FAST FIND: AR1411

Tecnico competente in acustica ambientale: disciplina, requisiti, elenco

A cura di:
Studio Groenlandia

BR 26-27 prodotti non contenitori

La figura del tecnico competente in acustica; Disciplina della professione - elenco dei tecnici; Domanda di iscrizione nell’elenco, cancellazione, variazioni; Requisiti per l’iscrizione nell’elenco e per svolgere la professione; Aggiornamento professionale - cancellazione dall’elenco per omessa formazione; Vigilanza e sanzioni.

LA FIGURA DEL TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA
È definito tecnico competente in acustica la figura professionale idonea a:
- effettuare le misurazioni;
- verificare l’ottemperanza ai valori definiti dalle vigenti norme;
- redigere i piani di risanamento acustico;
- svolgere le relative attività di controllo [N=1] [N=2].
Risultano perciò di competenza del tecnico in discorso le seguenti attività - o almeno la parte delle stesse che implica misurazione e verifica dei valori registrati rispetto a quelli di legge:
- la valutazione del rispetto dei valori di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro dal punto di vista acustico;
- la valutazione di clima acustico (c.d. relazione acustica);
- la valutazione di impatto acustico;
- la valutazione dei requisiti acustici passivi degli edifici.
Il tecnico inoltre concorre:
- alla progettazione finalizzata alla riduzione d’immissione d’inquinamento acustico e alla protezione da inquinamento acustico;
- alla redazione di piani di risanamento da inquinamento acustico- redazione di piani di zonizzazione acustica;
- alla redazione delle mappature acustiche;
- alla redazione di regolamenti comunali in materia di acustica ambientale;
- alla valutazione delle proposte di risanamento acustico.
Il tecnico competente:
a) deve essere in possesso del diploma di scuola media superiore ad indirizzo tecnico o del diploma universitario ad indirizzo scientifico ovvero del diploma di laurea ad indirizzo scientifico;
b) deve avere svolto attività, in modo non occasionale, nel campo dell’acustica ambientale
- da almeno quattro anni per i diplomati;
- da almeno due anni per i laureati o per i titolari di diploma universitario.
c) deve avere previamente presentato apposita domanda all’Assessorato regionale competente in materia ambientale corredata da documentazione comprovante il requisito sub b) (art. 2, L. n. 447 del 1995).

 


Per leggere il contributo completo scarica la versione in PDF (riservato agli Abbonati).
  • Disposizioni in materia di armonizzazione della normativa nazionale in materia di inquinamento acustico, a norma dell'articolo 19, comma 2, lettere a), b), c), d), e), f) e h) della legge 30 ottobre 2014, n. 161.
Condividi

Commenta

Per commentare è necessario eseguire il log in .
Se non sei ancora registrato, clicca qui

BR 30 - prodotti correlati

Risorse