FAST FIND: AR1405

Contenuto della c.d. clausola sociale nei bandi per l’affidamento di un contratto pubblico

A cura di:
Maria Francesca Mattei

BR 26-27 prodotti non contenitori

Punto della giurisprudenza e orientamenti ANAC in merito alla previsione nel bando di gara della c.d. clausola sociale: principi comunitari e disciplina nazionale, contenuti della clausola, ambito di applicazione e conseguenze della violazione.

1. PREMESSA
Alcune interessanti pronunce si sono soffermate sul tema delle c.d. clausole sociali, fornendo alcune utili indicazioni sul significato da attribuire a tali previsioni.
In via generale, la c.d. clausola sociale, detta anche clausola di protezione, indica l’obbligo per l’impresa aggiudicataria, che subentra nell’esecuzione di un contratto di appalto o a seguito della cessazione dello stesso, di assicurare i livelli occupazionali, procedendo all'assunzione del personale, già in forza nell’impresa cessante, in applicazione del CCNL di categoria.
La previsione risponde, evidentemente, all'esigenza di assicurare la continuità del servizio e dell’occupazione, nel caso di discontinuità dell’affidatario per le ipotesi di cessazione di un appalto e di subentro di altre imprese appaltatrici.

 


Per leggere il contributo completo scarica la versione in PDF (riservato agli Abbonati).
  • Codice dei contratti pubblici.
  • DIRETTIVA 2014/24/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 26 febbraio 2014 sugli appalti pubblici e che abroga la direttiva 2004/18/CE.
  • Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE.
  • Appalti e contratti pubblici - Clausola sociale nel bando - Obbligo assorbimento di tutto il personale già alle dipendenze del precedente gestore - Violazione principio libertà organizzativa dell'imprenditore - Conseguenze - Illegittimità clausola - Fattispecie.
  • Appalti e contratti pubblici - Esecuzione dell'appalto - Obbligo di rispettare le norme in materia di lavoro - Violazione di clausola sociale da parte del subentrante - Art. 30, D. Leg.vo 50/2016 - Effetti.
  • Appalti e contratti pubblici - Bando di gara - Clausole sociali - Interpretazione - Rispetto della libertà di impresa - Collocazione di alcuni lavoratori in altri contratti - Ammissibilità -
  • Appalti e contratti pubblici - Bando di gara - Clausole sociali - Interpretazione - Rispetto della libertà di impresa - Obbligo di assunzione e tempo indeterminato del personale della precedente impresa - Esclusione.
  • 1. Appalti e contratti pubblici - Criterio aggiudicazione offerta economicamente più vantaggiosa - Commissione giudicatrice - Composizione - Incompatibilità - Svolgimento altri incarichi in relazione al medesimo appalto oggetto di gara - Limiti. 2. Appalti e contratti pubblici - Bando di gara - Clausola sociale - Legittimità - Condizioni -...
  • 1. Appalti e contratti pubblici - Bando di gara - Clausola sociale - Interpretazione. 2. Appalti e contratti pubblici - Bando di gara - Clausola sociale - Legittimità - Condizioni - Rispetto della libertà di impresa.
  • 1. Offerta anomala: ampio il potere tecnico-discrezionale in capo alla p.a. 2. Il giudizio di anomalia richiede motivazione rigorosa e analitica. 3. La clausola sociale non deve limitare l'iniziativa economica.
Condividi

Commenta

Per commentare è necessario eseguire il log in .
Se non sei ancora registrato, clicca qui

BR 30 - prodotti correlati

Risorse