FAST FIND : AR1387

Ultimo aggiornamento
05/09/2018

Rischio sismico e adempimenti tecnici e amministrativi per gli interventi edilizi

CLASSIFICAZIONE SISMICA DEL TERRITORIO E DEGLI EDIFICI (Classificazione sismica del territorio ; Campo di applicazione delle norme tecniche per le costruzioni; Attribuzione della classe di rischio sismico ai singoli edifici) - DENUNCIA DEI LAVORI E AUTORIZZAZIONE SISMICA (Indicazioni generali; Autorizzazione sismica; Certificazione in caso di sopraelevazione; Denuncia dei lavori nei territori a minore rischio sismico; Territori a rischio sismico molto basso; Disciplina per le zone sismiche di nuova classificazione; Eliminazione di barriere architettoniche).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
3844358 4928232
CLASSIFICAZIONE SISMICA DEL TERRITORIO E DEGLI EDIFICI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3844358 4928233
Classificazione sismica del territorio

La classificazione sismica ufficiale dei Comuni italiani, originariamente di competenza del Ministro dei lavori pubblici a partire dal 1909 (vedi come esempio il D.M. 14/07/1984, pubblicato nella G.U. 03/08/1984, n. 213) è ora il frutto della combinazione di provvedimenti statali, regionali e delle Province autonome.

Il D. Leg.vo 31/03/1998, n. 112 ha poi stabilito che spetta allo Stato (art. 93 del D.P.R. 380/2001, comma 1, lettera g) dettare i criteri generali per l’individuazione delle zone sismiche e alle Regioni e Province autonome (art. 94 del D.P.R. 380/2001, comma 2, lettera a) individuare le zone sismiche, formare e aggiornare gli elenchi delle medesime zone (vedi anche l’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3844358 4928234
Campo di applicazione delle norme tecniche per le costruzioni

Dopo l’entrata in vigore delle Norme tecniche delle costruzioni approvate con D.M. 14/01/2008 ed in seguito sostituite dal D.M. 17/01/2018 (vedi Norme Tecniche per

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3844358 4928235
Attribuzione della classe di rischio sismico ai singoli edifici

In relazione all’agevolazione fiscale riconosciuta per le spese necessarie a ridurre il rischio sismico (c.d. &ldquo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3844358 4928236
DENUNCIA DEI LAVORI e AUTORIZZAZIONE SISMICA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3844358 4928237
Indicazioni generali

Salvo diverse disposizioni regionali limitate ad aree a rischio sismico molto basso, la legge impone, secondo il grado di rischio sismico della zona interessata dall’intervento edilizio N2:

a) l’onere di denuncia dei lavori con deposito della relativa documentazione tecnica;

b) l’onere di previa autorizzazione espressa da rilasciarsi dal competente organo tecnico regionale (spesso denominato “servizio del Genio civile” regionale - un tempo Provveditorato regionale per le opere pubbliche) N3.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3844358 4928238
Autorizzazione sismica

Salvo diversa disposizione delle Regioni che comprendono territori a minore rischio sismico (vedi le norme regionali e delle Province autonome in materia di attività edilizia e rischio sismico), per i suesposti interventi edilizi occorre chiedere all’Ufficio tecnico regionale o al diverso Ufficio provinciale o comunale delegato dalla Regione stessa, la relativa autorizzazione. Ciò che in pratica può avvenire:

- direttamente inviando apposita istanza corredata dalla relativa documentazione al competente Ufficio tecnico regionale (“Genio civile”) o al diverso organo individuato dalla Regione;

- tramite lo Sportello unico dell’edilizia, o lo Sportello unico delle attività produttive nel caso l’intervento avvenga nell’ambito di attività di produzione di beni o servizi. In altri termini, nel trasmettere allo Sportello unico la documentazione per acquisire il titolo abilitativo edilizio (permesso di costruire, SCIA), o comunque nei tempi dettati per i diversi adempimenti, si allega anche la documentazione necessaria per eseguire gli adempimenti di carattere procedurale previsti dalla normativa antisismica. Lo Sportello unico si farà carico di inoltrare tale documentazione all’Uf

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3844358 4928239
Certificazione in caso di sopraelevazione

Per l’autorizzazione alla sopraelevazione (

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3844358 4928240
Denuncia dei lavori nei territori a minore rischio sismico

L’autorizzazione sismica non è necessaria quando le disposizioni delle Regioni o delle Province autonome non l’hanno, per le aree a minore sismicità, prevista. In questi casi le medesime nor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3844358 4928241
Territori a rischio sismico molto basso

Per i territori a rischio sismico molto basso le norme regionali e delle Province autonome possono escludere gli intervent

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3844358 4928242
Disciplina per le zone sismiche di nuova classificazione

Qualora in una zona sismica di nuova classificazione sia stata iniziata una costruzione prima dell’entrata in vigore del provvedimento di classificazione, si è tenuti a farne denuncia entro 15 giorni dall’entrata in vigore del provvedimento di classificazione, al competente Ufficio tecnico della Regione. Questo accerta:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3844358 4928243
Eliminazione di barriere architettoniche

Le innovazioni da attuare negli edifici privati dirette ad eliminare le barriere architettoniche, la realizzazione di percorsi attrezzati e di dispositivi di segnalazione atti a favorire la mobilità dei ciechi all’interno degli edifici privati, possono essere effettuate senza dover chiedere l’autorizzazione sismica, salvo il

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Costruzioni in zone sismiche
  • Norme tecniche

La classificazione sismica di tutti i comuni italiani dal 1927 a oggi

Riepilogo della classificazione sismica (zone sismiche) dei Comuni italiani, con tutti i provvedimenti di classificazione storici a partire dal 1927 e la situazione aggiornata sulla base dei provvedimenti delle Regioni, cui è stata demandata la competenza all’individuazione delle zone sismiche a partire dal 1998. Distinzione tra la classificazione sismica ai fini degli adempimenti tecnico-amministrativi e per la vigilanza, e quella da adottarsi dal 2009 per la definizione delle azioni sismiche ai fini progettuali.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Impiantistica
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Classificazione, regime e procedure per la realizzazione degli interventi edilizi

CLASSIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI EDILIZI IN BASE AL T.U. EDILIZIA - ELENCO DEGLI INTERVENTI EDILIZI CON REGIME E TITOLO ABILITATIVO NECESSARIO PER LA REALIZZAZIONE (Premessa e avvertenza; Ampliamento; Apertura esterna; Arredo di aree pertinenziali; Ascensore o montacarichi; Barriere architettoniche (eliminazione); Controsoffitto non strutturale; Controsolaio (controsoffitto strutturale); Decorazioni e finiture; Demolizione e ricostruzione; Deposito di GPL; Gazebo; Impianto produttivo all’aperto; Impianto tecnologico (riparazione, rinnovamento, messa a norma); Impianto tecnologico (realizzazione, integrazione); Infissi e serramenti interni ed esterni; Locale tecnico; Loggia/Loggiato; Manufatto leggero o prefabbricato; Movimento terra; Muro di cinta; Muro di contenimento; Nuova costruzione; Opera contingente o temporanea; Opere strutturali; Pannelli solari fotovoltaici; Parcheggio; Passo carrabile; Pavimento interno; Pavimento esterno; Pensilina; Pergotenda; Pertinenza; Piscina; Pompa di calore; Rivestimento e intonaco interno ed esterno (facciate e prospetti); Ricerca nel sottosuolo; Rudere, ricostruzione; Sanitari; Scala ; Serra; Soppalco; Superfetazione (eliminazione); Tenda o pergolato; Tettoia; Tramezzo; Veranda) - ALTRI TITOLI DI LEGITTIMAZIONE A CARATTERE NON EDILIZIO - VARIANTI IN CORSO D’OPERA - MUTAMENTO DELLA DESTINAZIONE D’USO; PERMESSO DI COSTRUIRE O SCIA IN SANATORIA.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza
  • Norme tecniche
  • Costruzioni in zone sismiche

Sismabonus, classificazione del rischio sismico delle costruzioni e relativa attestazione

IL C.D. “SISMABONUS”, NORME FISCALI (Le agevolazioni per gli interventi di messa in sicurezza statica, Le agevolazioni maggiorate in presenza di una diminuzione del rischio sismico certificata da professionista abilitato, Il Sismabonus e gli interventi di demolizione e ricostruzione, Il Sismabonus e gli immobili merce delle imprese, Acquisto direttamente dall’impresa di unità immobiliari oggetto di demolizione e ricostruzione con miglioramento della classificazione sismica, Altre modalità e condizioni per usufruire del Sismabonus, Interventi finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico ed alla riqualificazione energetica; Cumulo con contributi per la ricostruzione post-sisma) - L’ATTESTAZIONE DI RISCHIO SISMICO DEGLI EDIFICI (Il decreto ministeriale sulla classificazione e attestazione del rischio sismico, Professionisti abilitati alla classificazione e attestazione del rischio sismico, Classificazione del rischio sismico, metodo convenzionale e metodo semplificato).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Costruzioni
  • Norme tecniche

Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC)

Normativa tecnica per le costruzioni (le norme legislative sulle costruzioni e sulle strutture, norme tecniche per le costruzioni vigenti, oggetto e campo di applicazione delle NTC 2018, circolare applicativa ed Appendici nazionali agli Eurocodici strutturali, ulteriori riferimenti tecnici “di comprovata validità”, Testi documenti Consiglio superiore dei lavori pubblici e CNR); Vigenza delle NTC 2018 e periodo transitorio; Adempimenti tecnico-amministrativi per le opere strutturali.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Distanze tra le costruzioni
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Impianti tecnici e tecnologici
  • Informatica
  • Pianificazione del territorio
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia e immobili
  • Piano Casa
  • Norme tecniche
  • Impiantistica
  • Sicurezza
  • Urbanistica

Sicilia, recepimento del Testo Unico dell’edilizia

Con la legge 10/08/2016, n. 16, pubblicata sulla G.U. 19/08/2016, n. 36 Suppl. Ord., la Regione Sicilia ha recepito il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 06/06/2001, n. 380). Disponibile il Testo Unico dell'edilizia per la Regione Sicilia elaborato da Legislazione Tecnica.
A cura di:
  • Anna Petricca

20/01/2018

19/11/2016

05/09/2016