FAST FIND : NR39130

D. Pres.R. Friuli Venezia Giulia 27/03/2018, n. 086/Pres.

Regolamento concernente criteri e modalità per la concessione di incentivi alle imprese turistiche ai sensi dell'articolo 84 bis, comma 1, lettera b), della legge regionale 5 dicembre 2005, n. 29 (Normativa organica in materia di attività commerciali e di somministrazione di alimenti e bevande. Modifica alla legge regionale 16 gennaio 2002, n. 2 "Disciplina organica del turismo").

Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- D. Pres. R. 07/08/2018, n. 0162/Pres.
- D. Pres. R. 26/02/2019, n. 027/Pres.

Scarica il pdf completo
4630325 5426803
Testo del provvedimento


IL VICEPRESIDENTE


VISTA la legge regionale 9 dicembre 2016, n. 21 (Disciplina delle politiche regionali nel settore turistico e dell'attrattività del territorio regionale, nonché modifiche a leggi regionali in materia di turismo e attività produttive) ed in particolare l'articolo 59 del Capo II (Contributi in conto capitale alle imprese turistiche), ai sensi del quale l'Amministrazione regionale è autorizzata a concedere contributi in conto capitale, nella misura massima del 50 per cento della spesa ammissibile, in conformità alla normativa comunitaria in materia di aiuti di Stato, al fine di ottenere l'incremento e il miglioramento delle strutture ricettive, mediante l'acquisto di arredi e attrezzature, l'effettuazione di lavori di ammodernamento, ampliamento, ristrutturazione e straordinaria manutenzione, comp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426804
Regolamento concernente criteri e modalità per la concessione di incentivi alle imprese turistiche ai sensi dell'articolo 84-bis, comma 1, lettera b), della legge regionale 5 dicembre 2005, n. 29 (Normativa organica in materia di attività commerciali e di somministrazione di alimenti e bevande. Modifica alla legge regionale 16 gennaio 2002, n. 2 "Disciplina organica del turismo")
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426805
CAPO I - Finalità e ambito di applicazione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426806
Art. 1 - Finalità

1. Il presente regolamento disciplina i criteri e le modalità per la concessione degli incentivi ai sensi dell'articolo 84-bis, comma 1, lettera b) della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426807
Art. 2 - Soggetti beneficiari e requisiti di ammissibilità

1. Possono beneficiare dei contributi previsti dal presente regolamento le imprese turistiche esercenti le strutture ricettive alberghiere, le unità abitative ammobiliate a uso turistico, gli affittacamere, le strutture ricettive all’aria aperta, le strutture ricettive a carattere sociale, i rifugi alpini, rifugi escursionistici e bivacchi nonché i pubblici esercizi annessi alle strutture ricettive medesime, rientranti nei parametri dimensionali previsti dalla vigente normativa in materia di definizione delle microimprese, piccole e medie imprese, che realizzano le iniziative di cui all’articolo 7. N6

2. Per l'ammissibilità a contributo le imprese richiedenti devono possedere al momento della presentazione della domanda i seguenti requisiti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426808
CAPO II - Regime di aiuto, ammontare del contributo e divieto di cumulo
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426809
Art. 3 - Regimi di aiuto

1. Gli incentivi per la realizzazione dei progetti di investimento di cui al presente regolamento sono concessi, su espressa indicazione dell'impresa richiedente gli aiuti, in osservanza:

a) del regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 relativo all'applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea agli aiuti de minimis, pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea serie L 352 del 24 dicembre 2013. “Ai sensi dell'articolo 3 del regolamento (UE) n. 1407/2013 l'importo complessiv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426810
Art. 4 - Esclusioni

1. Fermo restando quanto previsto all'articolo 1, paragrafo 2, del regolamento (UE) n. 1407/2013, non possono beneficiare dei contributi le imprese che rientrano nei casi di esclusione dall'applicazione del regol

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426811
Art. 5 Intensità dell'aiuto e ammontare del contributo

N2

1. In osservanza delle disposizioni di cui all'articolo 3, comma 1, lettera a), l'intensità massima dell'aiuto, applicata all'importo della spesa ammissibile come d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426812
Art. 6 - Divieto di cumulo

1. Gli aiuti possono essere cumulati con altri incentivi pubblici nel rispetto di quanto previsto dall'articolo 5 del regolamento (UE) n. 1407/2013 e dall'articolo 8 del regolamento (UE) n. 651/2014 in materia di cumulo degli aiuti concessi per il pertinente regime di aiuto applicato.

2. Ai sensi dell'articolo 5, paragrafo 1, del regolamento (UE) n. 1407/2013, i contributi di cui al presente regolamento concessi in base alla regola "de minimis" possono essere cumulati con gli aiuti "de m

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426813
CAPO IIII - Iniziative finanziabili, spese ammissibili e punteggi
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426814
Art. 7 - Iniziative finanziabili

1. Sono finanziabili le seguenti iniziative:

a) lavori di ampliamento, di ristrutturazione, di ammodernamento e di straordinaria manutenzione di strutture ricettive tur

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426815
Art. 8 - Limite minimo e spese ammissibili

N2

1 ante. Ai fini della determinazione della misura e della concessione del contributo l'importo minimo della spesa ammissibile è di 20.000,00 euro. N5

1. Per i lavori di cui all'articolo 7, comma 1, lettere a) e b), sono ammissibili:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426816
Art. 9 - Attribuzione punteggi

1. La valutazione delle domande è effettuata attribuendo i seguenti punteggi:

a) nel caso di realizzazione delle iniziative di cui all'articolo 7, comma 1, lettera a);

1) se dirette all'innalzamento della classificazione della struttura ricettiva turistica: 8 punti;

2) se dirette all'incremento del numero complessivo dei posti letto di almeno il 10 per cento: 8 punti;

3) se dirette al risparmio energetico e all'utilizzo delle fonti rinnovabili: 5 punti;

4) se dirette alla realizzazione di spazi e degli annessi impianti destinati al benessere e alla cura della persona: 9 punti;

5) se dirette alla realizzazione di spazi o strutture fin

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426817
CAPO IV - Procedimento contributivo
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426818
Art. 10 - Modalità di presentazione delle domande

1. Le domande di contributo sono presentate dalle imprese richiedenti al Centro di assistenza tecnica alle imprese del terziario (di seguito denominato CATT FVG).

2. Le domande di cui al comma 1 sono presentate prima dell'avvio delle iniziative a cui si riferiscono, nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia fiscale, a partire dalle ore 9.15 del giorno previsto quale termine iniziale di presentazione delle domande, come individuato con decreto del Direttore centrale competente in materia di commercio, e sino alle ore 16.30 del giorno previsto quale termine finale di presentazione delle domande dal medesimo decreto. Il decreto è pubblicato sul sito internet ufficiale del CATT FVG e sul sito istituzionale della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia.

3. Le domande di contributo sono presentate esclusivamente mediante posta elettronica certificata (PEC) all'indirizzo di PEC indicato nel decreto di cui al comma 2 e sono redatte secondo gli schemi di cui al comma 10.

4. Nell'arco temporale di cui al comma 2 le imprese possono presentare una sola domanda.

5. I termini di cui al comma 2 sono perentori e le domande presentate al di fuori degli stessi sono archiviate d'ufficio.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426819
Art. 11 - Avvio dell'iniziativa

1. Per l'avvio dell'iniziativa, prevista dall'articolo 10, comma 2, si intende:

a) nel caso di acquisto di beni immobili, la data di acquisto specificata

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426820
Art. 12 - Informazioni sul procedimento e nota informativa

1. Il CATT FVG comunica al soggetto richiedente l'incentivo:

a) l'ufficio competente in cui si può prendere visione degli atti o trarne copia;

b) l'oggett

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426821
Art. 13 - Istruttoria delle domande

1. Il responsabile dell'istruttoria verifica la sussistenza di tutti i presupposti di fatto e di diritto previsti per la singola tipologia di intervento nonché la sussistenza dei requisiti di cui all'articolo 2 effettuando, ove necessario, gli opportuni accertamenti, anche mediante sopralluoghi o richiedendo documentazione integrativa.

2. Nel caso la domanda sia ritenuta irregolare o incompleta, il responsabile del procedimento ne dà comunicazione all'interessato indicandone le cause e assegnando un termine non superiore a trenta giorni per provvedere.

3. La domanda è archiviata d'ufficio e il responsabile del p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426822
Art. 14 - Formazione della graduatoria e concessione dei contributi

1. I contributi sono concessi dal CATT FVG tramite procedura valutativa con procedimento a graduatoria, ai sensi dell'articolo 36, commi 2, 5 e 6, della legge regionale 7/2000.

2. Il CATT FVG approva la graduatoria delle iniziative ammesse a contributo sulla base dei criteri previsti all'articolo 9 entro il termine di novanta giorni decorrenti dalla scadenza dell'arco temporale richiamato dal comma 4 dell'articolo 10. Il suddetto termine è sospeso, previa comunicazione del CATT FVG all'Amministrazione regionale, dalla data di invio delle richieste di documentazione integrativa fino alla data di ricevimento della medesima documentazione, ai sensi dell'articolo 7, comma 1, lettera a) della legge regionale 7/2000.

3. I contributi so

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426823
CAPO V - Rendicontazione della spesa
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426824
Art. 15 - Presentazione della rendicontazione delle spese

1. I soggetti beneficiari presentano la rendicontazione delle spese sostenute per la realizzazione dell'iniziativa entro il termine stabilito con il provvedimento di concessione dell'incentivo. Il termine massimo per la conclusione dell'iniziativa e per la presentazione della relativa rendicontazione è di ventiquattro mesi, decorrenti dalla data di ricevimento della comunicazione del provvedimento di concessione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426825
Art. 16 - Modalità di rendicontazione delle spese

1. I beneficiari effettuano tutti i pagamenti relativi alle spese rendicontate, ivi compresi gli anticipi, dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda di contributo ed entro il termine ultimo di rendicontazione della spesa. I pagamenti relativi alle spese rendicontate effettuati prima della presentazione della domanda, ovvero successivamente al termine ultimo di rendicontazione, determinano l'inammissibilità delle spese medesime.

2. Per la rendicontazione i beneficiari presentano la seguente documentazione:

a) la relazione illustrativa dell'attività svolta e dei risultati raggiunti con l'indicazione della data di conclusione dell'iniziativa;

b) copia dei documenti di spesa, annullati in originale dal soggetto beneficiario con apposita dicitura relativa all'ottenimento dell'incentivo, costituiti da fatture o, in caso di impossibilità di acquisire le stesse, da documenti contabili aventi forza probatoria equivalente;

c) documen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426826
Art. 17 - Variazione dell'iniziativa in corso di realizzazione

1. I beneficiari dei contributi sono tenuti all'esecuzione dell'iniziativa conformemente alle voci di spesa e agli importi ammessi a contributo.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426827
CAPO VI - Liquidazione, rideterminazione e sospensione dell'erogazione del contributo
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426828
Art. 18 - Liquidazione e rideterminazione del contributo concesso

1. Il CATT FVG procede all'istruttoria della documentazione presentata a rendicontazione dell'iniziativa ai sensi degli articoli 16 e 17, verificando la sussistenza dei presupposti di fatto e di diritto per la liquidazione dell'incentivo. Il responsabile dell'istruttoria può effettuare controlli e sopralluoghi.

2. Il provvedimento di liquidazione è emanato dal CATT FVG entro il termine di novanta giorni dalla data di ricevimento della rendicontazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426829
Art. 19 - Sospensione dell'erogazione del contributo

1. L'erogazione del contributo è sospesa nei casi di cui agli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426830
Art. 20 - Annullamento e revoca del provvedimento di concessione

1. Il provvedimento di concessione dell'incentivo è annullato qualora sia riconosciuto invalido per originari vizi di legittimità o di merito indotti dalla condotta del beneficiario non conforme al principio della buona fede.

2. Fermo restando quanto previsto in materia di decadenza dall'articolo 75 del decreto del Presidente della Repubblica 445/2000, il provvedimento di concessione del contributo è revocato a seguito della rinuncia del beneficiario, ovvero qualora:

a) la documentazione giustificativa delle spese o il pagamento delle medesime siano integralment

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426831
Art. 21 - Termini per la conclusione del procedimento, sospensione e interruzione

1. Il responsabile del procedimento, mediante la nota informativa prevista all'articolo 12 comunica al soggetto interessato i termini massimi:

a) per la formazione della graduatoria e la concessione dell'incentivo;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426832
CAPO VII - Obblighi dei beneficiari e controlli
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426833
Art. 22 - Obblighi dei beneficiari

1. I beneficiari dei contributi sono tenuti a rispettare gli obblighi stabiliti in via generale dalla legge regionale 7/2000 e in particolare, al rispetto dei seguenti obblighi previsti dal presente re

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426834
Art. 23 - Vincolo di destinazione

1. Il beneficiario è tenuto al mantenimento del vincolo di destinazione oggettivo e soggettivo dei beni oggetto del contributo, fatto salvo quanto previsto dall'articolo 24:

a) nel caso di beni mobili: nei tre anni successivi alla data di presentazione della rendicontazione;

b) nel caso di beni immobili: nei tre anni successivi alla data di presentazione della rendicontazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426835
Art. 24 - Variazioni soggettive dei beneficiari

1. Ai sensi dell'articolo 32-ter della legge regionale 7/2000, in caso di variazioni soggettive dei beneficiari di incentivi regionali anche a seguito di conferimento, scissione, scorporo, fusione, trasferimento d'azienda o di ramo d'azienda in gestione o in proprietà per atto tra vivi o per causa di morte, gli incentivi assegnati, concessi o erogati possono essere, rispettivamente, concessi o confermati in capo al subentrante a condizione che tale soggetto:

a) presenti specifica domanda di subentro;

b) sia i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426836
Art. 25 - Ispezioni e controlli

1. Ai sensi dell'articolo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426837
CAPO VIII - Rinvii, abrogazioni e norme transitorie
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426838
Art. 26 - Rinvio

1. Per tutto quanto non previsto dal presente regolamento si rinvia alle norme di cui alla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426839
Art. 27 - Rinvio dinamico

1. Ai sensi dell'artic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426840
Art. 28 - Norme transitorie

1. Il presente regolamento si applica, con riferimento alla concessione di aiuti "de minimis" alle imprese, nei limiti pre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426841
Art. 29 - Entrata in vigore

1. Il presente regolamento entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426842
Allegato A - Campo di applicazione del regolamento (UE) n. 1407/2013 - Settori di attività e tipologie di aiuto relativi al campo di applicazione del regime de minimis ai sensi dell'articolo 1 del regolamento (UE) n. 1407/2013

(Riferito agli articoli 3, 4, 5 e 6 del regolamento)

Settori di attività e tipologie di aiuto relativi al campo di applicazione del regime de minimis ai sensi dell'articolo 1 del regolamento (UE) n. 1407/2013

1. Ai sensi dell'articolo 1, paragrafo 1, del regolamento (UE) 1407/2013, non sono concessi:

a) aiuti a imprese operanti nel settore della pesca e dell'acquacoltura di cui al regolamento (CE) n. 104/2000 del Consiglio

b) aiuti a imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli;

c) aiuti a imprese operanti nel settore della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli nei casi seguenti:

1) qualora l'importo dell'aiuto sia fissato in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426843
Allegato B - Campo di applicazione del regolamento (UE) n. 651/2014 - Settori di attività e tipologie di aiuto ai sensi del regolamento (UE) n. 651/2014

(Riferito agli articoli 2, 3, 4 e 5 del regolamento)


Settori di attività e tipologie di aiuto ai sensi del regolamento (UE) n. 651/2014

1. Ai sensi dell'articolo 1, paragrafo 2, del regolamento (UE) 651/2014 non sono concessi aiuti:

a) per attività connesse all'esportazione verso paesi terzi o Stati membri, vale a dire gli aiuti direttamente connessi ai quantitativi esportati, alla costituzione e gestione di una rete di distribuzione o ad altre spese correnti connesse all'attività d'esportazione, fermo restando che, come evidenziato al considerando (9) del regolamento (UE) 651/2014, non costituiscono in linea

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4630325 5426844
Allegato C - Elenco dei Comuni rientranti nelle aree ammissibili agli aiuti a finalità regionale e dei Comuni montani in fascia C

(Riferito agli articoli 3 e 9, comma 2 del regolamento)


Elenco dei Comuni rientranti nelle aree ammissibili agli aiuti a finalità regionale


Provincia di Gorizia

Provincia di Udine

Provincia di Pordenone

Cormons.

Aiello del Friuli, Bagnaria Arsa, Buttrio, Chiopris-Viscone, Corno di Rosazzo, Manzano, Pavia di Udine, San Giorgio di Nogaro, San Giovanni al Natisone, San Vito al Torre, Torviscosa.

Brugnera, Fontanafredda, Pasiano di Pordenone, Porcia, Prata di Pordenone, Pravisdomini.



Elenco dei Comuni montani in fascia C


Comune

Zona montana di svantaggio socio-economico in fascia C ex articolo 21 della L.R. 33/2002

Ampezzo


Arta Terme


Attimis

in fascia C i centri abitati di Porzus Subuit e Cancellier

Cercivento


Chiusaforte


Comeglians

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Concessioni governative
  • Demanio
  • Calamità/Terremoti
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Commercio e mercati
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Calamità
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Appalti e contratti pubblici
  • Aree urbane
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Imposte sul reddito
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Imprese
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Inquinamento atmosferico
  • Servizio idrico integrato
  • Edifici di culto
  • Edilizia penitenziaria
  • Previdenza professionale
  • Rifiuti
  • Edilizia residenziale
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Scarichi ed acque reflue
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Catasto e registri immobiliari
  • Imposte indirette
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Interventi vari
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Parchi e aree naturali protette
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Autorità di vigilanza
  • Fonti alternative
  • Barriere architettoniche
  • Beni culturali e paesaggio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agevolazioni per la prima casa
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Agevolazioni
  • Accise
  • Acque
  • Acque di balneazione
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica

La Legge di Stabilità 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Stabilità 2016 (L. 28 dicembre 2015, n. 208), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Norme tecniche
  • Urbanistica
  • Appalti e contratti pubblici
  • Aree urbane
  • Assicurazione obbligatoria infortuni sul lavoro e malattie professionali
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Autorità di vigilanza
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Procedimenti amministrativi
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Barriere architettoniche
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Informatica
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Istruzione, università e ricerca
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Accise
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Difesa suolo
  • Imposte indirette
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Previdenza professionale
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Imprese
  • Imposte sul reddito
  • Titoli abilitativi
  • Condominio
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Impianti sportivi
  • Ospedali e strutture sanitarie

La Legge di Bilancio 2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Bilancio 2017 (L. 11 dicembre 2016, n. 232), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Urbanistica
  • Protezione civile
  • Pubblica Amministrazione
  • Imposte sul reddito
  • Catasto e registri immobiliari
  • Difesa suolo
  • Imposte indirette
  • Beni culturali e paesaggio
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Provvidenze
  • Lavoro e pensioni
  • Edilizia e immobili
  • Servizi pubblici locali
  • Rifiuti
  • Edilizia residenziale
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Terremoto regioni meridionali
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Informatica
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Trasporti
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • DURC
  • Appalti e contratti pubblici
  • Enti locali
  • Federalismo fiscale
  • Aree urbane
  • Calamità/Terremoti
  • Impiantistica
  • Fisco e Previdenza
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Finanza pubblica

La legge di stabilità 2015 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella legge di Stabilità 2015 (L. 23 dicembre 2014 n. 190), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Edilizia e immobili

Il credito d’imposta per la ristrutturazione di alberghi e strutture ricettive

Aspetti generali; Aumenti di cubatura; Riparto del credito d’imposta e cumulo con altre agevolazioni; Soggetti beneficiari; Interventi e spese ammissibili (con tabella riepilogativa); Presentazione istanze (con tabella riepilogativa); Fruizione del credito d’imposta; Aspetti pratici.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Calamità/Terremoti
  • Appalti e contratti pubblici
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Informatica
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Procedimenti amministrativi
  • Edilizia e immobili
  • Tutela ambientale
  • Servizi pubblici locali
  • Rifiuti
  • Edilizia scolastica
  • Energia e risparmio energetico
  • Fisco e Previdenza
  • Prevenzione Incendi
  • Professioni
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Impiantistica
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione
  • Protezione civile
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Difesa suolo
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Tracciabilità
  • Compravendita e locazione
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Beni culturali e paesaggio
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agricoltura e Foreste
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Alberghi e strutture ricettive

Tutti i termini prorogati dal decreto-legge «Milleproroghe» 192/2014 (L. 11/2015)

Libretto di centrale impianti termici; Smaltimento rifiuti in discarica; SISTRI; Gestione dei rifiuti in Campania; Anticipazione prezzo nei lavori pubblici; Centrali uniche di committenza; Qualificazione contraente generale; Appaltabilità e cantierabilità grandi opere; Messa in sicurezza edifici scolastici; Interventi per il dissesto idrogeologico; Antincendio strutture ricettive; Antincendio nuove attività esistenti; Zone a burocrazia zero; Impianti a fonti rinnovabili e Conto energia in zone terremotate; Macchine agricole; Contribuenti minimi; Locazione immobili pubblici; Sfratti esecutivi; Processo amministrativo digitale; Affidamento servizio distribuzione gas; Accise sul combustibile impiegato per la cogenerazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Imprese
  • Compravendita e locazione
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Calamità/Terremoti
  • Calamità
  • Terremoto Centro Italia 2016

Sisma centro Italia 2016: termine sospensione versamenti mutui e canoni di locazione finanziaria (attività economiche e privati con prima casa distrutta o inagibile)

  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Provvidenze
  • Imprese

Termini di pagamento utenze e fatture varie comuni colpiti dal sisma di agosto 2016 (soggetti con fabbricato inagibile)

  • Indici, tassi e costi di costruzione
  • Urbanistica
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Titoli abilitativi
  • Costi di costruzione
  • Aree rurali
  • Agricoltura e Foreste
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive

Trento: obbligo di adeguamento dei Comuni al Regolamento urbanistico-edilizio provinciale

  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Impianti sportivi
  • Norme tecniche
  • Impiantistica
  • Provvidenze
  • Impianti di sollevamento e a fune
  • Impianti di sollevamento e a fune

Lombardia, impianti di risalita e piste da sci: contributi per l'adeguamento e la sicurezza - Bando 2015

  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Compravendita e locazione
  • Patrimonio immobiliare pubblico

Locazione immobili pubblici: blocco adeguamento ISTAT dei canoni

17/12/2015

12/11/2015

17/02/2017

09/02/2017