FAST FIND : NN16310

D. Leg.vo 07/12/2017, n. 203

Riforma delle disposizioni legislative in materia di tutela dei minori nel settore cinematografico e audiovisivo, a norma dell’articolo 33 della legge 14 novembre 2016, n. 220.
Scarica il pdf completo
4303151 4308831
[Premessa]

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA


Visti gli articoli 9, 21, 33, 76, 87 e 117 della Costituzione;

Vista la legge 14 novembre 2016, n. 220, recante disciplina del cinema e dell’audiovisivo, e, in particolare, l’articolo 33, che delega il Governo ad adottare uno o più decreti legislativi per la riforma delle disposizioni legislative di disciplina degli strumenti e delle procedure attualmente previsti dall’ordina

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4303151 4308832
Art. 1. - Oggetto e finalità

1. Il presente decreto provvede alla riforma, al riassetto e alla razionalizzazione delle disposizioni legislative in mate

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4303151 4308833
Art. 2. - Classificazione delle opere cinematografiche

1. La classificazione delle opere cinematografiche è finalizzata ad assicurare il giusto e equilibrato bilanciamento tra la tutela dei minori e la libertà di manifestazione del pensiero e dell’espressione artistica.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4303151 4308834
Art. 3. - Commissione per la classificazione delle opere cinematografiche

1. Presso la Direzione generale Cinema, di seguito: «DG Cinema», del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, di seguito: «Ministero», è istituita la Commissione per la classificazione delle opere cinematografiche, di seguito Commissione. La Commissione opera quale organismo di controllo della classificazione ai sensi dell’articolo 33, comma 2, lettera b), della legge n. 220 del 2016.

2. La Commissione verifica la corretta classificazione, proposta dagli operatori nel settore cinematografico, delle opere cinematografiche.

3. La Commissione è composta da un Presidente e da quarantan

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4303151 4308835
Art. 4. - Procedimento di verifica della classificazione

1. In base al principio di responsabilizzazione degli operatori nel settore cinematografico, i produttori o i distributori o chi ne abbia titolo qualificano l’opera sulla base della classificazione di cui all’articolo 2.

2. Almeno venti giorni prima della data della prima proiezione in sala dell’opera, i soggetti di cui al comma 1 inviano una copia della opera, con motivazione della classificazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4303151 4308836
Art. 5. - Edizioni originali e opere proiettate in festival cinematografici

1. Le edizioni originali di opere cinematografiche straniere sono presentate alla Commissione congiuntamente con l’edizione doppiata

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4303151 4308837
Art. 6. - Materiali pubblicitari e opere promozionali di altra opera

1. Per la classificazione di pubblicità e spot pubblicitari destinati alle sale cinematografiche, si applicano le d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4303151 4308838
Art. 7. - Obblighi di pubblicità

1. La classificazione assegnata a un’opera cinematografica deve essere visibile al pubblico sia nei materiali pubblicitari, ivi incluse le opere promozionali, sia nelle sale cinematografiche. In particolare, nel caso in cui le opere siano state classificate come non adatte o vietate ai minori, l’eser

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4303151 4308839
Art. 8. - Obblighi per gli esercenti cinematografici

1. Se le opere sono state classificate come vietate ai minori, l’esercente della sala cinematografica in cui l&rsquo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4303151 4308840
Art. 9. - Accertamento dell’illecito amministrativo e sanzioni

1. Fermo restando quanto previsto dall’articolo 668 del codice penale, in caso di inosservanza degli obblighi previsti dal presente decreto, si applicano le seguenti sanzioni amministrative pecuniarie:

a) da un minimo di 5.000 euro ad un massimo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4303151 4308841
Art. 10. - Classificazione delle opere audiovisive destinate al web e dei videogiochi

1. Con regolamento dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, adottato entro centoventi giorni dalla data di pubblicazione del presente decreto, sentito il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, è disciplinata la classificazione delle ope

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4303151 4308842
Art. 11. - Disposizioni transitorie

1. Il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo nomina la Commissione per la classificazione delle

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4303151 4308843
Art. 12. - Clausola di invarianza finanziaria

1. All’attuazione delle disposizioni del presente decreto si provvede mediante l’utilizzo delle risorse umane,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4303151 4308844
Art. 13. - Abrogazioni e disposizioni finali

1. A decorrere dalla data di adozione del regolamento di funzionamento della Commissione sono abrogati:

b) la legge 21 aprile 1962, n. 161;

c) il decreto del Presidente della Repubblica 11 novembre 1963, n. 2029.

2. A decorrere dalla medesima data di cui al comma 1:

a) all’articolo 3

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Urbanistica

Ingiunzione di pagamento per inottemperanza all'ordine di demolizione

Sanzione amministrativa pecuniaria; art. 31, D.P.R. 06/06/2001, n. 380, comma 4-bis; L. 11/11//2014 n. 164; natura punitiva; natura ripristinatoria; giurisdizione del giudice amministrativo; legittimità dell’ordine di demolizione; atto vincolato; atto derivato; ordine di demolizione adottato in vigenza di sequestro penale; validità ed efficacia dell'ingiunzione di pagamento; legittimità dell’ordine di demolizione; principio di legalità e irretroattività delle sanzioni amministrative; L. 24/11/1981 n. 689; condizioni di efficacia; termine di prescrizione; permanenza dell'illecito.
A cura di:
  • Giulio Tomasi
  • Edilizia e immobili
  • Appalti di lavori privati
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

Il reato di abuso d'ufficio in materia edilizia

Contesto normativo - Elementi costitutivi del reato: la condotta dell’agente (violazione di norme di legge o regolamento, omissione di astensione in caso di conflitto di interessi), l’evento del reato (procurare un ingiusto vantaggio patrimoniale, arrecare un ingiusto danno) e la configurazione del dolo (dolo intenzionale come volontà di cagionare l’evento in via primaria, gli elementi sintomatici del dolo) - Concorso del privato nel reato.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Appalti di lavori privati
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Abuso di ufficio anche in assenza di un accordo collusivo ed in presenza di una finalità pubblicistica (Cass. Pen 43160/2017)

La sentenza della Corte di Cassazione ribadisce importanti principi relativi alla prova della sussistenza del dolo intenzionale che qualifica il reato di abuso d’ufficio. In particolare, ai fini dell’accertamento dell’intenzionalità del vantaggio patrimoniale, non è necessaria la presenza di un accordo collusivo con il beneficiario della condotta, né può rilevare la compresenza di una finalità pubblicistica al fine di escludere il dolo intenzionale.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Professioni
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

Mutamento destinazione d’uso, titolo edilizio, responsabilità dirigente comunale e professionista (Cass. Pen. 6873/2017)

Importanti principi giuridici su: titolo edilizio per mutamento destinazione d’uso (con aggiornamento alla modifica del D.P.R. 380/2001 operata dal D.L. 50/2017), alla differenza tra la SCIA semplice e quella sostitutiva del Permesso di costruire, al ruolo ed alle responsabilità del dirigente dell’ufficio tecnico comunale e del professionista che redige e presenta gli elaborati tecnici nonché le attestazioni e le asseverazioni.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Condominio
  • Edilizia e immobili
  • Impiantistica
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

L’installazione di condizionatori nel condominio

Questo articolo approfondisce dettagliatamente, attraverso un'analisi puntuale della normativa civile e penale e della giurisprudenza di legittimità, il tema dell'installazione dei condizionatori in un edificio condominiale, analizzando i limiti e i divieti previsti, i casi di alterazioni estetiche del fabbricato e delle immissioni intollerabili.
A cura di:
  • Giuseppe Bordolli
  • Pianificazione del territorio
  • Standards
  • Edilizia e immobili
  • Urbanistica

Piemonte, i regolamenti edilizi comunali devono adeguarsi al Regolamento edilizio tipo

  • Indici, tassi e costi di costruzione
  • Urbanistica
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Titoli abilitativi
  • Costi di costruzione
  • Aree rurali
  • Agricoltura e Foreste
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive

Trento: obbligo di adeguamento dei Comuni al Regolamento urbanistico-edilizio provinciale

04/09/2017

29/11/2016