FAST FIND : AR1450

Ultimo aggiornamento
04/09/2018

Contributo di costruzione: interventi soggetti, parametri e modalità di calcolo

Dettaglio degli interventi edilizi soggetti o meno al contributo di costruzione, con schema riepilogativo; Modalità di determinazione del contributo di costruzione e parametri di calcolo, casi di scomputo della quota per oneri di urbanizzazione, edilizia convenzionata.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
4208720 4895745
INTERVENTI EDILIZI SOGGETTI O MENO AL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4208720 4895746
Interventi soggetti a permesso di costruire o di SCIA sostituiva

Il “contributo di costruzioneN1 è dovuto nei casi in cui è richiesto il permesso di costruire, anche quando sostituibile con una SCIA (artt. 10 e 16 del D.P.R. 380/2001

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4208720 4895747
Frazionamenti, accorpamenti, cambi di destinazione d’uso

Sono soggetti a permesso di costruire - o SCIA sostituiva - e quindi a contributo di costruzione:

- cambi di destinazione d’uso urbanisticamente rilevanti. Se il cambio di destinazione d’uso non avviene a seguito dell’esecuzione di ristrutturaz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4208720 4895748
Ristrutturazioni edilizie

Le ristrutturazioni c.d. “pesanti” sono, come si è detto, soggette a contributo di costruzione in quanto necessitano di un permesso di costruire - vedi art. 16 del D.P.R. 380/2001 - ancorché sostituibile dalla SCIA ad esso alternativa (art. 23 del D.P.R. 380/2001).

In quanto non soggetti a permesso di costruire, il testo del comma 1 dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4208720 4895749
Interventi non soggetti a contributo di costruzione (c.d. “gratuiti”)

Il contributo non è dovuto per gli interventi non soggetti a permesso di costruire né facenti parte delle cl

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4208720 4895750
Gratuità ed onerosità degli interventi edilizi - Schema riepilogativo

Lo schema è redatto in base alla normativa statale e può essere influenzato dalle disposizioni regionali e locali. Lo schema non riguarda gli immobili quali quelli di carattere industriale per i quali è previsto in luogo della quota parte del contributo riferibile al costo di costruzione un contributo per lo smaltimento dei rifiuti solidi, liquidi e gassosi e le opere necessarie alla sistemazione dei luoghi soggetti a regime speciale (art. 19 del D.P.R. 380/2001).


INTERVENTO

QUOTA ONERI
DI URBANIZZAZIONE

QUOTA COSTO
DI COSTRUZIONE

Nuove costruzioni

Dovuto

Dovuto

Sopraelevazioni in edifici non unifamiliari

Dovuto

Dovuto

Ampliamenti in edifici non unifamiliari

Dovuto

Dovuto

Sopraelevazioni in edifici unifamiliari in misura non superiore al 20%

-

-

Ampliamenti in edifici unifamiliari in misura non superiore al 20%

-

-

Varianti a permessi di costruire che incidono sui parametri urbanistici e sulle volumetrie

Dovuto

Dovuto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4208720 4895751
DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Il contributo si compone di due “quote” o “voci” autonome tra loro che hanno diverse finalità e diversi presupposti, modi di calcolo, tempi di corresponsione:

a) la quota commisurata all’incidenza degli oneri di urbanizzazione, che - almeno in linea di principio - trova giustificazione nell’opportunità di far concorrere chi realizza l’intervento edilizio agli oneri che il Comune sopporta per urbanizzare l’area o per adeguare l’urbanizzazione esistente al nuovo intervento. Per effetto di questa sua finalità tale quota parte di contributo viene meno, in tutto o in parte, se l’interessato si oc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4208720 4895752
La parte di contributo commisurata agli oneri di urbanizzazione

L’ammontare di tali “oneri” è stabilito, di regola, dalla combinazione:

a) di una legge regionale che definisce, per classi di Comuni N3, le necessarie “tabelle parametriche”;

b) della deliberazione del comunale che in base

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4208720 4895753
Scomputo della parte del contributo relativo ai costi di urbanizzazione

Anziché pagare la intera parte del contributo di costruzione relativa agli oneri di urbanizzazione l’interessato può ridurlo per la quota - o parte di essa - corrispondente alle opere di urbanizzazione (opere dette, per l’appunto, realizzate “a scomputo del contributo di costruzione”). Le opere realizzate saranno acquisite al patrimonio indisponibi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4208720 4895754
La parte di contributo commisurata al costo di costruzione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4208720 4895755
Nuove costruzioni e interventi su costruzioni esistenti

Per le nuove costruzioni la quota parte del contributo di costruzione relativa al costo di costruzione è determinata in applicazione di una piuttosto complicata congerie di norme statali, regionali e comunali in misura variabile dal 5 al 20% del costo di costruzione complessivo.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4208720 4895756
Parametri di calcolo - Costo di costruzione al metro quadro e “superficie utile”

La quota parte del contributo di costruzione relativa al costo di costruzione si determina, in estrema sintesi, moltiplicando il costo di costruzione convenzionalmente stabilito per metro quadrato nel Comune dove viene eseguito l’intervento edilizio con la superficie della costruzione (nel caso di edifici residenziali il dato del costo è opportunamente corretto attraverso l’applicazione di specifici coefficienti secondo gli elementi di pregio dell’immobile quali l’avere una superficie ampia, l’avere un’area non residenziale, in proporzione, ampia, rispetto alla superficie abitabile, avere più ascensori per scala, ecc., in merito ai quali si rinvia agli artt. 5-10 del D.M. 10/05/1977, n. 801).

Nel caso di intervento edilizio parziale la superficie riguarda l’area interessata dall’intervento stesso.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4208720 4895757
Superfici da non computare

Murature, pilastri, tramezzi, sguinci, vani di porte e finestre sono esclusi dal computo. Secondo il suddetto allegato A d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4208720 4895758
Esclusione della quota commisurata al costo di costruzione per l’edilizia convenzionata

Nei casi di edilizia abitativa convenzionata (art. 16 del D.P.R. 380/2001), anche relativa ad edifici esistenti, qualora il titolare del permesso si impegni, a mezzo di una convenzione con il Comune, ad applicare prezzi di vendita e canoni di locazione determinati ai sensi delle convenzioni-tipo approvate dalle Regioni, il

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Piano Casa
  • Edilizia e immobili
  • Standards
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

Requisiti igienico-sanitari nelle costruzioni

Requisiti igienico-sanitari generali delle abitazioni (altezza dei locali, superficie minima, bagni, riscaldamento, temperatura di progetto, ventilazione ed esclusione di condizioni di umidità, aspirazione di fumi ed esalazioni); Requisiti igienico-sanitari in edifici condonati e nel caso di recupero di sottotetti; Deroghe per interventi di efficientamento termico; Titoli abilitativi e requisiti igienico-sanitari: autocertificazione o parere di conformità igienico-sanitaria.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Norme tecniche
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Costruzioni in zone sismiche

Rischio sismico e adempimenti tecnici e amministrativi per gli interventi edilizi

CLASSIFICAZIONE SISMICA DEL TERRITORIO E DEGLI EDIFICI (Classificazione sismica del territorio ; Campo di applicazione delle norme tecniche per le costruzioni; Attribuzione della classe di rischio sismico ai singoli edifici) - DENUNCIA DEI LAVORI E AUTORIZZAZIONE SISMICA (Indicazioni generali; Autorizzazione sismica; Certificazione in caso di sopraelevazione; Denuncia dei lavori nei territori a minore rischio sismico; Territori a rischio sismico molto basso; Disciplina per le zone sismiche di nuova classificazione; Eliminazione di barriere architettoniche).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Titoli abilitativi

Soppalco, titolo edilizio per la realizzazione

DEFINIZIONE DI SOPPALCO - QUALIFICAZIONE INTERVENTI PER LA REALIZZAZIONE DI UN SOPPALCO - REGIME EDILIZIO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SOPPALCO (Regime successivo al D.L. 133/2014 ed al D. Leg.vo 222/2016; Regime precedente) - PARAMETRI DI VALUTAZIONE E RASSEGNA DI GIURISPRUDENZA.
A cura di:
  • Maria Francesca Mattei
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Titoli abilitativi

La modulistica unica per l'edilizia e le attività produttive

Inquadramento normativo; Iter di adozione della modulistica a livello locale; Modulistica per l'edilizia; Modulistica per attività commerciali o assimilabili; Tutto quello che non può più essere richiesto a cittadini e imprese; Quadro riepilogativo regionale; Modulistica precedente.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Impiantistica
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Classificazione, regime e procedure per la realizzazione degli interventi edilizi

CLASSIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI EDILIZI IN BASE AL T.U. EDILIZIA - ELENCO DEGLI INTERVENTI EDILIZI CON REGIME E TITOLO ABILITATIVO NECESSARIO PER LA REALIZZAZIONE (Premessa e avvertenza; Ampliamento; Apertura esterna; Arredo di aree pertinenziali; Ascensore o montacarichi; Barriere architettoniche (eliminazione); Controsoffitto non strutturale; Controsolaio (controsoffitto strutturale); Decorazioni e finiture; Demolizione e ricostruzione; Deposito di GPL; Gazebo; Impianto produttivo all’aperto; Impianto tecnologico (riparazione, rinnovamento, messa a norma); Impianto tecnologico (realizzazione, integrazione); Infissi e serramenti interni ed esterni; Locale tecnico; Loggia/Loggiato; Manufatto leggero o prefabbricato; Movimento terra; Muro di cinta; Muro di contenimento; Nuova costruzione; Opera contingente o temporanea; Opere strutturali; Pannelli solari fotovoltaici; Parcheggio; Passo carrabile; Pavimento interno; Pavimento esterno; Pensilina; Pergotenda; Pertinenza; Piscina; Pompa di calore; Rivestimento e intonaco interno ed esterno (facciate e prospetti); Ricerca nel sottosuolo; Rudere, ricostruzione; Sanitari; Scala ; Serra; Soppalco; Superfetazione (eliminazione); Tenda o pergolato; Tettoia; Tramezzo; Veranda) - ALTRI TITOLI DI LEGITTIMAZIONE A CARATTERE NON EDILIZIO - VARIANTI IN CORSO D’OPERA - MUTAMENTO DELLA DESTINAZIONE D’USO; PERMESSO DI COSTRUIRE O SCIA IN SANATORIA.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Pianificazione del territorio
  • Standards
  • Edilizia e immobili
  • Urbanistica

Piemonte, i regolamenti edilizi comunali devono adeguarsi al Regolamento edilizio tipo

  • Edilizia e immobili
  • Piano Casa
  • Standards
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Pianificazione del territorio
  • Urbanistica

Marche: obbligo di adeguamento dei regolamenti edilizi comunali al Regolamento edilizio tipo (RET)