FAST FIND : AR1288

Ultimo aggiornamento
15/09/2016

T.U. Sicurezza - Sintesi operativa delle modifiche introdotte dal D. Leg.vo 159/2016 sui campi elettromagnetici

Questo articolo illustra, attraverso una sintesi completa e dettagliata, tutte le modifiche introdotte dal D. Leg.vo 159/2016 al T.U. Sicurezza (D. Leg.vo 81/2008), relativamente alla disciplina riguardante la protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a campi elettromagnetici. Ciascuna delle modifiche è evidenziata in blu per un agile riscontro delle novità intervenute.
A cura di:
  • Valentina Rampulla

PREMESSA

Nella Gazzetta Ufficiale del 18/08/2016, n. 192 è stato pubblicato il D. Leg.vo 01/08/2016, n. 159 - in vigore dal 02/09/2016 - relativo al recepimento della Direttiva 2013/35/UE, inerente le disposizioni minime di sicurezza e di salute relative all’esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti dai campi elettromagnetici. Il provvedimento dà attuazione al criterio direttivo specifico per l’esercizio della delega per il recepimento della Direttiva 2013/35/UE, il quale ha disposto l’obbligo di introdurre, ove necessario e in linea con i presupposti della Direttiva medesima, misure di protezione dei lavoratori per i valori d’azione (VA) e per i valori limite di esposizione (VLE) più rigorose rispetto alle norme minime previste dalla richiamata Direttiva.

Il D. Leg.vo 159/2016 apporta modifiche dirette al Capo IV (artt. da 206 a 212) del Titolo VIII del D. Leg.vo 81/2008 (“T.U. Sicurezza”), al fine di definire misure più specifiche per assicurare un’adeguata protezione dei lavoratori, garantendo inoltre l’efficacia delle misure di protezione dei lavoratori esposti a campi elettromagnetici attraverso l’impostazione di valori limite adeguati (indicati nell’Allegato XXXVI al D. Leg.vo 81/2008,che è stato integralmente sostituito) e fornendo ai datori di lavoro informazioni per la gestione del rischio.

Per un’analisi dettagliata e completa sui contenuti della Direttiva 2013/35/UE si rinvia all’approfondimento: “Esposizione ai campi elettromagnetici, salute e sicurezza dei lavoratori: Direttiva n. 2013/35/UE” (codice FAST FIND AR810).

Di seguito proponiamo una breve sintesi delle novità introdotte dal D. Leg.vo 159/2016 con evidenza in blu delle modifiche apportate al T.U. Sicurezza.

Dalla redazione

  • Sicurezza
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Energia e risparmio energetico

Esposizione ai campi elettromagnetici, salute e sicurezza dei lavoratori: Direttiva n. 2013/35/UE

Nuovi limiti e riduzione dei rischi legati all’esposizione dei lavoratori a campi elettromagnetici. Norme per la prevenzione e l’informazione negli ambienti di lavoro. Gli Stati membri devono recepire le misure della nuova Direttiva nei propri ordinamenti nazionali entro il 1° luglio 2016 e di conseguenza anche i termini dell’entrata in vigore delle disposizioni stabilite dal D.Leg.vo n. 81/2008 si dovranno allineare a tale data. Abrogazione della Direttiva n. 2004/40/CE.
A cura di:
  • Vincenzo Soragnese
  • Sicurezza
  • Uffici e luoghi di lavoro

Agenti cancerogeni: protezione dei lavoratori e valori limite di esposizione (Dir. UE 2017/2398)

La Direttiva (UE) 12/12/2017, n. 2017/2398 ha modificato la Direttiva 2004/37/CE sulla protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti dall’esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni durante il lavoro. Disposizioni in materia di sorveglianza sanitaria, di lavori comportanti esposizione a polvere di silice cristallina, di valori limite di esposizione.
A cura di:
  • Angela Perazzolo
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Sicurezza

INAIL BANDO ISI 2016 per ristrutturazione e modifica degli ambienti produttivi

Il bando prevede un contributo a fondo perduto pari al 65% della spesa finalizzata per progetti di ristrutturazione e modifica degli ambienti di lavoro o di revisione dei modelli organizzativi. Gli interventi possono essere ricondotti all’acquisto del singolo macchinario o ad una serie di interventi volti ad eliminare un determinato pericolo come ad esempio l'amianto dai tetti. Sono ammissibili le spese tecniche dei professionisti coinvolti nel progetto, sia a supporto dei lavori che come incaricati della perizia giurata necessaria per ottenere il contributo.
A cura di:
  • Club Mep Network
  • Sicurezza
  • Uffici e luoghi di lavoro

Valori limite di esposizione professionale ad agenti chimici (VLEP)

Elenco dei valori limite di esposizione professionale agli agenti chimici (VLEP): allegato XXXVIII al D. Leg.vo n. 81/2008, come sostituito dal D.M. 06/08/2012, e nuovo elenco dei valori indicativi di cui alla Direttiva (UE) 2017/164.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Sicurezza

La delega di funzioni nella sicurezza sul lavoro

CHE COSA È LA DELEGA DI FUNZIONI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO - REQUISITI E CONDIZIONI DELLA DELEGA DI FUNZIONI (Requisiti di forma; Requisiti di sostanza) - EFFETTI DELLA DELEGA E OBBLIGHI NON DELEGABILI (Esonero di responsabilità; Obbligo di vigilanza che permane; Funzioni non delegabili; Delega parzialmente invalida; Invalidità della delega ed esercizio di fatto) - DIFFERENZE TRA LA DELEGA ED ALTRE FATTISPECIE (Nomina di altre figure; La subdelega).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Infrastrutture e reti di energia

Efficientamento energetico e adeguamento normativo impianti di illuminazione pubblica

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Attuazione Protocollo di Kyoto
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia scolastica
  • Energia e risparmio energetico

Chiusura sportello finanziamenti agevolati efficientamento energetico edifici scolastici (D.M. 66/2015 e D.M. 40/2016)

  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Professioni

Bolzano: aggiornamento obbligatorio installatori impianti FER

  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Certificazione energetica
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Professioni

Puglia: obbligo di formazione dei certificatori energetici