro caso, la determinazione a contrarre ai sensi e per gli effetti dell’art. 11, c. 2, del Codice viene adottata con specifico atto del Dirigente competente, afferente singoli contratti.

2. Le acquisizion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824664
Art. 5 - Requisiti dell’operatore economico

1. Gli operatori economici a cui vengono affidate le acquisizioni in economia devono essere in possesso dei requisiti di ordine generale stabiliti dall’art. 38 del Codice.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824665
Art. 6 - Criteri generali in materia di garanzie

1. In ottemperanza al principio di proporzionalità di cui all’art. 1, c. 1 del presente provvedimento:

a) la cauzione provvisoria non è richiesta per le acquisizioni in economia che avvengono con affidamento diretto;

b) la cauzione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824666
Art. 7 - Stipulazione del contratto

1. Le acquisizioni di importo non superiore ad € 40.000,00 possono essere disposte mediante contratto concluso per mezzo di corrispondenza, secondo l’uso del commercio; i contratti per le acquisizioni di importo pari o superiore ad € 40.000,00 sono stipulati con la forma del contratto per scrittura privata resa ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 46 lettere c) e d), della L.R. 4 febbraio 1980, n. 6 e s.m.i.

2. In entrambi i casi, lo schema di lettera d’ordine o scrittura privata predisposta dalla Stazione appaltante deve contenere i seguenti elementi:

- codice identificativo della prestazione (CIG semplificato), attribuito dall’Autorità di Vigilanza sui

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824667
Art. 8 - Criteri generali in materia di esecuzione del contratto

1. Le prestazioni del contratto in economia devono essere eseguite direttamente dall’affidatario, ad eccezione di sub-affidamenti di prestazioni specialistiche ed accessorie o delle forniture di materiale necessario all’esecuzione della prestazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824668
TITOLO II - DISCIPLINA SPECIFICA PER FORNITURE E SERVIZI IN ECONOMIA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824669
Art. 9 - Tipologie delle forniture acquisibili in economia

1. Sono acquisibili in economia le seguenti forniture:

1) forniture indispensabili per il corretto funzionamento degli uffici o per assicurare la continuità dei servizi istituzionali la cui interruzione comporti danni all’amministrazione o pregiudizi all’efficienza dei servizi medesimi e non possa esserne differita l’esecuzione;

2) acquisto di materiale tecnologico asservito a: impianti elettrici, reti cablate, reti informatiche, reti telefoniche, antincendio, antintrusione, ascensori, riscaldamento, climatizzazione, idrosanitari;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824670
Art. 10 - Tipologie di servizi eseguibili in economia

1. Sono acquisibili in economia i seguenti servizi:

1) prestazioni indispensabili per il corretto funzionamento degli uffici o per assicurare la continuità dei servizi istituzionali e la cui interruzione comporti danni all’Amministrazione o pregiudizi all’efficienza dei servizi medesimi e non possa esserne differita l’esecuzione;

2) manutenzione e riparazione di beni mobili, arredi, macchine ed attrezzature;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824671
Art. 11 - Casi particolari

1. Fermo restando quanto disciplinato dai precedenti articoli 9 e 10, per le acquisizioni in economia

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824672
Art. 12 - Altre tipologie di acquisizioni in economia

1. Il ricorso alle acquisizioni in economia, fuori dai casi elencati dai precedenti articoli 9, 10 e 11, è altresì consentito nelle seguenti ipotesi eccezionali:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824673
Art. 13 - Criteri di affidamento - Congruità dei prezzi

1. Per l’acquisizione di forniture e servizi disciplinati dal presente provvedimento, il responsabile del procedimento, dopo aver verificato la mancanza della fornitura bene o del servizio all’interno del mercato elettronico della pubblica amministrazione di cui all’art. 328 del D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207, deve verificare se l’acquisizione della fornitura o del servizio possa essere soddisfatta mediante le convenzioni-

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824674
Art. 14 - Modalità di affidamento

1. Per l’acquisizione di forniture e servizi disciplinati dal presente provvedimento, il responsabile del procedimento è tenuto a far ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione (MEPA).

2. Qualora la fornitura o il servizio non risulti offerto dal MEPA, e non sia possibile il ricorso a convenzioni-quadro di Consip, di cui all’art. 26 della Legge 23 dicembre 1999 n. 488 e s.m. i., ovvero ricorrendo ad altre soluzioni di centralizzazione locale degli acquisti, il responsabile del procedimento avvia un’autonoma procedura di acquisizione in economia nel rispetto dei parametri prezzo-qualità delle medesime convenzioni quadro. In tal caso, in ottemperanza al principio di proporzionalità di cui all’art. 1, comma 1 del presente provvedimento, gli affidamenti saranno disposti secondo le seguenti modalità:

a) le forniture di importo inferiore a € 3.000,00, e i servizi di importo inferiore a € 10.000,00, sono affidati direttamente ad un determinato operatore economico;

b) le forniture di i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824675
Art. 15 - Pagamenti

1. I pagamenti sono effettuati con appositi mandati di pagamento, bonifici bancari o contanti ove con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824676
TITOLO III - DISCIPLINA SPECIFICA PER I LAVORI IN ECONOMIA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824677
Art. 16 - Oggetto

1 Il presente Titolo ha per oggetto le procedure per l’individuazione, l’affidamento, l&r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824678
Art. 17 - Individuazione dei lavori eseguibili in economia

1. I lavori che possono essere affidati ed eseguiti in economia, nel rispetto delle disposizioni del presente provvedimento, riguardano le seguenti tipologie di intervento:

a) manutenzione ordinaria e straordinaria di manufatti ed impianti, comprese opere di ampliamento o completamento;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824679
Art. 18 - Modalità di esecuzione

1. I lavori in economia si eseguono:

- in amministrazione diretta, impiegando materiali, attrezzature e mezzi d’opera della Stazione appaltant

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824680
Art. 19 - Procedure per l’affidamento di lavori in economia

1. In ottemperanza al principio di proporzionalità di cui all’art. 1, comma 1:

a) i lavori di importo inferiore a &euro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824681
Art. 20 - Garanzie per l’esecuzione dei lavori

1. La ditta selezionata mediante procedura di cottimo fiduciario è tenuta a presentare garanzi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824682
Art. 21 - Stipulazione del contratto

1. Ai sensi di quanto previsto dal precedente art. 7, i contratti per l’affidamento di lavori di importo non superiore ad €. 20.000,00 assumono la forma di lettera commerciale.

2. I contratti di importo superiore ad €. 20.000,00 sono

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824683
Art. 22 - Esecuzione del contratto

1. Il responsabile del procedimento vigila sulla corretta esecuzione dei contratti e collabora, a tale scopo, con il direttore dei

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824684
Art. 23 - Contabilità dei lavori

1. Per lavori in economia di importo pari o superiore a € 20.000,00 il direttore dei lavori ha l’obbligo di tenere:

a) per lavori in amministrazione diretta:

- liste settimanali per la manodopera imp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824685
Art. 24 - Liquidazione delle spese

1. Le spese sono liquidate dal responsabile del procedimento su presentazione della documentazione pr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824686
Art. 25 - Pagamenti

1. I pagamenti sono effettuati con appositi mandati di pagamento emessi dalla Stazione appaltante e s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824687
Art. 26 - Contabilità in forma semplificata per lavori di importo inferiore a €. 20.000,00

1. Per lavori di importo inferiore ad €. 20.000,00 si prescinde dalla compilazione dei documenti contabili previsti dal Regolamento ed in tal caso il diretto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824688
Art. 27 - Interventi d’urgenza

1. Il responsabile del procedimento può ordinare l’immediata esecuzione di lavori in der

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
655987 824689
Art. 28 - Interventi di somma urgenza

1. Il responsabile del procedimento o il tecnico che per primo si reca sul luogo, può disporre l’immediata esecuzione di lavori o l’immediata acquisizione di forniture per motivi di somma urgenza, quando le circostanze riscontrate non consentono alcun indugio nel rimuovere le situazioni di pericolo per la pubblica incolumità o per l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Sicurezza
  • Appalti e contratti pubblici
  • Cantieri temporanei e mobili
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Disciplina economica dei contratti pubblici

Costo del lavoro nei contratti pubblici: tabelle ministeriali e giurisprudenza

Indicazioni relative alla valutazione dell’anomalia delle offerte nei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, con particolare riguardo al costo del lavoro. Decreti ministeriali con le tabelle di riferimento, aggiornati al D.M. 123/2017, e indicazioni della giurisprudenza, anche alla luce del quadro normativo mutato con il D. Leg.vo 50/2016.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Appalti e contratti pubblici
  • Avvisi e bandi di gara
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Oneri sicurezza e manodopera nei bandi di gara e nelle offerte

Distinzione tra costi per la sicurezza specifici dell’appalto (interferenze) e generici; Indicazione dei costi per la sicurezza da parte della stazione appaltante nella documentazione di gara; Costi della sicurezza soggetti e non soggetti a ribasso d’asta; Costi per la sicurezza e la manodopera nelle offerte; Obbligo di indicazione da parte dell’operatore economico e verifica di congruità; Conseguenze della mancata indicazione, punto della giurisprudenza.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Autorità di vigilanza

L'offerta economicamente più vantaggiosa per l'aggiudicazione dei contratti pubblici

QUADRO NORMATIVO - IL CRITERIO DELL’OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA (Generalità; Applicazione obbligatoria del criterio OEPV sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo; Applicazione del criterio del minor prezzo in via residuale; Tabella riepilogativa dei criteri di aggiudicazione) - I CRITERI DI VALUTAZIONE (Rating di legalità e rating di impresa; Le varianti e le opere aggiuntive; Criterio del prezzo fisso; Criterio del costo del ciclo di vita) - LA PONDERAZIONE DEI PUNTEGGI - LA VALUTAZIONE DEGLI ELEMENTI DELL’OFFERTA (La valutazione degli elementi quantitativi; La valutazione in base alla presenza di determinate caratteristiche; La valutazione degli elementi qualitativi e i criteri motivazionali) - LA FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA - COMPITI DELLE COMMISSIONI AGGIUDICATRICI.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disposizioni antimafia

Rating di legalità delle imprese: in cosa consiste, come richiederlo e come è considerato da banche e PA

Il rating di legalità è uno strumento introdotto nel 2012 per le imprese italiane, volto alla promozione e all'introduzione di principi di comportamento etico in ambito aziendale, tramite l’assegnazione di un riconoscimento misurato in "stellette" indicativo del rispetto della legalità da parte delle imprese che ne abbiano fatto richiesta. All'attribuzione del rating l’ordinamento ricollega vantaggi in sede di concessione di finanziamenti pubblici e agevolazioni per l’accesso al credito bancario.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Tariffa Professionale e compensi
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Professioni

Determinazione dei corrispettivi per i servizi tecnici negli appalti pubblici

PREMESSA (Entrata in vigore e contenuti del D.M. 17/06/2016; Coordinamento con i livelli di progettazione previsti dal D. Leg.vo 50/2016) - APPLICAZIONE DEI CORRISPETTIVI (Riferimenti nel D. Leg.vo 50/2016 e nel D.M. 17/06/2016; Linee guida dell’ANAC e buone pratiche, giurisprudenza) - MODALITÀ DI CALCOLO DEI CORRISPETTIVI (Prestazioni non previste dal decreto o non determinabili; Corrispettivi per prestazioni non determinabili; Oneri accessori e spese; Schema grafico riepilogativo) - ESEMPI PRATICI.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Autorità di vigilanza
  • Appalti e contratti pubblici

Operatività Albo commissari di gara presso l'ANAC per procedure di affidamento

  • Avvisi e bandi di gara
  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Obbligo di compilazione del DGUE in forma elettronica in base a regole AgID

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 100 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 50 milioni di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro