FAST FIND: AR1376

Procedure per la costruzione e l’ammodernamento di impianti sportivi

A cura di:
Alfonso Mancini

BR 26-27 prodotti non contenitori

In questo articolo è illustrata la procedura delineata dall’art. 1, commi 304 e 305, della L. 147/2013 per la realizzazione e l’ammodernamento degli impianti sportivi, dopo le ulteriori semplificazioni introdotte dall’art. 62 del D.L. 50/2017 (convertito in legge dalla L. 96/2017).

L’art. 1 della L. 27/12/2013, n. 147, disciplina ai commi 304 e 305, una procedura per la realizzazione e l’ammodernamento degli impianti sportivi, nonché per assicurare l’equilibrio economico e finanziario degli interventi anche sulla scorta di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di finanza di progetto (c.d. “legge stadi”).
Sull’argomento è in seguito intervenuto anche l’art. 62 del D.L. 24/04/2017, n. 50 (convertito in legge dalla L. 21/06/2017, n. 96), che ha dettato ulteriori norme di semplificazione ed accelerazione dei procedimenti.
Le finalità perseguite dalle norme in esame sono essenzialmente quelle di favorire l’ammodernamento o la costruzione di impianti sportivi, con particolare riguardo alla sicurezza degli impianti e degli spettatori, attraverso:
-la semplificazione delle procedure amministrative;
- la previsione di modalità innovative di finanziamento;
- il più efficace utilizzo, per gli impianti omologati per un numero di posti pari o superiore a 500 al coperto o a 2.000 allo scoperto, delle risorse del “Fondo di garanzia per i mutui relativi alla costruzione, all’ampliamento, all’attrezzatura, al miglioramento o all’acquisto di impianti sportivi” istituito dall’art. 90, comma 12, della L. 289/2002 e rifinanziato dal comma 303 dell’art. 1 della citata L. 147/2013.
Di seguito si illustrano le varie fasi in cui è articolata la procedura, a seguito delle modifiche introdotte dall’art. 62 del D.L. 50/2017, con la precisazione che, in relazione alla tipologia e alla dimensione dell’impianto, resta salvo l’eventuale regime di maggiore semplificazione previsto dalla normativa vigente (art. 1, comma 304, lettera e), della L. 147/2013).

 


Per leggere il contributo completo scarica la versione in PDF (riservato agli Abbonati).
  • Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo.
  • Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2014).
Condividi

Commenta

Per commentare è necessario eseguire il log in .
Se non sei ancora registrato, clicca qui

Risorse