FAST FIND: NW2592

Fasce di rispetto stradale e vincolo di inedificabilità

BR 26-27 prodotti non contenitori

La Corte di Cassazione distingue la natura del vincolo gravante sulle fasce di rispetto stradale sulla base delle prescrizioni urbanistiche.

 

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 5633 del 14 febbraio  2012 della III Sezione penale, dichiara che l'imposizione di fasce di rispetto stradali, quando lo strumento urbanistico pone obblighi di distanza, sia pure di natura permanente, non costituisce vincolo indennizzabile, in quanto l'area in esse ricompresa può comunque essere computata ai fini della volumetria edificabile.

Al contrario, quando lo strumento urbanistico imponga con le fasce di rispetto stradale un preciso vincolo di inedificabilità assoluta, lo stesso risulta sostanzialmente a contenuto espropriativo, soggetto a decadenza quinquennale (ai sensi dell'art. 9 del DPR n. 327/2001 T.U. sulle espropriazioni).

Condividi

Commenta

Per commentare è necessario eseguire il log in .
Se non sei ancora registrato, clicca qui

BR 30 - prodotti correlati

In questo elemento si parla di

Risorse