FAST FIND : NR37093

Deliberaz. G.R. Veneto 30/12/2016, n. 2301

Approvazione dello schema di convenzione per i servizi di progettazione. L.R. 27/2003, art. 56 - D.G.R. n. 839 del 29/06/2015.
Scarica il pdf completo
3454308 4170311
Testo del provvedimento


Con D.G.R. n. 839 del 29 giugno 2015, la Giunta regionale ha approvato il Piano di rafforzamento amministrativo (PRA).

Le misure previste nel Piano sono finalizzate a sostenere la programmazione e l'attuazione degli interventi dei Programmi Operativi relativi alla Programmazione comunitaria 2014-2020, esplicitando come l'Amministrazione regionale si organizza per la gestione e come si impegna per migliorare la propria performance, così da assicurare un'esecuzione efficiente, efficace e trasparente.

Il tema è quello del rafforzamento della capacità istituzionale delle autorità pubbliche, oggetto di precisi obblighi assunti con l'accordo di partenariato Italia 2014-2020, adottato il 29 ottobre 2014 in attuazione di quanto previsto dal Regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013, recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, e che abroga il regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio UE.

I contenuti del Piano regionale comprendono, tra l'altro, interventi per il rafforzamento amministrativo, intesi nella triplice dimensione di semplificazione legislativa e procedurale, qualificazione e gestione del personale, implementazione delle funzioni trasversali e degli strumenti comuni con relativo cronogramma di attuazione.

Nell'ambito degli "Interventi sulle funzioni trasversali e sugli strumenti comuni", descritti al paragrafo 6.3. del PRA della Regione del Veneto, l'intervento n. 5 "Appalti pubblici", annovera la misura specifica consistente nell'adozione/revisione del "modello di convenzione tipo per i servizi di progettazione".

A tale riguardo, con riferimento ai servizi di progettazione riconducibili alla categoria dei servizi attinenti l'architettura e l'ingegneria, come noto caratterizzati da un elevato grado di complessità e tecnicità e disciplinati da norme speciali distinte da quelle generali applicabili agli appalti di servizi, si è ravvisata l'esigenza di elaborare un siffatto modello di convenzione per favorire la promozione di buone prassi, semplificare e migliorare la qualità e la trasparenza delle procedure di affidamento e assicurare omogeneità di comportamento da parte delle stazioni appaltanti.

Benché destinato in special modo alle amministrazioni che realizzano interventi cofinanziati con fondi europei, il documento tipo in esame può in tal senso rappresentare un efficace strumento di ausilio anche per gli affidamenti disposti dagli uffici dell'Amministrazione regionale e dagli altri soggetti che realizzano lavori di competenza e di interesse regionale.

Simile attività di supporto alle stazioni appaltanti del territorio che realizzano lavori pubblici di interesse regionale trova infatti fondamento nell'art. 56, comma 1, lett. b), della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3454308 4170312
Allegato A - Schema tipo di convenzione per l’affidamento di incarico professionale

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

Tutti i termini prorogati dal decreto-legge «Milleproroghe» 192/2014 (L. 11/2015)

Libretto di centrale impianti termici; Smaltimento rifiuti in discarica; SISTRI; Gestione dei rifiuti in Campania; Anticipazione prezzo nei lavori pubblici; Centrali uniche di committenza; Qualificazione contraente generale; Appaltabilità e cantierabilità grandi opere; Messa in sicurezza edifici scolastici; Interventi per il dissesto idrogeologico; Antincendio strutture ricettive; Antincendio nuove attività esistenti; Zone a burocrazia zero; Impianti a fonti rinnovabili e Conto energia in zone terremotate; Macchine agricole; Contribuenti minimi; Locazione immobili pubblici; Sfratti esecutivi; Processo amministrativo digitale; Affidamento servizio distribuzione gas; Accise sul combustibile impiegato per la cogenerazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis

Progettazione, Pagamenti, Avvalimento: le novità per gli appalti nella Legge europea 2013-bis (L. 161/2014)

Il divieto di affidamento dei lavori ai progettisti non si applica se dimostrano di non trarne vantaggio; Rimosso il divieto di avvalimento plurimo per la stessa categoria; applicabili le norme del D. Leg.vo 231/2002 sui ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali anche al settore degli appalti pubblici, compresi i lavori.
A cura di:
  • Maria Francesca Mattei

Appalti e giovani professionisti: rileva la data di pubblicazione del bando

Il Consiglio di Stato chiarisce che nelle gare pubbliche per l’affidamento di incarichi di progettazione la verifica sui cinque anni di abilitazione del giovane professionista va fatta rispetto alla data di pubblicazione del bando e non alla scadenza del termine di presentazione delle offerte.
A cura di:
  • Anna Petricca

Giovane professionista associato ad un raggruppamento e requisiti (TAR Calabria 268/2013)

Il Tar Calabria con decisione dell’8 maggio 2013, n. 268 si pronuncia in materia di gare e requisiti dei progettisti.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

Decreto-Legge sulle liberalizzazioni e la crescita economica: panoramica delle novità

In attesa della conversione in legge del D.L. 1/2012 (cosiddetto decreto «cresci Italia» o «decreto liberalizzazioni»), presentiamo una panoramica sintetica ma completa delle numerose novità introdotte dal provvedimento. Si segnalano in particolare le norme sulle tariffe professionali e sul tirocinio, sulla tutela della concorrenza nel mercato delle professioni, sulle infrastrutture e le opere pubbliche, sul regime fiscale delle immobiliari che operano nel campo dell’housing sociale e sugli impianti fotovoltaici in aree agricole.
A cura di:
  • Dino de Paolis