FAST FIND : NR20164

Regolam. R. Lombardia 20/07/2007, n. 5

Norme forestali regionali, in attuazione dell'art. 11 della L.R. 28 ottobre 2004, n. 27 (Tutela e valorizzazione delle superfici, del paesaggio e dell'economia forestale).

Stralcio.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- Reg. R. 19/01/2010, n. 1
- Reg. R. 14/02/2011, n. 1
- Delib. G.R. 28/06/2018, n. IX/272

Scarica il pdf completo
37323 4807923
[Premessa]

N1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807924
TITOLO I - GENERALITÀ


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807925
CAPO I - Disposizioni generali


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807926
Art. 1 - (Ambito di applicazione e definizioni)

1. Il presente regolamento, “adottato ai sensi dell’articolo 50, comma 4, della l.r. 31/2008”,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807927
Art. 2 - (Autorizzazione paesaggistica e vincolo idrogeologico)

1. Tutti i tagli, “compreso il taglio a raso, le altre attività selvicolturali, nonché gli interventi di manutenzione ordinaria della viabilità agrosilvo-pastorale, eseguiti in conformità all’ar

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807928
Art. 3 - (Siti Natura 2000)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807929
Art. 4 - (Alberi di pregio)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807930
Art. 5 - (Deroghe alle norme forestali)

1. I piani di assestamento forestale e i piani di indirizzo forestale possono derogare al presente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807931
TITOLO II - PROCEDURE


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807932
CAPO I - Istanza


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807933
Art. 6 - (Autorizzazione)

1. All’interno “delle aree protette”,N2 “i t

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807934
Art. 7 - (Silenzio assenso per interventi in deroga)

1. L’esecuzione di tagli o di altre attività selvicolturali in deroga alle disposizioni del presente regolamento o della pianificazione forestale può essere autorizzata dall’ente forestale nei seguenti casi:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807935
Art. 8 - (Silenzio assenso per interventi nelle riserve regionali e nei parchi naturali)

1. Dopo l’approvazione del piano di indirizzo forestale, l’esecuzione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807936
Art. 9 - (Denuncia di inizio attività)

1. Fatti salvi i casi previsti dagli articoli 3, 4, 6, 7 e 8,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807937
Art. 10 - (Opere di pronto intervento)

1. Le opere considerate di pronto intervento in base all

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807938
Art. 11 - (Procedura informatizzata)

1. Le istanze di autorizzazione previste dagli articoli 6, 7

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807939
Art. 12 - (Validità del permesso di taglio)

1. Il permesso di esecuzione di tagli o altre attività selv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807940
CAPO II - Allegati tecnici all’istanza


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807941
Art. 13 - (Dichiarazione di conformità tecnica)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807942
Art. 14 - (Progetto di taglio)

1. Le istanze di autorizzazione di cui agli articoli 6, 7 e 8 e le denunce di inizio attività di cui all’articolo 9 relative agli interventi di utilizzazione forestale che interessino superfici pari o superiori a due ettari di superficie boscata sono accompagnate da un progetto di taglio, redatto da un dottore forestale o agronomo, “con funzione anche di direttore dei lavori” N2 con i seguenti contenuti:

a) relazione, con cui si specifica ubicazione e superficie del bosco da tagliare, tipo forestale, specie legnosa, età media, sistema selvicolturale utilizzato, provvigione e ripresa stimata, modalità tecniche per ottenere la rinnovazione;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807943
Art. 15 - (Relazione di taglio)

1. Le istanze di autorizzazione di cui agli articoli 6, 7 e 8 e le denunce di inizio attività di cui all’articolo 9 relative agli interventi di utilizzazione forestale e ai diradamenti di boschi assoggettati al piano di assestamento forestale, di qualsiasi superficie o entità, conformi alle previsioni dei piani approvati, sono accompagnate da una relazione di taglio, redatta da parte di un dottore forestale o agronomo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807944
Art. 16 - (Esonero dalla presentazione di allegati)

1. Gli allegati previsti dagli articoli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807945
CAPO III - Controlli, sanzioni e ripristino dei luoghi


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807946
Art. 17 - (Controlli)

1. I tagli e le altre attività selvicolturali sono sottoposte a controllo annuale da parte degli enti forestali, che possono avvalersi degli altri soggetti competenti “ai sensi dell’articolo 61 della l.r. 31/2008”,N

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807947
Art. 18 - (Sanzioni)

1. Le violazioni delle disposizioni del presente regolamento sono soggette, alle sanzioni amministrative previste “dall’articolo 61 della l.r. 31/2008”.N2

2. I proventi delle sanzioni previste dall’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807948
Art. 19 - (Ripristino dei luoghi))

1. Ai sensi dell’articolo 23, commi 2 ter e 12, della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807949
TITOLO III - GESTIONE DEI BOSCHI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807950
CAPO I - Norme comuni a tutti i boschi


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807951
Art. 20 - (Disposizioni generali sulle attività selvicolturali)

1. Tutti i tagli dei boschi e in particolare le utilizzazioni devono, nel rispetto dei principi della sostenibilità, garantire la continuità, la perpetuità ed il miglioramento ecologico e strutturale delle formazioni boschive.

2. Gli interventi di gestione forestale sono suddivisi in tre tipologie:

a) interventi di gestione forestale per tutti i boschi;

b) interventi di gestione forestale per i soli boschi ricadenti in aree assoggettate a piano di assestamento fo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807952
SEZIONE I - Regole generali sugli interventi di gestione


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807953
Art. 21 - (Stagione silvana)

1. Nel ceduo e nel ceduo sotto fustaia le operazioni di taglio o di utilizzazione del bosco sono permesse:

a) dal 15 ottobre al 31 marzo alle quote inferiori a seicento metri sul livello del mare;

b) dal 1 ottobre al 15 aprile alle quote comprese tra seicento e mille metri sul livello del mare;

c) dal 15 settembre al 15 maggio oltre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807954
Art. 22 - (Scarti delle lavorazioni)

1. Il materiale vegetale non asportato dal bosco a seguito di tagli o altre attività selvicolturali, quali ramaglia e cimali, deve essere:

a) raccolto in andane o cataste “stabili” N2in bosco;

b) sminuzzato “mediante triturazione”

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807955
Art. 23 - (Conversioni)

1. La conversione del bosco da fustaia a ceduo è vietata:

a) nelle fustaie esistenti;

b) nei cedui già sottoposti ad avviamento all’alto fusto;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807956
Art. 24 - (Alberi da destinare all’invecchiamento a tempo indefinito)

1. Ai fini del mantenimento e dell’incremento della biodiversità, sia nelle fustaie che nei cedui, sono obbligatori l’individuazione e il rilascio per l’invecchiamento indefinito di almeno un albero “ogni cinquemila metri quadrati”,N2 o loro frazione, di bosco soggetto a utilizzazione. Gli alberi possono essere rilasciati a gruppi. L’obbligo del rilascio sussiste anche nel caso di taglio a raso delle fustaie o dei cedui. “Sono esonerati dall’obbligo di rilascio i castagneti da frutto e i boschi soggetti a manutenzione in base agli articoli 58, 59, 60 e 61.”N2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807957
Art. 25 - (Rinnovazione artificiale)

1. La rinnovazione artificiale è realizzata, entro un anno dalla fine del taglio di utilizzazione, nei seguenti casi:

a) quando prevista dagli allegati tecnici all’istanza di taglio;

b) quando imposta dall’ente forestale;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807958
Art. 26 - (Raccolta del terriccio e della lettiera)

1. È permessa la raccolta di lettiera esclusivamente:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807959
Art. 27 - (Raccolta di materiale di propagazione forestale e boschi da seme)

1. La raccolta di materiale di propagazione forestale, quali sementi, plantule, talee e piantine è vietata salvo autorizzazione dell’ente forestale rilasciata secondo le modalità di cui all’artic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807960
Art. 28 - (Potature e tagli delle ceppaie)

1. Le potature possono essere eseguite in qualsiasi periodo dell’anno senza obbligo di presentazione di istanza ai sensi degli articoli 6, 7, 8 e 9.

2. Sono ammesse le potature di formazione, le potature di allevamento o spalcature, la potatura di rimonda del secco o di eliminazione di rami che creano situazioni di pericolo. Non sono ammesse le capitozzature e le potature che compromettano la vitalità o la sta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807961
Art. 29 - (Sradicamento delle piante e delle ceppaie)

1. Salvo quanto previsto per i castagneti da frutto all&rsqu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807962
Art. 30 - (Eliminazione di specie esotiche a carattere infestante)

1. Il taglio e l’estirpazione esclusivamente manuale o con mezzi manuali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807963
Art. 31 - (Gestione dei castagneti da frutto)

1. Nei castagneti da frutto in attività è possibile effettuare:

a) la potatura secondo le modalità di cui all’articolo 28, nonché “le spollonature, le potature di rimonda e di produzione e gli innesti”;N2

b) la formazione al piede delle piante di ripiani sostenuti da muri a secco e da ciglio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807964
SEZIONE II - Prevenzione dei danni e dei pericoli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807965
Art. 31-bis - (Prevenzione dei pericoli in bosco)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807966
Art. 32 - (Danni all’ecosistema)

1. Nello svolgimento delle attività selvicolturali e delle ripuliture sono adottate tutte le tecniche e strumentazioni utili a evitare il danneggiamento della flora nemorale protetta, delle tane della fauna selvatica, compresi i formicai di Formica rufa L., della fauna e delle zone umide. “È inoltre necessario s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807967
Art. 33 - (Danni al soprassuolo arboreo e ai manufatti)

1. Nello svolgimento delle attività selvicolturali e delle ripuliture sono adottate tutte le tecniche e strumentazioni utili a evitare N9 di:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807968
Art. 34 - (Prevenzione dai danni da concentramento, avvallamento ed esbosco dei prodotti e uso di macchine operatrici)

1. L'esbosco è eseguito ove possibile per via aerea, per mulattiere, sentieri, viabilità agro-silvo-pastorale, condotte, canali di avvallamento già esistenti, “evitando di danneggiare le parti di bosco in rinnovazione. Ove non è possibile, la rinnovazione naturale danneggiata è sostituita da rinnovazione arti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807969
SEZIONE III - Altre disposizioni


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807970
Art. 35 - (Segnaletica)

1. Sono vietate forme di segnaletica all'interno delle aree boscate che possano comportare significativi danni al suolo,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807971
Art. 36 - (Recinzioni e chiudende)

1. Recinzioni, chiudende o altri sistemi di delimitazione de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807972
Art. 37 - (Manifestazioni ed aree attrezzate nei boschi e nei terreni soggetti a vincolo idrogeologico)

N2

1. L'organizzazione di manifestazioni nei boschi e nei pascoli con mezzi motorizzati, nei casi consentiti dall'articolo 59 della l.r. 31/2008, o con uso di fuochi, nei casi consentiti dall'articolo 54 del presente regolamento, è soggetta ad autorizzazione: N21

a) del comune, previo parere dell’ente forestale, per il transito su viabilità agro-silvo-pastorale;

b) dell’ente forestale, nei casi restanti.

1-bis. È altresì soggetta ad autorizzazione dell’ente forestale la creazio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807973
Art. 38 - (Carbonizzazione in bosco)

1. La carbonizzazione in bosco è consentita, previa autorizzazione dell’ente forestale con le modalità previste all’articolo 7, nelle aie carbonili già esistenti o in a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807974
CAPO II - Selvicoltura
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807975
SEZIONE I - Norme generali per tutti i boschi


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807976
Art. 39 - (Norme per gli interventi in fustaia)

1. Le fustaie possono essere utilizzate mediante tagli successivi oppure mediante taglio saltuario “o a buche di superficie inferiore a mille metri quadrati” N2 o, nei casi permessi, mediante taglio a raso a strisce. Le modalità di taglio sono in funzione della struttura del bosco.

2. Le fustaie multiplane di tutti i tipi forestali possono essere utilizzate mediante taglio saltuario oppure tagli successivi “o mediante tagli a buche”N21 “di superficie inferiore a mille metri quadrati” N2 salvo nel caso di pronto intervento e di lotta fitosanitaria ove è ammesso il taglio a raso a strisce. Nel taglio saltuario la massa legnosa asportata ad ogni utilizzazione non può superare il venti per cento di quella presente in bosco “fatte salve deroghe autorizzate dall’ente forestale in caso di boschi non utilizzati da oltre trenta anni.”N2

3. Le fustaie monoplane o biplane di tutti i tipi forestali possono essere utilizzate mediante t

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807977
Art. 40 - (Norme per gli interventi nei cedui)

1. I cedui invecchiati di età superiore a cinquanta anni a prevalenza di querce, faggio, frassino maggiore, acero montano o riccio, tiglio sono avviati a fustaia in caso di utilizzazione. N2

2. Il taglio a ceduo semplice, senza rilascio di matricine, è consentito:

a) nelle formazioni di ciliegio tardivo e nelle altre formazioni di piante esotiche infestanti;

b) nei corileti, negli alneti di ontano verde, nei saliceti e nei robinieti puri, purché sia eseguito su una superficie massima di tre ettari, non contigua, distante almeno trenta metri da altre già utilizzate nei cinque anni precedenti. N20

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807978
Art. 41 - (Periodicità dei tagli)

1. Nelle fustaie trattate a taglio saltuario il periodo di curazione, ossia il periodo fra due utilizzazioni, è fissato in almeno dieci anni.

2. Nelle fustaie trattate con taglio a raso il turno, ossia l’intervallo fra due utilizzazioni, non può essere inferiore a:

a) ottanta anni per i lariceti; N2

b) sessanta anni per i castagneti, i querceti di roverella e le peccete di sostituzion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807979
Art. 42 - (Norme per gli interventi in cedui sotto fustaie e nelle forme di governo miste)

1. Nei cedui sotto fustaia, è permessa la ceduazione della componente a ceduo con l’obbligo di mantenimento di un contingente di riserve scelte fra alberi d’alto fusto o, in asse

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807980
SEZIONE II - Norme specifiche per i soli boschi compresi in piani di assestamento forestale


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807981
Art. 43 - (Compilazione del piano d’assestamento forestale)

1. I piani di assestamento forestale sono redatti in base ai criteri e alle p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807982
Art. 44 - (Piani di assestamento forestale scaduti)

1. Gli interventi selvicolturali previsti dai piani scaduti,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807983
Art. 45 - (Accantonamento degli utili)

1. I gestori del piano di assestamento accantonano una quota del “trenta” N2 per cento degli utili derivanti dal piano medesimo, vincolata a migliorie e cure colturali del bosco “o alla revisione del piano di assestamento” N2 e ne informano immediatamente l’ente forestale competente. In caso di p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807984
Art. 46 - (Libro economico e ripresa)

1. Tutte le utilizzazioni forestali effettuate, sono annotate

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807985
SEZIONE III - Norme specifiche per le aree protette


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807986
Art. 47 - (Gestione selvicolturale nelle aree protette)

1. Nelle riserve regionali e nei parchi naturali e regionali la gestione selvicolturale è conforme alle linee guida dei piani territoriali di coordinamento dei parchi e dei piani di gestione delle riserve regional

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807987
Art. 48 - (Misure di conservazione)[

N21

1. N25 “Fino all’approvazione dei piani di indirizzo forestale e di assestamento forestale, i tagli e le altre attività selvicolturali nei boschi ricadenti nei siti Natura 2000 non sono soggetti alla valutazione di incidenza se rispettano le seguenti “misure di conservazione” N21 provvisorie:

a) nel taglio dei cedui, tutte le riserve presenti devono essere rilasciate fino a che abbiano raggiunto un’età pari ad almeno quattro volte il turno minimo, con obbligo di scelta tra queste per individuare gli alberi destinati all’invecchiamento indefinito;

b) in tutti i boschi, gli alberi da destinare all’invecchiamento indefinito sono scelti tra i soggetti dominanti di maggior diametro e di specie autoctone;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807988
CAPO III - Rimboschimenti ed imboschimenti


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807989
Art. 49 - (Caratteristiche degli impianti)

1. Rimboschimenti ed imboschimenti sono:

a) realizzati, nel caso della montagna, solo su terreni non agricoli, al fine di preservare il paesaggio, la div

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807990
Art. 50 - (Procedure per la realizzazione e l’inventario degli impianti)

1. In caso di rimboschimenti e imboschimenti eseguiti con contributi pubblici, l’intervento è

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807991
Art. 51 - (Materiale vegetale)

1. Tutto il materiale vegetale utilizzato nei rimboschimenti, negli imboschimenti e nelle operazioni di rinnovazione artificiale o di ricostituzione boschiva deve essere prodotto e commercializzato in conformità al decreto legislativo 10 novembre 2003, n. 386 (Attuazione della direttiva 1999/105/CE relativa alla commercializza

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807992
Art. 52 - (Divieto all’impiego di specie esotiche a carattere infestante dannose per la conservazione della biodiversità)

1. Ai sensi “dell’articolo 50, comma 5, lettera e), della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807993
CAPO IV - Difesa fitosanitaria e dagli incendi
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807994
SEZIONE I - Difesa fitosanitaria


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807995
Art. 53 - (Interventi in caso di diffusione di organismi nocivi)

1. Nel caso in cui in un bosco si verifichi un attacco epidemico di malattie o parassiti, il proprietario o possessore è tenuto a darne immediata notizia all'ente forestale che, eseguite le opportune verifiche tecniche, segnala l’attacco epidemico al servizio fitosanitario regional

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807996
SEZIONE II - Difesa dagli incendi


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807997
Art. 54 - (Cautele per l'accensione del fuoco nei boschi)

1. Ai sensi “dell’articolo 45, comma 10, della l.r. 31/2008N2 è vietato accendere all'aperto fuochi nei boschi o a distanza da questi inferiore a cento metri.

2. Nei periodi in cui non vige lo stato di rischio ai sensi “ai sensi dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807998
Art. 55 - (Interventi attivi per la prevenzione degli incendi boschivi)

1. I proprietari o gestori di strade, ferrovie e canali le c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4807999
Art. 56 - (Boschi danneggiati dal fuoco o da avversità meteoriche e biotiche)

1. N14

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808000
CAPO V - Pascolo in bosco


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808001
Art. 57 - (Limiti al pascolo in bosco)

1. Fatto “salvo quanto disposto dall’articolo 51, comma 4, della l.r. 31/2008N2 il pascolo N26 a scopo di prevenzione dagli incendi boschivi e d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808002
CAPO VI - Gestione dei boschi nelle aree di pertinenza di elettrodotti, edifici e reti viarie


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808003
Art. 58 - (Tagli per la manutenzione nelle aree di pertinenza di elettrodotti)

1. Ai fini dell'applicazione del presente regolamento, si considerano aree di pertinenza di elettrodotti:

a) per le linee ad altissima tensione (oltre 150.000 Volt), una fascia di larghezza corrispondente alla proiezione al suolo dei conduttori aumentata di dodici metri per lato;

b) per le linee ad alta tensi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808004
Art. 59 - (Tagli per la manutenzione nelle aree di pertinenza di reti di pubblica utilità)

1. Si considera area di pertinenza di reti di pubblica utilità, quali reti telefoniche, metanodotti e funivie, una fascia di larghezza corris

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808005
Art. 60 - (Tagli per la manutenzione nelle aree di pertinenza di viabilità, delle ferrovie e di altri manufatti)

1. Ai fini dell'applicazione del presente regolamento, si considera area di pertinenza della viabilità, delle ferrovie e di altri manufattiN33 una fascia di sei metri di larghezza dal limite esterno dell'opera.

2. Nelle pertinenze

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808006
Art. 61 - (Tagli per la manutenzione di opere e sezioni idrauliche)

1. In corrispondenza di argini artificiali, di difese di sponde, di dighe in terra, di opere di presa o derivazione e di altre opere idrauliche o di bonifica, è consentito il taglio della vegetazione forestale che possa recare danno alla conservazione o alla fun

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808007
CAPO VII - Altri vincoli


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808008
Art. 62 - (Boschi sottoposti ai vincoli di cui all'articolo 17, r.d. 3267/1923)

1. L’ente forestale compila e approva un elenco dei boschi sottoposti ai vincoli di cui all’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808009
Art. 63 - (Boschi intensamente fruiti)

1. L’ente forestale, anche su proposta dei comuni, può delimitare e regolamentare le aree boscate intensamente fruite che necessitino di un particolare regime di tutela e protezione.

2. Nei boschi intensamente fruiti l’ente forestale può vietare o limitare:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808010
TITOLO IV - GESTIONE DEI TERRENI NON BOSCATI SOTTOPOSTI AL VINCOLO IDROGEOLOGICO


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808011
CAPO I - Gestione della vegetazione


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808012
Art. 64 - (Taglio di alberi e arbusti)

1. Nei pascoli e nei coltivi soggetti a vincolo idrogeologico è consentito il taglio o l’eliminazione di alberi, arbusti e cespugli suffrutticosi quali rovi, brughi,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808013
CAPO II - Terreni agrari


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808014
Art. 65 - (Lavorazioni del terreno)

1. Nei terreni soggetti a periodica lavorazione sono consentite le ordinarie lavorazioni del terreno, quali aratura, erpicatura, vangatu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808015
Art. 66 - (Regimazione delle acque agrarie)

1. Le acque di irrigazione e di scolo, quali quelle provenie

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808016
Art. 67 - (Prati stabili)

1. Nei prati stabili, la rottura del cotico erboso a scopo c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808017
CAPO III - Pascolo in aree non boschive


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808018
Art. 68 - (Modalità di pascolo)

1. Nei terreni pascolivi si osservano le seguenti disposizioni:

a) è vietato asportare dai pascoli le deiezioni degli animali;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808019
Art. 69 - (Pascolo eccessivo)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808020
TITOLO V - INFRASTRUTTURE FORESTALI ED ALTRE OPERE CHE INTERESSANO L’ECOSISTEMA FORESTALE


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808021
Art. 70 - (Definizioni)

1. Sono definite infrastrutture forestali la viabilità

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808022
CAPO I - Viabilità agro-silvo-pastorale


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808023
Art. 71 - (Manutenzione)

1. La manutenzione ordinaria della viabilità agro-silvo-pastorale non è soggetta alle autorizzazioni “di cui agli articoli 43 e 44 della l.r. 31/2008”,N2 né all’autorizzazione paesaggistica ai sensi dell’articolo 149, comma 1, del d.lgs. 42/2004. Essa è subordinata a preventiva comunicazione all’ente forestale, ove si individuano, su cartografia, i tratti di viabilità interessati dagli interventi.

2. Per manutenzione ordinaria ai fini del comma 1 si intende:

a) il livellamento del piano viario o del piazzale;

b) il ricarico con inerti;

c) la risagomatura delle fossette laterali;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808024
Art. 72 - (Tutela della viabilità agro-silvo-pastorale)

1. Nell’esecuzione delle attività selvicolturali e nel transito si devono evitare danni alla viabilità agro-silvo-pastorale permanente, sia al fondo stradale che alle opere accessorie di sostegno o di regima

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808025
CAPO II - Sistemi di esbosco aerei


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808026
Art. 73 - (Gru a cavo)

1. Per l'installazione di gru a cavo si osservano le disposizioni di cui agli articoli 6, 7, 8, 9 e 11 relative ai tagli colturali e alle altre attività selvicolturali. E' necessario, in ogni caso, ottenere il consenso dei proprietari dei fondi interessati, indicare il tracciato, le caratteristiche e la durata dell'impianto. N20

2.N29

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808027
Art. 74 - (Fili a sbalzo)

1. Per l'installazione di linee monofuni a gravità, dette palorci o fili a sbalzo, si osservano le disposizioni di cui agli articoli 6, 7, 8, 9 e 11 relative ai tagli colturali e alle altre attività selvicolturali. E' necessario, in ogni caso, indicare il tracciato, le caratteristiche e la durata dell'impianto. N20

2. N30

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808028
CAPO III - Altre norme


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808029
Art. 75 - (Esecuzione dei tagli nei boschi pubblici)

1. Nel caso di utilizzazioni effettuate da enti pubblici o comunque interessanti proprietà pubbliche, la direzione delle operazioni di taglio deve essere effettuata da parte di un dottore forestale o agronomo che provvede alla stesura dei seguenti documenti:

a) verbale di consegna;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808030
Art. 75 bis - (Esecuzione dei tagli nei boschi gravati da uso civico)

N2

1. Per i bosc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808031
Art. 76 - (Infrastrutture forestali temporanee e sentieri)

N2

1. La realizzazione di piazzali provvisori di deposito o piste forestali è permessa, previa comunicazione all’ente forestale, salvo quanto disposto al comma 4; tali infrastrutture devono:

a) avere durata massima di “ventiquattro” N2 mesi;

b) avere fondo naturale;

c) comportare movimenti di terra non superiori a cento metri cubi per singolo tracciato e per singolo piazzale di deposito. N2

La comuni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808032
Art. 77 - (Altre norme di salvaguardia idrogeologica)

1. Sono vietati lo scarico e il deposito di terra, inerti e materiali lapidei nelle aree soggette a vincolo idrogeologico e nei boschi, fatti salvi:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808033
Art. 78 - (Movimenti di terra per linee e condotte aeree o interrate)

1. Nei boschi e nelle zone soggette a vincolo idrogeologico, sono ammessi interventi di manutenzione di linee o condotte aeree o interrate. Tali interventi, che non possono comportare scavi di durata superiore a trenta giorni e volume superiore a dieci metri cubi, devono essere

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808034
Art. 79 - (Entrata in vigore e disposizioni finali)

1. Il presente regolamento entra in vigore il 15 settembre 2007.

2. A far data dall’entrata in vigore del presente regolamento sono abrogati, “ai sensi dell’articolo 44 della l.r. 31/2008”:N2

a) la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808035
ALLEGATI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808036
Allegato A - Definizioni

- Alneti: formazioni arboree o arbustive di ontano (genere Alnus)

- Andana: accumulo di ramaglia e cimali in forma lineare.

- Arbusteto: soprassuolo costituito da arbusti.N15

- Arbusto: pianta caratterizzata dalla presenza di un fusto legnoso, che la differenzia dalle piante erbacee, dalle dimensioni ridotte rispetto ad un albero (a maturità, in condizioni ambientali ottimali, raggiungono un’altezza di almeno un metro e mezzo e non superano normalmente un’altezza di otto metri) e dal portamento normalmente policormico. Sono arbusti i biancospini, i cornioli, la fusaggine, i ginepri, le ginestre, il nocciolo, l’ontano verde, il pero corvino, il pino mugo arbustivo (var. rostrata), le rose selvatiche, i sambuchi, la sanguinella, i viburni ecc.. Non sono considerati arbusti i rovi (genere Rubus).

- Capitozzatura: taglio del fusto ad una altezza superiore a un metro e mezzo.

- Castagneto da frutto: soprassuolo costituito totalmente o in prevalenza (almeno il 90 per cento dei soggetti arborei adulti) da piante di castagno, perlopiù innestate, finalizzato alla produzione di frutto (castagne), come da d.g.r. 2024/2006; i castagneti da frutto sono considerati in attività quando il soprassuolo è soggetto a periodica manutenzione, in particolare mediante ripuliture periodiche del sottobosco e potature degli alberi.

- Ceduazione semplice: forma di taglio a raso per i cedui che utilizza (asporta) tutta la biomassa legnosa presente nel bosco ceduo.

- Ceduazione semplice matricinata: taglio che utilizza (asporta) tutta la biomassa legnosa presente nel bosco ceduo, ad eccezione di un numero limitato di fusti (da seme o polloni) con funzioni di sostituzione delle ceppaie morte, di produzione di seme, di altri assortimenti (da opera) o di mantenimento delle altre funzioni del bosco.

- Ceduazione a sterzo: taglio che utilizza (asporta) ad ogni intervento solo una quota parziale di polloni di ogni ceppaia del bosco ceduo.

- Ceduo: forma di governo del soprassuolo forestale in cui almeno il 60 per cento della massa legnosa arborea epigea è costituita da ceppaie e fusti singoli ottenuti tramite rinnovazione per via vegetativa (polloni).

- Ceduo invecchiato: bosco ceduo lasciato invecchiare per almeno quaranta anni senza alcun intervento colturale.

- Ceduo sotto fustaia: soprassuolo forestale costituito da una o più specie governate a fustaia e da una o più specie, differenti dalle precedenti, governate a ceduo..

- Cespuglieto: soprassuolo costituito da “cespugli” N2, non rientrante nella classificazione di bosco.

- Cespuglio: pianta caratterizzata dalla presenza di un fusto legnoso, che la differenzia dalle piante erbacee, dalle dimensioni ridotte rispetto ad un albero e un arbusto (a maturità, in condizioni ambientali ottimali, non superano normalmente un’altezza di almeno un metro e mezzo) e dal portamento normalmente policormico. Sono cespugli i rovi.

- Concentramento: operazione iniziale dell’esbosco, consistente ne

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37323 4808037
Allegato B - Allegato C - Omissis




IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Fisco e Previdenza
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Prevenzione Incendi
  • Pubblica Amministrazione
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Impiantistica
  • Professioni
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agricoltura e Foreste
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Servizi pubblici locali
  • Rifiuti
  • Beni culturali e paesaggio
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Difesa suolo
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Tracciabilità
  • Compravendita e locazione
  • Calamità/Terremoti
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Appalti e contratti pubblici
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica

Tutti i termini prorogati dal decreto-legge «Milleproroghe» 192/2014 (L. 11/2015)

Libretto di centrale impianti termici; Smaltimento rifiuti in discarica; SISTRI; Gestione dei rifiuti in Campania; Anticipazione prezzo nei lavori pubblici; Centrali uniche di committenza; Qualificazione contraente generale; Appaltabilità e cantierabilità grandi opere; Messa in sicurezza edifici scolastici; Interventi per il dissesto idrogeologico; Antincendio strutture ricettive; Antincendio nuove attività esistenti; Zone a burocrazia zero; Impianti a fonti rinnovabili e Conto energia in zone terremotate; Macchine agricole; Contribuenti minimi; Locazione immobili pubblici; Sfratti esecutivi; Processo amministrativo digitale; Affidamento servizio distribuzione gas; Accise sul combustibile impiegato per la cogenerazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Finanza pubblica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Provvidenze
  • Beni culturali e paesaggio

Piemonte: valorizzazione dei siti inseriti nella lista del patrimonio mondiale Unesco

La Regione investe 4,2 milioni di euro per sostenere e valorizzare i siti piemontesi classificati dall'Unesco come Patrimonio mondiale dell'Umanità. Le risorse derivano dal Fondo europeo di sviluppo regionale e consentiranno interventi di recupero, restauro, ristrutturazione e rifunzionalizzazione di beni culturali con sovvenzioni a fondo perduto nella misura massima dell'80% dell'investimento complessivo. Ne sono beneficiari gli enti locali e i consorzi pubblici.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Beni culturali e paesaggio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Le norme per la tutela degli alberi monumentali

Premessa, normativa di riferimento; Le previsioni dell’art. 7 della L. 10/2013 in tema di alberi monumentali; Il decreto attuativo 23/10/2014; Definizione di “albero monumentale” ed ulteriori criteri; Misure di tutela; Istituzione dell’elenco e modalità per la composizione e la tenuta; Approvazione del primo elenco degli alberi monumentali d’Italia e suo aggiornamento; Tutela dei boschi vetusti.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia e immobili

Manufatti leggeri, anche prefabbricati, temporanei, contingenti o precari: regime e titolo edilizio per la realizzazione

MANUFATTI LEGGERI E/O PREFABBRICATI (Interventi soggetti alla richiesta di Permesso di costruire; Interventi nell’ambito di strutture ricettive all’aperto; Strutture ricettive all’aperto - Disciplina anteriore al 02/02/2016) - MANUFATTI TEMPORANEI, CONTINGENTI O PRECARI (Distinzione tra manufatti realizzabili liberamente e richiedenti Permesso di costruire; Caratteristiche dalle quali desumere la precarietà e temporaneità del manufatto; Strutture destinate all’esercizio di attività di somministrazione) - TABELLA RIASSUNTIVA - RASSEGNA DI CASI GIURISPRUDENZIALI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Beni culturali e paesaggio
  • Appalti e contratti pubblici
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

I lavori pubblici su beni culturali

Approfondimento a seguito del D.M. 22/08/2017, n. 154, previsto dall’art. 146, comma 4, del D. Leg.vo 50/2016, relativo agli appalti pubblici di lavori riguardanti i beni culturali tutelati. Normativa di riferimento; Entrata in vigore del D.M. 154/2017 e abrogazioni; Qualificazione soggetti esecutori; Progettazione e direzione lavori; Dettaglio elaborati progettuali; Progettazione semplificata per lavori di manutenzione; Verifica dei progetti; Affidamento; Somma urgenza; Esecuzione e collaudo; Varianti; Contratti di sponsorizzazione.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Beni culturali e paesaggio

Grande Progetto Pompei, termine attività dell’Unità Grande Pompei

  • Finanza pubblica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Provvidenze

Bolzano: contributi per la rimozione e lo smaltimento di amianto dagli edifici a uso abitativo

  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica

Campania: incentivi per interventi di bonifica di materiali contenenti amianto triennio 2018-2020 - Anno 2020

  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Finanza pubblica
  • Amianto - Dismissione e bonifica

Campania: incentivi per interventi di bonifica di materiali contenenti amianto triennio 2018-2020 - Anno 2019

  • Indici, tassi e costi di costruzione
  • Urbanistica
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Titoli abilitativi
  • Costi di costruzione
  • Aree rurali
  • Agricoltura e Foreste
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive

Trento: obbligo di adeguamento dei Comuni al Regolamento urbanistico-edilizio provinciale

02/02/2018

04/10/2018

01/10/2018

21/09/2018