FAST FIND : NR39723

D. P.G.R. Piemonte 05/10/2018, n. 8/R

Regolamento regionale recante: "Disposizioni per l'erogazione graduale del servizio telematico per la richiesta o la presentazione dei titoli abilitativi edilizi e definizione dei requisiti tecnici per l'interoperabilità dei sistemi e per l'integrazione dei processi fra le diverse amministrazioni".
Scarica il pdf completo
4971974 4975374
Art. 1. - (Oggetto e ambito di applicazione)

1. Il presente regolamento è emanato in attuazione dell’articolo 49, comma 2, della legge regionale 5 dicembre 1977, n. 56 (Tutela ed uso del suolo), come modificato dalla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4971974 4975375
Art. 2. - (Definizioni)

1. Ai fini del presente regolamento si applicano le seguenti definizioni:

a) codice Quick Response (QR): codice a barre bidimensionale a "risposta rapida" (o codice 2D), cioè a matrice, composto da moduli neri disposti all'interno di uno schema di forma quadrata;

b) documenti della P.A.: i verbali, i pareri, le autorizzazioni e gli altri atti delle pubbliche amministrazioni coinvolte nel procedimento edilizio;

c) enterprise content management (E.C.M.): insieme di strumenti che consentono

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4971974 4975376
Art. 3. - (Obblighi e requisiti essenziali del sistema)

1. Al fine di dare attuazione alle disposizioni relative alla trasmissione telematica delle istanze in materia di edilizia, i comuni, o le loro forme associative, sono tenuti a dotarsi di un sistema telematico (di seguito “sistema”) che garantisca i requisiti tecnici, infrastrutturali e gestionali, come descritti dal presente regolamento e dai relativi allegati oppure ad utilizzare il sistema telematico regionale MUDE Piemonte, di cui all’articolo 8, che assolve ai requisiti richiesti.

2. Il sistema deve:

a) essere raggiungibile tramite infrastruttura di rete Internet (web application) e accessibile tramite qualsiasi strumento di navigazione (browser);

b) essere mantenuto aggiornato alle più recenti versioni degli strumenti di navigazione, fruibili o scaricabili via Internet, in modo da essere sempre costantemente utilizzabile dai fruitori finali;

c) funzionare sulle singole postazioni di lavoro sia del privato (Front End) che della pubblica amministrazione (Back End) senza l’ausilio di alcun software sottoposto a licenza, fatto salvo il sistema operativo;

d) assicurare l’interoperabilità con i sistemi gestionali degli enti locali e degli altri enti coinvolti nel procedimento edilizio;

e) garantire l’accesso al fascicolo a tutti gli enti coinvolti nel procedimento edilizio;

f) essere conforme alle disposizioni del Regolamento UE 2016/679 in materia di protezione dei dati personali, a garanzia della protezione dei dati personali da esso trattati e conservati;

g) garantire la sicurezza dei dati gestiti dall’accesso di fonti estranee al sistema o non riconosciute e la messa in sicurezza dei dati da eventuale loro perdita a causa di malfunzionamenti o cedimenti strutturali delle apparecchiature o dei locali che le ospitano, catastrofi naturali o di origine dolosa; la salvaguardia dei dati è garantita attraverso l’ausilio di un sistema di recupero dal disastro predisposto a questo scopo in conf

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4971974 4975377
Art. 4. - (Modalità per consentire l’interoperabilità)

1. Per consentire l’interoperabilità di cui all’articolo 3, comma 2, lettera d), che riguarda la trasmissione sia dei dati alfanumerici, sia dei documenti digitali che compongono l’istanza e gli allegati, il sistemadeve:

a) esporre servizi bidirezionali verso le amministrazioni locali avvalendosi di interfacce web services;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4971974 4975378
Art. 5. - (Anagrafe Regionale degli Immobili)

1. La Regione Piemonte promuove l’Anagrafe Regionale degli Immobili (di seguito ARI). La ARI ha lo scopo di raccogli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4971974 4975379
Art. 6. - (Modulistica unificata)

1. Le amministrazioni locali al fine di garantire omogeneità nelle modalità di richiesta o presentazione dei titoli edilizi, utilizzano i modelli unificati e semplificati adottati con gli Accordi tra Governo, Regioni ed enti locali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4971974 4975380
Art. 7. - (Aggiornamento e diffusione della modulistica unificata)

1. Il responsabile del settore regionale competente, provvede con propria determinazione, all’adeguamento, all’aggiornamento e impleme

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4971974 4975381
Art. 8. - (Utilizzo del sistema regionale MUDE Piemonte)

1. Per le finalità di cui al presente regolamento, la Regione mette a disposizione dei comuni o loro forme associative il sistema regionale MUDE Piemonte. Il sistema è accessibile all’indirizzo www.mude.piemonte.it.

2. Il sistema regionale MUDE Piemonte consente la compilazione guidata e assistita della modulistica unificata da parte del professionista, nonché l’inoltro telematico dell’istanza e dei relativi allegati all’amministrazione co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4971974 4975382
Art. 9. - (Tempi e modalità di attuazione del servizio)

1. Entro 12 mesi dall’entrata in vigore del presente regolamento l’invio di istanze edilizie di comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA) e segnalazione certificata di inizio attività (SCIA), agli enti titolari dei procedimenti edilizi, nonché ogni altro adempimento ad esse relativo, avviene esclusivamente in formato digitale tramite sistemi telematici che abbiano i requisiti di c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4971974 4975383
Allegato A - Requisiti tecnici e specifiche di interoperabilità fra i sistemi

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Norme tecniche
  • Urbanistica
  • Appalti e contratti pubblici
  • Aree urbane
  • Assicurazione obbligatoria infortuni sul lavoro e malattie professionali
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Autorità di vigilanza
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Procedimenti amministrativi
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Barriere architettoniche
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Informatica
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Istruzione, università e ricerca
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Accise
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Difesa suolo
  • Imposte indirette
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Previdenza professionale
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Imprese
  • Imposte sul reddito
  • Titoli abilitativi
  • Condominio
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Impianti sportivi
  • Ospedali e strutture sanitarie

La Legge di Bilancio 2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Bilancio 2017 (L. 11 dicembre 2016, n. 232), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia e immobili
  • Pubblica Amministrazione
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Procedimenti amministrativi
  • Titoli abilitativi

Procedimenti edilizi, agibilità degli edifici e collaudo statico: nuovo regime dopo il D. Leg.vo 222/2016

Dopo le importanti modifiche al Testo unico dell’edilizia di cui al D.P.R. 380/2001, questo contributo riporta la descrizione dettagliata della nuova disciplina in tema di regimi e procedimenti edilizi, agibilità degli edifici e collaudo statico, con le necessarie indicazioni riguardo l’entrata in vigore e l’applicabilità ai procedimenti in corso. Completano l’articolo la tabella completa degli interventi edilizi e dei relativi regimi amministrativi con i relativi riferimenti normativi, e le parti del D.P.R. 380/2001 oggetto di modifica da parte del D. Leg.vo 222/2016, con il vecchio testo a fronte. In alle-gato alla versione online dell’articolo è disponibile il testo completo del D.P.R. 380/2001, coordinato con tutte le successive modifiche ed integrazioni fino al D. Leg.vo 222/2016 comprese.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Titoli abilitativi
  • Inquinamento acustico
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Gestione delle risorse idriche
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Rifiuti
  • Inquinamento atmosferico
  • Servizio idrico integrato
  • Rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche
  • Catasto e registri immobiliari
  • Difesa suolo
  • Edilizia e immobili
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Energia e risparmio energetico
  • Procedimenti amministrativi
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Parchi e aree naturali protette
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Impianti elettrici
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Fonti alternative
  • Acque per consumo umano
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Demanio
  • Appalti e contratti pubblici
  • Espropriazioni per pubblica utilità
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Acque di balneazione

Il “Collegato ambientale” 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella L. 28/12/2015, n. 221 (Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali, cosiddetta “Legge sulla green economy” o “Collegato ambientale”), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Pubblica Amministrazione
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Procedimenti amministrativi

Rifiuto o ritardo della P.A. nei procedimenti edilizi: disciplina e conseguenze

Omesso provvedimento - Silenzio-inadempimento; Ritardo nella conclusione del procedimento - Risarcimento dei danni; Lesione del legittimo affidamento del privato su una situazione determinata dalla P.A.; Illegittimità dell’atto amministrativo; Arbitraria richiesta di dichiarazioni o produzioni documentali; Inerzia della P.A. di fronte a SCIA illegittima; Inerzia della P.A. nell’esecuzione forzata di provvedimenti di demolizione e restituzione in pristino; La responsabilità civile, amministrativa e disciplinare del pubblico dipendente; Abuso d’ufficio - Rifiuto ed omissione dolosi di atti d'ufficio.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Enti locali
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Titoli abilitativi
  • Pubblica Amministrazione

Responsabilità del dirigente comunale in caso di permesso di costruire illegittimo (Cass. 5439/2017)

In capo al dirigente non può aversi una responsabilità omissiva nella realizzazione di opere illegittime, pertanto per configurare un reato occorrono elementi di fatto indizianti un concorso consapevole, o quantomeno colposo, nella condotta. Superamento di un precedente orientamento giurisprudenziale. La posizione del Sindaco.
A cura di:
  • Maria Francesca Mattei
  • Indici, tassi e costi di costruzione
  • Urbanistica
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Titoli abilitativi
  • Costi di costruzione
  • Aree rurali
  • Agricoltura e Foreste
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive

Trento: obbligo di adeguamento dei Comuni al Regolamento urbanistico-edilizio provinciale

  • Edilizia e immobili
  • Piano Casa
  • Standards
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Pianificazione del territorio
  • Urbanistica

Marche: obbligo di adeguamento dei regolamenti edilizi comunali al Regolamento edilizio tipo (RET)

  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Titoli abilitativi
  • Urbanistica
  • Standards
  • Piano Casa
  • Edilizia e immobili

Marche: obbligo di adeguamento dei regolamenti edilizi comunali al Regolamento edilizio tipo (RET)

  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Procedimenti amministrativi
  • Informatica
  • Pubblica Amministrazione

Deposito copia cartacea ricorsi nel processo amministrativo telematico

  • Procedimenti amministrativi
  • Commercio e mercati
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede non agibile al 31/12/2016

04/03/2017

27/12/2016