FAST FIND : NN3725

D. P.R. 23/03/1998, n. 138

Regolamento recante norme per la revisione generale delle zone censuarie, delle tariffe d'estimo delle unità immobiliari e dei relativi criteri nonchè delle commissioni censuarie in esecuzione dell'art. 3, commi 154 e 155, della Legge 23 dicembre 1996, n. 662.
Scarica il pdf completo
55886 500385
[Premessa]


Il Presidente della Repubblica


Visto l'articolo 87, comma quinto, della Costituzione;

Visti gli articoli da 6 a 10 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 604, concernente, fra l'altro, la revisione delle tariffe d'estimo delle unità immobiliari urbane a destinazione ordinaria, e della rendita catastale, ottenuta con stima diretta, delle unità immobiliari urbane a destinazione speciale o particolare, nonché le variazioni delle unità di misura di consistenza delle unità immobiliari a destinazion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500386
Capo I
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500387
Art. 1. - Revisione delle zone censuarie

1. La zona censuaria rappresenta una porzione omogenea di territorio provinciale, che può comprendere un solo comune o u

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500388
Art. 2. - Articolazione del territorio comunale in microzone

1. La microzona rappresenta una porzione del territorio comunale o, nel caso di zone costituite da gruppi di comuni, un intero territorio comunale che presenta omogeneità nei caratteri di posizione, urbanistici, storico-ambientali, socio-economici, nonché nella dotazione dei servizi ed infrastrutture urbane. In ciascuna microzona le unità immobiliari sono uniformi per caratteristiche tipologiche, epoca di costruzione e destinazione prevalenti; essa individua ambiti territoriali di mercato omogeneo sul piano dei redditi e dei valori, ed in particolare per l'incidenza su tali entità de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500389
Capo II
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500390
Art. 3. - Determinazione dell'unità di consistenza

1. L'unità di consistenza delle unità immobiliari urbane a destinazione ordinaria indic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500391
Art. 4. - Revisione dei quadri di qualificazione e classificazione

1. Per ciascuna zona censuaria i competenti uffici del dipartimento del territorio compilano un quadro di qualificazione e classificazione, nel quale sono indicate, con riferimento al quadro generale di cui all'allegato B,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500392
Art. 5. - Revisione delle tariffe d'estimo

1. Al fine di determinare la redditività media ordinariamente ritraibile dalle unità immobiliari urbane al netto delle spese e perdite eventuali, si procede alla revisione delle tariffe d'estimo attualmente vigenti, facendo riferimento ai valori e ai redditi medi espressi dal mercato immobiliare, con esclusione dei regimi locativi disciplinati per legge. Non sono da assumere co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500393
Art. 6. - Intervento dei comuni nel procedimento di determinazione delle tariffe d'estimo

1. Gli uffici periferici del dipartimento del territorio, entro 30 giorni dal completamento delle operazioni di revisione delle tariffe d'estimo delle unità immobiliari urbane, indicono, ai sensi dell'articolo 14 della L. 7 agosto 1990,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500394
Art. 7. - Revisione delle rendite urbane delle unità immobiliari a destinazione speciale

1. Per le unità immobiliari urbane a destinazione speciale, di cui al quadro generale di qualificazione a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500395
Capo III
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500396
Art. 8. - Revisione dei criteri di classamento

1. Il classamento consiste nell'attribuire alle unità immobiliari a destinazione ordinaria la categoria e la classe di competenza e a quelle a destinazione speciale la sola categoria, con riferimento ai quadri di qualificazione e classificazione di cui all'articolo 4.

2. La categoria è assegnata in base alla normale destinazione funzionale per l'unità immobiliare, tenuto conto dei caratteri tipologici e costruttivi specifici e delle consuetudini locali.

3. La classe, rappresentativa del livello reddituale ordinario ritraibile dall'unit&agra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500397
Art. 9. - Revisione del classamento

1. Per ciascuna zona censuaria, i competenti uffici del dipartimento del territorio procedono alla revisione del classamento, sulla base:

a) dell'articolazione del territorio comunale in microzone, definita ai sensi dell'articolo 2;

b) dei quadri di qualificazione e classificazione, definiti ai sensi dell'articolo 4;

c) dei criteri dei fattori indicati nell'articolo 8, utilizzando le informazioni descrittive e censuarie presenti nella banca dati del catasto edilizio urbano e quelle rappresentate nelle schede descrittive delle microzone predisposte dai comuni, nonché le ri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500398
Capo IV
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500399
Art. 10. - Composizione delle commissioni censuarie provinciali

L'articolo 19 del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 650,R è sostituito dal seguente:

«Le commissioni censuarie provinciali sono costituite di un presidente, di dieci membri effettivi e di quattro membri supplenti. La Commissione censuaria provinciale è presieduta dal presidente della Commissione tributaria provinciale o da un presidente di sezione della medesima commissione nominato su sua proposta, dal presidente del tribunale civile e penale avente sede nel capoluogo della provincia.

La Commissione si articola in due sezioni composte ciascuna di cinque membri effettivi e due supplenti, alla prima sezione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500400
Art. 11. - Disposizioni in materia di commissione censuaria centrale

L'articolo 24 del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 650R è sostituito dal seguente:

«La commissione censuaria centrale è composta di un presidente, di venti membri effettivi e di sei membri supplenti. Essa si articola in due distinte sezioni, ciascuna delle quali è retta da un presidente di sezione: la prima ha competenza in materia di catasto terreni, la seconda ha competenza in materia di catasto edilizio urbano.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500401
Art. 12. - Disposizioni transitorie

1. Al fine di assicurare la continuità dell'azione amministrativa le commissioni censuarie pro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500402
Art. 13. - Decorrenza

1. La data di decorrenza dell'applicazione dei nuovi estimi catastali è stabilita nel 1° g

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500403
Art. 14. - Norme abrogate

1. É abrogato l'art. 5 del D.P.R. del 1° dicembre 1949, n. 1142, come sostituito dall'art.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500404
Art. 15. - Norma finale

1. Le disposizioni del presente regolamento che fissano funzioni e competenze di organi amministrativ

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500405
Allegato A - Norme tecniche per la definizione delle microzone

1. La microzona è individuata da uno o più fogli contigui della mappa catastale, appartenenti allo stesso comune, ed è contraddistinta, nell'ambito di questo, da un numero cardinale progressivo.

2. Qualora la presenza di barriere naturali o artificiali ovvero di condizioni particolari, nell'ambito del foglio di mappa, determinino una palese ed accentuata discontinuità nelle caratteristiche descritte nell'articolo 2, comma 2, del presente regolamento, il comune prima di procedere alle deliberazioni di competenza può proporre al competente ufficio del dipartimento del territorio la eventuale divisione del foglio medesimo. Le relative operazioni sono svolte sulla base di specifiche intese tra il comune ed il predetto ufficio nel rispetto della normati

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500406
Allegato B - Quadro generale delle categorie
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500407
Unità immobiliari ordinarie


Gruppo R

(Unità immobiliari a destinazione abitativa di tipo privato e locali destinati a funzioni complementari)

R/1 - Abitazioni in fabbricati residenziali e promiscui

R/2 - Abitazioni in villino e i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500408
Unità immobiliari speciali

Gruppo V

(Unità immobiliari speciali per funzioni pubbliche o di interesse collettivo)

V/1 - Stazioni per servizi di trasporto terrestri, marittimi aerei ed impianti di risalita

V/2 - Stabilimenti balneari e di acque curative

V/3 - Fiere permanenti, recinti chiusi per mercati, pos

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500409
Allegato C - Norme tecniche per la determinazione della superficie catastale delle unità immobiliari a destinazione ordinaria (gruppi R, P, T)


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500410
Criteri generali


1. Nella determinazione della superficie catastale delle unità immobiliari a destin

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500411
Criteri per i gruppi "R" e "P"


1. Per le unità immobiliari appartenenti alle categorie dei gruppi R e P, la superficie catastale è data dalla somma:

a) della superficie dei vani principali e dei vani accessori a servizio diretto di quelli principali, quali bagni, ripostigli, ingressi, corridoi e simili;

b) della superficie dei vani accessori a se

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55886 500412
Criteri per il gruppo "T"

1. Per le unità immobiliari appartenenti alle categorie del gruppo T, la superficie catastale è data dalla somma:

a) della superficie dei locali aventi funzione principale nella specifica categoria e dei locali accessori

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Catasto e registri immobiliari
  • Edilizia e immobili

DOCFA: il vademecum completo dell'Agenzia del Territorio

L'Agenzia del Territorio (ora confluita nell'Agenzia delle Entrate) ha pubblicato un vademecum completo sul software DOCFA, per la redazione delle dichiarazioni relative al Catasto Fabbricati.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Catasto e registri immobiliari
  • Edilizia e immobili

PREGEO (PREtrattamento atti GEOmetrici) per il Catasto Terreni: tutto quello che c’è da sapere

Pagina informativa che spiega che cosa è PREGEO e quali sono le modalità per la presentazione degli atti di aggiornamento, riportando il riferimento alla versione (10.6.0 APAG 2.08 rilasciata il 12/12/2016 e obbligatoria dal 19/12/2016), la normativa di riferimento ed il rinvio ad approfondimenti.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Catasto e registri immobiliari
  • Edilizia e immobili

Composizione, funzionamento e compiti delle nuove Commissioni censuarie

Il secondo decreto legislativo di attuazione della legge delega per la riforma fiscale (L. 23/2014), approvato con D. Leg.vo 198/2014, riguarda la revisione delle Commissioni censuarie, primo tassello della delicata riforma del sistema catastale prevista dall’art. 2 della suddetta L. 23/2014. L’articolo illustra i contenuti del Decreto per la riorganizzazione delle nuove Commissioni censuarie, ed è corredato da schemi grafici di chiarimento. Sono altresì sottolineati in chiave critica alcuni aspetti del provvedimento. AGGIORNAMENTO MARZO 2016: proroga termine insediamento nuove commissioni censuarie ai sensi del D.L. “Milleproroghe” 210/2015.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Edilizia e immobili
  • Catasto e registri immobiliari

Commissioni censuarie: il D. Leg.vo 198/2014 che ne riforma composizione, funzionamento e compiti

In vigore dal 28/01/2015 il provvedimento che attua la delega di cui all'articolo 2, comma 3, lettera a), della L. 23/2014, entro il 28/07/2016 l'insediamento delle nuove Commissioni. Forniamo una panoramica completa sui contenuti del decreto.
A cura di:
  • Piero de Paolis
  • Catasto e registri immobiliari
  • Leasing immobiliare
  • Fisco e Previdenza
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Fonti alternative

Profili catastali e fiscali degli impianti fotovoltaici

ACCATASTAMENTO IMPIANTI FOTOVOLTAICI E LORO COMPONENTI (Profili generali e inquadramento normativo; Quando sussiste e quando non sussiste l’obbligo di accatastare l’impianto; Qualificazione degli impianti come beni mobili o immobili) - PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA NELL’AMBITO DI ATTIVITÀ AGRICOLA (Connessione tra attività agricola e produzione di energia elettrica da fonte fotovoltaica; Immobili ospitanti gli impianti fotovoltaici realizzati su fondi agricoli) - CESSIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI, TRATTAMENTO FISCALE (Cessione di impianto fotovoltaico che costituisce un bene immobile ; Cessione di lastrico solare comprendente impianto fotovoltaico ; Cessione di impianto fotovoltaico che costituisce pertinenza) - REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI, TRATTAMENTO FISCALE (Cessione di parti destinate alla realizzazione di impianti fotovoltaici; Prestazioni di servizi per la realizzazione di impianti fotovoltaici) - LOCAZIONE O LEASING DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI, TRATTAMENTO FISCALE (Locazione o leasing di impianti fotovoltaici ; Locazione di terreni destinati a ospitare impianti fotovoltaici) - COSTITUZIONE O CESSIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE (Diritto di superficie e impianti fotovoltaici; Trattamento fiscale cessione o costituzione del diritto di superficie).
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Imposta sulle successioni e sulle donazioni
  • Edilizia e immobili
  • Fisco e Previdenza
  • Catasto e registri immobiliari

Utilizzo obbligatorio modello dichiarazione di successione Provv. Agenzia Entrate 305134/2017

  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Calamità/Terremoti
  • Protezione civile
  • Norme tecniche
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Contributi per la ripresa delle attività economiche e produttive nei territori colpiti dal sisma a far data dal 24/08/2016

29/11/2018

26/11/2018

16/11/2018