FAST FIND : AR1330

Ultimo aggiornamento
17/04/2018

Le commissioni giudicatrici nelle gare pubbliche, disciplina e albo dei commissari

Le commissioni giudicatrici nel codice dei contratti pubblici; Disciplina delle commissioni giudicatrici; Articolazione dell’albo e requisiti di iscrizione (con schema grafico organizzazione dell’albo e requisiti di esperienza e professionalità richiesti per l’iscrizione); Criteri per la scelta dei commissari - commissioni interne (con schema grafico criteri di scelta dei commissari e relative procedure); Cosa manca per l’operatività dell’albo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
3224101 4629628
LE COMMISSIONI GIUDICATRICI NEL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI

Nell’impostazione prevista dal D. Leg.vo 18/04/2016, n. 50, il criterio di aggiudicazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa ha portata generale, essendo l’impiego del diverso criterio del prezzo più basso limitato - secondo quanto precisa l’art. 95, comma 4 - alle seguenti ipotesi:

a) per i lavori di importo pari o inferiore a 2.000.000 Euro, quando l’affidamento dei lavori avviene con procedure ordinarie e sulla base del progetto esecutivo;

b) per i servizi e le forniture con caratteristiche standardizzate o le cui condizioni sono definite dal mercato, di qualsiasi importo;

c) per i servizi e le forniture di importo fino a 40.000 Euro;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3224101 4629629
DISCIPLINA DELLE COMMISSIONI GIUDICATRICI

Si riporta qui di seguito il testo dell’art. 77 del D. Leg.vo 50/2016 - che come detto disciplina la nomina e la composizione delle commissioni - come emergente dalle modifiche introdotte dal D. Leg.vo 19/04/2017, n. 56 (c.d. “correttivo”), corredato in nota dai chiarimenti e dalle precisazioni recate dall’ANAC nelle Linee guida (le note sono in fondo all’articolo). A seguire si riporta inoltre una sintesi delle novità sul tema introdotte dal “correttivo”.


Art. 77 - (Commissione giudicatrice)

1. Nelle procedure di aggiudicazione di contratti di appalti o di concessioni, limitatamente ai casi di aggiudicazione con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa N11la valutazione delle offerte dal punto di vista tecnico ed economico è affidata ad una commissione giudicatrice N2, composta da esperti nello specifico settore N3cui afferisce l’oggetto del contratto.

2. La commissione è costituta da un numero dispari di commissari, non superiore a cinque N4, individuato dalla stazione appaltante e può lavorare a distanza con procedure telematiche che salvaguardino la riservatezza delle comunicazioni.

3. I commissari sono scelti fra gli esperti iscritti all’Albo istituito presso l’ANAC di cui all’articolo 78 e, nel caso di procedure di aggiudicazione svolte da CONSIP S.p.a., INVITALIA Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.a. e dai soggetti aggregatori regionali di cui all’articolo 9 del decreto legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89, tra gli esperti iscritti nell’apposita sezione speciale dell’Albo, non appartenenti alla stessa stazione appaltante N5

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3224101 4629630
ARTICOLAZIONE DELL’ALBO E REQUISITI DI ISCRIZIONE

Si riporta nello schema in Figura 1 l’organizzazione dell’Albo dei componenti delle Commissioni giudicatrici definita dalle Linee guida ANAC n. 5 con i requisiti di esperienza e professionalità richiesti per l’iscrizione, rinviando per i dettagli alla lettura delle Linee guida stesse.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3224101 4629631
CRITERI PER LA SCELTA DEI COMMISSARI - COMMISSIONI INTERNE

Si riportano nello schema In Figura 2 i criteri di scelta dei commissari definiti dalle Linee guida ANAC n. 5 con le relative procedure, rinviando per i dettagli alla lettura delle Linee guida stesse.

Si tenga conto che le stazioni appaltanti possono sempre decidere di nominare componenti - diversi dal Presidente - interni alla stazione appaltante, nel rispetto dei principi di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3224101 4629632
COSA MANCA PER L’OPERATIVITà DELL’ALBO

Per la completa attuazione della disciplina in commento mancano ancora alcuni tasselli.

Con D. Min. Infrastrutture e Trasp. 12/02/2018, emanato ai sensi dell’art. 77, comma 10, del D. Leg.vo 50/2016, si è provveduto a determinare la tariffa di iscrizione all'albo dei componenti delle commissioni giudicatrici, nonché i limiti per i compensi spettanti ai singoli componenti delle commissioni. Si ricorda in proposito che i dipendenti pubblici sono gratuitamente iscritti all’albo e ad essi non spetta alcun compenso, se appartenenti alla stazione appaltante.

Successivamente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Soglie normativa comunitaria
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici
  • Avvisi e bandi di gara

Procedure di scelta del contraente e criteri di aggiudicazione nel D. Leg.vo 50/2016

In questo articolo riepiloghiamo le procedure di scelta del contraente ed i criteri di aggiudicazione contemplati dal D. Leg.vo 50/2016, e forniamo due utili tabelle riepilogative che consentono di individuare immediatamente, a seconda della tipologia contrattuale, il tipo di procedura ed il relativo criterio di aggiudicazione ammissibile. Il contributo è aggiornato con le modifiche introdotte dal D. Leg.vo 19/04/2017, n. 56 (c.d. “correttivo”).
A cura di:
  • Dino de Paolis

Linee guida ANAC n. 2 sull'offerta economicamente più vantaggiosa

Sintesi operativa dei punti principali delle Linee guida ANAC n. 2 (Delib. 1005 del 21/09/2016 - pubblicata sulla G.U. del 11/10/2016, n. 238), che forniscono indicazioni sull'applicazione del criterio di aggiudicazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Quadro normativo con rinvio ad approfondimento; criteri di valutazione; ponderazione dei punteggi; valutazione degli elementi quantitativi e criteri motivazionali; valutazione degli elementi qualitativi; formazione della graduatoria.
A cura di:
  • Maria Francesca Mattei
  • Appalti e contratti pubblici
  • Avvisi e bandi di gara
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Il DGUE (Documento di Gara Unico Europeo)

Oggetto e contenuti del DGUE; Obiettivi del DGUE; Obbligatorietà o facoltatività dl DGUE; Modello di DGUE da utilizzare; Contenuti e struttura del modello; Indicazione dei documenti da fornire già all’atto dell’indizione della procedura; Modalità di compilazione; Riutilizzo del DGUE per altre procedure; Futuri aggiornamenti.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Qualificazione esecutori lavori pubblici, SOA, avvalimento: la proposta ANAC per il decreto MIT

Sintetiche informazioni e testo della bozza di decreto attuativo dell’art. 83, comma 2 e dell’art. 84, commi 2, 8 e 12, del D. Leg.vo 50/2016, come modificati dal D. Leg.vo 56/2016 (c.d. “correttivo”), concernente il sistema unico di qualificazione degli esecutori di lavori pubblici ed i casi e le modalità di avvalimento.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Appalti e contratti pubblici

Omessa dichiarazione della condanna dell’amministratore cessato dalla carica: conseguenze

Punto della situazione dopo la sentenza della Corte di giustizia UE 20/12/2017, causa C- 178/16, secondo la quale l’omessa dichiarazione da parte dell’offerente della condanna, anche se non ancora definitiva, dell’amministratore cessato dalla carica, comporta la mancata dimostrazione della dissociazione dell’impresa dalla condotta illecita e conseguentemente l’esclusione dalla gara.
A cura di:
  • Angela Perazzolo
  • Appalti e contratti pubblici
  • Avvisi e bandi di gara
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Obbligo di compilazione del DGUE in forma elettronica in base a regole AgID

  • Avvisi e bandi di gara
  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Obbligo di compilazione del DGUE in forma elettronica

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 100 milioni di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 50 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro

17/04/2018

16/04/2018

13/04/2018