FAST FIND : AR1519

Ultimo aggiornamento
17/12/2018

Le misure anticorruzione nel settore degli appalti pubblici

La disciplina normativa fondamentale - Gli strumenti di prevenzione - Le figure coinvolte - Organismi con funzioni di supporto e vigilanza - Le sanzioni.
A cura di:
  • Davide Rosas
  • Giuliana Aru
4636272 5138493
LA DISCIPLINA NORMATIVA FONDAMENTALE

In materia di prevenzione della corruzione il principale riferimento normativo è attualmente costituito dalla L. 06/11/2012, n. 190 (cd. Legge anticorruzione), recante Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione (pubblicata nella G.U. 13/11/2012, n. 265) e dai decreti attuativi che integrano la disciplina normativa di settore, tra cui in particolare:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138494
GLI STRUMENTI DI PREVENZIONE

Costituiscono i principali strumenti di gestione, programmazione e attuazione delle misure anticorruzione:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138495
Il piano nazionale anticorruzione

A supporto e in attuazione della Legge fondamentale in materia di anticorruzione l’ANAC è chiamata a redigere e adottare, ai sensi dell’art. 1, comma 2, lett. b) della L. 190/2012, il Piano Nazionale Anticorruzione (PNA), i cui contenuti, finalità e procedure di formazione e aggiornamento sono descritte all’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138496
Finalità

Le finalità consistono nel fornire un indirizzo alle pubbliche amministrazioni ai fini dell’adozione dei propri piani triennali di prevenzione della corruzione. Si fornisce un indirizzo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138497
Contenuti

Il PNA si sviluppa in due parti, una prima parte descrittiva - ricognitiva, sulla base della quale individuare i principal

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138498
Gli obiettivi strategici

Ai sensi dell’art. 1, comma 8, primo periodo, della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138499
Documento di programmazione strategico-gestionale (DUP)

Il DUP, ove previsto, è un documento a contenuto programmatico, approvato dall’organo di indirizzo, volto a definire le linee strategic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138500
Piano di Prevenzione della Corruzione (PPC)

Sulla base del Piano nazionale anticorruzione (PNA) e degli obiettivi strategici, ogni pubblica amministrazione adotta un proprio piano triennale di prevenzione della corruzione (PPC). I comuni con popolazione inferiore a 15.000 abitanti possono aggregarsi per definire in comune, tramite accordi ai sensi dell’art. 15 della L. 07/08/1990, n. 241, il piano triennale per la prevenzione della corruzione, secondo le indicazioni contenute nel PNA (

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138501
Formazione del personale

Il responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, entro il 31 gennaio di ogni anno, definisce proced

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138502
Trasparenza

La L. 190/2012, all’art. 1, comma 2, lett. f), stabilisce altresì che, al fine di prevenire la corruzione, le pubbliche amministrazioni si attengano al rispetto delle regole sulla trasparenza dell’attività amministrativa, in particolare (art. 1, commi da 15 a 36 della L. 190/2012):

- mediante la pubblicazione nei siti web istituzionali dei bilanci e conti consuntivi, nonché dei costi unitari di realizzazione delle opere pubbliche e di produzione dei servizi erogati ai cittadini, e di tutte le altre informazioni e atti secondo le indicazioni, i termini e i criteri previsti (art. 1, comma 15, della L. 190/2012);

- mediante il rispetto della disciplina in materia di incompatibilità, cumulo di impieghi e incarichi, di cui all’art. 53 del D. Leg.vo 165/2001 (art. 1, comma 16, L. 190/2012);

- mediante il rispetto della disciplina in materia di obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni, nonché quelli previsti dalla legislazione vigente, di cui al D. Leg.vo 33/2013 (trasparenza), ai sensi dell’art. 54, del codice dell’amministrazione digitale, D. Leg.vo 07/03/2005, n. 82 (art. 1, comma 16, L. 190/2012);

- mediante il rispetto delle prescrizioni in materia di trasparenza sulle retribuzioni dei dirigenti e sui tassi di assenza e di maggiore presenza del personale, di cui all’art. 21 della L. 18/06/2009, n. 69, recante Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitivit&ag

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138503
LE FIGURE COINVOLTE

Nell’ambito del sistema di prevenzione della corruzione, sono chiamati ad intervenire in varia misura, con specifici

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138504
Il ruolo del RUP

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138505
Il ruolo del Responsabile (RPCT)

Per ogni pubblica amministrazione è individuato il Responsabile della prevenzione della corruzione e della traspare

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138506
Nomina del RPCT

Il soggetto competente ai fini della nomina è l’organo di indirizzo, tenuto a disporre anche le eventuali mod

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138507
Compiti del RPCT

Il Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza segnala all’organo di indirizzo e all’organismo indipendente di valutazione le disfunzioni inerenti all’attuazione delle misure in materia di prevenzione della corruzione e di trasparenza e indica agli uffici competenti all’esercizio dell’azione disciplinare i nominativi dei dipendenti che non hanno attuato correttamente le misure in materia di prevenzione della corruzione e di trasparenza (

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138508
Misure di tutela del RPCT

Eventuali misure discriminatorie, dirette o indirette, nei confronti del Responsabile della prevenzione della corruzione e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138509
Responsabilità e addebiti al RPCT

Sono previsti addebiti di responsabilità a carico del Responsabile (

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138510
Sanzioni

La sanzione disciplinare a carico del responsabile non può essere inferiore alla sospensione dal servizio con privazione della re

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138511
Dirigente

È individuato dall’Organo di indirizzo ai sensi dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138512
Organo di indirizzo

È il soggetto competente a:

- definire gli obiettivi strategici (art. 1, comma 8, I periodo,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138513
Dipendente

Il singolo dipendente, oltre che a partecipare all’attività formativa specifica prevista dall’Amministrazione, è tenuto (

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138514
Tutela del RUP come dipendente pubblico

Ai sensi dell’art. 54-bis del D. Leg.vo 165/2001, il pubblico dipendente (ivi compreso il RUP) che, nell’interesse dell’integri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138515
Conflitto di interessi

Con riguardo alla condotta delle diverse figure coinvolte nelle attività amministrative esposte a rischi, ai fini della prevenzione della corruzione la L. 19

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138516
ORGANISMI CON FUNZIONI DI SUPPORTO E VIGILANZA

Al fine di svolgere funzioni di supporto, indirizzo, vigilanza, coordinamento e controllo, sono attribuite specifiche comp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138517
Prefetto

Al Prefetto sono assegnati compiti di supporto tecnico e informativo agli enti locali, ai fini della predisposizione del P

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138518
Dipartimento della funzione pubblica

Al Dipartimento della funzione pubblica sono assegnati compiti di coordinamento, orientamento e indirizzo al fine di stabilire una metodologia comune di attuazione della norma e, in particolare, di (

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138519
ANAC

All’ANAC è attribuito il compito di esercitare un’azione di vigilanza e controllo (art. 1, comma 2, lett. f), L. 190/2012) sull’effettivo rispetto delle procedure ed in particolare:

- sull’effettiva applicazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138520
Organismo indipendente di valutazione

All’Organismo indipendente di valutazione è attribuito il compito di (art. 1, comma 8-bis, L. 190/2012):

- verificare, anche ai fini della validazione della Relazione sulla performance, che i piani triennali per la prevenzione della corruzione siano coerenti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4636272 5138521
LE SANZIONI

In tema di sanzioni l’art. 1, comma 32, ultimo periodo della L. 190/2012, dispone l’applicazione dell’articolo 6, comma 11, del D. Leg.vo 163/2006, in materia di sanzioni.

In luogo dell’articolo citato, per il quale è intervenuta l’abrogazione, è applicabile l’art. 213, comma 9, IV periodo del D. Leg.vo 50/2016, secondo il quale, nei confronti del soggetto che ometta, senza giustificato motivo, di fornire info

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Tutela ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Emilia Romagna: contributi per la redazione del piano di azione per il clima e l'energia sostenibile

Il bando è rivolto agli Enti locali della Regione Emilia-Romagna, per sostenere l'adesione al patto dei sindaci per l'energia ed il clima e la redazione del piano di azione per l'energia sostenibile e il clima (Paesc), e prevede la concessione di un contributo a fondo perduto, a forfait, secondo le soglie di abitanti. Il contributo raddoppia per i Comuni fusi e le Unioni che partecipano con il 100% dei Comuni.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Distributori di carburanti
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze

Lombardia: sviluppo della rete distributiva di impianti di erogazione di metano liquido (GNL)

L’iniziativa è diretta alle micro, piccole e medie imprese, operanti nel settore della distribuzione dei carburanti che intendano realizzare impianti ad uso pubblico di erogazione del metano in forma liquida (GNL). La finalità del bando è quella di creare una rete innovativa di distribuzione di carburante a basso impatto ambientale che al contempo risulti efficace per l’approvvigionamento dei mezzi di trasporto pesanti, in particolare per quelli che effettuano spostamenti a medio-lunga percorrenza.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Provvidenze
  • Enti locali
  • Aree urbane
  • Finanza pubblica

Toscana: finanziamenti per interventi di rigenerazione urbana nelle aree interne

Bando da oltre 4 milioni di euro per finanziare interventi di rigenerazione urbana nelle aree interne della Toscana. L'obiettivo è quello aiutare i Comuni, grandi e piccoli, a migliorare e innovare il tessuto urbano, prevenire il degrado, recuperare “aree critiche” ed immobili di grandi dimensioni abbandonati o in rovina grazie ad interventi mirati, che mettano a frutto lo spirito della legge sul governo del territorio (L.R. Toscana n. 65/2014) e riattivino aree interne al perimetro urbanizzato dando loro nuova vita e nuove finalità.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Finanza pubblica
  • Enti locali

Lombardia: 8 milioni di euro per la sicurezza stradale

La Regione Lombardia concede contributi a fondo perduto per la realizzazione di interventi di riduzione dell’incidentalità stradale sulla rete viaria dei Comuni e Province. Sono ammessi a finanziamento le spese sostenute relativamente ai seguenti progetti: opere infrastrutturali, interventi per la messa in sicurezza, segnaletica, piste e percorsi ciclabili, impianti di illuminazione a basso consumo energetico. Disponibili in tutto 8 milioni di euro suddivisi per gli anni 2019, 2020 e 2021. Il cofinanziamento è riconosciuto fino al 50% del costo totale delle spese ammissibili.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione
  • Beni culturali e paesaggio
  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Finanza pubblica

Lazio: valorizzazione del patrimonio culturale dei piccoli comuni

Il Bando regionale prevede la concessione di 2.000.000 € di contributi nel triennio 2019-2021 destinati alla riqualificazione di spazi, strutture e beni di valore storico e simbolico per i piccoli comuni del Lazio. I comuni potranno presentare proposte di intervento per contributi in conto capitale fino a 40 mila euro da assegnare in base a specifici criteri di priorità.
A cura di:
  • Anna Petricca