FAST FIND : AR1456

Ultimo aggiornamento
21/11/2017

Molise: high tech business per start up innovative

Contributo a fondo perduto dal 50% al 70%, fino ad un massimo di 100 mila o 120 mila euro, per la creazione e il consolidamento di start up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza ed alle iniziative di spin-off della ricerca. Sono ammissibili alle agevolazioni di cui al presente avviso i piani di impresa coerenti con gli ambiti prioritari di intervento di cui alla RIS3 -sistema agroalimentare, industrie culturali, turistiche e creative, scienze della vita, innovazione nel sistema ICT- che prevedono un investimento minimo di 20 mila euro. I piani possono riguardare, fra le altre, la progettazione, lo sviluppo, la personalizzazione, il collaudo di soluzioni architetturali informatiche e di impianti tecnologici produttivi; consulenze specialistiche tecnologiche.
A cura di:
  • Club Mep Network
4221033 4222278
ULTIMI AGGIORNAMENTI

- 16/05/2017 - Pubblicazione della Determ. Dir. n 24 del 03/05/2017 nel BURM 16/05/2017, n. 19.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4221033 4222279
INFORMAZIONI GENERALI

CONTESTO GEOGRAFICO

REGIONE: MOLISE

TIPOLOGIA

INIZIATIVA A SPORTELLO

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4221033 4222280
BENEFICIARI, Piani d’impresa ed ENTITÀ DEI CONTRIBUTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4221033 4222281
Beneficiari

Beneficiarie della misura sono le start up innovative ad alta intensità di conoscenza, regolarmente costituite e iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese, in possesso alla data di p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4221033 4222282
Piani d’impresa

Sono ammissibili alle agevolazioni i piani di impresa coerenti con gli ambiti prioritari di intervento della RIS3 Molise -sistema agroalimentare, industrie cult

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4221033 4222283
Entità dei contributi

Il contributo a fondo perduto è pari al 50% delle spese ammissibili ed è soggetto al "Regolamento di esenzione" (di cui all’art. 22 c.3 lettera c)). Prevista una maggiorazione del 10% nel caso di start up innovative la cui compag

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4221033 4222284
spese AMMISSIBILI

L’investimento minimo è di 20.000,00 euro e in ogni caso, le spese devono essere congrue, direttamente collegate al ciclo produttivo e strettamente funzionali all’esercizio dell’attività oggetto di richiesta.

Nell’ambito dei piani d’impresa sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

a. impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, ovvero tecnico-scientifici, nuovi di fabbrica (incluso gli automezzi solo se specificamente attrezzati con laboratori mobili, ove necessari);

b. componenti hardware e software funzionali nei limiti previsti;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

Contributo “Sabatini-ter” per investimenti in beni strumentali

La cosiddetta “Sabatini-ter” offre all’impresa risorse finanziarie prima di effettuare l’investimento, riduzione del tasso di interesse e possibilità di avere una garanzia dell’80% sul finanziamento. Tra le spese ammissibili rientrano: acquisto di macchinari, impianti, beni strumentali, attrezzature ad uso produttivo, hardware, software e tecnologie digitali sostenute per la costituzione, ampliamento, diversificazione e trasformazione dei processi produttivi di strutture produttive esistenti o nuove. L’agevolazione è operativa dal 02/05/2016 (fino al 01/05/2016 vigeva la “Sabatini-bis”), ed è stata prorogata fino al 31/12/2018 ed ulteriormente ampliata ad altre categorie di investimenti ad opera della Legge di bilancio 2017 (L. 232/2016).
A cura di:
  • Club Mep Network

La Legge di Bilancio 2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Bilancio 2017 (L. 11 dicembre 2016, n. 232), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini

Smart&Start 2014-2020: il nuovo regime di aiuto alle startup innovative

Con la pubblicazione del D.M. 24/09/2014, e la successiva Circolare 68032/2014, è ufficialmente partito dal 14/11/2014 il nuovo regime "Smart&Start", di sostegno alle "start-up innovative". Molte le novità: dall'estensione a tutto il territorio nazionale, ai soggetti beneficiari, dalla tipologia di finanziamento ai requisiti richiesti. Domande al via il 16/02/2015. AGGIORNAMENTO: D.M. 09/08/2016, pubblicato sulla G.U. del 20/10/2016, n. 246.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

Smart&Start, aiuti per la nascita di imprese nel Sud: la Circolare applicativa

Pubblicata la circolare con i criteri e le modalità di concessione delle agevolazioni, indicazioni sulla presentazione e l'iter di valutazione delle domande. Le domande possono essere presentate dal 04/09/2013.
A cura di:
  • Denis Peraro

Smart&Start: aiuti per promuovere la nascita di imprese nelle regioni del Sud

Istituito un nuovo regime di aiuti finalizzato alla promozione della nascita di nuove imprese nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia.
A cura di:
  • Denis Peraro

26/10/2017

13/06/2017

20/05/2017